Você está na página 1de 4

LETTERA ALLE FAMIGLIE

D E L L U N I T A P A S T O R A L E D I

CAPEZZANO P.re - MONTEGGIORI - S. LUCIA


Via Sarzanese 147 - Tel. 0584 914007 - 347 64 66 961 e-mail: parrocchia.capezzano@alice.it

Visitateci sul Sito Internet: chiesacapezzano.org

N 575

21 OTTOBRE 2012

XXIX SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO - LITURGIA DELLE ORE I SETTIMANA

UN DIO VENUTO PER SERVIRE LUOMO


I figli di Zebedeo hanno una richiesta inopportuna, essa svela nuovamente la totale incomprensione con il Maestro. Lui ha appena concluso il terzo annuncio della passione, il pi cruento e dettagliato. E loro cosa chiedono, qual il loro desiderio? Un posto d'onore, di potere, di comando. No, non hanno capito. Ges non si scandalizza di Giacomo e Giovanni, non riprende i compagni indignati, ma riparte da capo, insegna, spiega. Ancora. Quanto abbiamo bisogno anche noi di lasciarci modellare il cuore dalle sue parole! Oggi Ges ci invita ad aprire bene le orecchie, a lasciarci leggere e ribaltare da questa Parola. Ges molto chiaro: seguire lui comporta un radicale capovolgimento della logica del mondo: "tra di voi non cos". Chi vuol essere grande si deve fare servitore, chi vuol essere il primo si deve fare schiavo di tutti. Mi piace sottolineare che questo programma di vita che, prima di essere quello del discepolo, quello di Ges. Se mi faccio servo o schiavo non per umiliarmi o perch non valgo nulla, ma perch Ges ha scelto quel posto per rivelarmi il Volto del Padre e se pure io voglio vedere come lui vede, devo andare proprio l. Mettermi all'ultimo posto per stare con Ges, per vedere le cose come le vede lui, per imparare a servire Dio nei fratelli, e non solo a servirmi di loro. Il radicale capovolgimento proposto da Ges per tutti. Nessuno pu dire: io non ho potere, non ho mai comandato in vita mia e quindi sono a posto, questa Parola non per me Pensa a quanto potere ha un muso lungo con tua moglie, una litigata con un vicino, un perdono non accolto con un amico, una discussione non chiarita con i tuoi genitori, un offesa al collega, un saluto tolto ad un parente

IL FUNAMBOLO
C'era una volta un celebre funambolo. Tutti riconoscevano la sua stupefacente abilit: nessuno ricordava di averlo mai visto vacillare o cadere. Un giorno, il circo dove il funambolo lavorava si trov in serie difficolt finanziarie. Il direttore propose al funambolo di alzare il filo e di aumentare la distanza del percorso per attirare pi gente. I lavoratori del circo avevano posto tutta la loro fiducia nel loro funambolo ed erano sicuri di ottenere un successo strepitoso. Rivolgendosi ai suoi compagni di lavoro, il funambolo chiese loro: "Siete sicuri che ci riuscir?". Tutti risposero: "Abbiamo fiducia in te e siamo assolutamente certi che ci riuscirai". L'esibizione del funambolo fu un grande successo. Ogni giorno la gente faceva la coda al botteghino del circo per assistere allo straordinario spettacolo di abilit e di coraggio. Dopo un anno di successo, il direttore volle procurare al circo una maggiore risonanza e propose al funambolo una prestazione eccezionale per attirare ancora pi gente. Propose di sistemare un cavo d'acciaio da una riva all'altra di una cascata vertiginosa e di invitare tutta la gente della regione, i giornalisti e le televisioni per quella esibizione senza precedenti. Tutti i membri del circo rinnovarono la loro fiducia al funambolo. Questi non esit e accett la sfida. Gi pronto per la pericolosissima traversata sull'esile filo, chiese ancora una volta a tutti i compagni se erano sinceri nell'affermare una fiducia illimitata in lui. "S!", gridarono tutti senza eccezione. Il funambolo part e l'impresa riusc perfettamente, con tutti gli spettatori in delirio. Improvvisamente il funambolo alz una mano e chiese di parlare. "La vostra fiducia in me grandissima", disse. "Certo", proclam uno del circo a nome di tutti. "Allora, vi voglio proporre una prodezza ancora pi straordinaria!". "Magnifico! Dicci che cos'. La nostra fiducia in te sconfinata: qualunque cosa proponi, accetteremo!".

"Propongo di camminare con una carriola su questo cavo d'acciaio e di fare il viaggio di andata e ritorno. Siccome la vostra fiducia nella mia abilit senza limiti, chiedo a uno di voi di salire sulla carriola per fare con me la traversata". Nessuno volle salire. Ges sal su una barca e i suoi discepoli lo accompagnarono. improvvisamente sul lago si scaten una grande tempesta, e le onde erano tanto alte che coprivano la barca. Ma Ges dormiva. i discepoli si avvicinarono a lui e lo svegliarono gridando: "Signore, salvaci! Stiamo per morire!".
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

L'ANNO DELLA FEDE!


Ad ogni uomo che nasce Dio affida un lume che accende nell'animo: la fede. Nessuno pu vivere, camminare, correre ed amare senza questa luce viva. Nascendo il bimbo ha fede nella mamma, ne pap. Ogni mattina ci fidiamo del lattaio, del barista, dell'avvocato e del taxista. Di Dio allora non dobbiamo fidarci? Lui che ci conosce, ama e dona la vita? Errando smarriti nei labirinti della storia questo lume acceso ci indica la via. Lungo le coste dove il mare in tempesta e la mia nave sembra naufragare, lontano ma sicuro ecco un faro di salvezza, un'ancora di speranza: la fede. A volte questa luce sembra spegnersi, resta un lumino fumigante che si dilegua. Forze avverse sembrano soffiare contro per finirlo del tutto e tu remi senza meta. E' arrivato il tempo per fare il pieno, caricare le pile, ravvivare questa fiamma. Dio l'unico da ritrovare: pi ritorni a Dio, pi all'uomo si svela il suo grande mistero. Ecco il tempo di grazia, tempo favorevole per credere ancora: l'anno della fede!

CALENDARIO DELLA SETTIMANA


DOMENICA 21 OTTOBRE SANTE MESSE: A CAPEZZANO: ORE 7 - 9 - 11 ORE 10 A SANTA LUCIA - ORE 18 A MONTEGGIORI

N. B. - Alle Sante Messe delle 9 e delle 11 sar presente il nostro Arcivescovo per il conferimento della Cresima a 50 ragazzi della nostra Comunit
MARTEDI 23 - ORE 17 - RITROVO DEL GRUPPO I
COLORI DEL CIELO COLORI DEL CIELO COLORI DEL CIELO

MERCOLEDI 24 - ORE 15 - RITROVO DEL GRUPPO I VENERDI 26 - ORE 16,30 - RITROVO DEL GRUPPO I SABATO 27 ORE 14,30 PULIZIA DELLA CHIESA ORE 16,30 CONFESSIONI ORE 18 MESSA FESTIVA

DOMENICA 28 OTTOBRE SANTE MESSE: A CAPEZZANO: ORE 7 - 9 - 11 ORE 10 A SANTA LUCIA - ORE 17 A MONTEGGIORI ORE 18,30 - INCONTRO CON IL GRUPPO FAMIGLIE
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

RITIRO SPIRITUALE P E R

T U T T I

Nei giorni 4 5 - 6 7 Novembre, ci recheremo presso le Figlie di Nostra Signora, a Marina di Massa, per un tempo di riflessione e di preghiera. Vi invito ad essere presenti numerosi. Ci ritroveremo a Marina di Massa, domenica 4 Novembre, alle ore 18. Il rientro per il pomeriggio di mercoled 7 novembre. E bene comunicare, quanto prima, la propria adesione.

NON TEMERE, CONTINUA SOLO AD AVER FEDE