Você está na página 1de 1

29 novembre 2005

Sogno di questa notte



Ho sognato di fare un viaggio molto desiderato in america, la grandamerica, con tutto quello che pu offrire, le
sue grandi citt, opportunit infinite il top della tecnologia delleconomia dello spettacolo, il cinema, la patria del
pi! forte esercito del mondo, una na"ione che ci porta almeno idealmente nello spa"io# $er me lamerica, e
penso per molti, rappresenta clou della nostra civilt#
%rrivo a &e' (or) ed ecco che si reali""a un sogno, sono emo"ionato non ci posso credere# &on avrei mai
creduto di reali""are questesperien"a ma come prima cosa devo passare un controllo per i nuovi arrivati e
nellassurdit dei sogni io cerco di entrare in america con i documenti di una vecchia di *5 anni, io un uomo di +,
anni, ma nel controllo ce una fun"ionaria grassa svogliata che mi guarda e mi dice dove volevo andare con quei
documenti, seguono attimi di silen"io e capisco che bastano un po di soldi per comprarmi la sua integrit
professionale-questa situa"ione grottesca simboleggia la falsit corruttibile del nostro sistema., gli passo 50 euro
dal vetro che ci separa e mi da lo) per rimanere in america e torna la felicit, porto i bagagli nella stan"a
dellhotel che si trova nello stesso grattacielo dove ho fatto il controllo e che a sua volta si trova in questa strada
enorme lunghissima attorniata da grandissimi pala""i#
Scendo in strada per andare alla scoperta dellamerica e mi trovo in questo non esagerato caos di persone ed
auto che vanno e vengono mi chiedo dove posso andare, non basteranno pochi giorni per poter vedere tutto e di
certo non li voglio passare in questo pala""o# /omincio a camminare verso una "ona pi! centrale e mi rendo
conto del volume di turisti presenti, infatti, noto un gruppo dalla 0ermania che accompagna un raga""one
handicappato, subito dopo saltano fuori delle paure, ma sono in america qui sparano ogni +12 e ti scippano
sempre, devo stare attento2 /ammino un po e vedo indica"ioni della citt, controllo e dalla cartina deduco pi!
avanti, molto pi! avanti, c3 una serie di luoghi interessanti tutti molto vicini fra loro e lumore sale ancora di pi!,
penso quanto 3 bello questo momento# &oto che per arrivare li potrei sbagliare, ma tenendo sempre sulla mia
destra il fiume, arrivo lo stesso in quella "ona, vedo anche che c3 una parte vicino allacqua che non e costruita#
/ammino un po distrattamente e finisco in questa "ona, proseguo lungo lacqua e mi rendo conto che la "ona
corrisponde come nella cartina, mi giro per vedere questa "ona e sorpresa grandissima non vedo pi! la
citt#&ascosta da una lieve nebbia serale che nasconde lo sfondo sembra di essere catapultati lontano miglia e
miglia# $ercepisco qualcosa di mai provato prima il cielo 3 colorato di tantissime sfumature di rosso dovuto al
sole che sta tramontando# 4erba, capisco che cresce sen"a nessun intervento di taglio o controllo da parte di
nessuno 3 di un verde vivo mi giro vedo lacqua bellissima calma e sento il rumore di piccolissime onde che
incontrano la terra mi rigiro a vedere questo piccolo paradiso e percepisco lo spirito di tutto mi sento come in
quelle praterie dove corrono liberi i bufali#/apisco cosa provano gli indiani in un luogo dove non ce nulla
dartificiale sento il cielo la luce la terra, lacqua, laria, lerba tutto e vivo tutto ha uno spirito, poi in lontanan"a
vedo lo spirito di un indiano che corre a cavallo poi svanisce# 5entro di me esclamo6 gli indiani2 7 miei fratelli
indiani2 li sento come i miei fratelli2 /omincio a piangere per la forte emo"ione e per la triste""a di qualcosa che
non c3 pi!, mi lascio cadere a terra e mi vengono in mente, quando gli indiani cadevano uccisi e non potevano
far altro che lasciarsi andare alla terra in ununione fino al loro ultimo momento di coscien"a ed anchio mi
abbandonavo piangendo, alla nostra cara terra#