Você está na página 1de 3

Anatomia: studia la struttura (come sono fatti) gli organi interni di un essere vivente.

Lo studio
della forma e delle dimensioni esterne del corpo riguarda invece la morfologia.
Fisiologia: studia il funzionamento degli organi interni di un vivente.
Nei vertebrati le varie porzioni del corpo si dividono i compiti da eseguire (nutrizione, respirazione
ecc.), lavorando in modo coordinato, sotto il controllo del cervello
Le parti del corpo che svolgono le singole funzioni sono dette apparati o sistemi
Ogni funzione il risultato coordinato di funzioni pi semplici che, nell'apparato o nel sistema,
sono svolte dai vari organi
A loro volta gli organi sono formati da vari tessuti, ovvero gruppi di cellule, con forma uguale o
simile, che svolgono una stessa funzione.
SUDDIVISIONE DEL CORPO UMANO
Testa: ospita l'encefalo, i principali organi di senso e l'inizio dell'apparato digerente e di quello
respiratorio.
Collo: struttura di passaggio tra la testa ed il tronco
Tronco: parte centrale del corpo, si divide in due cavit separate dal diaframma. La cavit
superiore il torace, racchiuso dalle costole, che ospita polmoni e cuore. La cavit inferiore,
l'addome, che contiene gli organi dell'apparato digerente, dell'apparato urinario e dell'apparato
riproduttore
Arti: si dividono in arti superiori (braccia) ed arti inferiori (gambe). I primi servono per afferrare e
manipolare gli oggetti, mentre i secondi servono per camminare.
I TESSUTI DEL CORPO UMANO

TESSUTI CONNETTIVI: legano tra loro e talvolta nutrono gli altri tessuti; formano inoltre il
materiale di sostegno del corpo. Le cellule connettivali sono per lo pi immerse in una
abbondante sostanza intercellulare (sostanza fondamentale o matrice), che esse stesse
producono.
In base alla consistenza di tale sostanza possibile suddividere ulteriormente i tessuti connettivi
Il tessuto connettivo propriamente detto si divide in tre sottogruppi:
tessuto connetti vo
propri amente detto
l asso
compatto
adi poso
tessuto carti l agi neo
tessuto osseo
sangue
Tessuto adiposo: sintetizza ed immagazzina i grassi con funzione di riserva energetica. Le sue
cellule hanno un reticolo endoplasmatico liscio molto sviluppato e sono in gran parte riempite di
grasso.
I tessuti degli altri due tipi hanno la sostanza intercellulare ricca di fibre proteiche formate da
collagene ed elastina
Il collagene, resistente alla trazione, ma non elastico, abbondante nei tendini, nei legamenti e
nella pelle
Lelastina si trova negli organi che debbono dilatarsi, ad es. arterie, polmoni e pelle
Il tessuto connettivo compatto, a fibre strettamente intrecciate, diffuso ove richiesta notevole
resistenza (ad es. legamenti e tendini).
Il tessuto connettivo lasso, a fibre non strettamente intrecciate, forma la struttura di organi
interni, in cui richiesta resistenza minore.

Tessuto cartilagineo: la matrice formata da un impasto di fibre proteiche e di una sostanza
polisaccaride, che conferisce alle cartilagini resistenza ed elasticit. Vedi ad es. struttura del naso e
delle orecchie, articolazioni ossee ecc.
Tessuto osseo: forma le ossa di tutti i vertebrati; la matrice formata da fibre proteiche di
collagene e da depositi inorganici, soprattutto fosfato e carbonato di calcio.
Le ossa costruiscono il sistema scheletrico, che da forma e sostegno al corpo ed insieme ai muscoli
ne consente il movimento; le ossa sono inoltre fondamentali riserve di minerali ed ospitano il
midollo osseo, una sostanza molle che produce alcune cellule del sangue.

Sangue: tessuto circolante, con cellule sparse in un'abbondante matrice liquida. Rifornisce le
cellule del corpo di O
2
e nutrimento ed allontana la CO
2
e gli altri rifiuti. Alcune sue cellule
intervengono nella coagulazione, altre difendono lorganismo da patogeni e sostanze tossiche..


TESSUTI EPITELIALI (o epiteli): privi di sostanza intercellulare, hanno le cellule a stretto contatto
tra di loro; svolgono funzioni di protezione, assorbimento e secrezione, si dividono in due
sottogruppi
Epiteli di rivestimento: rivestono la superficie esterna del corpo e le cavit degli organi interni,
regolando gli scambi di sostanze; in alcuni casi producono secrezioni
Epiteli ghiandolari sono i costituenti fondamentali delle ghiandole, organi che producono
sostanze di vario tipo
Ghiandole esocrine riversano i loro prodotti all'esterno del corpo (ad es. sudore) o in cavit
interne comunicanti con l'esterno (ad es. ghiandole dellapparato digerente)
Ghiandole endocrine, formano il sistema endocrino e riversano i loro prodotti, (ormoni) nel
sangue. Gli ormoni, detti messaggeri chimici, esercitano su organi o tessuti specifici azioni di
stimolo o di inibizione, contribuendo, col sistema nervoso, a coordinare le attivit delle varie parti
del corpo.

TESSUTO NERVOSO: formato da cellule dette neuroni, cui si associano altre cellule meno
importanti. I neuroni sono cellule super specializzate, capaci di trasmettere a distanza stimoli di
natura elettrica.

Il tessuto nervoso forma la struttura di tutti gli organi del sistema nervoso; anche gli organi di
senso si originano da neuroni modificati