Você está na página 1de 5

Doing Donkey Work

There are those of you


who love intellectual things
and consider yourselves superior
to lovers of more solid forms.

Remember how your brightness is borrowed


from the universal intelligence.

Your mental brilliance,


like your physical beauty,
is a thin outer layer.

Theyre not your reality.


Remember how a beautiful sweetheart
grows old and withers.

Little by little, intellect and physique


decline. There is another beauty,
a love-center with lips that taste
the living water. In that drinking
the water and the giver of water
and the drunken one are one.

This has nothing to do with clever figuring.


It has to do with service to God.
Quit talking about it!

Youre like a poet who listens


for the arrangement of rhymes,
and not to whats being said.

Reality is a rapture
that takes you out of form,
not a feeling that makes you
more fascinated with forms.

There are those who embroider the saddle


and pay little attention to their donkey.
Keep your donkey under control,
And the pack-saddle will be there.

Tend to your vital heart,


And all you worry about will be solved.

Your donkey is afraid of work.


Tie it up, and make it carry many loads
of patience and gratitude for a hundred years,
or thirty, or twenty.

Dont think to have a harvest unless you plant!


Thats the raw hoping of adolescence.
It will make you sick.

Dont say to yourself, But So-and-so found


a treasure and doesnt have to work!

That may be true, but it rarely


happens, and out of blind luck.

A treasure follows behind your doing daily work.


Dont postpone that with ifs!

If this had happened, or If I could have


Hypocrites die saying those sentences,
And such a death is the deepest grief there is.

(Mathnawi, II, 710-738)

Lamore manifesto, e lAmato nascosto; lAmico fuori


dal mondo, ma il suo fascino nel mondo.

Rinuncia a vane credenze. Gli amori provati per ci che


dotato di forma non hanno come oggetto la forma esteriore
o il volto della dama.

Oggetto dellamore non la forma, si tratti di amore per le


cose di questo mondo o per quelle dellaltro mondo.

Perch hai abandonato ci che eri stato indotto ad amare


per la la sua forma, dopo che lo spirito se ne era andato?
La sua forma c ancora; perch dunque questo rifiuto? O
innamorato, chiediti chi veramente la tua amata.

Se lamata c che i sensi percepiscono, chiunque dotato


di sensi ne sarebbe innamorato.

Poich la fedelt aumenta con lamore spirituale, come


potrebbe alterarsi la fedelt con la distruzione della forma?

Il raggio di sole ha colpito un muro; il muroha avuto una


luminosit presa a prestito.

Perch legare il tuo cuore a una zolla di terra, oh


sempliciotto? Va a cercare la fonte della luce che splende
eternamente.

Tu che sei preso dal tuo raziocinio, giudicandoti superiore


agli adoratori della forma,

sappi che la tua intelligenza un raggio dellIntelligenza


universale proiettato sulla tua percezione sensoria;
consideralo oro preso in prestito che indora il tuo rame.

Nell umanit, la belleza simile a quella doratura;


altrimenti come mai la tua amata sarebbe diventata simile
a un vechio asino?

Era come un angelo, diventata come um demone, poich


in lei la belleza era una cosa presa a prestito.

A poco a poco, Dio ritira quella bellezza; a poco a poco il


ramo diventa secco.

Va, recita: A chiunque diamo lunga vita rendiamo curvo il


corpo [Corano, 36 68]. Cerca il cuore, non attaccarti alle
ossa;

poich la bellezza del cuore bellezza duratura; le sue


labbra danno da bere lAcqua della Vita.
In verit, essa al contempo lacqua, colui che d da bere e
colui che ha bevuto: tutti i tre diventano uno quando il tuo
talismano spezzato.

Quella unit non puoi conoscerla col ragionamento. Servi


Dio ed evita frasi oziose, oh uomo senza discernimento!

Per te realt lapparenza e ci che preso a prestito; tu


godi di ci che accessorio come una rima.

La realt ci che ti aferra e ti rende indipendente dalla


forma;

la realt non ci che rende cieco e sordo e fa s che un


uomo sia ancor pi innamorato della forma.

Ci che devoluto al cieco limmaginazione che accresce


la sofferenza; la parte spirituale degli occhi il fan
[lestinzione totale in Dio, meta ultima del suf].

I ciechi sono una miniera piena delle lettere del Corano: non
vedono lasino e si aggrapano al basto.

Poich tu sei dotato di visione, rincorri lasino che fuggito


lontano da te: per quanto tempo cucirai la sella, oh
adoratore della sela?

Se c lasino, troverai certamente il basto: se hai la vita,


non ti sar difficile avere anche il pane.

Sul dorso dellasino vi sono la bottega, la richezza, l


guadagno; ma la perla del tuo cuore il capitale che
arricchisce cento colpi.

Cavalca senza sella il tuo asino, oh imprudente! Non


cavalcava cos, il Profeta?

Il Profeta cavalcava senza sella; inoltre dicono che il


Profetta viaggiava a piedi.
La tua anima carnale, quellasino, fuggita via; attaccala a
un chiodo. Per quanto tempo fuggir via dal lavoro e dalla
fatica? Per quanto tempo?

Bisogna che essa porti il fardello della pazienza e della


gratitudine, sia pure cento anni, o trenta o venti.

Nessuno gi carico porta il fardello di un altro 1; nessuno ha


mietuto prima di aver seminato.

una speranza acerba! Non mangiare ci che acerbo,


figlio mio; mangiare ci che acerbo rende gli uomini
malati.

Non dirti: Il tale ha trovato un tesoro; piacerebbe anche a


me: niente pi lavoro n bottega!

Quel ritrovamento opera della Fortuna; inoltre una cosa


rarissima; ocorre guadagnarsi da vivere finch il corpo ne
ha la capacit.

Il fatto di guadagnarsi la vita come potrebbe impedire di


trovare un tesoro? Non lasciare il lavoro; il tesoro verr
dopo il lavoro.

Fa attenzione a non essere prigionero del se... dicendo:


Se avessi fatto questo, o questaltro...,

poich il Profeta sincero proib di dire se e dichiar: Ci


causato dallipocrisia.

Giacch lipocrita morto dicendo se, e dicendo se ha


ottenuto soltanto rimorsi.