Você está na página 1de 18

Universit degli Studi di Cagliari

Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

La distillazione
V, yi
Vn
vapore

Vn-1

L, xi

acqua

V1
acqua

V0
acqua
vapore

L0

L1

Ln

Ln-1

Aumentando il numero degli stadi (n)


aumenta la purezza ottenibile

Piccole (infinitesime) quantit di vapore ottenuto in ogni stadio


Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Processo per la produzione di due composti di richiesta purezza con rispettivamente n


e m stadi (ma con numerosi prodotti intermedi e lutilizzo di un gran numero di
apparecchiature di scambio termico)
V
n

Vn-1
Vn-2

V1
V0

acqua
acqua

vapore

acqua

Ln

L1
V1

L0

Ln-1

vapore

Vm-1
Vm

Lm-2
L1

vapore

Lm-1
vapore

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Lm

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Vnyn
Vn-1
V1
V0

Vn-2

n
acqua

Ln

n-1

L2

Ln-1

L1
V1
L0

Vm-1

V2
L1

Lm-2

Vm

m-1
Lm-1
vapore

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

m
Lm xm

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

La distillazione pu essere considerata


come una serie di flash in cui il liquido
e il vapore si muovono in
controcorrente. In ogni stadio le
correnti di liquido e vapore entranti si
miscelano e le correnti uscenti possono
essere considerate allequilibrio.
Il vapore uscente dallultimo stadio
viene condensato e parzialmente
rinviato in colonna come riflusso.
Il liquido uscente dallultimo stadio
viene parzialmente vaporizzato e
rinviato in colonna.

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Determinazione del numero di stadi


Determinazione del numero di
stadi con il metodo analiticografico di McCabe-Thiele.
Si suppone che le portate di
liquido e vapore siano costanti
nella sezione di arricchimento e
in quella di esaurimento della
colonna.

F = D+B
FxF = DxD + BxW

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Equazioni per la sezione di arricchimento

Vn +1 = Ln + D
Vn +1 yn +1 = Ln xn + DxD
Ln
D
yn +1 =
xn +
xD =
Vn +1
Vn +1
Ln
D
xn +
xD
Ln + D
Ln + D
R=

R
1
yn +1 =
xn +
xD
R +1
R +1

Ln

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Nel caso di portate costanti lequazione


della sezione di arricchimento una
retta.
Passa per il punto sulla diagonale x=xD,
ha pendenza Ln/Vn+1 (R/R+1) e interseca
lasse delle ordinate nel punto xD/R+1

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Equazioni per la sezione di esaurimento

Vm +1 = Lm W
Vm +1 ym +1 = Lm xm WxW
Lm
W
ym +1 =
xm
xW
Vm +1
Vm +1
Vm +1 + W
W
ym +1 =
xm
xW
Vm +1
Vm +1
R +1
1
ym +1 =
xm xW
R
R

R = Vm / W

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Nel caso di portate costanti lequazione


della sezione di esaurimento una retta.
Passa per il punto sulla diagonale x=xW,
ha pendenza Lm/Vm+1 e interseca lasse
delle ordinate nel punto -xW/

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Stadio di alimentazione
Lo stato fisico dellalimentazione determina la relazione fra Vn e Vm cos come fra
Ln e Lm.
Lalimentazione definita attraverso il parametro q:

calorene cessario a vaporizzare 1mol alle condizioni iniziali


q=
calore latente di vaporizzazione
H VH F
q=
HV H L
q=1 liquido saturo
q=0 vapore saturo
q<0 vapore surriscaldato
q>1 liquido sottoraffreddato
Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Il parametro q pu essere anche visto


come il numero di moli di liquido saturo
prodotte per ogni mole alimentata alla
colonna:

L m = Ln + qF
Vn = Vm + (1 q) F
Lalimentazione rappresenta il punto di raccordo fra la sezione di arricchimento e di
esaurimento:

Vn y = Ln x + DxD
Vm y = Lm x WxW

(V

Vn )y = (Lm Ln )x (DxD + WxW )

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

(V
(V

Vn )y = (Lm Ln )x (DxD + WxW )

(
(
Vn )
Lm Ln )
DxD + WxW )
y=
x
F
F
F
(q 1)y = qx xF
m

Retta di alimentazione

q
xF
y=
x
q 1
q 1

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Per x=y la retta di alimentazione passa per il punto x=y=xF

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Posizione dellalimentazione

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Rapporto di riflusso
Solitamente nella distillazione di una miscela binaria, le condizioni
dellalimentazione, la composizione del distillato e del residuo sono note, occorre
determinare il numero degli stadi .
Riflusso totale
R=
La pendenza della retta di lavoro
superiore pari ad uno per cui
coincide con la diagonale.
Il numero di stadi corrispondente il
minimo possibile.

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Riflusso minimo
R=Rmin
Al diminuire del rapporto di riflusso
la retta di lavoro superiore si sposta
dalla diagonale fino a raggiungere la
curva di equilibrio.
In questa situazione il numero di stadi
corrispondenti infinito.
Al rapporto di riflusso minimo
corrisponde anche la minima quantit
di vapore in colonna e quindi la
minore dimensione del condensatore
e del ribollitore.

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Rapporto di riflusso effettivo


Nel caso di riflusso totale il numero di piatti minimo ma il diametro infinito cos
come il costo corrispondente. Nel caso in cui il riflusso sia minimo il numero di
stadi infinito e il costo corrispondente sar infinito.

Impianti Chimici a.a. 2014-2015

Universit degli Studi di Cagliari


Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali

Letture consigliate
C.J. Geankoplis Transport Processes and Deparation Process Principles 2003,
Prentice Hall
E. Sebastiani Lezioni di Impianti Chimici I 1987, Siderea
R.K.Sinnott Coulson &Richardsons Chemical Engineering Vol.6, 3 ed. 1999,
Butterworth Heinemann

Impianti Chimici a.a. 2014-2015