Você está na página 1de 2

“ a proposito di dizione ”

1
“ a proposito di dizione….. “

Signori e signore : ………vi presento : le pecore.


(imitando la pecora a quattro zampe)
Mmeeeeee………mmeeeeeee.
(rialzarsi )
Così, fanno le pecore……… che girovagano.
Mangiando di tutto.
Ma sono belle……..molto belle.
Una volta …..facevano anche latte.
Abbondante! ……Da sole ! Ora , ….. non più. Sono smunte.
Non fanno nemmeno più lana !
Forse sotto la pelle…..ancora qualche osso.
(rifare la pecora più smagrita)
... Mmeeeeee………mmeeeeeee.
Così, si illude di dire… una pecora che vaga.
Neanche sapendo di esserlo.
Crede di essere bella, … almeno per chi non sa guardarla.
Ha bisogno delle amiche!
Che credono anch'esse….di esserlo.
... Brucano…….Orribilmente.
Sono timide, paurose, e senza alcuna iniziativa.
Continuamente pronte … ad aggregarsi inutilmente.
A seguire i comportamenti ed i percorsi casuali del gregge.
... Il colore ? Nere! Come la vergogna. Come il disonore.
Un obbrobrio.
Governate da cani di cani padroni che le tengono inanellate
con scaltrezza! ... E naturalezza……Con semplicità.
Se una pecora soffre, se una pecore muore : può accadere.
Non c'è aiuto, per lei.
Si va avanti………Niente , cambia.
Fortunatamente non hanno il dono della parola.
Sono subito giovani. E subito vecchie.
Finiranno per mangiare quello che stanno cacando.
E per bere quello che pisciano!
Per fare indigestione … di se stesse.