Você está na página 1de 10

Map data 2017 Google Terms of Use

Visitare Venezia in un solo giorno


Le pi importanti attrazioni durante una breve passeggiata
Piazza San Marco, Palazzo Ducale, Basilica di San Marco e Ponte di Rialto ecco le attrazioni clou per chiunque voglia
visitare Venezia per la prima volta. In genere si pu dire senza esagerazione che, a Venezia, il tempo per vedere tutte le
cose che si erano prefissate in anticipo, sempre troppo poco, dato che ci sono troppe belle piazze ed attrazioni da
scoprire. Una breve passeggiata attraverso il centro storico ed una gita in traghetto lungo il Canal Grande per vi
permetteranno almeno di poter fare una buona impressione della bellezza unica di Venezia. Lambiente particolare di
questa citt vi affasciner subito e vi far indubbiamente venire voglia di ritornare nella citt della laguna.

Visitare Venezia durante una breve passeggiata


Nonostante sia veramente difficile decidere quali delle numerose opere artistiche siano da non perdere durante una breve
passeggiata a Venezia, abbiamo cercato di compilare un itinerario che contenga tutte le pi importanti attrazioni clou di
Venezia per permettere di farvi unidea della bellezza di questa citt. Chi vorrebbe passare ancora pi tempo a Venezia
dopo questa breve passeggiata, farebbe bene ad acquistare un biglietto valido per 12 ore che gli permetter di usare i
traghetti illimitatamente per il percorso che vi consiglier ZAINOO, lacquisto di un biglietto da 12 ore sarebbe del tutto
inutile. Il percorso compilato da ZAINOO durer da 4 a 6 ore. Avrete ovviamente la possibilit di accorciare questo
percorso se per esempio deciderete di rinunciare ad una visita del Palazzo Ducale.

Dato che la maggior parte dei visitatori di Venezia arriva alla stazione ferroviaria di Santa Lucia, anche noi
inizieremo il nostro breve itinerario da qui.

Un giorno a Venezia Pagina 1 di 10


Direttamente davanti alla stazione ferroviaria troverete un approdo del traghetto. Da qui partono sia i battelli
turistici, sia i normali traghetti. Questultimi sono pi economici, ma non offrono informazioni aggiuntive e
percorrono il Canal Grande, come un normalissimo autobus, fino a Piazza San Marco. La decisione su quale
mezzo di trasporto prendere, dipender quindi dal tempo a disposizione e dal portafoglio.
Cercherete un posto in coperta per poter scattare delle belle foto. Navigando sul Canal Grande, passerete davanti
a 250 magnifici palazzi, 15 chiese ed il famoso Ponte di Rialto fino alla Piazza San Marco.
Scendendo dal traghetto, vi troverete nella Piazzetta che vi offrir una delle vedute pi caratteristiche di Venezia:
La Basilica di San Marco, il Palazzo Ducale, il Campanile e la bellissima vista della laguna.
Vi consigliamo di visitare la Basilica di San Marco ed il Palazzo Ducale o la mattina presto o nel pomeriggio per
evitare lunghe code davanti allingresso che si formano soprattutto intorno allora di pranzo.
Visitando il Palazzo Ducale, potrete farvi unidea degli appartamenti privati del doge e delle sale di rappresentanza
della repubblica ducale. Attraversando il famosissimo Ponte dei Sospiri raggiungerete il carcere, da cui evase
Casanova.
La Basilica di San Marco un esempio dellarchitettura occidentale-orientale unico in tutta lEuropa. Bastano i
grandiosi mosaici ed i pavimenti per giustificare una visita alla Basilica. Da non perdere anche il Museo
Marciano, dove potrete vedere da vicino i famosissimi cavalli in bronzo e godervi, dalla loggia, la vista su Piazza
San Marco.
Se volete fare una piccola pausa spuntino e non badate a spese, prendete posto in uno degli storici caff in Piazza
San Marco, dove potrete respirare tutta latmosfera della citt della laguna. Se invece preferite un posto pi
economico, basta che vi allontaniate un pochettino dal centro e troverete sicuramente un bar che far per voi.
Se avete abbastanza tempo a disposizione, non vi lasciate sfuggire una salita con lascensore sul Campanile. Il
panorama che vi si offrir da qui mozzafiato e vale ogni centesimo dei costi per lingresso.
La vostra passeggiata continua sotto la Torre dellOrologio lungo le Mercerie. Le Mercerie consistono in tre vie per
lo shopping e sono le pi conosciute di Venezia. Queste portano dalla Piazza San Marco fino allex quartiere
commerciale intorno al Ponte di Rialto. Qui gli amanti dello shopping troveranno tutto ci che possono desiderare
ma anche in tutte le categorie di prezzo.
Appena avrete raggiunto il Ponte di Rialto, potrete scegliere tra due percorsi per tornare nuovamente alla stazione
ferroviaria: Il percorso pi veloce quello di prendere il traghetto allapprodo di Rialto fino alla stazione. Chi invece
ha ancora un po di tempo a disposizione e vorrebbe percorrere i vicoli a piedi, dovr attraversare il Ponte di Rialto
e seguire le vie lungo i canali fino alla stazione, il tragitto impiegher tra i 30 ed i 40 minuti.
Per attraversare il Canal Grande prendete il Ponte degli Scalzi che vi porter direttamente davanti alla stazione
centrale.

Ovviamente potrete prolungare questo percorso attraverso Venezia a vostro piacimento. Su ZAINOO troverete molte altre
attrazioni come per esempio le Gallerie dellAccademia, la Chiesa San Zaccaria o il Teatro Le Fenice, che si trovano a
pochi passi dalla Piazza San Marco. Se invece avete acquistato un biglietto giornaliero per i traghetti, potrete anche
visitare le ulteriori attrazioni e le isole nella laguna di Venezia.

Tutti coloro che hanno veramente pochissimo tempo a disposizione e non vogliono fare tutto il percorso compilato a piedi,
possono anche tranquillamente prendere un traghetto per arrivare in Piazza San Marco e poi, tornando nuovamente alla
stazione con il traghetto, fermarsi alla stazione intermedia del Ponte di Rialto.

PiazzaUnSan Marco
giorno a Venezia Pagina 2 di 10
Piazza San Marco
La piazza centrale di Venezia
Gi Napoleone defin la Piazza San Marco il pi bel salotto di
ricevimento dEuropa, visto che in passato la maggior parte dei
visitatori entr a Venezia dalla parte della Piazza San Marco, a due
passi dallapprodo delle navi. Lambiente di questa sontuosa piazza
indescrivibilmente stupendo. Al suo centro, circondato da edifici
magnifici e pieni di storia come la Basilica di San Marco, il Palazzo
Ducale e le Procuratie, si erge limponente Campanile. La Basilica ed il Campanile di San Marco

La storia della Piazza San Marco molto lunga. In origine la piazza fu


attraversata da un canale ed era una zona destinata alle coltivazioni. Nel 1174 il canale venne interrato e nel 1267 la
piazza fu infine pavimentata con mattoni. Da quel momento in poi costitu il centro religioso, politico e sociale di Venezia.
Le linee di marmo bianco attraverso la piazza risalgono al XVIII secolo ed indicarono le posizioni delle bancarelle del
mercato settimanale. Oggi la Piazza San Marco sia un salotto di ricevimento sia unattrazione clou di Venezia. La
maggior parte dei visitatori di Venezia inizia o finisce qui il proprio soggiorno nella citt della laguna e si gode un caff in
uno dei tanti storici locali.

Le Procuratie e la Torre dellOrologio


La Piazza San Marco delimitata dalle Procuratie Vecchie e Nuove al nord e al sud. Esse furono lallora sede dei
procuratori che si occuparono dellamministrazione delle propriet ecclesiastiche e poi anche dellintera amministrazione
comunale. Le Procuratie Vecchie risalgono al XVI secolo. A causa dellincremento del personale allinizio del XVII secolo,
si decise di costruire le Procuratie Nuove sul lato opposto. Qui troverete anche il Museo Correr. Le due procuratie sono
collegate tramite lAla Napoleonica, che fu costruita nel 1810 su richiesta di Napoleone. La parte est della Piazza San
Marco delimitata dalla Basilica di San Marco e dal Campanile.

La chiusura della Procuratie Vecchie costituita dalla Torre dellOrologio, realizzata nel 1499 da Mauro Coducci. un
imponente torre che delimita la fine della piazza a nord. Da segnalare anche i tre famosi caff in Piazza San Marco: Il
Caff Florian, risalente al XVIII secolo, il pi antico caff in piazza; il Caff Quadri, risalente al XIX secolo ed il Caff
Lavena realizzato nello stile della doppia monarchia austro-ungarica degli Asburgo.

La Piazzetta San Marco


La Piazzetta San Marco, che si trova tra il Palazzo Ducale e la Biblioteca Nazionale, il vero e proprio salotto di
ricevimento di Venezia. Qui la maggior parte dei visitatori approd e venne accolta dai veneziani. Allinizio della Piazzetta,
fronteggianti il Bacino San Marco, si trovano due enormi colonne in granito: Le Colonne di San Marco e San Todaro. Fu il
doge Michieli a portarle dal Libano durante uno dei suoi viaggi. Originariamente erano tre le colonne, ma una cadde in
acqua durante il trasbordo dalla nave. Le colonne sono coronate dal veneziano leone di San Marco e dal Santo Todaro, l
originario patrono della citt della laguna. In passato tra le colonne furono eseguite pubbliche esecuzioni, motivo per cui
oggi nessun veneziano superstizioso le attraversa in mezzo.

La Biblioteca Nazionale Marciana, denominata anche Biblioteca di San Marco o Libreria Sansoviniana, si trova nella
Piazzetta di fronte al Palazzo Ducale. uno dei capolavori dellarchitetto Sansovino; la sua realizzazione fu portata a
termine dopo la sua morte da Vincenzo Scamozzi. Le grandiose sale sono accessibili al pubblico e custodiscono magnifici
dipinti di pittori veneziani. Ospitano, inoltre, un Museo Archeologico ed una biblioteca con oltre 750.000 libri.

Il Palazzo Ducale
Lex centro di potere di Venezia

Un giorno a Venezia Pagina 3 di 10


Sin dal popolamento delle isole intorno a Rivus Altus (Rialto), il Palazzo Ducale fu il centro di potere di Venezia. Gi nel
814 fu realizzata la prima costruzione in legno del palazzo con numerose torri di avvistamento. Poco dopo fu costruita la
prima Basilica di San Marco, la cappella palatina privata del doge. Nel XII secolo la fortezza del doge fu infine sostituita da
un edificio di rappresentazione in stile bizantino con arcate e logge. Nel XIV secolo i membri del Consiglio diventarono
cos numerosi, che manc lo spazio nel Palazzo Ducale, motivo per cui si decise di realizzare una nuova costruzione.

Gli esterni del Palazzo Ducale


Il Palazzo Ducale consiste principalmente di tre ali: lala meridionale, rivolta verso la
laguna, lala occidentale, rivolta verso la piazza e lala orientale con il Ponte dei
Sospiri, affacciata sul canale. La parte settentrionale del Palazzo Ducale limitata
dalla Basilica di San Marco. La facciata esterna si sviluppa su due livelli e consiste di
loggiati a colonnine ed archi ogivali traforati, sovrastati da un corpo a marmi intarsiati
bianco-rosa con grandi finestroni ogivali sulla facciata meridionale ed occidentale, che
viene interrotto da un balcone. Lala meridionale e la facciata meridionale
costituiscono la parte pi antica del Palazzo Ducale e furono decisive da un punto di
vista architettonico per lulteriore ampliamento. Agli angoli troverete delle statue sul
tetto e sopra il balcone. Risalgono al XIV secolo e raffigurano il leone di San Marco,
Giustizia con la spada, gli arcangeli Raffaele e Michele con Tobiolo, No cos come
Adamo ed Eva. La Porta della Carta, in stile gotico costituisce lanello di collegamento
tra il Palazzo Ducale e la Basilica di San Marco lingresso per la visita del Palazzo,
per, si trova nella parte meridionale. La Scala dei Giganti

Il cortile
Una volta passato lingresso, arriverete nel cortile interno del Palazzo Ducale. Noterete subito le due pi evidenti
attrazioni: La Scala dei Giganti, una larga scala nella parte posteriore del cortile, cos come lArco Foscari, larco trionfale
riccamente decorato al centro. La Scala dei Giganti fu progettata da Antonio Rizzo nel 1483 e fu da quel momento in poi
un luogo cruciale nellincoronazione del doge. Sullultimo gradino della scala il doge dov giurare fedelt prima di
ricevere la caratteristica corona, il Corno ducale, e le sue insigne e di poter assumere la sua carica. LArco Foscari, situato
di fronte alla Scala dei Giganti, fu anchesso progettato da Antonio Rizzo e mostra alcune delle pi belle figure dello
scultore.

Gli interni del Palazzo Ducale


Allinterno del Palazzo Ducale si trovano, a parte gli appartamenti privati del doge, sale delle riunioni, aule di
rappresentanza, camere di tortura ed il carcere; era infatti il centro di potere della repubblica e diede spazio a tutte le
faccende di stato. Dopo un incendio nel XVI secolo, le sontuose sale furono nuovamente decorate. Furono ovviamente
illustri artisti veneziani come Tintoretto, Tiziano e Paolo Veronese che parteciparono alla decorazione delle sale. Dopo
aver preso le scale a destra dallingresso, vedrete la cosiddetta Bocca di Leone, utilizzata un tempo per inserire nel foro
della bocca denunce e lettere private.

Scala dOro e Scala dellAnticollegio


La magnificamente decorata Scala dOro vi porter dalla loggia al secondo e terzo piano. La scala con le ricche
decorazioni in stucco bianco e foglia doro fu progettata nel 1538 da Sansovino e realizzata nel 1577. Da segnalare, per,
non solo la bellissima decorazione del soffitto, ma anche il pavimento. Guardando gi le scale si creer un effetto
tridimensionale. Attraverso lAtrio Quadrato e la Sala delle Quattro Porte arriverete nella Sala dellAnticollegio. I principali
dipinti in soffitto nelle sale precedenti furono realizzati da Tintoretto. Il centrale affresco sul soffitto nella Sala dell
Anticollegio opera di Veronese. Tintoretto realizz i quattro dipinti delle pareti laterali con porta.

Sala del Collegio e Sala del Senato

Un giorno a Venezia Pagina 4 di 10


La Sala del Collegio era destinata alle assemblee della repubblica. Gli affreschi sul soffitto di Paolo Veronese riflettono il
potere, lo splendore e linflusso di Venezia. Nei campi esterni dellaffresco troverete raffigurate le sette virt. Il dipinto in
parete dietro al trono ducale rappresenta il doge Sebastiano Venier che nel 1571 sconfisse i turchi durante la battaglia
navale di Lepanto. Gli affreschi sul soffitto della Sala del Senato invece sono opera di Tintoretto. Anchessi hanno come
tema la gloria, lo splendore ed il potere di Venezia. La Sala del Senato fu destinata alle assemblee dei circa 100 senatori
di Venezia che deliberarono due volte la settimana riguardo gli affari di Venezia.

Sala del Maggior Consiglio ed ambienti privati del doge


Attraverso ulteriori sale sontuosamente decorate e la Sala dellArmamento si raggiunge infine la Sala del Maggior
Consiglio. Con 54 metri di lunghezza, la sala pi grande del Palazzo Ducale e pot ospitare fino a 1.800 membri del
Maggior Consiglio. Qui furono prese tutte le decisioni pi importanti riguardanti la repubblica veneziana. Un richiamo
visivo e contemporaneamente attrazione clou della sala il dipinto di Tintoretto Paradiso, alto sette metri e largo 22
metri. La sua realizzazione fu iniziata da Paolo Veronese e, dopo la sua scomparsa, conclusa da Tintoretto in un arco di
quattro anni. Durante la sua inaugurazione, fu la pi grande tela del mondo. I 76 dipinti del doge furono realizzati da
Domenico, figlio di Jacopo Tintoretto. Il ritratto con il drappo nero raffigura il doge Marino Faliero, condannato alla
decapitazione in seguito al suo tentato colpo di stato. Infine raggiungerete gli ambienti privati del doge. Questi sono tutti
vuoti, visto che ogni doge port i suoi beni nel Palazzo Ducale e, alla fine del proprio mandato, dovette liberarli
nuovamente. Nonostante tutto, vale la pena visitarli grazie alle loro magnifiche decorazioni.

Carcere e Ponte dei Sospiri


Alla fine della vostra visita nel Palazzo Ducale raggiungerete il carcere. Poich le Prigioni Vecchie diventarono troppo
piccole, si costruirono le Prigioni Nuove nel XVI secolo, situate nella parte orientale del palazzo. Le prigioni erano
collegate sin dal 1603 tramite il Ponte dei Sospiri, rimasto conosciutissimo fino ai nostri giorni. Il nome gli fu conferito
durante il periodo del Rinascimento. Lidea, che qui i prigionieri potessero dare unultima occhiata alla laguna grazie alle
piccole finestrine, ispir linvenzione del nome. Nel 1755 a Casanova riusc in una spettacolare evasione dal carcere,
grazie allaiuto di un monaco.

CONSIGLIO: possibile assistere ad un percorso molto particolare attraverso il Palazzo Ducale, il percorso degli itinerari
segreti, solo su prenotazione con almeno due giorni di anticipo (min. persone: 2). Durante questo tour di circa 1 ore,
potrete scoprire il palazzo seguendo le vie ed i corridoi segreti della polizia statale veneziana, che us unimpressionante
sistema di itinerari segreti tra le mura del Palazzo Ducale.

Ingresso

16,00 (Il biglietto unico "I MUSEI DI PIAZZA SAN MARCO" valido per il Palazzo Ducale, Museo Correr, Museo
Archeologico Nazionale e Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana)

Orario dapertura

Luned 9:00-19:00 |
Marted 9:00-19:00 |
Mercoled 9:00-19:00 |
Gioved 9:00-19:00 |
Venerd 9:00-19:00 |
Sabato 9:00-19:00 |
Domenica 9:00-19:00 |

Riduzioni

Ragazzi dai 6-14 anni & studenti fino ai 25 anni: 8,00

Un giorno a Venezia Pagina 5 di 10


Il Campanile di San Marco
Simbolo e punto pi elevato di Venezia
Molto caratteristico e visibile gi da lontano, il Campanile di San Marco si erge sulla
famosissima Piazza San Marco. Pochi altri edifici sono cos ben radicati nellimmagine
della citt di Venezia come questo imponente campanile. Fu costruito in pi fasi tra il X
ed il XII secolo. Ricevette la sua caratteristica cuspide di forma piramidale nel XV
secolo. Cos, visibile gi da lontanissimo, Venezia diede il benvenuto alle navi in
arrivo. Quando per nel 1902 si cerc di inserire un ascensore nella cuspide,
successe una delle pi grandi disgrazie della recente storia di Venezia: Lintero
Campanile croll il 14 luglio. Riunito durgenza, il governo cittadino si decise all
unisono di far ricostruire il simbolo di Venezia esattamente secondo lantico modello.
Il 25 aprile del 1912, il giorno di San Marco, il Campanile di San Marco fu nuovamente
inaugurato in tutto il suo splendore.
Campanile di San Marco
Oggi un ascensore sale fino al piano campanario da cui si gode di una superba vista
panoramica su Venezia e la laguna circostante.

Ingresso

Orario dapertura

Luned 9:45-17:00 |
Marted 9:45-17:00 |
Mercoled 9:45-17:00 |
Gioved 9:45-17:00 |
Venerd 9:45-17:00 |
Sabato 9:45-17:00 |
Domenica 9:45-17:00 |

Basilica di San Marco


Il gioiello sacrale di Venezia
La magnifica e sontuosa Basilica di San Marco da oltre 1000 anni sorge al centro di
Venezia. La costruzione odierna il risultato di quattro chiese precedenti.
Originariamente, la ex chiesa palatina del Palazzo Ducale fu costruita a met del IX
secolo quando navigatori portarono le reliquie di San Marco a Venezia. Da quel
momento in poi, la Chiesa di San Marco guadagn sempre pi importanza e fu
incrementata ed ampliata dai dogi. Sin dal 1094 la Basilica di San Marco la chiesa
statale di Venezia e quindi la chiesa principale della citt della laguna. Ma solo nel
1807 la chiesa ricev lo statuto di cattedrale. Nel 1075 il doge Domenico Selvo
pubblic una legge secondo cui ogni navigatore, tornando a casa, era obbligato a
portare un oggetto prezioso in onore di San Marco. Questo spiega tra laltro la
sfarzosa decorazione della Basilica con vari materiali e gioielli.
La quadriglia

La facciata esterna della Basilica di San Marco

Un giorno a Venezia Pagina 6 di 10


Una volta arrivati in Piazza San Marco, vi accorgerete subito che la Basilica costituisce, insieme al Campanile, lelemento
centrale della piazza. Con le sue componenti veneziano-bizantine e le cinque cupole, la Basilica ci presenta
indubbiamente un immagine unica nellOccidente. La facciata principale caratterizzata da cinque portali a pieno sesto,
decorati con mosaici, sopra cui troneggiano i famosi cavalli in bronzo su una loggia. Nelle nicchie e negli aggetti della
facciata fu inserito del materiale di spoglio, importato dai navigatori. Le lunette dei quattro portali laterali rappresentano la
storia delle reliquie di San Marco e del loro trasferimento a Venezia. Nel portale centrale invece troneggia Ges Cristo nel
Giudizio Universale. I mosaici ad arco al piano superiore raffigurano scene dalla Passione di Cristo. Da segnalare anche i
tetrarchi, che si trovano nella facciata meridionale in direzione del Palazzo Ducale. Queste statue dei probabilmente
quattro imperatori romani furono rubate dai Veneziani da Costantinopoli.

Gli interni della Basilica di San Marco


Allinterno della Basilica verrete accolti da una grandiosa chiesa a tre navate con cinque cupole decorate con mosaici.
Una decorazione talmente pomposa e sfarzosa unica in tutta lEuropa. A parte le stupende attrazioni e gli illimitati
dettagli, ci sono soprattutto cinque cose da non perdere assolutamente e ve le segnaliamo:

I mosaici della Basilica di San Marco risalgono in gran parte al XII e al XIII secolo e coprono unincredibile superficie

totale di oltre 4.200 m2 . Alcuni mosaici furono sostituiti nel XV e XVIII secolo dai pittori veneziani Tiziano, Tintoretto,
Tiepolo e Veronese. Tutti quanti raffigurano la vita e lopera di Ges Cristo e forniscono un immagine sorprendentemente
completa della sua vita.

Per quanto il soffitto in mosaici possa essere splendente, anche il pavimento degno della vostra attenzione. Anche i

mosaici pavimentali coprono una superficie di oltre 2.000 m2 e mostrano alcuni bei motivi in prospettiva, figure di animali
ed ornamenti. Sfortunatamente molti dei mosaici sono oggi coperti da tappeti per motivi di salvaguardia.

Il tesoro parrocchiale sul lato destro custodisce soprattutto tesori artistici che furono trasferiti a Venezia dopo il
saccheggio di Costantinopoli, tra cui il Trono reliquario di San Marco in marmo cos come calici liturgici, coppe e patene
in pietra dura.

Laltare maggiore ospita oggi le spoglie di San Marco. Belle anche le colonne del baldacchino, decorate con rilievi.

Lultima attrazione clou allinterno della Basilica la famosa Pala dOro. Si trova dietro allaltare maggiore e pu
essere ammirata solo pagando lingresso. Questo capolavoro delloreficeria fu realizzato in pi fasi tra il X ed il XIII secolo.
Innumerevoli pietre preziose, perle e smalti furono inseriti nella Pala dOro che contiene anche lavori bizantini e oggetti
rubati a Costantinopoli. indubbiamente un capolavoro che degno di una visita.

Galleria e Museo Marciano


Per raggiungere il Museo Marciano, prendete la scala ripida presso lingresso sul lato destro del portale principale. Anche
qui bisogna pagare lingresso, ma ne vale la pena. Il museo custodisce numerosi arazzi, sculture ed abiti liturgici. Da
vedere c anche il rivestimento originale della Pala dOro di Paolo Veneziano. Lattrazione clou del museo per sono i
quattro cavalli in bronzo. La loro storia ci porta dalla Grecia del IV secolo a.C. fino a Roma, poi a Costantinopoli e
finalmente alla Basilica di San Marco a Venezia. Nel 1797 Napoleone trasfer la quadriglia a Parigi prima che essa
ritornasse definitivamente a Venezia. Gli originali sono custoditi al museo; ci che vedete sulla loggia della Basilica di San
Marco solamente una replica. Del resto, dalla loggia godrete di una bella vista sulla Piazza San Marco e sulla laguna di
Venezia.

Ingresso

Duomo - Ingresso gratuito


Pala d'Oro - 1,50
Tesoro parrocchiale - 2
Museo Marciano - 3

Un giorno a Venezia Pagina 7 di 10


Orario dapertura

Luned 9:45-17:00 |
Marted 9:45-17:00 |
Mercoled 9:45-17:00 |
Gioved 9:45-17:00 |
Venerd 9:45-17:00 |
Sabato 9:45-17:00 |
Domenica 14:00-17:00 |

Torre dellOrologio
La famosa torre in Piazza San Marco a Venezia
La Torre dellOrologio troneggia sopra il passaggio delle Mercerie, tra le Procuratie
Vecchie e la Basilica di San Marco. Il famoso architetto Mauro Codussi realizz
questa bella torre in stile rinascimentale tra il 1496 ed il 1499. Il suo caratteristico
aspetto esteriore segnato dal quadrante in oro e smalto blu con delle stelle ed il
Leone di San Marco al livello superiore. Due mori posti alla sommit della torre
battono con una mazza le ore piene. Il grande orologio segna non solo lora, ma
anche i mesi, le fasi della luna ed i segni zodiacali.

Se sosterete a Venezia il giorno dellEpifania o la settimana dellAscensione, potrete


anche vedere i re Magi che durante ogni ora piena vengono condotti da un angelo
intorno alla Madonna col bambino.
Opera di Mauro Codussi
Mercerie
Il quartiere dello shopping di Venezia
Le Mercerie sono la principale arteria commerciale che si estende dal Ponte di Rialto fino alla Piazza San Marco. Questa
parte di Venezia sempre stata, e lo rimasta fino ad oggi, lanello di collegamento tra il centro religioso-politico e quello
commerciale della citt della laguna. Lungo le strade di collegamento tra quei due centri si trovano commercianti che
offrono le loro merci. Cos questo quartiere si svilupp in una vera Mecca per lo shopping a Venezia. Non importa se siete
alla ricerca di gioielli, moda, maschere carnascialesche, costumi, generi alimentari quotidiani, souvenir o roba kitsch qui
troverete un po di tutto. Occhio per alla spesa, perch Venezia tuttaltro che economica!

Lungo le Mercerie
La maggior parte dei visitatori che arrivano alla stazione ferroviaria raggiungono le Mercerie dal nord attraverso il Ponte di
Rialto. Qui dovrete tenere il lato destro fino al Campo San Bartolomeo, passando davanti alla chiesa in direzione della
Via 2 Aprile. Da qui arriverete nelle tre vie di shopping: Merceria San Salvador, Merceria San Zulian e Merceria dell
Orologio. Questultima porta direttamente alla Torre dellOrologio in Piazza San Marco. Strada facendo, potrete visitare la
bella Chiesa San Salvador.

PonteUndigiorno
Rialto
a Venezia Pagina 8 di 10
Ponte di Rialto
Il centro economico di Venezia
Il Ponte di Rialto non soltanto uno dei pi famosi simboli architettonici di Venezia, ma
anche, insieme a Piazza San Marco, uno dei punti pi importanti e centrali della citt. Qui
sul Rivus Altus si stabilirono i primi coloni nel IX secolo, formando il nucleo di origine
della Venezia di oggi. Qui fu documentato un ponte in legno che attravers il Canal
Grande sin dal 1180. Nel 1444 il ponte croll sotto il peso delle migliaia di spettatori,
radunati per assistere ad una processione di navi. Lodierno ponte in pietra risale al
1591. Il Ponte Rialto fu per un lungo periodo lunico ponte che attravers il Canal
Grande. Solo nel 1854 segu il Ponte dellAccademia e nel XX secolo il Ponte degli
Scalzi che porta alla stazione ferroviaria.

Lattuale Ponte di Rialto


Il Canal Grande
Antonio da Ponte vinse nel 1588 un concorso tra numerosi illustri architetti e dopo tre
anni di costruzione pot realizzare il suo progetto dellattuale Ponte di Rialto. Larco del
Ponte di Rialto sostenuto da, rispettivamente, 6.000 pali di quercia su ogni riva. Con una lunghezza di 48 metri ed un
altezza massima di 7,5 metri, il Ponte di Rialto costituisce unimponente testimonianza dellarte di costruzione veneziana.
Tre vie pedonali, piene zeppe di negozi su entrambi i lati che vendono souvenir, gioielli e cartoline, conducono attraverso
questo magnifico ponte. Da qui avrete anche unimpressionante vista del Canal Grande e della vita che si svolge intorno.

Centro commerciale Rialto


Rialto non solo fu la cellula germinale di Venezia, ma anche un centro commerciale per eccellenza nella citt della
laguna. Tutte le maggiori case di commercio e banche si stabilirono intorno al Ponte di Rialto e anche commercianti di
tutto il mondo decantarono le loro merci qui. Pure oggi Rialto ospita il pi grande ed importante mercato di Venezia. Ad
eccezione della domenica, qui potrete scegliere ogni giorno tra una vasta offerta di frutta, verdura, pesce ed altra merce.
Dunque, se volete fare un po di compere, non lasciatevi sfuggire loccasione di visitare uno dei pi bei mercati veneziani.

Il Canal Grande
La pi bella via del mondo
Il Canal Grande il principale asse stradale di Venezia. Come una
S capovolta, il Canale si snoda attraverso il centro citt di Venezia e
la divide in due met. Pu essere attraversato a piedi in quattro punti,
il Ponte Accademia a sud, il Ponte Rialto al centro, il Ponte Scalzi
presso la stazione ferroviaria ed il Ponte della Costituzione fra
Piazzale Roma e la stazione ferroviaria. Il Ponte della Libert, lunico
collegamento con la terraferma, attraversa il Canal Grande alluscita La strada principale di Venezia
settentrionale. Come ci si aspetta da un asse stradale principale,
anche sul Canal Grande c sempre molto movimento. Taxi acquei, vaporetti, gondole, chiatte da carico, barche turistiche,
traghetti e motoscafi passano qui giorno e notte. Il pi importante canale di Venezia fiancheggiato da oltre 200 palazzi e
15 chiese, motivo per cui i veneziani lo chiamano spesso e volentieri Canalazzo. Un giro in traghetto lungo il Canal
Grande non deve quindi mancare in nessun soggiorno nella citt della laguna.

Dalla stazione ferroviaria Santa Lucia al Ponte di Rialto


Una volta arrivati alla stazione ferroviaria di Santa Lucia, prendete uno dei numerosi traghetti o una delle barche turistiche
che vi porteranno lungo il canale, passando davanti ad uninfinit di palazzi e chiese le cui pittoresche e sontuose facciate
si affacciano sul Canal Grande.

Un giorno a Venezia Pagina 9 di 10


Poco dopo la stazione sul lato sinistro si erge la Chiesa degli Scalzi, unopera del famoso architetto barocco
Baldassare Longhena. Poi passerete sotto il Ponte Scalzi uno dei quattro ponti pedonali che attraversano il Canal
Grande.

Poco prima che il Canale di Cannaregio sfoci nel Canal Grande sul lato sinistro, si erge la Chiesa San Geremia lungo
il Canale. Dietro alla chiesa vedrete il Palazzo Labia a quattro piani. Allinterno del palazzo sul soffitto si trova un
grandioso affresco del Tiepolo..

Un po pi avanti sul lato sinistro potrete dare unocchiata alla facciata di mattoni della Chiesa San Marcuola,
risalente al XVIII secolo. Sul lato opposto si trova il Fondaco dei Turchi, lex casa di commercio dei turchi con il Museo di
Storia Naturale allinterno.

Il palazzo seguente, Palazzo Vendramin Calergi, fa parte indubbiamente dei pi bei palazzi di Venezia. Fu realizzato
da Mauro Codussi ed ospita oggi il casin di Venezia.

Adesso rivolgete tutta la vostra attenzione alla sponda destra del Canal Grande. Prima passerete davanti alla Chiesa
San Sta del XVII secolo. Fu fondata dal doge Alvise Mocenigo II. che ivi sepolto. Nelle immediate vicinanze si trovano il
grandioso palazzo barocco Ca Pesaro e limponente Palazzo Corner della Regina, anche esso realizzato in stile
barocco. Qui visse la veneziana e successivamente regina del Cipro Caterina Corner.

Sul lato sinistro potrete poi ammirare uno dei forse pi famosi palazzi veneziani: La Ca dOro la casa doro con la
sua bella facciata esterna.

Daltra parte in linea diagonale scorgerete il mercato del pesce di Venezia prima di raggiungere la curva che porta al
Ponte di Rialto.

Una volta arrivati al Ponte di Rialto, rivolgete la vostra attenzione sul Fondaco dei Tedeschi, la casa di commercio
tedesca, sul lato sinistro e sul Palazzo dei Camerlenghi, situato di fronte, dove risiede la guardia di finanza veneziana.

Dal Ponte di Rialto alla Piazza San Marco


Il giro continua dal Ponte di Rialto, lallora centro commerciale di Venezia, in direzione della laguna di Venezia.

Gi da lontano vedrete il Palazzo Grimani a tre piani, affacciato sul Canal Grande. Fu costruito nel XVI secolo da
Sanmicheli.

Un tratto molto interessante segue dopo la prossima curva. Sul lato destro si erge il bel Palazzo Balbi con due
pinnacoli a forma di obelisco sul tetto. Immediatamente dopo la foce di Rio Foscari, rimarrete incantati dalla Ca Foscari,
uno dei pi bei esempi del tardo gotico veneziano.

A Ca Foscari seguono il Palazzo Grassi sul lato sinistro ed il palazzo barocco Ca Rezzonico sul lato destro.

Sul lato destro vedrete anche le Gallerie dellAccademia prima di passare sotto il Ponte dellAccademia.

Dopo il ponte potrete dare unocchiata ai due palazzi del tardo gotico il Palazzo Cavalli Franchetti ed il Palazzo
Barbaro.

Passerete davanti alla Collezione Peggy Guggenheim sul lato destro. Di fronte ad essa, in linea diagonale, si trova il
Palazzo Corner. Lo stupendo palazzo rinascimentale fu anchesso di propriet della famiglia Corner e fu costruito da
Sansovino.

Poco prima della foce del Canal Grande nella laguna presso la Piazza San Marco sorge limponente Basilica Santa
Maria della Salute sul lato destro.

La fine del Canal Grande protetta dalla statua della fortuna in bronzo, in cima alla torre della Dogana da Mar.

Prima che il traghetto approdi alla fermata di Piazza San Marco, potrete dare ancora unocchiata al lato posteriore delle
Procuratie Nuovo.

Un giorno a Venezia Pagina 10 di 10

Interesses relacionados