Você está na página 1de 6

1

Gruppi di preghiera

SCHEDA N.1

Scheda 1
Saluto e Annuncio del Tema
Luomo, ferito nella propria natura dal peccato
originale, soggetto all'errore ed incline al male
nell'esercizio della sua libert (CCC 1714).
Nel contempo con la sua ragione in grado di
conoscere la voce di Dio che lo chiama sempre ... a
fare il bene e a fuggire il male. L'esercizio della
vita morale attesta la dignit della persona (cf CCC 1706).
Esperienza Di Vita
Guida. La santit un seme di vita e di luce
deposto nell'uomo per rigenerarlo e trasfigurarlo .
Due eremiti, padre e figlio, vivono sulle montagne,
costretti a fuggire per non abiurare la propria fede.
Passano molti anni in preghiera e astinenza. Vengono
a sapere che le condizioni del paese sono cambiate e
che possono farvi ritorno. Ma appena usciti dai monti,
si accorgono con spavento che il loro sguardo
incendia e incenerisce ogni cosa.
La santit li ha resi terribili ... ( ... ). I due eremiti
rientrano all'eremo per non distruggere il mondo.
Pochi giorni dopo sentono salire dalla valle suoni e
canti. Si affacciano e avvertono anche odori di cibi e
di fiori. Decidono di uscire e questa volta il loro
sguardo mite e inoffensivo per il mondo. Vengono a
sapere che giorno di sabato. per il suo effetto
che si addolcisce l'ardore della loro santit. Il
sabato fa diventare santi gli uomini, ma ha anche il
potere di far diventare uomini i santi.

Gruppi di preghiera

SCHEDA N.1

Animatore
La vera santit non disgiunta dall'umanit. Non ci
deve stupire, perci, vedere santi che hanno limiti e
temperamenti diversi, che riflettono la nostra
quotidianit. La santit non una sacralit che
separa, acceca e annienta (G. Ravasi, Avvenire, 3 ottobre
1997)

La chiamata alla santit solo per alcuni,


per persone scelte e privilegiate?
Quali
sono
le
manifestazioni
dell'autentica santit?

CHE COSA DICE LA BIBBIA


Leggiamo: Lettera ai Galati 5,16-26
A.
Viviamo in un mondo in cui diffusa la tentazione di
autosufficienza e di assoluta libert, fino al rifiuto
di Dio. Da parte sua Dio i invita ad accettare il
Cristo portatore di pace e salvezza. E un invito a
costruire nella santit dei comportamenti la dignit
dell'uomo, libero da ogni schiavit, fino a poter dire:
Non sono pi io che vivo, ma Cristo vive in me" (Gai
2,20)
La chiamata a una vita santa presuppone
sacrifici e rinunce? Bisogna cercare le
sofferenze?
Per la santit sono indispensabili le
esperienze straordinarie come visioni,
miracoli?

Gruppi di preghiera

SCHEDA N.1

PROCLAMAZIONE DELLA PAROLA


(Ognuno, a casa, mediti i brani sottoindicati; durante l'incontro,
secondo il tempo disponibile, proclami il versetto che pi lo ha colpito)

Maria modello di accoglienza della Parola di Dio


riferitale dall'angelo Gabriele. Anche noi siamo
chiamati ad accettare il Cristo per una vita di intima
comunione con Lui.
Lc 1,26-38; Sof 3,14-19; 1 Gv 3,16-18; Ef
1,4-5
Seguire Cristo significa condividere la sua vita e il
suo destino, partecipare alla sua obbedienza libera e
amorosa alla volont del Padre.
Mc 8,34;
Eb 5,8-9;
Fil2,5-11;
Gv
15,12-17
I cristiani sono chiamati alla santit in qualsiasi stato
o condizione si trovino. San Paolo afferma: Questa
la volont di Dio, la vostra santificazione (1 Ts
4,3).
1 Cor 13,1-3; Mt 5,20-48; 2 Cor 12,2-12;
1 Ts 4,1

Gruppi di preghiera

SCHEDA N.1

ACCLAMAZIONI
Anim. Dio santo e perci si comunica all'uomo per
amore, si interessa a lui per strapparlo alla sua
impotenza, per liberarlo dalla schiavit di se stesso e
delle cose, per comunicargli la sua santit. La legge
che d agli uomini il dono di un Dio che vuole gli
uomini simili a s, liberi di compiere solo il bene.
Guida Non ruberete n userete inganno o menzogna
gli uni a danno degli altri. Non giurerete il falso
servendovi del mio nome; perch profaneresti il nome
del tuo Dio (. .. ). Non opprimerai il tuo prossimo, n
lo spoglierai di ci che suo; il salario del bracciante
al tuo servizio non resti la notte presso di te fino al
mattino dopo (Lv 19,11-13).
Tutti
Siate santi, perch io, il Signore, Dio
vostro, sono santo (Lv 19,2).
G. Non commetterete ingiustizia in giudizio; non
tratterai con parzialit il povero, n userai
preferenze verso il potente; ma giudicherai il tuo
prossimo con giustizia. Non andrai in giro a spargere
calunnie fra il popolo n coopererai alla morte del tuo
prossimo (ibidem 15-16).
T
Siate santi, perch io, il Signore, Dio vostro,
sono santo.
G
Non coverai nel tuo cuore odio contro il tuo
fratello; rimprovera apertamente il tuo prossimo,
cos non ti caricherai di un peccato per lui. Non ti
vendicherai e non serberai rancore contro i figli del

Gruppi di preghiera

SCHEDA N.1

tuo popolo, ma amerai il tuo prossimo come te stesso.


lo sono il Signore (ibidem 17-18).
T
Siate santi, perch io, il Signore, Dio vostro,
sono santo.
A Te sia gloria, o Cristo, al Padre e al Santo Spirito /
nei secoli dei secoli. Amen

TESTIMONIANZA DI VITA DI PADRE PIO

Alla luce della spiritualit francescana.


[ Molteplici sono i modi con cui il Signore chiama gli
uomini alla santit di vita per una intima unione con il
suo figlio Cristo Ges.
A.
Nazareth parla a Maria inviando l'angelo
Gabriele; a Damasco chiama Paolo con una luce dal
cielo e con un invito a non perseguitare Cristo nei
cristiani; ad Assisi chiama Francesco tramite
l'incontro con il lebbroso nel quale vede non un uomo
da isolare ma un fratello da amare e baciare. Da quel
giorno Francesco si immerse nella lettura del Vangelo
e comprese quale era la sua vocazione: conformarsi a
Cristo, fino ad essere con lui crocifisso) Tutta
l'anima di Francesco era assetata del suo Cristo;
tutto a lui dedicava, non solo il cuore, ma anche il
corpo (Il Celano, 94).

Gruppi di preghiera

SCHEDA N.1

La chiamata alla santit in san Francesco e in Padre


Pio presenta tempi e modi differenti, ma un'identica
risposta: Cristo centro della propria vita.
In entrambi i casi, la conformit a Cristo giunge fino
all'assimilazione a Lui crocifisso.

(Padre Pio, sulle orme del serafico Padre, ugualmente


mette Cristo al centro della sua vita. Se Francesco
cerca di far conoscere e amare Ges con la
predicazione, Padre Pio, non potendo viaggiare, avvia,
mediante la direzione spirituale, uno stuolo di
persone per la via della santit.
Dalle lettere emerge con chiarezza questo anelito
interiore:
Ardentemente
desidero
vederti
ascendere per tutti i gradi della perfezione
cristiana (Epistolario, III, p. 669), senza soste e senza
deviazioni; chiedere a Ges di farei santi non
superbia, n audacia, perch lo stesso che desiderare di amarlo con amore grande (Epistolario, III, p. 247).
Ai figli spirituali che si dichiarano incapaci e deboli
per un cammino di perfezione il Padre raccomanda di
abbandonarsi al Signore: Dio ci comanda di amarlo
non quanto e come egli merita (. . .) ma secondo le
nostre forze
(Epistolario, III, p. 919).)
Preghiera Universale
Intenzioni per il Papa, i sacerdoti, i chierici.
Intenzioni per i religiosi, i genitori, i lavoratori.
Padre nostro cantato e benedizione con la Bibbia.