Você está na página 1de 1

Annibale Barca (Cartagine, 247 a.C. Libyssa, 183 a.C.

) fu un condottiero e polit ico cartaginese, famoso per le sue vittorie durante la Seconda guerra punica. Marciando dalla Spagna, attraverso i Pirenei, la Provenza e le Alpi, scese in It alia, dove sconfisse le legioni romane in quattro battaglie principali battaglia del Ticino (218 a.C.), battaglia della Trebbia (218 a.C.), battaglia del Lago T rasimeno (217 a.C.), battaglia di Canne (216 a.C.) e in altri scontri minori. Dopo la battaglia di Canne i Romani rifiutarono lo scontro diretto e gradualment e riconquistarono i territori del sud Italia di cui avevano perso il controllo. La Seconda guerra punica termin con l'attacco romano a Cartagine, che costrinse A nnibale al ritorno in Africa nel 204 a.C. dove fu definitivamente sconfitto nell a Battaglia di Zama, nel 202 a.C. Dopo la fine della guerra, Annibale guid Cartagine per parecchi anni cercando di ripararne le devastazioni, fino a quando i Romani non lo forzarono all'esilio ne l 195 a.C. Annibale si rifugi quindi dal re seleucide Antioco III in Siria dove c ontinu a propugnare guerre contro Roma. Nel 189 a.C. Antioco III fu sconfitto dai Romani e Annibale dovette ricominciare la fuga, questa volta presso il re Prusi a I in Bitinia. Quando i Romani chiesero a Prusia la sua consegna, Annibale pref er suicidarsi; era il 183 a.C. Annibale considerato uno dei pi grandi generali della storia[2]. Polibio, suo con temporaneo, lo paragonava a Publio Cornelio Scipione Africano[3]; altri lo hanno accostato ad Alessandro Magno, Giulio Cesare e Napoleone[4].