Você está na página 1de 3

Il metodo o sistema CAGED

Il CAGED è un sistema di visualizzazione che permette di ricordare più


facilmente accordi, scale e arpeggi. Esso consiste nel dividere la tastiera in 5
parti, ognuna delle quali corrisponde alla forma di un accordo aperto
maggiore[1] (in accordatura standard): C (do), A (la), G (sol), E (mi), D (re). Il
nome “caged”, che in inglese significherebbe letteralmente “ingabbiato”, è
perciò l’acronimo di questi accordi.

[1] Per “accordo aperto” s’intende un accordo che viene eseguito senza barrè, dunque
lasciando delle corde a vuoto, che restano appunto “aperte”. Per “accordo maggiore” s’intende
l’unione del I, III e V grado di una scala maggiore.

In pratica, quello che facciamo è eseguire l’accordo di do maggiore in ogni


zona, ma con una diteggiatura diversa! Infatti, le note dell’accordo sono
sempre le stesse, cambia solo la loro disposizione all’interno di ogni forma. Per
quanto ci siano delle forme più comode (come la forma di A, o quella di E), è
bene impararle tutte, in quanto questo ci permetterà di avere tutta la tastiera
sotto controllo, e ci faciliterà notevolmente l’apprendimento delle scale, degli
accordi, degli arpeggi e delle note su tutta la tastiera.

Per applicare il caged su tutta la tastiera bisogna:


1. Capire qual’è la nota fondamentale dell’accordo. Ad esempio, il DO per
l’accordo di DO maggiore.
2. Considerare che la nota fondamentale si trova: C (quinta e seconda
corda), A (quinta e terza corda), G (sesta, terza e prima corda), E (sesta, quarta
e prima corda), D (quarta e seconda corda). Ad esempio, troviamo la nota do
nei seguenti punti: terzo tasto della quinta corda e primo tasto della seconda
corda (C), terzo tasto della quinta corda e quinto tasto della terza
corda (A), ottavo tasto della sesta corda, quinto tasto della terza corda e ottavo
tasto della prima corda (G), ottavo tasto della sesta corda, nono tasto della
quarta corda e ottavo tasto della prima corda (E), nono tasto della quarta corda
e tredicesimo tasto della seconda corda (D). [Notare le toniche in comune tra le
varie forme].
3. Applicare a ciascun insieme di toniche la forma che le “ingabbia”.
Dunque, ad esempio, applicare la forma di A ai DO che si trovano sul terzo
tasto della quinta corda e sul quinto tasto della terza corda.

Il CAGED è applicabile a qualsiasi tonalità: basterà infatti trasportare le forme


avanti o indietro sulla tastiera a seconda della tonica dell’accordo, ovvero usare
il proprio dito indice come un capotasto mobile per poter spostare le forme. Ad
esempio, se voglio suonare l’accordo di SOL maggiore col sistema CAGED,
dovrò considerare che:
1. Il SOL è la nota fondamentale dell’accordo;
2. Costruire l’accordo partendo, ad esempio, dalla forma di E, nella quale il
SOL si trova sul terzo tasto della sesta corda, sul quinto tasto della terza corda
e sul terzo tasto della prima corda. E così via per tutte le altre forme, andando
a coprire tutta la tastiera.

Perciò è importante imparare ciascuna forma relazionata ai punti in cui si


trovano le toniche, in quanto questo consentirà di trovare rapidamente una
stessa nota nei vari punti della tastiera. Questo “schema di ottave” costituisce
l’ossatura del CAGED maggiore, come anche di quello minore (che vedremo in
seguito). Prima di tutto bisogna imparare bene le cinque forme (dove vedete la
linea di congiungimento dovete fare un barrè):
Apprendere queste forme permette di suonare qualsiasi accordo maggiore in
qualsiasi punto della tastiera, e di trovarne facilmente la tonica. Per impararle
bene, prendete una sequenza di accordi maggiori della scala di DO maggiore,
ad esempio I (DO), IV(FA) e V(SOL), e suonatela su tutta la tastiera.