Você está na página 1de 37

Aprender Italiano

LIO 1

LEZIONE 1

(letsione 1)

AS REGRAS GERAIS DA PRONNCIA LE REGOLE GENERALI DELLA PRONUNCIA (l rgole dgenerli dla pronntchia)

CI ~CE
Se pronuncia como o TCH dos gachos. ITALIANO > Exemplo: Cecit Citt Cieco PRONUNCIA (tchetchit) (tchit) (tchieco) PORTUGUS Cegueira Cidade Cego

GL
Se pronuncia como o LH em portugus. > Exemplo: Meglio Foglia Voglia (mlho) (folha) (vlha) Melhor Folha Vontade

SC
Se pronuncia como o CH ou X em portugus. > Exemplo: Sciopero Sciroppo Conscio (chpero) (chirpo) (cncho) Greve Xarope Consciente

GE - GI
Se pronuncia Dg, Dgi. > Exemplo: Gente Giovent Gioia (dgnte) (dgiovent) (dgiia) Gente Juventude Alegria

GN
Se pronuncia como o NH em portugus.

> Exemplo:

Ragno Montagna Legno

(ranho) (montanha) (lnho)

Aranha Montanha Madeira

OZ - ZZ
Se pronuncia Ds ou Ts. >Exemplo: Mezzo Nozze Mezzogiorno (mdso) (ntse) (mtso dgirno) Meio Npcias Meio-dia

CH
Se pronuncia como QUE em portugus. >Exemplo: Chimera Chi Cherubino (quimera) (qui) (querubino) Quimera Quem Querubim

QUE - QUI
Se pronuncia como ( K ). Exemplo> Questo Quindi (kusto) (kundi) Este. Esse Portanto

GH
Se pronuncia como GUE-GUI em portugus. >Exemplo: Portoghese Ghiotto (portoguese) (guito) Portugus Comilo

FIM DA LIO 1 FINE DELLA LEZIONE 1 (fine dla letsione 1)

Lio 2

Lezione 2

(letsione 2)

OS PRONOMES I PRONOMI

(i pronomi)
IO TU, LEI EGLI, LUI ESSA, LEI NOI VOI ESSI, LORO ESSE, LORO (io) (tu, li) (lhi, li) (ssa, li) (ni) (vi) (ssi, lro) Eu Tu, Voc Ele Ela Ns Vs Eles

(sse, lro) Elas

OS PRONOMES POSSESSIVOS I PRONOMI POSSESSIVI (i prnomi possessivi)

MIO MIA MIEI MIE SUO SUA SUOI SUE TUO TUA TUOI TUE LORO LORO NOSTRO NOSTRA

(mo) (ma) (mei) (me) (suo) (sua) (suoi) (se) (to) (tua) (tui) (te) (lro) (lro) (nstro) (nstra)

Meu Minha Meus Minhas Seu Sua Seus Suas Teu Tua Teus Tuas Dele, Deles Dela, Delas Nosso Nossa

NOSTRI NOSTRE VOSTRO VOSTRA VOSTRI VOSTRE

(nstri) (nstre) (vstro) (vstra) (vstri) (vstre)

Nossos Nossas Vosso Vossa Vossos Vossas

OS PRNOMES DEMONSTRATIVOS I PRONOMI DIMOSTRATIVI (i prnomi dimostrativi)

QUESTO QUESTA QUELLO QUELLA QUESTI QUESTE QUEI, QUELLI QUELLE

(kusto) (kusta) (kulo) (kula) (kusti) (kuste) (kui, kuli) (kule)

Este, Esse, Isto, Isso Esta, Essa Aquele, Aquilo Aquela Estes, Esses Estas, Essas Aqueles Aquelas

VERBO SER, ESTAR (Presente) VERBO ESSERE (verbo ssere)

IO SONO TU SEI EGLI, LUI NOI SIAMO

(o sno) (tu si) (lhi, li ) (ni simo)

Eu sou Tu s Ele Ns somos

VOI SIETE ESSI, LORO SONO

(vi siete) (ssi, lro sno)

Vs sois Eles so

VERBO ESTAR VERBO STARE (verbo istare)

IO ST TU STAI EGLI, LUI ST NOI STIAMO VOI STATE ESSI, LORO STANNO

(o st) (tu sti) (lhi, li st) (ni stimo) (vi state) (ssi, lro istno)

Eu estou Tu ests Ele est Ns estamos Vs estis Eles esto

COMPREENDER CAPIRE (capre)


IO CAPISCO TU CAPISCI EGLI, LUI CAPISCE NOI CAPIAMO VOI CAPITE ESSI, LORO CAPISCONO (o capsco) (tu capchi) (lhi, li capche) (ni capimo) (vi capte) (ssi, lro capscono) Eu compreendo Tu compreendes Ele compreende Ns compreendemos Vs compreendis) Eles compreendem)

FIM DA LIO 2 FINE DELLA LEZIONE 2 (fine dla letsione 2)

LIO 3

LEZIONE 3

(letsione 3)

OS ARTIGOS GLI ARTICOLI (lhi artcoli)


ITALIANO PRONUNCIA PORTUGUS

IL, LO LA I, GLI LE DEL, DELLO DEI, DEGLI DELLA DELLE NEL, NELLO NELLA NEI, NEGLI NELLE

(il, l) (la) (i, lhi) (l) (dl, dlo) (di, dlhi) (dla) (dle) (nl, nllo) (nla) (ni, nlhi) (nle)

O A OS AS DO DOS DA DAS NO NA NOS NAS

+ O plural italiano masculino termina sempre com a letra" I " enquanto que o feminino termina com a letra " E " em alguns casos o plural masculino passa para o feminino.

> Exemplo:

IL BRACCIO LE BRACCIA

(il brtchio) (l brtchia)

> > > >

O brao Os braos O joelho Os joelhos

IL GINOCCHIO (il dginquio) LE GINOCCHIA (l dginquia)

O ARTIGO INDEFINIDO L'ARTICOLO INDEFINITO (lartcolo indefinito)


UN, UNO UNA (un, uno) (una) Um Uma

DEI, DEGL, ALCUNI DELLE, ALCUNE

(di, dlhi, alcuni) (dle, alcune)

Uns Umas

AS ESTAES DO ANO LE STAGIONI DELL'ANNO (l stadgioni delano)


AUTUNNO ESTATE PRIMAVERA INVERNO (autuno) (estte) (primavera) (inverno) Outono Vero Primavera Inverno

OS DIAS DA SEMANA I GIORNI DELLA SETTIMANA (i dgiorni dla setimna)

LUNED MARTED MERCOLED GIOVED VENERDI SABATO DOMENICA

(luned) (marted) (mercoled) (dgioved) (venerd) (sbato) (domnica)

Segunda-feira Tera-feira Quarta-feira Quinta-feira Sexta-feira Sabado Domingo

FIM DA LIO 3 FINE DELLA LEZIONE 3 (fine dla letsione 3)

LIO 4

LEZIONE 4

(letsione 4)

OS MESES DO ANO I MESI DELL'ANNO

(i msi delno)

GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE

(dgenio) (febrio) (martso) (aprile) (mdgio) (dgiunho) (lulho) (agosto) (setembre) (tobre) (novembre) (ditchembre)

Janeiro Fevereiro Maro Abril Maio Junho Julho Agosto Setembro Outubro Novembro Dezembro

O TEMPO IL TEMPO (il tempo)


DOMANI L'ANNO L'ALTROIERI BUONA NOTTE BUONA SERA BUONGIORNO DOPODOMANI IL GIORNO IL GIORNO DEI MORTI DATA DI NASCITA LA STAGIONE L'ETERNIT (domni) (lno) (laltroiri) (buonante) (buona sra) (buon dgirno) (dpodmani) (il dgirno) (il dgirno di morti) (data di nchita) (lastadgone) (leternit) Amanh O ano Anteontem Boa noite Boa tarde, Boa noite Bom dia Depois de amanh O dia O dia dos mortos Data de nascimento A estao A eternidade

IL FUTURO, L'AVVENIRE OGGI MATTINA POMERIGGIO NOTTE MEZZORA MEZZOGIORNO MEZZANOTTE IL MESE IN QUEL GIORNO IERI LA PASQUA IL PASSATO LA SETTIMANA VENTURA L'ANNO PROSSIMO IL SECOLO IL COMPLEANNO

(il futuro, lavenre) (dgi) (matna) (pomerdgio) (nte) (medsra) (mtso dgirno) (mtsa nte) (il mse) (in quel dgirno) (ieri) (la pskua) (il passato) (la setimna ventura) (lno prximo) (il scolo) (il compleno)

O futuro Hoje Manh Tarde Noite Meia hora Meio-dia Meia-noite O ms Naquele dia Ontem A pascoa O passado A prxima semana O proximo ano O sculo O aniversrio

VERBO IR (Presente) VERBO ANDARE (verbo andre)


IO VADO TU VAI EGLI, LUI VA NOI ANDIAMO VOI ANDATE ESSI, LORO VANNO (io vdo) (tu vai) (lhi, li v) (ni andimo) (vi andate) (ssi, lro vnno) Eu vou Tu vais Ele vai Ns vamos Vs des Eles vo

VERBO TER, HAVER VERBO AVERE

(verbo avre)

IO HO TU HAI EGLI, LUI HA NOI ABBIAMO VOI AVETE ESSI, LORO HANNO

(io h) (tu hi) (lhi, li h) (ni abbimo) (vi avete) (ssi, lro hnno)

Eu tenho Tu tens Ele tem Ns temos Vs tendes Eles tm

FIM DA LIO 4 FINE DELLA LEZIONE 4 (fine dla letsione 4)

LIO 5
OS NMEROS I NUMERI (i nmeri)
ITALIANO

LEZIONE 5

(letsione 5)

PRONUNCIA

PORTUGUS

UNO DUE TR QUATTRO CINQUE SEI SETTE OTTO NOVE DIECI UNDICI

(no) (de) (tr) (kuatro) (tchnkue) (si) (sete) (to) (nove) (dietchi) (nditchi)

Um Dois Trs Quatro Cinco Seis Sete Oito Nove Dez Onze

DODICI TREDICI QUATTORDICI QUINDICI SEDICI DICIASETTE DICIOTTO DICIANOVE VENTI VENTUNO VENTI DUE TRENTA QUARANTA CINQUANTA SESSANTA SETTANTA OTTANTA NOVANTA CENTO CENTUNO CENTO DUE MILLE DUE MILLA MILIONE MILLIARDO

(dditchi) (trditchi) (kuatrditchi) (kunditchi) (sditchi) (ditchiasete) (ditcito) (ditchianove) (vnti) (ventno) (vnti de) (trnta) (quaranta) (tchnkuanta) (sessanta) (setnta) (otnta) (novnta) (tchnto) (tchentno) (tchnto de) (mle) (de mila) (milione) (milirdo)

Doze Treze Quatorze Quinze Dezesseis Dezessete Dezoito Dezenove Vinte Vinte e um Vinte e dois Trinta Quarenta Cinquenta Sessenta Setenta Oitenta Noventa Cem Cento e um Cento e dois Mil Dois mil Milho Bilho

AS CORES I COLORI (i colri)

IL GIALLO IL BLU, L'AZZURRO IL BIANCO IL GRIGIO IL ROSSO IL NERO IL VERDE LILL ROSA

(il dgilo) (il bl, latsrro) (il bianco) (il grdgio) (il rsso) (il nro) (il verde) (lil) (rosa)

O amarelo O azul O branco O cinza O vermelho O prto, Negro O verde Lils Rosa

A FAMILIA LA FAMIGLIA (LA FAMILHA)

IL PADRE LA MADRE IL FRATELLO LA SORELLA IL NONNO LA NONNA IL CUGINO LA CUGINA NIPOTE NIPOTE LO ZIO LA ZIA IL BISNONNO LA BISNONNA IL FIGLIO IL BAMBINO

(il pdre) (la mdre) (il fratlo) (la sorla) (il nnno) (la nnna) (il cudgno) (la cudgna) (nipte) (nipte) (l dso) (la dsa) (il bisnnno) (la bisnnna) (il filho) (il bambno)

O pai A me O irmo A irm O av A av O primo A prima Sobrinho(a) Neto(a) O tio A tia O bisav A bisav O filho O menino

IL BIMBO LA NUORA IL GENERO IL SUOCERO LA SUOCERA I GENITORI I PARENTI PAPP MAMMA UOMO MOGLIE MARITO SPOSA

(il bmbo) (la nura) (il dgnero) (il sutchero) (la sutchera) (i dgnitori) (i parenti) (pap) (mma) (umo) (mlhe) (marito) (ispsa)

A criana A nora O genro O sogro A sogra Os pais Os parentes Papai Mame Homem Mulher, Esposa Marido Esposa

FIM DA LIO 5 FINE DELLA LEZIONE 5 (fine dla letsione 5)

LIO 6

LEZIONE 6

(letsine 6)

LA STANZA, CAMERA DA LETTO IL LETTO LO SPECCHIO IL GUANCIALE IL MATERASSO IL LAMPO LA COPERTA IL LENZUOLO LE LENZUOLA LA FODERA

(stantsa, cmera da lto) (il lto) (lo spquio) (il guantchile) (IL matersso) (il lmpo) (la coperta) (il lentsuolo) (l lentsuola) (la fdera)

Quarto de dormir A cama O espelho O travesseiro O colcho A lmpada O cobertor O lenol Os lenois A fronha

L'ARMADIO IL CUSCINO

(larmdio) (il cuchno)

O Armrio A almofada

VERBO FALAR VERBO PARLARE (verbo parlre)

IO PARLO TU PARLI EGLI, LUI PARLA NOI PARLIAMO VOI PARLATE ESSI, LORO PARLANO

(io prlo) (tu prli) (lhi, li prla) (ni parliamo) (vi parlate) (ssi, lro parlano)

Eu falo Tu falas Ele fala Ns falamos Vs falais Eles falam

SABER SAPERE (sapre)

IO SO TU SAI EGLI, LUI SA NOI SAPIAMO VOI SAPETE ESSI, LORO SANNO

(io s) (tu si) (lhi, li s) (ni sapimo) (vi sapete) (ssi, lro sno)

Eu sei Tu sabes Ele sabe Ns sabemos Vs sabis Eles sabem

FAZER FARE (fre)

IO FACCIO TU FAI EGLI, LUI FA NOI FACCIAMO VOI FATE ESSI, LORO FANNO

(io ftchio) (tu fi) (lhi, li f) (ni fatchimo) (vi fate) (ssi, lro fno)

Eu fao Tu fazes Ele faz Ns fazemos Vs fazeis Eles fazem

DIZER DIRE (dre)

IO DICO TU DICI EGLI, LUI DICE NOI DICIAMO VOI DITE ESSI, LORO DICONO

(io dco) (tu dtchi) (lhi, li dtche) (ni ditchimo) (vi dte) (ssi, lro dcono)

Eu digo Tu dizes Ele diz Ns dizemos Vs dizis Eles dizem

FIM DA LIO 6 FINE DELLA LEZIONE 6 (fn dla letsione 6)

LIO 7

LEZIONE 7

(letsione 7)

O CORPO HUMANO IL CORPO UMANO (il crpo umano)

ITALIANO

PRONUNCIA

PORTUGUS

IL CAPO IL COLLO L'OCCHIO GLI OCCHI IL BRACCIO LE BRACCIA LA MANO LE DITA LA BOCCA LE LABBRA I CAPELLI LE GAMBE LE GINOCCHIA IL VISO LA FACCIA I PIEDI I DENTI LA LINGUA IL PETTO I SENI L'ORECCHIO LE SOPRACIGLIA L'AVAMBRACCIO LA COSTOLA IL CUORE LA PANCIA IL FEGATO LA LACRIMA I MEMBRI LE NATICHE

(il cpo) ( il clo) (l'quio) (lhi qui) (il brtchio) (l brtchia) (la mno) (l dta) (la boca) (l lbra) (i capli) (l gambe) (l dginquia) (il vso) (la ftchia) (i pidi) (i dnti) (la lingua) (il ptto) (i sni) (lorquio) (l sopratchlia) (lavambrtchio) (la cstola) (il cure) (la pntchia) (il fgato) (la lcrima) (i membri) (l ntiche)

A cabea O pescoo O olho Os olhos O brao Os braos A mo Os dedos A boca Os lbios Os cabelos As pernas Os joelhos O rosto A face Os ps Os dentes A lingua O peito Os seios A orelha As sobrancelhas O ante-brao A costela O corao A barriga O fgado A lgrima Os membros As ndegas

IL NASO IL POLSO IL SANGUE IL MENTO LA PELLE LA VENA IL POLMONE IL GOMITO IL CERVELLO LA TESTA

(il nso) (il plso) (il sange) (il mnto) (la ple) (la vna) (il polmne) ( il gmito) (il tchervlo) (la tsta)

O nariz O pulso O sangue O queixo A pele A veia O pulmo O cotovelo O crebro A testa, A cabea

A ESCOLA LA SCUOLA (la scula)


IL LIBRO LA PAGINA IL QUADERNO LA GRAMMATICA IL DIZIONARIO LA CARTA GEOGRAFICA L'INCHIOSTRO IL CALAMAIO LA PENNA LA MATITA IL QUADRO NERO LA TAVOLA LA SEDIA IL PROFESSORE L'ALLIEVO LA GOMMA (il libro) (la pdgina) (il kuadrno) (la gramtica) (il ditsionrio) (la carta dgeogrfica) (linquistro) (il calamio) (la pna) (la matta) (il quadro nro) (la tvola) (la sdia) (il professore) (lalivo) (la goma) O livro A pagina O caderno A gramatica O dicionrio O mapa A tinta O tinteiro A caneta O lpis O quadro negro A mesa A cadeira O professor O aluno A borracha

A CASA LA CASA (la casa)

LA PORTA LA FINESTRA IL SALOTTO LA STANZA, LA CAMERA LA CUCINA LA POLTRONA IL QUADRO LA TAVOLA LA SEDIA L'OROLOGIO LA STANZA DA LETTO IL LETTO IL SOFFITTO IL TETTO IL TAPPETO IL PORTA CENERE LA PARETE LO SCAFFALE LA SVEGLIA LO SPECCHIO IL BAGNO

(la porta) (la finstra) (il salto)

A porta A janela A sala

(la stantsa, la cmera) O quarto (la cutchna) (la poltrona) (il quadro) (la tvola) (la sdia) (lorolodgio) (la stantsa da lto) (il lto) (il sfto) (il tto) (il tapto) (il porta tchnere) (la parte) (loscafle) (la isvlhia) (lspquio) (il banho) A cozinha A poltrona O quadro A mesa A cadeira O relogio O quarto A cama O teto O telhado O tapete O cinzeiro A parede A estante O despertador O espelho O banheiro

FIM DA LIO 7 FINE DELLA LEZIONE 7 (fine dla letsione 7)

LIO 8

LEZIONE 8

(letsione 8)

OS VERBOS I VERBI (i verbi)


ACCONDIRE ACCRESCERE AMARE ANDARE APPESANTIRE AVERE BACIARE CADERE CAMBIARE CERCARE CHIAMARE CHIEDERE COMPERARE CONSEGNARE DECIDERE DESIDERARE DIPINGERE DISCUTERE DISPERARE DOMANDARE DOVERE FARE FERMARSI FINIRE (acondre) (acrchere) (amare) (andre) (apesantre) (avre) (batchire) (cadre) (cambire) (tchercre) (quiamre) (quidere) (comperre) (consenhre) (detchdere) (desiderre) (dipndgere) (disctere) (disperre) (domandre) (dovre) (fre) (fermrsi) (finre) Condizer Acrescentar Amar Ir Pesar Ter, Haver Beijar Cair Mudar Procurar Chamar Pedir, Perguntar Comprar Entregar Decidir Desejar Pintar Discutir Desesperar Perguntar, Pedir Dever, Ter Fazer Parar Acabar

FIRMARE FORNIRE GRIDARE GUARDARE GUADAGNARE INSISTERE LASCIARE METTERE MISURARE NASCONDERE OFFRIRE PIANGERE PIEGARE PORTARE POTERE PREGARE RASEGNARSI RICEVERE RIEMPIRE SALIRE SCADERE SCEGLIERE SCENDERE SCIUPARE SCRIVERE SEDERSI SEGARE SENTIRE SODDISFARE SPAZZARE

(firmre) (fornire) (gridre) (guardre) (guadanhre) (insstere) (lachire) (mtere) (misurre) (nascndere) (ofrre) (pindgere) (piegre) (portre) (potre) (pregre) (rasenhrsi) (ritchvere) (riempre) (salre) (scadre) (chlhere) (chndere) (chupare) (iscrvere) (sedrsi) (segre) (sentre) (sodisfre) (ispatsre)

Assinar Fornecer Gritar Olhar Ganhar Insistir Deixar Pr, Colocar Medir Esconder Oferecer Chorar Dobrar Trazer, Levar Poder Rogar, Rezar Resignar-se Receber Encher Subir Decair Escolher Descer Estragar Escrever Sentar Serrar Ouvir, Sentir Satisfazer Varrer

SPEGNERE SPENDERE SPEZZARE SPIEGARE STRINGERE SVEGLIARSI TRASCINARE TROVARE VEDERE

(ispnhere) (ispndere) (ispetsre) (ispiegre) (istrngere) (isvelhirsi) (trachinre) (trovre) (vedre)

Apagar Gastar Quebrar Explicar Apertar Acordar Arrastar Achar, Encontrar Ver

FIM DA LIO 8 FINE DELLA LEZIONE 8 (fine dla letsione 8)

LIO 9

LEZIONE 9

(letsione 9)

CONVERSAO 1 CONVERSAZIONE 1 (conversatsione) 1

-Buon Giorno ragazzi! -Buon Giorno Maestro(professore) -Chi manca oggi? -Oggi non manca nessuno. -Numero 6! -Presente. -Numero 31! -Scusa Signore, manca il numero 31. -Attenzione! contiamo, uno, due, tr

Bom Dia rapazes! Bom Dia Professor. Quem falta hoje? Hoje no falta ningum. Nmero 6! Presente. Nmero 31! Desculpe Senhor, falta o nmero 31 Ateno! contemos, um, dois, trs

-Basta! -Michele! conti dal 15 al 30. -15, 16, 17... -Salutate il Sig. Rettore. -Buon Giorno Sig. Rettore. -Buon Giorno ragazzi. -Pietro Alzati! Apri il libro sulla pagina 35. -Leggi prego! -Non leggi cos basso, leggi pi alto. -Parli alto, lentamente. distintamente. -Tu non hai una buona pronuncia! -Non hai l'accento corretto. -Continui la lettura, prego. -Basta! -Silenzio! Renato non chiaccherare Tu stai disturbando la classe. -Va bene siedeti. -Renato! esci della classe. -Carlos! Alzati e vai al quadro nero. -Cosa stai faccendo? -Vado al quadro nero. -Adesso scrivi. -Giovanni tu non sei attento, sei distratto. -Torni al tuo posto. -Cosa fai? -Torno al mio posto. -La lezione finita. -Raccoglietevi i vostri libri. -Uscite con premura. -Arrivederci professore

Basta! Miguel! conte do 15 ao 30. 15,16,17... Cumprimentem o Sr. Reitor. Bom Dia Sr. Reitor Bom Dia Rapazes Pedro Levante-se! Abra o livro na pagina 35 Leia, Por favor No leia assim baixo, leia alto. Fale alto, lentamente, distintamente. Voc no tem uma pronncia boa. No tem o acento correto. Continue a leitura, por favor. Basta! Silncio! Renato no converse Voc est perturbando a classe. Est bem sente-se. Renato! saia da classe. Carlos! levante-se e v ao quadro-negro. O que voc est fazendo? Vou ao quadro-negro. Agora escreva. Joo voc no est atento, est distraido. Volte para o seu lugar. O que voc faz? Volto ao meu lugar. A lio acabou. Recolham os seus livros. Saiam com cuidado. At logo Professor

-Arrivederci ragazzi. A domani.

At logo rapazes, At amanh.

CONVERSAO 2 CONVERSAZIONE 2 (conversatsione) 2

- Oggi dobbiamo fare un esercizio un dettato. -Avete portato le foglie di carta come vi avevo raccomandati? -Avete portato la matita? -Scrivete sopra la pagina questa parola che st scrivendo sul quadro nero. Dettato. -Preparatevi per scrivere le parole. -Sentite! Non dimenticate gli accenti. Non avevate fretta. -Francesco! Abbia premura con la tua calligrafia.

Hoje devemos fazer um exerccio um ditado. Trouxeram as folhas de papel como lhes recomendei? Trouxeram o lpis? Escrevam em cima da pgina esta palavra que estou escrevendo no quadro. Ditado. Preparem-se para escrever as palavras. Ouam! no esqueam os acentos. No tenham pressa. Francisco! tenha cuidado com a sua caligrafia Estejam atentos para no fazer rabiscos. No olhem o ditado dos seus amigos. Agora recolhamos os exerccios. Henrique! recolha os exerccios. Afonso voc no cometeu nenhum erro, tem uma bela caligrafia, ter uma boa nota. Henrique! Cometeste alguns erros, porem ters uma nota muito boa. Alberto! o teu exerccio tem muitissimos erros, e ainda est sujo, a tua caligrafia demasiada feia, ters uma nota ruim.

-Siate attenti di non fare degli scarabocchi. -Non guadate il dettato dei vostri amici. -Adesso raccogliamo gli esercizi. -Enrico! Raccogli gli esercizi.

-Afonso! Tu non hai commesso nessun errore, hai una bella calligrafia, avrai una buona nota. -Enrico! hai commesso qualche errore, per avrai una nota molto buona. -Alberto! Il tuo esercizio ha moltissimi errori, ed ancora sporco, la tua calligrafia troppo brutta, avrai una nota male.

FIM DA LIO 9 FINE DELLA LEZIONE 9 (fine dla letsione) 9

Lio 10

Lezione 10

(Letisione 10)

VERBO FALAR(Futuro) VERBO PARLARE (verbo parlre)

ITALIANO

PRONUNCIA

PORTOGHESE

IO PARLER TU PARLERAI

(o parler) (tu parleri)

Eu falarei Tu falars EleNOI PARLEREMMO (ni

EGLI, LUI PARLER (lhi, li parler) parleremo) Ns falaremos VOI PARLERETE ESSI, LORO PARLERANNO (vi parlerte) (ssi, lro parlerno)

Vs falaris Eles falaro

SABER SAPERE (sapre)


IO SAPR TU SAPRAI EGLI, LUI SAPR NOI SAPREMMO VOI SAPRETE ESSI, LORO SAPRANNO (o sapr) (tu sapri) (lhi, li sapr) (ni saprmmo) (vi saprte) (ssi, lro saprno) Eu saberei Tu sabers Ele saber Ns saberemos Vs saberis Eles sabero

DIZER

DIRE (dre)

IO DIR TU DIRAI NOI DIREMMO VOI DIRETE ESSI, LORO DIRANNO

(o dir) (tu diri) (ni dirmo) (vi dirte) (ssi, li dirno)

Eu direi T EGLI, LUI DIR Ns diremos Vs diris Eles diro (lhi, li dir) Ele dir

FAZER FARE (fre)

IO FAR TU FARAI EGLI, LUI FAR NOI FAREMMO VOI FARETE ESSI, LORO FARANNO

(o far) (tu fari) (lhi, li far) (ni farmo) (vi farete) (ssi, lro farno)

Eu farei Tu fars Ele far Ns faremos Vs faris Eles faro

COMPREENDER CAPIRE (capre)

IO CAPIR TU CAPIRAI EGLI, LUI CAPIR NOI CAPIREMMO VOI CAPIRETE ESSI, LORO CAPIRANNO

(o capir) (tu capiri) (lhi, li capir) (ni capirmo) (vi capirte) (ssi, lro capirno)

Eu compreenderei Tu compreenders Ele compreender Ns compreenderemos Vs compreenderis Eles compreendero

FIM DA LIO 10 FINE DELLA LEZIONE 10 (fne dla letsione) 10

LIO 11

LEZIONE 11

(letsione) 11

VERBO QUERER (Presente) VERBO VOLERE (verbo volre)

ITALIANO

PRONNCIA

PORTUGUS

IO VOGLIO TU VUOI EGLI, LUI VUOLE NOI VOGLIAMO VOI VOLETE ESSI, LORO VOGLIONO

(io vlho) (tu vui) (lhi, li vule) (ni volhimo) (vi volte) (ssi, lro vlhiono)

Eu quero Tu queres Ele quer Ns queremos Vs quereis Eles querem

VERBO QUERER (Futuro Pretrito)

IO VORREI TU VORRESTI EGLI, LUI VORREBBE NOI VORREBBEMO VOI VORRESTE ESSI, LORO VORREBBERO

(io vor-ri) (tu vor-rsti) (lhi, li vor-rbe) (ni vor-rebmo) (vi vor-rste) (ssi, lro vor-rbero)

Eu queria Tu querias Ele queria Ns queramos Vs quereis Eles queriam

VERBO ESTUDAR (Pretrito imperfeito) VERBO STUDIARE (verbo istudiare)

IO STUDIAVO TU STUDIAVI EGLI, LUI STUDIAVA NOI STUDIAVAMO VOI STUDIAVATE ESSI, LORO STUDIAVANO

(io istudivo) (tu istudivi) (egli, li istudiva) (ni istudiavmo) (vi istudiavte) (ssi, lro istudivano)

Eu estudava Tu estudavas Ele estudava Ns estudvamos Vs estudveis Eles estudavam

VERBO SER (P. Imperfeito) VERBO ESSERE (verbo ssere)

IO ERO TU ERI EGLI, LUI ERA NOI ERAVAMO VOI ERAVATE ESSI, LORO ERANO

(io ro) (tu ri) (lhi, li ra) (ni eravmo) (vi eravte) (ssi, lro rano)

Eu era Tu eras Ele era Ns ramos Vs reis Ns ramos

VERBO SABER VERBO SAPERE (verbo sapre)

IO SAPEVO TU SAPEVI EGLI, LUI SAPEVA NOI SAPEVAMO VOI SAPEVATE

(io sapvo) (tu sapvi) (lhi, li sapva) (ni sapevmo) (vi sapevte)

Eu sabia Tu sabias Ele sabia Ns sabamos Vs sabeis

ESSI, LORO SAPEVANO

(ssi, lro sapevno) Eles sabam

FIM DA LIO 11 FINE DELLA LEZIONE 11 (fn dla letsione) 11

LIO 12

LEZIONE 12

(letsione) 12

AS BEBIDAS - OS ALIMENTOS LE BEVANDE - GLI ALIMENTI (l bevnde - lhi alimenti)

ACQUA LATTE BIRRA VINO CIOCCOLATA T ZUPPA, MINESTRA BEVANDE MEDICINALI RISO FAGGIOLO ZUCCHERO OLIO OLIVA PATATA POMODORO CIPOLA CAROTA CECI, PISELLI

(kua) (lte) (br-ra) (vno) (tchiocolata) (t) (dspa, minstra)

gua Leite Cerveja Vinho Chocolate Ch Sopa

(bevnde meditchinli) Bebidas medicinais (rso) (fadgilo) (dsquero) (lio) (oliva) (patta) (pomodro) (tchipla) (carta) (tchtch, pisli) Arroz Feijo Aucar leo Azeitona Batata Tomate Cebola Cenoura Ervilhas

UOVO BURRO PANE INSALATA SARDINA PROSCIUTTO FORMAGGIO PASTICCIO MACCHERONE GALLETTO

(uvo) (bur-ro) (pne) (insalta) (sardina) (prochito) (formdgio) (pasttchio) (maquerne) (galto)

Ovo Manteiga Po Salada Sardinha Presunto Queijo Pastel Macarro Frango

O CORREIO LA POSTA (la psta)


LA LETTERA IL FRANCOBOLLO LA CARTA IL POSTINO LA BUSTA RACCOMANDATA CASELLA POSTALE INDIRIZZO LA RICEVUTA MITTENTE PACCO POSTALE VAGLIA POSTALE LA BILANCIA IL BOLLO L'ABBONAMENTO (la ltera) (il francoblo) (la carta) (il pstno) (la busta) (racomandta) (casla postle) (indirtso) (la ritchevuta) (mitnte) (pco postle) (vlhia postle) (la bilntchia) (il blo) (labonamnto) A carta O selo O papel O carteiro O envelope Carta registrada Caixa postal Endereo O recibo Remetente Encomenda postal Vale postal A balana O carimbo A assinatura

PRODUTOS PARA HIGIENE

PRODOTTI PER L'IGIENE (prodti per lidgine)

LA SAPONETA IL DENTIFRICIO LA SPAZZOLA LA SPAZZOLA DA DENTI IL PROFUMO IL RASOIO

(la saponta) (il dentifrtchio) (la isptsola)

O sabonete A pasta de dentes A escova

(la isptsola da denti) A escova de dentes (il profumo) (il rasio) O perfume O barbeador

AS PROFISSES I MESTIERI (i mestiri)


AVVOCATO ATTORE ATTRICE ARCHITETTO SARTO MACELLAIO BARBIERE LIBRAIO FALEGNAME FARMACISTA CAMERIERE VENDITORE INGEGNERE FRUTTIVENDOLO SARTA, CUCITRICE GIUDICE MUSICISTA (avocto) (atre) (atrtche) (arquiteto) (srto) (matchelio) (barbire) (librio) (falenhme) (farmatchista) (camerire) (venditre) (indgenhre) (frutivndolo) Advogado Ator Atriz Arquiteto Alfaiate Aougueiro Barbeiro Livreiro Carpinteiro Farmacutico Garom Vendedor Engenheiro Fruteiro

(sarta, cutchitrtche) Costureira (dgiditche) (musitchsta) Juiz Msico

FABBRO CALZOLAIO MURATORE POSTINO LATTAIO MEDICO, DOTTORE PRETE

(fbro) (caltsolio) (muratre) (postno) (latio) (mdico, dotre) (prte)

Ferreiro Sapateiro Pedreiro Carteiro Leiteiro Mdico Padre

FIM DA LIO 12 FINE DELLA LEZIONE 12 (fn dla letsione) 12

LIO 13

LEZIONE 13

(letsione) 13

A CIDADE LA CITT (la tchit)


ITALIANO PRONUNCIA PORTUGUS

DOGANA VIALE VIA, STRADA RIONE BANCA MARCIAPIEDI GRATTACIELO QUESTURA SINDACO SCUOLA FONTANA

(dogna) (vile) (va, istrada) (rine) (bnca) (martchiapiedi) (gratatchlo) (kuestra) (sndaco) (iscuola) (fontna)

Alfndega Avenida Rua Bairro Banco Calada Arranha-cu Distrito Policial Prefeito Escola Fonte, Chafariz

OSPEDALE ALBERGO CHIESA MAGAZZINO MERCATO PIAZZA SOBBORGO GIARDINO CIMITERO PALAZIO MUSEO CANCELLO UNIVERSIT CINEMA EDIFICIO STAZIONE FARMACIA QUARTIERE

(ospedle) (albrgo) (quiza) (magadsno) (mercato) (pitsa) (sobrgo) (dgiardno) (tchimitro) (paltsio) (muso) (cantchlo) (universit) (tchnema) (ediftchio) (statsine) (farmatcha) (kuartire)

Hospital Hotel Igreja Armazm, depsito Mercado Praa Subrbio Jardim Cemitrio Palcio Museu Porto Universidade Cinema Edificio Estao(TREM) Farmcia Bairro

AS ROUPAS LE VESTIMENTE (l vestimnte)


GIACCA PANTALONI MUTANDE CAMICIA CRAVATTA CALZONI SCARPA (dgica) (pantalni) (mutnde) (camtchia) (cravta) (caltsni) (iscrpa) Palet Calas Cuecas Camisa Gravata Calas, Cales Sapato

CINGHIA CIABATTA TASCA PORTAFOGLIO CAPPELLO OMBRELLO FAZZOLETTO GONNA CALZE MAGLIETTA REGGISENO VESTITO BRACCIALETTO SOTTANE OROLOGIO ROSSETTA BORSA BORSETTA REGGIPANCIA OCCHIALI PIGIAMA GUANTI

(tchnguia) (tchiabta) (tsca) (portaflho) (caplo) (ombrlo) (fatsolto) (gnna) (cltse) (malhta) (redgisno) (vestto) (bratchialto) (sotne) (oroldgio) (rossta) (brsa) (borsta) (redgipntchia) (oquili) (pidgima) (gunti)

Cinturo, Cinto Chinelo, Sapato velho Bolso Carteira Chapu Guarda-Chuva Leno Saia Meias Camiseta Suti Vestido Pulseira, bracelete Sias Relogio Batom Bolsa Bolsinha Suspensrio culos Pijama Luvas

A SALA DE JANTAR LA SALA DA PRANZO (la sala da prntso)

LA TAVOLA LA SEDIA IL PIATTO IL VASSOIO

(la tvola) (la sdia) (il pito) (il vassio)

A mesa A cadeira O prato A bandeja

IL BICCHIERE LA POSATA IL CUCCHIAIO LA FORCHETTA IL COLTELLO IL PASTO LA CENA IL PRANZO IL CAFF IL T LA BOTTIGLIA LA COLAZIONE L'ASCIUGAMANO LE STOVIGLIE

(il biquire) (la posta) (il cuquiio) (la forquta) (il coltlo) (il psto) (la tchna) (il prntso) (il caf) (il t) (la botlha) (la colatsine) (lachugamno) (l istovlhe)

O copo O talher A colher O garfo A faca A refeio A ceia O jantar, A janta O caf O ch A garrafa A refeio, comida A toalha A louaria

OS MEIOS DE TRANSPORTE I MEZZI DI TRASPORTO (i mdsi di trasprto)


LA ZATTERA LA BARCA LA MACCHINA IL TRENO L'AEREO IL CAMION L'ELICOTTERO LA BICICLETA LA NAVE (la dstera) (la barca) (la mquina) (il trno) (lareo) (il cmion) (lelictero) (la bitchiclta) (la nve) A jangada O barco O carro O trem O avio O caminho O helicptero A bicicleta O navio

FIM DA LIO 13 FINE DELLA LEZIONE 13

(fine dla letsine) 13

LIO 14

LEZIONE 14

(letsine) 14

OS PRONOMES INDEFINIDOS I PRONOMI INDEFINITI (i pronmi indefinti)

QUALCHE MOLTO MOLTI MOLTE TUTTO TUTTI TUTTE ALTRO ALTRI ALTRE POCO POCHI POCHE TANTO TANTI TANTE QUALSIASI QUALUNQUE TROPPO QUANTO QUANTI QUANTE

(kulque) (mlto) (mlti) (mlte) (tto) (tuti) (tte) (ltro) (ltri) (ltre) (pco) (pqui) (pque) (tnto) (tnti) (tnte) (kualsasi) (kualnkue) (trpo) (qunto) (qunti) (qunte)

Algum, Certo Muito Muitos Muitas Tudo, Todo Todos Todas Outro Outros Outras Pouco Poucos Poucas Tanto Tantos Tantas Qualquer Qualquer(antes do substantivo) Bastante, Muito Quanto Quantos Quantas

TALE QUALE QUALCOSA QUALCUNO NESSUNO NESSUNA NIENTE OGNI CHI PI MENO

(tle) (quale) (kualcsa) (kualcno) (nessno) (nessna) (ninte) (nhi) (qu) (pi) (mno)

Tal Qual Algo, Alguma coisa Algum Ningum Ningum(feminino) Nada Cada Quem Mais Menos

VERBO LEMBRAR (Pretrito Perfeito Composto) VERBO RICORDARE (verbo ricordre)

IO MI SONO RICORDATO TU TI SEI RICORDATO EGLI, LUI SI RICORDATO NOI CI SIAMO RICORDATI VOI VI SIETE RICORDATI LORO SI SONO RICORDATI

(o mi sno ricordto) (tu ti si ricordto) (lhi, li si ricordto) (ni tch simo ricordti) (vi vi site ricordti) (lro si sono ricordti)

Eu me tenho lembrado Tu te tens lembrado Ele se tem lembrado Ns nos temos lembrado Vs vos tendes lembrado Eles se so lembrado

PRETRITO MAIS-QUE-PERFEITO
IO MI ERO RICORDATO TU TI ERI RICORDATO EGLI, LUI SI ERA RICORDATO NOI CI ERAVAMO RICORDATI VOI VI ERAVATE RICORDATI (o mi ro ricordto) (tu ti ri ricordto) (lhi, li si ra ricordto) Eu me tinha lembrado Tu te tinhas lembrado Ele se tinha lembrado

(ni tch eravmo ricordti) Ns nos tinhmos lembrado (vi vi eravte ricordati) Vs vos tnheis lembrado

LORO SI ERANO RICORDATI

(lro si rano ricordti)

Eles se tinham lembrado

FUTURO DO PRESENTE COMPOSTO


IO MI SAR RICORDATO TU TI SARAI RICORDATO EGLI, LUI SI SAR RICORDATO NOI CI SAREMMO RICORDATI VOI VI SARETE RICORDATI LORO SI SARANNO RICORDATI (o mi sar ricordto) (tu ti sari ricordto) (lhi, li si sar ricordto) (ni tch sarmo ricordti) (vi vi sarte ricordti) (lro si sarno ricordti) Eu me terei lembrado Tu te ters lembrado Ele se ter lembrado Ns nos teremos lembrado Vs vos teris lembrado Eles se tero lembrado

FUTURO DO PRETRITO COMPOSTO

IO MI SAREI RICORDATO TU TI SARESTI RICORDATO

(o mi sari ricordto) (tu ti sarsti ricordto)

Eu me teria lembrado Tu te terias lembrado

EGLI, LUI SI SAREBBE RICORDATO (lhi,Li si sarbe ricordto) Ele si teria lembrado NOI CI SAREBBEMO RICORDATI VOI VI SARESTE RICORDATI LORO SI SAREBBERO RICORDATI (ni tch sarebmo ricordti) Ns nos teriamos lembrado (vi vi sarste ricordti) (lro si sarebro ricordti) Vs vos terias lembrado Eles se teriam lembrado

FIM DA LIO 14 FINE DELLA LEZIONE 14 (fne dla lezione) 14

Fine!!!