Você está na página 1de 8

Tra pochi minuti il jet scenderà a Esnegas e inizieranno così le

indagini , ma qualcuno è perso a fissare una foto cartacea : è


Aurora che sta fissando una sua foto con Truglululla in braccio.

(NOTA - Razza del cane Truglululla : Cavalier King)

Aurora : Mi manca quella piccola peste ... chissà cosa starà facendo
ora
Dark : (si toglie le cuffiette dall'orecchie) Ami proprio quell'ammasso
di pulci
Aurora : E' mia amica.

ANNO 1994 – NASCITA DI AURORA

Aurora nasce nella famiglia benestante dei Rain , una delle più
ricche del paese e fin qui tutto normale , ma poi accadde una cosa:
qualche ora dopo la sua nascita , un uomo la portò via dalla culla.
Disperata era la madre di Aurora che non si dava pace , ma quello
strano rapimento era stato architettato dal padre di Aurora e le
ragioni erano queste : la famiglia più ricca del paese aveva perso
una quantità ingente di denaro a causa di debiti accumulati negli
anni dalla famiglia e il padre , per ricoprire i debiti , contattò
un'organizzazione che lavorava a diversi esperimenti segreti ed
erano pronti a pagare molto per giovani cavie a chi gliele procurava.
Il padre di Aurora non ci pensò due volte e vendette la figlia a
quell'organizzazione.
La famiglia tornò più ricca di prima , ma la madre di Aurora cadde in
depressione per poi togliersi la vita.
Al marito della donna non toccò per niente la morte di sua moglie ,
ma invece era preoccupato di come tale gesto sarebbe poi ricaduto
negativamente sulla sua immagine.
Poi giustizia piombò su di lui e una notte qualcuno si intrufolò a casa
sua e sparò in testa all'uomo crudele e egoista che aveva nociuto
alla moglie e alla figlia .

Che fine aveva fatto la piccola Aurora?

L'organizzazione conosciuta tra i criminali come "RAIN" , cresceva


molti piccoli bambini e bambine e ci faceva esperimenti sopra.
Il Governo ha sempre cercato di fermare la loro follia , ma questi
della RAIN erano sparsi in tutto il mondo e nascosti benissimo.
Aurora faceva parte del gruppo bambini per l'esperimento sulla
rigenerazione.
Aurora si fece diverse amicizie in quel posto , ma molti non
sarebbero arrivati al giorno dopo.
Passarono sedici anni ...

ANNO 2010 – GIARDINO AL CHIUSO.

Aurora è seduta su una panca e si guarda intorno come alla ricerca


di qualcuno.

Aurora : Brian , Lucia , John , Claudia , Meredith , Madi , Chin ,


George , Lusco , Armando , Veridio , Martin ... quanti amici ho perso
in questi sedici anni? Di alcuni ne ricordo a malapena il nome ...
e ora ci sono questi nuovi bambini e ragazzi che giocano allegri e
spensierati . Non voglio conoscere nuova gente , non mi va di
sentirli parlare ... e nemmeno udire il loro nome.

(si tappa le orecchie e chiude gli occhi)

Improvvisamente si sentii leccare la gamba : Aurora aprii gli occhi e


si ritrovò un cane di razza Cavalier King che scondinzolava.
Un uomo si avvicinò a lei.

Scienziato : Ti piace? Questo è il tuo premio per essere stata così


brava in tutti questi anni.
Aurora : ... ?
Scienziato : Presto sarai spostata in un altra base come successe
anche cinque anni fa
Aurora : ...
Scienziato : Puoi portarti il cane
Aurora : ...
Scienziato : (fissa Aurora con imbarazzo poi si avvicina una donna
scienziato)
Scienziata : Hai finito?
Scienziato : S-si (segue la scienziata)
Scienziata : L'esperimenti sulla rigenerazione sono stati un fiasco e
lei è l'unica ancora viva anche se potrebbe morire da un momento
all'altro visto che la cavia 197 è morta ieri improvvisamente per
arresto cardiaco davanti ai nostri occhi.
Non possiamo più concentrarci su questo settore e dovremmo
spendere le nostre risorse su altro .
E' un miracolo che ci sia un uomo disposto a comprare la ragazza
almeno useremo quei soldi per lavorare su un altro settore.
Scienziato : Quel compratore è Brusk Odernau , vero?
Scienziata : Si , quel folle che presentò quell'idea al Governo per
l'evoluzione del genere umano ... serba un rancore contro il
Governo grosso quanto un continente , ma poco mi importa di quel
vecchio ... a noi interessano i soldi.
Scienziato : Perchè regalarle quel cane?
Scienziata : Volevo sopprimerlo , è l'ultimo superstite del progetto
fallito sull'esperimento della rigenerazione sugli animali , ma Brusk
ha insistito di venderglielo assieme alla ragazza e allora ...
pacchetto completo.
Scienziato : Era strano infatti immaginare te mossa dalla
compassione
Scienziata : Compassione? Non mi appartiene tale debolezza.

Giunse la notte e le fecero tenere in camera la cagnolina.


La camera era molto spoglia perché molte cose erano gia state
portate via in giornata e quella camera così fredda già in
precedenza , divenne ancora più fredda e triste .

Aurora : Non vedrò mai più questa stanza , ma alla fine ... sono tutte
uguali le stanze, no? (guardava il cane)
Cane : Bau!
Aurora : Sai cosa mi rende felice davanti a ogni trasferimento?
Il potere vedere il cielo e sentire gli odori al di fuori di queste mura.
Abbiamo un giardino ed è bello , ma ... li ho visti li fuori come
sono ... i giardini VERI! Brevemente , ma li ho visti ...
Cane : Bau!
Aurora : Il mio sogno sarebbe sdraiarmi in un vero giardino e fissare
tutto il giorno il cielo ... sono così fortunate le persone che vivono
all'esterno , vero?
Cane : Bau!
Aurora : Tu ce l'hai un nome?
Cane : ...
Aurora : Io si , anche se a volte mi chiamano Soggetto 49 , però non
mi piace ... meglio Aurora.
Come posso chiamarti? Alfia ? Mambarabea? Cassinassi? Enzina?
Cane : ...
Aurora : Io non ci capisco niente di nomi ... ammucchio un pò di
rumori con la bocca e ne esce uno a caso
(prende un bicchiere d'acqua e fa versi strani)
Cane : BAU!
Aurora : ... gluglu? Tu ... glulu ... Truglululla?
Cane : BAU! BAU !
Aurora : Ok , da oggi in poi ti chiamerò così
Truglululla : BAU!

Ha avuto tanti amici con nomi propri , ma li aveva persi tutti ...
chissà se forse questa volta sarebbe stato diverso ... con questa
nuova amica , ma stavolta il nome lo aveva scelto lei.
Sarebbe stato di buono auspicio?

IL GIORNO SEGUENTE ...

Brusk si presentò alla porta dove era tenuta Aurora e le tese una
mano.
Aurora e Truglululla si guardarono a vicenda e poi dopo una certa
titubanza la ragazza afferrò la mano di Brusk .
Brusk chiacchierò con due scienziati e poi si portò Aurora e il cane
dietro.
I bambini e i ragazzi del posto fissavano Aurora e alcuni bisgliavano
qualcosa .
Poi arrivarono all'uscita con Loretta e Simon ad aspettarli vicino a
un automobile.
Brusk guardò Simon e poi fece un gesto con la testa e Simon si
avviò verso il laboratorio.

Brusk : Quando avrete finito qui , tornate subito al laboratorio


Loretta : Va bene

Poi Aurora si sedette al posto davanti e Truglulla invece al posto


dietro.
Aurora si voltò per guardare , ma Brusk le fece cenno di guardare
avanti.

Brusk : Tu non appartieni più a quel posto , tu ora appartieni a una


causa superiore
Aurora : ...
Brusk : (accende l'auto e parte)

Dal laboratorio si sentirono urla ed esplosioni . Aurora era tentata di


girarsi per guardare , ma Brusk accese la radio e la musica risuonò
in tutta l'auto attirando l'attenzione di Aurora che non aveva mai
ascoltato una canzone in vita sua.
L'auto si allontanò lasciandosi alle spalle Simon che stava facendo
una strage.
Arrivarono in una zona semideserta dove c'era un elicottero ad
aspettarli per portarli sull'isola di Three Dawn.
Aurora osservava estasiata il cielo e le nuvole che la circondavano
in elicottero e cominciò a sorridere.
Una volta a destinazione , Brusk le mostrò la sua stanza : non era
spoglia come la ragazza l'era aspettata , ma molto accogliente e
con tutti i comfort.
Persino Truglululla aveva una sua stanza , ma Brusk evitò di
separare le due in un primo momento per non creare una situazione
spiacevole.
Successivamente arrivarono Loretta e Simon.
Loretta entrò nella stanza di Aurora e si avvicinò a lei.

Loretta : Mi chiamo Loretta e tu come ti chiami?


Aurora : Aurora ...
Loretta : Hai un cognome?
Aurora : (pensa alle etichette degli scienziati del laboratori RAIN)
Aurora : ... Ra ... Rain
Loretta : Come l'organizzazione ... ?
Aurora : . . .
Loretta : E questa cagnolina?
Aurora : Truglululla
Loretta : Come?
Aurora : ...
Loretta : (accennò un sorriso e poi accarezzò Truglululla) Un nome
davvero fantasioso per una cagnolina
Aurora : Ci separerete?
Loretta: Non voglio ancora separarvi , ma da domani la tua
cagnolina avrà una sua stanza ... ordini di Brusk.
Aurora : ...
Loretta : Domani poi faremo una cosa io e te , ma oggi limitati a
riposarti :)
Aurora : Va bene

Loretta uscii dalla stanza e incrociò lo sguardo con Fran che stava
uscendo dalla sua.

Fran : Ciao Loretta :D


Loretta : Ciao
Fran : Quella stanza ... è sempre stata vuota , non è vero? Ho visto
una ragazza al suo interno
Loretta : (fece un sospiro e poi i suoi occhi cominciarono a cambiare
colore , cercando di manomettere i ricordi di Fran)
Fran : Cosa sta accadendo ai tuoi occhi?
Loretta : Cosa?
Fran : Era inquietantissimo! Ti conosco da anni ... no , da mesi ... e
non ho mai visto ... nulla del genere da ... te ...
(Fran perde i sensi tra le braccia di Loretta mentre Brusk assiste alla
scena con un espressione indignata)
Loretta riporta Fran nella sua stanza e la poggia sul letto.
Brusk è sul ciglio della porta.

Brusk : Cosa diamine è successo?!


Loretta : I miei poteri ... stanno perdendo efficacia
Brusk : Non dire idiozie , non è possibile
Loretta : ... ha detto quelle cose poi come se ... il suo vero io stesse
riemergendo
Brusk : Loretta vedi di capire qualcosa di più perché queste cose
non le sopporto e domani sarò occupato con la ragazza e il cane
con l'esperimento .
NON darmi ulteriori pensieri che non ho tempo di arrabbiarmi .
Ormai tutti i tasselli sono quasi al loro posto , ma se qualcuno di loro
si guasta , compresa te ... SARA' TUTTO INUTILE.
Fai qualcosa o me la pagherai.

Brusk se ne andò via di corsa e Loretta era ancora sorpresa di


quello che era appena accaduto con Fran.

Nel frattempo Aurora e Truglululla erano nel letto abbracciati e la


notte era ormai calata.

Aurora : Sei soffice


Truglululla : ...
Aurora : Non mi lascerai anche tu , vero?
Truglululla : ...
Aurora : Grazie , amica mia

Brusk nel frattempo lavorò tutta la notte per far si che la mattina
fosse tutto pronto per l'esperimento.

Brusk : (poggia una fiala con un liquido blu al suo interno in mezzo
alle due pietre speciali)
Brusk : Oh andiamo ...
(Brusk attacca dei fili su entrambe le pietre e queste vengono
stimolate e cominciano a brillare)
Brusk : Avete donato a Loretta i suoi poteri telepatici , avete donato
a Daniel Evermoon quel potere particolare , poi avete dato un
potere a Fran Roseshadow un potere simile a Loretta ...
io vi osservo e osservo anche loro.
Cosa ho capito fin'ora? Basilare che non siete di questo mondo e
probabilmente nemmeno di questo universo ... devo pensare che
dalla polvere che ho esaminato voi siete cadute da una sorta di
breccia tra lo spazio e il tempo ...
voi avete una coscienza , ma dagli esami posso paragonare la
vostra intelligenza e i vostri pensieri a un bambino di sei anni quindi
sto escludendo che certe vostre azioni non siano mosse da un piano
preciso da seguire , ma vi limitate a fare le cose a caso.
Non c'è dietro un piano alieno o divino ... voi pietre siete proprio
come due mocciosi.

(le due pietre si illuminano ulteriormente ed emanano fasci di luce


che cambiano il colore del liquido da blu a rosa)

Brusk : Quei fili che vi ho conficcato solitamente nell'essere umano


stimolano le emozioni più profonde ... quindi non siete così tanto
diversi da noi.
(dalla stampante esce un foglio con dei dati e Brusk legge il foglio)
Ho mandato diversi impulsi , ma avete reagito maggiormente alla
tristezza.
Siete tristi?
... che cosa patetica.
IO STO PER CREARE UNA RAZZA SUPERIORE E VOI DUE ... PROVATE
EMOZIONI?! STO DIPENDENDO DA PIETRE DI UN ALTRO MONDO CHE
SOFFRONO?!
... probabilmente non c'è davvero speranza.

(Brusk prende la fiala con il liquido modificato dalle pietre e se lo


porta via)

... spero che quelle pietre abbiamo inconsciamente perfezionato la


formula della rigenerazione cellulare.
(poggia la fiala su un ripiano e il PC la identifica e dopo un LOADING
compagliono dei dati)
(Brusk accenna un sorriso e se ne va via con la fiala)

Il giorno successivo Brusk fece assumere ad Aurora e a Truglululla le


due fiale.
Dopo effetti collaterali diversi , Brusk torturò sia lei che la
cagnolina ... arrivando addirittura a mutilarli.
I due si rigenerarono senza problemi ... poi vennero riportati nelle
loro stanze e Loretta usò il suo potere per sostituire buona parte dei
ricordi di Aurora e Truglululla ... e i due tornarono a giocare assieme
come se niente fosse.

Brusk poi tornò dalle due pietre...


Brusk : Mi manca poco e poi potrò usare i modelli base per pensare
a qualcosa in grande scala.
Mi manca un elemento che solo esclusivamente voi potete darmi
e ... un'assicurazione in caso che , per qualche ragione , tutto
andasse a rotoli.
(Brusk si avvicina a due manichini e accenna un sorriso malvagio ,
poi lascia la stanza)

FINE CAPITOLO 4