Você está na página 1de 32

90714

€ 2,50 in Italia — Domenica 14 Luglio 2019 — Anno 155°, Numero 192 — ilsole24ore.com Poste italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003
conv. L. 46/2004, art. 1, C. 1, DCB Milano
9 770391 786418

A tavola con Industria e luoghi


Giulio Terzi Settimo Torinese
BIG TECH E RETI CONVERSAZIONI
HANNO SULLA GOMMA
MODIFICATO NEL VIALE
LA GEOPOLITICA DEI CILIEGI
di Paolo Bricco di Giuseppe Lupo
—a pagina 10 —a pagina 11

Fondato nel 1865 Feluca. Giulio Terzi di


Quotidiano Sant’Agata è un diplomatico
ed è stato ministro degli Esteri
Politico Economico Finanziario Normativo con il governo Monti

Terzo Valico: Nardinocchi commissario — P. 4 Plastica, otto strade per il riciclo —Jacopo Giliberto P. 5 Quattro offerte per le Figurine Panini — P. 4

domenica Dismissioni M ERRIOTT APRE IL TERZO S T.REG IS A V ENEZIA IDEOLOGI E

L’EUROPA
Descrivere
il silenzio
Scrittori
di Stato, E LA SINDROME
DISSOCIATIVA

via al decreto
DEI SOVRANISTI
e artisti
sull’assenza di Sergio Fabbrini

di suono
da 1,2 miliardi È
come l’altalena. La relazione
tra l’attuale governo italiano
e le istituzioni europee
di Luigi Sampietro oscilla tra un polo e l’altro.
—a pagina 17 Un’oscillazione, per sua natura,
senza direzione. Consideriamo la
Immobili pubblici. Entro la settimana politica di bilancio. Ogni giorno,
l’uno o l’altro dei due vicepremier
previsto l’ok definitivo: 950 milioni ne ha una da proporre. Oggi la flat
tax e ieri Quota 100 (Matteo Salvi-
andranno nel saldo dei conti del 2019 ni) oppure oggi il salario minimo
e ieri il reddito di cittadinanza
Arriva il timbro della Corte dei conti nio parteciperà con oltre 400 immo- (Luigi Di Maio). Obiettivi, natu-
sul decreto che avvia la cessione degli bili di valore elevato cui si aggiungono ralmente, che vanno realizzati
immobili di Stato per un totale di 1,25 altri 1.200 con importi più ridotti. Ter- subito, a prescindere da quanto
miliardi, e che ora è pronto per il via za tranche dalla Difesa che metterà sul costano. Subito dopo arrivano le
libera finale in settimana. Il tempo piatto 41 caserme. Coinvolti anche gli stime degli uffici del ministero
stringe perche una tranche da 950 mi- enti locali, sia come fornitori (volon- dell’Economia e delle finanze o
lioni deve confluire nei saldi 2019 con- tari) di immobili sia come facilitatori quelle degli uffici di Bruxelles che
cordati nel dicembre scorso con la Ue. delle procedure per la valorizzazione. mostrano che essi, in realtà,
Tre i filoni del programma: il primo Gianni Trovati costano troppo. Come se non
Visita a Palazzo passa da Invimit, la sgr del Tesoro che
avvierà il Fondo Dante in cui conflui-
—a pagina 3 bastasse, i mercati si fanno subito
sentire, con la conseguenza di far
Colonna ranno beni per 500 milioni . Il Dema- Giornale chiuso in redazione alle ore 21.30 crescere i tassi di interessi e il
debito pubblico.
Donna Isabelle A questo punto, i due vicepre-
mier fanno un passo indietro,
e i suoi salotti
di Marco Carminati
Giustizia, nella riforma lasciando al premier e al ministro
dell’Economia e delle finanze la
delega per evitare un’eventuale
—a pagina 26
Bonafede arrivano più procedura d’infrazione. Così era
avvenuto nell’autunno del 2018 e
così è avvenuto qualche giorno fa,

.lifestyle sanzioni a giudici e Pm quando il governo ha dovuto


introdurre una robusta manovra
correttiva per evitare quella proce-
dura. Il prossimo settembre, però,
MAGISTRATURA SE GN AL AZ IO N I l’altalena comincerà di nuovo a
muoversi nell’altra direzione, con
Viaggi Nella riforma della giustizia del
Guardasigilli Alfonso Bonafede au- E ora l’avvocato
nuove proposte insostenibili cui
seguiranno inevitabili passi indie-
Destinazioni mentano i casi di illecito disciplina-
re che possono colpire giudici e Pm. diventa Lusso veneziano. Il giardino del rinnovato St. Regis Hotel si affaccia sul Canal Grande
tro. Ma quali sono le ragioni di tali
comportamenti? È probabile che
umane: Nel mirino, il mancato rispetto dei
whistleblower quei comportamenti siano dovuti

quando
tempi d’indagine e di esame dei fa-
scicoli. Più responsabilità per i capi
degli uffici. di Giovanni Negri
Hotel, boom d’investimenti (+310%) alla scarsa capacità governativa
della nuova élite politica, al potere
dopo le elezioni del marzo 2018.
la persona —Servizi a pagina 2 Paola Dezza —a pag. 7 —Continua a pagina 10

è una meta
BANCHE CENTR A LI
di Donata Marrazzo
—a pagina 13 TRABALDO TOGNA 1840
– presenta
Semestrali, utili in aumento dell’8% VALUTE
ma ora pesa l’impatto dei dazi DIGITALI
CONTRO
PREVISIONI COMPAGNIE AEREE LETTERA AL RISPARMIATORE L’EVASIONE
Stime al rialzo per i gruppi
finanziari, previsioni tagliate Rilancio Reno di Marcello Minenna
di Alitalia: De Medici,
L
per le società industriali a moneta cartacea circo-
lante nel mondo è intorno
Piazza Affari si appresta a chiudere partita a tre spinge al 10% del totale e nono-
Enologia la prima metà dell’anno con un mon-
te utili in crescita dell'8% rispetto allo tra Toto, sull’estero stante qualifichi un rapporto
diretto tra utente finale e ban-
Bollicine rosé: stesso periodo 2018 per un controva-
lore complessivo che dovrebbe su- Efromovich anche ca centrale, quest’ultima non
può ricostruirne l’uso. Usando
aperitivo e oltre perare i 22 miliardi di euro. Il com-
parto più in difficoltà è quello indu- e Atlantia con l’M&A la terminologia digitale si può
dire quindi che la moneta
di Federico De Cesare Viola striale su cui pesa l’incertezza legata cartacea presenti caratteristi-
—a pagina 15 alla guerra dei dazi tra Usa e Cina. Gianni Dragoni —a pag. 4 Vittorio Carlini —a pag. 6 che «cripto». Nel caso delle
Franceschi e Valsania —a pag. 8 cripto-valute la registrazione
dell’operatività però esiste e
avviene su blockchain, un

lunedì I 50 ANNI DELL’UOM O S ULLA LUNA


libro mastro crittografato con
scritture contabili indelebili.
Purtroppo tentare una sua
decodifica è come cercare il
I PIANI USA DESIGN CIMELI
contenuto di una cassetta di
Condominio I programmi Mobili, moda Per il diario sicurezza senza conoscere la

e Fisco per il futuro: e oggetti: dell’Apollo 11 banca, l’indirizzo e senza


avere la chiave.
Le regole torneremo siamo tutti un’asta A riprova di ciò ci sono gli
scarsi risultati degli interventi
per gestire
Adrian Clay, New York City Ballet,
danza in un abito realizzato per restarci astronauti da 9 milioni $ per motivi fiscali o di controllo
con tessuto Estrato, dei capitali delle autorità nazio-
gli affitti brevi cucito a mano da Sant’Andrea di Pierangelo Soldavini
—a pag. 12
di Sara Deganello
—a pag. 14
di Stefano Salis
—a pag. 30
nali statunitensi e cinesi.
—Continua a pagina 6
2 Domenica 14 Luglio 2019 Il Sole 24 Ore

I fatti del giorno

Giustizia, nel piano Bonafede LA G IORNATA

RUSSIAGATE

più sanzioni per giudici e Pm Nuovi dettagli sui rapporti


Savoini-Lega. Salvini:
non vado in Aula per fantasie
La stretta. Nella bozza di riforma aumentano gli illeciti disciplinari. Colpiti il mancato rispetto «Savoini faceva parte della delega- una visita in Russia. Lo stesso Savo-
dei termini nella durata dei processi e l’indecisione su esercizio dell’azione penale o archiviazione zione del ministro Salvini in veste ini del resto dichiarava nella mail a
di membro dello staff del ministro, Buzzfeed di collaborare «diretta-
così come ha sempre fatto parte mente con Matteo Salvini a seconda
Giovanni Negri

Il pubblico ministero non deposita


+22%
L’AUMENTO
ne del lavoro da parte dei magistrati
che a quell’ufficio sono addetti, ma
deve dimostrare di aver adottato
dicamente verificati).
Quanto ai pubblici ministeri, il
faro è puntato sulla fase delle inda-
zia del pm che non esercita l’azione
penale, dopo l’avviso di deposito, e
neppure chiede di archiviare entro
dello staff di Salvini quando era sol- delle sue richieste. Conoscendoci
tanto segretario politico senza in- da sempre». Il presidente di Lom-
carichi di governo»: così scriveva bardia Russia sostiene anche di
tempestivamente gli atti d’indagi- DELLE NOTIZIE ogni iniziativa utile al superamento gini preliminari, dove si è voluto 30 giorni dalla richesta avanzata (parlando in terza persona) lo stes- aver collaborato a tutte le visite «del
ne? Rischia una sanzione discipli- Andamento del delle predette criticità». compensare l’aumento da sei a 12 dall’indagato. so Savoini un anno fa, il 17 luglio sen. Salvini in Russia» e di aver in-
nare. Il pubblico ministero non numero di notizie Per esempio, di fronte a gravi e mesi nell’ipotesi base e da 12 a 18 A parziale bilanciamento c’è poi 2018, al sito Buzzfeed con riferi- contrato «insieme» a lui «non solo
esercita l’azione penale né chiede di illeciti ripetuti ritardi da parte di un ma- per i reati più gravi (con una sola l’introduzione di un istituto inedi- mento alla visita di Salvini a Mosca il presidente Putin» ma altri alti
disciplinari
l’archiviazione? Rischia una san- gistrato dell’ufficio, non sarà rite- proroga possibile però), con un to come la riabilitazione, della del 16 luglio 2018. Una lettera che esponenti del governo russo.
arrivate alla
zione disciplinare. Il giudice non Procura generale
nuto sufficiente richiamarlo al ri- meccanismo che in caso di mancato quale potrà beneficiare il magi- Buzzfeed ha reso pubblica ieri, do- Ma ieri si è scoperto anche il no-
adotta misure per chiudere i pro- della Cassazione spetto dei termini e segnalarne avviso di chiusura indagini o di ri- strato colpito da ammonimento o po la presa di distanza del ministro me di uno dei due accompagnatori
cessi nei tempi previsti? Rischia una nel 2018 l’incapacità organizzativa, ma oc- chiesta di archiviazione, vincola il censura. Riabilitazione possibile, dell’Interno dall’esponente della italiani di Savoini al Metropol, dove
sanzione disciplinare. Il capo del- correrà assumere tutte le iniziati- pm alla discovery degli atti d’inda- in caso di ammonimento, dopo Lega. E dall’entourage del leader il 18 ottobre si era discusso dell’af-
l’ufficio non si attiva per segnalare ve per rimuovere la situazione di gine. Misura assistita dalla previ- avere ottenuto la prima valutazio- della Lega arriva una nuova catego- faire di compravendita di petrolio
le situazioni che possono compro- difficoltà venutasi a creare (me- sione di un nuovo illecito discipli- ne positiva di professionalità dopo rica smentita: «Savoini non era nel- da cui sarebbero dovuti uscire i sol-
metterne l’efficenza? Rischia una diante redistribuzione dei ruoli o nare nel caso di mancato rispetto. la sanzione e dopo la seconda valu- la delegazione ufficiale del ministro di per finanziare la Lega. È l’avvoca-
sanzione disciplinare. mediante adozione di mirati e fat- E sempre agganciata a un possi- tazione in caso di censura. dell’Interno partita dall’Italia. Idem to Gianluca Meranda. Lo ha rivelato
Un dato tecnico e un paradosso tibili piani di smaltimento, perio- bile illecito disciplinare è poi l’iner- © RIPRODUZIONE RISERVATA il 17 e 18 ottobre 2018», date della lui stesso in una lettera a Repubbli-
politico appaiono evidenti nella successiva visita a Mosca. Lo stesso ca in cui dice: «Non posso dire di
bozza di disegno di legge delega Salvini ribadisce di non avere alcu- non aver mai incontrato Matteo
messa a punto dal ministero della Quanto sono lunghi i processi rito per rito na intenzione di presentarsi in Par- Salvini», precisando però che «non
Giustizia in vista della presentazio- lamento, come chiesto dal Pd, per per «questioni professionali». Me-
ne in Consiglio dei ministri. Il testo Durata media effettiva parlare di «supposizioni randa, che nei prossimi
è certo assai composito, toccando
molti punti (dal Csm al processo pe-
2015-2018 per rito 2015 2016 2017 2018 e fantasie» mentre il dem
Filippo Sensi pubblica su
giorni sarà ascoltato dalla
Procura di Milano, con-
50 GIORNI
nale, dal processo civile alla geogra- twitter un’intervista del ferma il colloquio avve-
fia giudiziaria), e tuttavia salta al- Opposizione N. DEFINITI 7.899 8.127 8.094 7.288 2014 in cui il leader della nuto a ottobre con Savoi-
l’occhio il florilegio di nuove fattis- Allo Stato Lega definiva Savoini e ni e i russi ma dice anche
pecie di illeciti disciplinari che lo Passivo (Art. 98)
DURATA MEDIA
EFFETTIVA
654 624 615 621 Claudio D’Amico (consi- che la transazione poi
costella. Tanto più sorprendente vi- Contenzioso gliere oggi al Viminale) Savoini. Indagato non si è conclusa.
ordinario
sto che arriva da un ministero la cui «my official representa- per i presunti —B.F.
attuale guida più ha sostenuto di tives» con riferimento a fondi alla Lega © RIPRODUZIONE RISERVATA

essere vicina alla magistratura e alle


istanze di legalità. Sommario N. DEFINITI 28.986 46.540 65.887 56.431
E allora vediamoli, alcuni di que- di cognizione L’ASSEMBLEA DEL PD
sti casi. Innanzitutto il nuovo illeci-
702 bis
DURATA MEDIA 349 342 400 472
Zingaretti: noi unica alternativa
EFFETTIVA
to che andrà a colpire il magistrato Contenzioso
che non adotta misure efficaci per ordinario
permettere la definizione dei pro-
cessi civili a lui assegnati entro ma basta correnti, soffocano tutto
quattro anni nel giudizio di primo
grado, tre anni in appello, e due an- Rito N. DEFINITI 334.137 321.373 297.970 280.029 «Dobbiamo avere fiducia, nulla è così non si può andare avanti, basta
ni in Cassazione. Termini che, si ordinario prestabilito. Abbiamo fatto un pri- arcipelago dove si esercita il potere,
chiarisce, si dovranno applicare so- Contenzioso
DURATA MEDIA
EFFETTIVA
1.318 1.334 1.295 1.270 mo passo, ma ora vogliamo fare la con un regime correntizio che sof-
lo ai fascicoli di cui il magistrato è ordinario storia. Il Pd è l’unica alternativa foca tutto» ha detto Zingaretti. Zin-
stato il primo assegnatario e che so- credibile a questa deriva italiana». garetti ha poi lanciato una Costi-
no ancora pendenti a suo carico allo Con queste parole il segretario Pd tuente delle idee il cui primo punto
scadere del termine, visto che non Nicola Zingaretti ha aperto ieri l’as- è: giù le tasse ai salari, a partire dai
si potrà attribuire responsabilità semblea dem. Il leader ha più bassi. «Vogliamo un
per un arretrato solo ereditato. Rito ordinario N. DEFINITI 30.426 31.801 29.130 26.963 però poi voluto sottoline- nuovo sistema fiscale: al-
II grado COSTITUENTE
In questo caso, comunque, toc- are che, conditio sine qua DELLE IDEE tro che flat tax. La prima
cherà anche al capo dell’ufficio giu-
Contenzioso DURATA MEDIA
EFFETTIVA
1.229 1.314 1.333 1.296 non per tornare competi- «La prima riforma riforma fiscale deve ri-
ordinario
diziario di appartenenza del magi- tivi è quella di auto-im- fiscale deve guardare il mondo del la-
strato segnalarne la condotta al ti- porsi un cambiamento riguardare il voro: giù le tasse sui sala-
tolare dell’azione disciplinare; in netto a cominciare dallo mondo del lavoro: ri dei lavoratori italiani a
caso contrario, l’omessa segnala- smantellamento delle giù le tasse sui cominciare da quelli più
zione rappresenterà a sua volta ille- correnti che infestano il salari dei lavoratori bassi. Non la tassa piatta
cito a carico del capo dell’ufficio. partito. «Sul partito dob- italiani a comincia- ma maggiore giustizia» .
Il disegno di legge, per una mag- Lavoro N. DEFINITI 258.936 238.694 229.365 210.840 biamo cambiare tutto: re da quelli bassi» © RIPRODUZIONE RISERVATA

giore responsabilizzazione dei capi Lavoro,


degli uffici, attribuisce rilevanza di- previdenza DURATA MEDIA
EFFETTIVA
904 851 784 725
assistenza
sciplinare anche all’insufficienza
delle iniziative che il dirigente ha IL CASO CSM
assunto a fronte di situazioni di cri-
ticità e di illeciti disciplinari da par-
Lavoro 25.591 22.815 20.039 19.423
Dimissioni anticipate al 21 luglio
per il procuratore generale Fuzio
te di magistrati della sezione o del- N. DEFINITI
l’ufficio. «In sostanza - si legge -, il Contenzioso
“buon” dirigente, al quale spetta in-
ordinario DURATA MEDIA
EFFETTIVA
780 765 710 681
nanzitutto organizzare in modo ef- Uscita anticipata dalla magistra- difendere con maggiore libertà
ficiente l’ufficio, non può limitarsi Fonte: Ministero tura per il procuratore generale dalle accuse rivoltegli: il pg è infat-
della Giustizia
a segnalare le criticità nella gestio- della Cassazione Riccardo Fuzio. ti indagato a Perugia per rivelazio-
Doveva restare sino al 20 novem- ne di segreto d’ufficio.
bre, ma alla fine lascerà già alla fi- In ogni caso, l’uscita anticipata
ne della prossima settimana, il 21 dalla magistratura di Fuzio non
TRASPARENZA luglio, come comunicato al Csm, al bloccherà l’attività del Comitato di
ministero della Giustizia e agli Presidenza del Csm. Quanto al per-

E ora l’avvocato può fare il whistleblower stessi colleghi della Pro-


cura. Una scelta fatta
«con rammarico» e dopo
avere constatato che
corso per individuare il
successore, ora al Csm si
proverà ad anticipare le
scadenze per arrivare alla
disciplinare, hanno tuttavia come smo di segnalazione analogo, con- «non sussistono le con- nomina già a settembre.
Segnalazioni possibili bersaglio l’«esercizio non indipen- CORSI E RICORSI centrato però sull’esercizio non in- dizioni interne per ga- Tra i possibili candidati si
dente della funzione». dipendente della funzione da parte rantire la piena funzio- fa il nome di Giovanni
anche se non c’è illecito
e da parte dei legali
Sulla base della disciplina del Uno psicologo dei magistrati o su comportamenti nalità dell’ufficio». Una Fuzio. Lascia Salvi, Pg a Roma, e del Pg
2001 (decreto legislativo n. 165, ri- contrari agli obblighi e oneri colle- maniera anche, ha spie- la toga prima di Napoli Luigi Riello.
visto dalla legge Severino) è assi- per valutare gati all’esercizio della funzione. gato Fuzio, per potersi di novembre © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il whistleblowing viene ulterior- curata la tutela del pubblico di- Un’area nettamente più ampia di
mente allargato, per contrastare pendente che segnala illeciti, an- i magistrati quella riservata ai soli fatti illeciti.
gli illeciti dei magistrati (ma an- che nei confronti dei magistrati. In questo caso il destinatario delle
che del personale amministrativo Già oggi, quindi, è possibile ai segnalazioni sarà il solo capo del- NOMINE EUROPEE
che li affianca). Nella bozza di leg-
ge delega trova posto anche un in-
pubblici dipendenti procedere alla
segnalazione, non solo alla Procu-
Era il 2003 e l’allora premier Silvio
Berlusconi dei giudici disse che
l’ufficio, vista la incerta rilevanza
disciplinare dei fatti che potranno Mastroianni e Porchia i nuovi
tervento che, per i critici, contri-
buirà a incentivare la delazione,
ra ed all’Autorità anticorruzione,
ma anche al «responsabile della
sono «doppiamente matti» e che
«per fare quel lavoro devi essere
essere segnalati. Starà a lui valutare
la fondatezza della notizia e tra- giudici italiani al Tribunale Ue
mettendo pressione su giudici e prevenzione della corruzione e mentalmente disturbato». smettere gli esiti degli accertamenti
pm, per i favorevoli è invece indi- della trasparenza». L’allora ministro della Giustizia, compiuti al consiglio giudiziario. Ornella Porchia e Roberto Ma- Gustav Fernlund alla Corte Ue.
rizzato a elevare il grado di tra- Il disegno di legge si propone di Roberto Castelli lo prese in parola E, quanto al funzionamento di stroianni sono stati nominati giudici Professoressa ordinaria di diritto
sparenza nell’amministrazione allargare la tutela anche alle segna- e inserì anche test quest’ultimo, un’altra novità di ri- del Tribunale Ue dai rappresentanti dell’Unione europea a Torino, Or-
della giustizia. Di certo le modifi- lazioni provenienti dal mondo del- psicoattitudinali per gli aspiranti lievo nella medesima direzione di dei governi degli Stati membri. Lo nella Porchia ricopre già il ruolo di
che sono significative. l’avvocatura su illeciti penali, di- magistrati. Non se ne fece nulla. apertura di credito nei confronti rende noto il Consiglio europeo. Il consigliere giuridico della Rappre-
Sotto
Due le linee guida: da un lato si
procede al rafforzamento del-
l’istituto della segnalazione di con-
esame
le condotte
sciplinari e contabili relative a ma-
gistrati, funzionari di cancelleria
ed al personale Unep. Non più
Sedici anni dopo, nella riforma
Bonafede, si mette nero su bianco
che il Csm, nella valutazione di
dell’avvocatura e di maggiore tra-
sparenza è data dalla concessione
di una sorta di diritto di tribuna ai
-1%
I PROCESSI
loro mandato avrà inizio il 1 settem- sentanza permanente italiana pres-
bre 2019 e scadrà il 31 agosto 2025. Le so l’Ue. Classe 1964, Roberto Ma-
nomine rientrano nel rin- stroianni è nato a Cosenza
dotte illecite (nella versione modi- quindi una norma su misura del professionalità di giudici e pm, legali. Sarà cioè riconosciuto a tutti PENDENTI novo parziale della com- WAHL ALLA e insegna diritto europeo
ficata dalla legge Severino), con
contrarie solo dipendente pubblico, ma in per misurare il parametro i componenti del consiglio estranei Ieri il ministero posizione del Tribunale, CORTE UE alla Federico II di Napoli e
un’estensione dell’ambito dei sog- all’esercizio futuro anche nelle mani dell’avvo- dell’equilibrio, potrà acquisire alla magistratura il diritto di assi- della Giustizia ha in vista dellascadenza del Lo svedese Nils alla Luiss di Roma. Dal
getti legittimati a indicare situa- indipen- cato che ritiene di dovere accende- anche il parere di uno psicologo. stere alla seduta anche quando al- comunicato che i mandato di 23 giudici il Wahl è stato 2015 collabora anche con
giudizi civili invece nominato
zioni di illegalità, penali, contabili dente re un faro sulla condotta di magi- Garantita la “difesa”: anche la toga l’ordine del giorno c’è la formula- prossimo 31 agosto. l’ufficio legislativo del Di-
pendenti nel per sostituire,
e disciplinari, anche all’avvocatura strati o amministrativi. sotto esame potra farsi assistere zione dei pareri per la valutazione Lo svedese Nils Wahl è da ottobre, il partimento per le politi-
e, dall’altro, si regolano le segnala-
della Non solo illeciti però. La bozza da un professionista di fiducia. di professionalità del magistrato.
primo trimestre
stato invece nominato per compatriota Carl che europee della Presi-
del 2019 sono in
zioni dei comportamenti che, pur funzione del ministero della Giustizia impo- —G. Ne. —G. Ne. leggerissima sostituire, a partire da ot- Gustav Fernlund denza del Consiglio.
non avendo immediata rilevanza giudiziaria ne l’introduzione di un meccani- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA diminuzione tobre, il compatriota Carl alla Corte Ue © RIPRODUZIONE RISERVATA
Il Sole 24 Ore Domenica 14 Luglio 2019 3

I fatti del giorno

Verso il
mercato Da
sinistra, la
caserma alpini La
Marmora di
Tarvisio
(Udine); l’ex
caserma (ed ex
convento)
Vittorio
Emanuele II di
Gaeta (Latina) e
l’ex Convento
di San Salvador,
fabbricato cielo-
terra a Venezia

Dismissioni, arriva il decreto da 1,2 miliardi


Immobili pubblici. Provvedimento appena registrato in Corte dei conti L’agenzia. La seconda fetta importante sarà affidata al Demanio,
Centrale il ruolo di Invimit, la sgr del Tesoro, dove sarà creato il fondo Dante con oltre 400 beni di valore elevato e altri 1.200 sotto i 100mila euro
Gianni Trovati serme da far confluire nel piano. numero verde (800.190.569). scorse una serie di incontri ha di destinazione d’uso che spesso
ROMA Il provvedimento che dà attua- E proprio dalla società del Te- coinvolto oltre agli enti previden- hanno un ruolo determinante per LE CIFRE DEL PIANO
zione al programma, un decreto soro passerà uno degli snodi ziali anche alcune casse profes- far crescere il valore dell’immobi-
Passerà da Invimit metà del piano
di dismissioni immobiliari previ-
sto dalla manovra per raccogliere
ministeriale che si accompagna a
un decreto di Palazzo Chigi, ha
appena superato l’esame della
chiave del piano. Che ambisce a
sfruttare l’occasione della “emer-
genza contabile” determinatasi a
sionali per verificare l’interesse
ad apportare beni al fondo.
Ma la selezione è stata attenta
le. In cambio del loro intervento,
il progetto offre ai Comuni offre
un “premio” fra il 5 e il 15% del ri-
1.250 milioni
Le entrate totali previste
1,25 miliardi in funzione anti-de- Corte dei conti e tutto è pronto per dicembre per avviare un percorso per tutti i filoni del piano. Al De- cavato dalla vendita degli immo- I proventi complessivi
ficit. Alla sgr del Tesoro sarà crea- il via libera finale in settimana. I di valorizzazione a lungo termi- manio hanno ricostruito e passa- bili realizzata anche attraverso il dell’operazione di dismissioni
to il Fondo Dante, con immobili tempi sono stretti perché i primi ne. Invimit ha definito una griglia to al setaccio le schede di oltre loro aiuto. La rapidità dell’iter che prevista dalla manovra 2019 in
per 500 milioni di euro in genere 950 milioni del piano dovranno di criteri precisi per gli immobili 55mila beni che la Pa possiede porta dall’intesa alla variante sarà funzione anti-deficit
già messi a reddito che si aggiun- confluire nei saldi di quest’anno, destinati a confluire nel fondo ma non utilizza per le proprie at- determinante per l’entità del pre-
gono ai circa 100 milioni in vendi-
ta tramite aste. La seconda fetta
importante sarà affidata all'agen-
in base ai numeri concordati a di-
cembre con Bruxelles e conferma-
ti nel Def di aprile.
Dante. I riflettori si sono accesi su
beni preferibilmente con valore
di mercato superiore ai 5 milioni
tività istituzionali. Anche in que-
sto caso, l’intenzione è di tra-
sformare il piano dismissioni in
mio, come nel precedente del
2015: il 15% sarà riservato a chi
impiega meno di 12 mesi, chi su-
950 milioni
Incassi attesi nel 2019
zia del Demanio, che metterà sul
piatto oltre 1.600 beni, divisi in
due famiglie: per oltre 400 immo-
Un prologo dell’operazione in
realtà è già partito, con l’avvio da
parte di Invimit di aste gestite di-
di euro, meglio se già affittati an-
che se bisognosi di interventi di
valorizzazione per metterli in
41
LE CASERME
una prima mossa per progetti più
a lungo termine.
L’operazione sul mattone pub-
pera i 2 anni dovrà accontentarsi
del 5% e alle performance inter-
medie saranno attribuiti incentivi
I sindaci
coinvolti
La prima tranche che dovrebbe
confluire già nei saldi di
quest’anno anche in base agli
bili o terreni di valore unitario im- rettamente dalla Sgr del Tesoro e grado di produrre un reddito più IN VENDITA blico coinvolge direttamente an- fra il 10 e il 13%. Ma gli accordi con su varianti accordi con Bruxelles
portante, che costituiscono il cuo- rivolte a privati per la vendita di significativo. E nell’impresa rien- La terza che gli enti territoriali in una du- gli enti locali serviranno a fissare
urbanisti-
500 milioni
re di questa parte dell'operazione, una serie di appartamenti e uffici trano anche immobili non utiliz- componente del plice veste. Come fornitori di im- fin dall’inizio su binari precisi la
è pronto il bando di gara, e il pac- in diverse città, con una netta pre- zati che oggi pesano sui bilanci piano è costituita mobili ma soprattutto come auto- procedura, perché ogni Protocol- che e cambi
dalle strutture
chetto si completa con altri 1.200, valenza di Roma. Un meccanismo pubblici, ma che dopo una ri-
indicate dal
ri dei passaggi burocratici in lo individuerà «i beni oggetto di di destina- Il fondo Dante
che non arrivano in genere a nuovo, che vede la società di ge- strutturazione e un cambio di de- ministero della
molti casi indispensabili a creare valorizzazione, le ipotesi di tra- zione d’uso Il valore degli immmobili, in
100mila euro ciascuno. La terza stione del risparmio impegnata stinazione d’uso possono miglio- le condizioni per una valorizza- sformazione, la quota premiale e genere già messi areddito, che
mossa è più ridotta nei valori e direttamente nel rapporto con i rare il livello di commerciabilità
Difesa. L’obiettivo
zione effettiva dei beni. Ai sindaci i tempi di perfezionamento della
avranno un dovrebbero essere conferiti al
complessivo del
spetta al ministero della Difesa, “clienti” a cui offre assistenza e e creare opportunità di sviluppo piano per il 2019 è tocca il compito di far camminare procedura urbanistica». premio fra fondo creato da Invimit
che ha costruito una lista di 41 ca- informazioni sul web e tramite un sul territorio. Nelle settimane di 950 milioni le varianti urbanistiche e i cambi © RIPRODUZIONE RISERVATA il 5 e il 15%

L’INCONTRO DI DOMANI

Flat Tax, cuneo e lavoro


sul tavolo Salvini-parti sociali
ner conto della compatibilità finan- o meno simili, le parti sociali auspi-
Tassa piatta con revisione ziaria delle varie proposte. Il titolare cano un deciso cambio di passo nelle
del bonus Renzi e taglio del Mef e lo stesso premier Giuseppe scelte di politica economica da parte
Conte sono per una rimodulazione dell’esecutivo. Già da tempo il presi-
al 38% delle aliquote più alte progressiva delle aliquote, che con- dente di Confindustria, Vincenzo
senta di ridurre il peso del fisco sui Boccia, incalza il governo a predi-
Barbara Fiammeri contribuenti senza però far saltare i sporre una manovra che guardi alla
Claudio Tucci conti pubblici. Anche perché tanto la crescita. Le mosse più urgenti, per il
ROMA Lega che il M5s confermano di voler leader degli industriali, sono l’incre-
strerilizzare le clausole Iva che da so- mento dei salari tagliando il cuneo
Un incontro deciso e organizzato an- le valgono 23 miliardi. fiscale-contributivo; un grande in-
zitutto per ascoltare direttamente da La partita entrerà nel vivo a fine tervento di inclusione dei giovani; la
sindacati e imprese le loro proposte e agosto. Lo sa anche Salvini che però detassazione e decontribuzione
necessità in vista della stesura della con la convocazione di domattina del- completa dei premi di produttività
prossima legge di Bilancio. Ma non le parti sociali vuole mettere sull’avvi- (oggi la cedolare secca è al 10% e gli
solo. Matteo Salvini si presenterà di so i colleghi di Governo. L’iniziativa sconti per le imprese sono limitati ai
fronte agli oltre 40 rappresentanti del ministro dell’Interno non è stata primi 800 euro, se partecipati, ndr);
delle parti sociali, che ha invitato do- particolarmente apprezzata a Palazzo un piano per le infrastrutture (senza
mattina al Viminale, anche con le sue Chigi, che ci ha tenuto a far sapere che ricorrere al deficit).
proposte per rilanciare crescita e oc- la manovra «ovviamente si fa nelle se- Le parti sociali chiederanno, molto
cupazione, riconquistando così la di istituzionali con il presidente del probabilmente, al vice premier Salvi-
scena in questi giorni occupata dal Consiglio, il ministro dell’Economia ni, di conoscere anche il disegno com-
Russiagate. E il primo punto che il lea- e tutti i ministri competenti». plessivo di politica industriale per il
der della Lega metterà sul tavolo sarà Per imprese e sindacati la priorità Paese: «Sia per comprendere come
la Flat Tax, che i tecnici del Carroccio è il lavoro; e per questo, con toni più verrà affrontata la transizione verso
hanno già messo a punto. il digitale, che come si intendono go-
L’ipotesi è di applicare un’aliquota vernare i 160 tavoli di crisi aziendali
del 15% ai redditi fino a 50mila euro OLTRE 40 SIGLE AL TAVOLO aperti al Mise», spiega Luigi Sbarra
l’anno. Ipotesi che però i sindacati (Cisl). La preoccupazione è anche per
hanno già criticato ritenendola peg- Imprese Ilva. Sul fronte salario minimo, caval-
giorativa per le fasce più basse. Fino Al tavolo del ministro lo di battaglia del M5S, imprese e sin-
a 28mila euro l’aliquota è infatti del dell’Interno si siederanno i dacati si sono dichiarati fin dall’inizio
14,4% e interessa oltre la metà dei vertici di Confindustria, di contrari. In tutte le audizioni parla-
contribuenti. Proprio per questo la Confartigianato, di Cna, di mentari svolte in sede di discussione
Lega ha studiato un meccanismo che Confcommercio, di del ddl Catalfo infatti hanno ribadito
punta a trasformare in detrazione il Confesercenti, i rappresentanti il rischio di maxi-aumenti del costo
bonus Renzi da 80 euro che vale circa dell’Ance, dell’Ania e dell’Abi. Ci del lavoro a carico delle aziende (la
960 euro l’anno, incrementandolo sarà anche Confagricoltura, stima Inapp parla di un aggravio pari
progressivamente fino a 150-200 eu- Confedilizia, Legacoop e a 6,7 miliardi di euro) collegati al ti-
ro, garantendo così anche a questa Confcooperative e Coldiretti. more di possibili effetti spiazzamento
fascia di poter beneficiare di una ri- Presenti anche i commercialisti rispetto ai Ccnl che offrono tutele
duzione del carico fiscale complessi- e i consulenti del lavoro maggiori ai lavoratori non solo di na-
vo. Ma c’è anche un’altra novità: la tura retributiva. Resta da capire se
cancellazione delle due maggiori ali- Sindacati questi argomenti riusciranno a fare
quote (41 e 43%) che verrebbero as- Ci saranno inoltre i segretari di breccia nel Carroccio, che finora si è
sorbite da una nuova aliquota al 38%. Cgil, Cisl e Uil. Si presenteranno mostrato freddo sul salario minimo.
Un taglio che richiederebbe una co- anche il portavoce dell’Ugl e il E che con il sottosegretario al Lavoro,
pertura limitata (circa 2 miliardi) vi- segretario generale di Claudio Durigon, ha mandato un
sta la platea ridotta di soggetti inte- Confprofessioni. Ci saranno messaggio chiaro all’alleato di gover-
ressati. Il ministro dell’Economia infine rappresentanti di no: «La misura dovrà essere a costo
Giovanni Tria ha gia messo le mani Confetra e di Cida zero per le imprese».
avanti ricordando che bisognerà te- © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 Domenica 14 Luglio 2019 Il Sole 24 Ore

I fatti del giorno

Alitalia, tre pronti a farsi avanti LA G IORNATA


SBLOCCA CANTIERI

Atlantia vuole rivedere il piano


Terzo Valico, Nardinocchi
in pole come commissario
Toninelli verso la nomina
La cordata. Oggi alle 18 il termine per chi vuole entrare con Fs e Delta: sul tavolo di Mediobanca C’è Andrea Nardinocchi, diretto- stimento complessivo di 6.853
re tecnico della società di inge- milioni. Comprende, oltre al Ter-
attese le lettere di Atlantia, Efromovich e Toto. Domani il cda di Ferrovie indicherà il consorzio gneria del gruppo Fs, Italferr, in zo valico e alla linea Av Milano-
pole position per il ruolo di com- Genova, il collegamento dell’ulti-
missario straordinario sblocca mo miglio con il Porto storico di
Gianni Dragoni rificare se esistono i presupposti per sentata l’offerta finale e vincolante di proclamato uno sciopero il 6 settem- cantieri del Terzo valico e delle Genova, i progetti di potenzia-
investire nella Nuova Alitalia. La veri- Fs per Alitalia, come invece aveva det- bre. Si aggiunge a quello dei naviganti altre opere del nodo ferroviario mento infrastrutturale Voltri-
La Nuova Alitalia avrà bisogno di un fica è legata alla sostenibilità del piano to il Mise nel comunicato del 14 giu- di Alitalia del 26 luglio di Cgil, Cisl, Uil, di Genova. A giorni arriverà la Brignole e il potenziamento Ge-
capitale di partenza di un miliardo di industriale e dovrà tornare all’esame gno, quando ci fu l’ultima proroga. Di proclamato anche da Cub Trasporti. proposta del ministro delle Infra- nova-Campasso, unificati in un
euro, secondo il piano industriale di- di un successivo cda. Maio non vuole parlare di nuove pro- L’ad di Delta, Ed Bastian, conferma strutture, Danilo Toninelli, per la Progetto unico.
segnato da Ferrovie dello Stato insie- Atlantia considera il piano Fs-Del- roghe e sarebbe irritato, mentre da la fiducia. Nel presentare i conti del nomina che avverrà subito dopo Il terzo valico è una delle quat-
me a Delta Airlines. Lo ha messo in Il ministro Di ta debole, sbilanciato a favore di Delta settimane va ripetendo: «Il 15 luglio secondo trimestre, Bastian in questi con decreto del presidente del tro opere che saranno commissa-
chiaro Mediobanca nella lettera in- Maio. Ieri iha nel disegno delle rotte (non piacciono non ci sarà nessun rinvio». «La sca- giorni ha detto: «Credo che Alitalia Consiglio. Il termine per il decre- riate con la corsia preferenziale
viata il 12 luglio ai pretendenti che espresso la i nuovi voli nei Balcani, si vorrebbero denza ultima e inderogabile per la abbia un futuro promettente con la to è il 18 luglio. Nardinocchi sa- prevista dallo stesso sblocca can-
hanno espresso interesse. Ma l’impe- totale neutralità più voli verso Nord America e Asia), chiusura del consorzio sarà il 15 lu- giusta struttura proprietaria in at- rebbe preferito all’altro nome tieri. È già stato nominato Gianlu-
gno dei nuovi azionisti a mettere i sol- rispetto ai players insufficiente a correggere le ineffi- glio», hanno affermato ieri fonti del to». Delta ha già detto a Fs che in futu- prestigioso, quello di Marco Ret- ca Ievolella, attuale Provveditore
di necessari non sarà preso entro la che ad oggi hanno cenze dell’handling a Fiumicino. At- ministero dello Sviluppo economico. ro potrebbe essere disponibile ad in- tighieri, perché Toninelli tenderà interregionale delle Opere pubbli-
«scadenza» di domani. È rimandato manifestato lantia vuole una compagnia in grado Fnta, in rappresentanza dei piloti e crementare la quota iniziale (che sa- a privilegiare per i commissari che per la Sicilia e la Calabria, qua-
a quando sarà perfezionata l’offerta interesse, formale di fornire un servizio di eccellenza e assistenti di volo di Anpac, Anpav e rebbe tra il 10 e il 15%) se la Nuova Ali- sblocca cantieri uomini della le commissario per la riqualifica-
vincolante e definitiva di Fs-Delta, in- e non formale, collegamenti internazionali e inter- Anp, ha espresso «preoccupazione talia avrà successo. Prima però struttura tecnica Fs per le opere zione della viabilità della Sicilia, in
sieme al Mef e agli altri soci della cor- nella newco: «Non continentali competitivi. per il futuro dei naviganti del gruppo bisogna far partire la «Newco». Con ferroviarie e della struttura Anas seguito a un accordo fra Toninelli
data in allestimento. esistono Quella di domani è una scadenza Alitalia in assenza di un piano indu- un miliardo di capitale. per quelle stradali. Esclusa inve- e il presidente della Regione sici-
Domattina, nella riunione del con- pregiudizi» che non scade, perché non sarà pre- striale di effettivo rilancio». Fnta ha © RIPRODUZIONE RISERVATA ce la nomina degli amministrato- liana Musumeci. Le altre due ope-
siglio di amministrazione di Fs, ver- ri delegati di Fs Battisti e di Rfi re di imminente commissaria-
ranno individuati e ufficializzati i no- ANSA
Gentile, come era stato invece, mento sono il completamento del
mi dei soggetti interessati - tra i quali per quest’ultimo, nel caso della Mose di Venezia e il Gran Sasso,
c’è Atlantia, la holding della famiglia linea ad Alta velocità considerato più urgente
Benetton - che sono seduti al “tavolo” Napoli-Bari. dal ministero. Seguiran-
per approfondire e discutere il piano Il progetto Terzo va- no poi, entro i 180 giorni
industriale della futura Nuova Alita- lico-nodo di Genova è previsti dallo sblocca
lia. Il cda guidato da Gianfranco Batti- l’opera più importante e cantieri, quindi non pri-
sti esaminerà la relazione dell’advisor più costosa fra quelle ma dell’autunno, i com-
Mediobanca sulle risposte, che devo- che saranno commissa- missari per le altre opere
no arrivare entro le 18 di oggi, alla ri- riate in attuazione del Terzo valico da sbloccare.
chiesta di inviare informazioni pun- decreto sblocca cantieri, Verso la nomina —Giorgio Santilli
tuali, ma non offerte vincolanti: la con una spesa di inve- del commissario © RIPRODUZIONE RISERVATA

percentuale della partecipazione


azionaria che si vuole sottoscrivere, la
somma da impegnare (da pagare al
closing), una «dimostrazione appro- QUATTRO SOGGETTI AL TAVOLO
priata» della disponibilità dei fondi.
Su questa base verrà individuata la
Sfida tra Europa e Stati Uniti
«formazione» da comunicare ai com-
missari di Alitalia e al ministro dello
per comprare le figurine Panini
Sviluppo, Luigi Di Maio, in vista della
successiva costituzione del «consor- Due gruppi europei e due gruppi che l’anno scorso coincideva con i
zio» che farà l’offerta. americani hanno nel radar le figuri- Mondiali in Russia, è particolar-
Resta da vedere se nella «forma- ne dei calciatori made in Italy Pani- mente atteso e non dovrebbe essere
zione», oltre ad Atlantia, ci sarà anche ni. Nuovo capitolo nella trattativa molto lontano da 800 milioni di eu-
qualcuno degli altri tre soggetti che che, ormai da diversi mesi, stanno ro con un Mol di 200 milioni. Si cal-
hanno manifestato interesse. Proba- conducendo gli azionisti del gruppo cola che la Panini diffonda 5 miliar-
bile che entri Carlo Toto, la cui propo- di Modena, dal 1954 sinonimo di fi- di di figurine all’anno; in Italia pro-
sta - «non tagli ma più sviluppo» - Al decollo. gurine dei calciatori in tutto il mon- duce una trentina di collezioni, che
piace a Di Maio. Il ministro del M5S Battute finali per AEROPORTO DI LONDRA do, oltre a stampare le strisce di To- diventano 400 nel resto del mondo.

Dietrofront: riacquisto degli slot di Heathrow


vuole anche «contenere» il peso di At- la composizione polino e dei fumetti Marvel. Nei Della vendita dell’azienda si parla
lantia con un quinto socio. Di Maio ieri della cordata giorni scorsi ci sarebbero state altre ormai da diversi anni.
ha precisato di non avere «pregiudizi chiamata a discussioni per rilevare il pacchetto Una delle ipotesi, circolata però
né preferenze» per nessuno. effettuare il azionario dall’italo-argentino Aldo in passato, era stata anche quella
Claudio Lotito dovrebbe essere salvataggio di Hugo Sallustro, attuale ad, e dalla della fusione con il gruppo
fuori dalla partita. L’imprenditore su- Alitalia. Oggi La Nuova Alitalia dovrebbe (che erano stati ceduti attraverso vendita è stata fatta nel 2016, c’è famiglia bolognese Baroni. Al lavo- neworkese The Topps Company,
damericano German Efromovich ha attese le offerte ricomprare gli slot a Londra un contratto di sale & lease back tempo fino al 2026. ro, per conto dei soci, ci sarebbe multinazionale nata nel tabacco
preparato da Chicago la risposta da di Atlantia, Toto Heathrow che erano stati venduti a con Etihad) sono previste nel 2020 Il piano di Fs-Delta prevede per l’advisor finanziario Lincoln. ma poi sviluppatasi nel business
mandare a Mediobanca. La sua even- ed Efromovich Etihad nel 2016. Il riacquisto ed ammontano a 60 milioni di la Nuova Alitalia investimenti Il nodo resta il prezzo: i buyer degli album di figurine negli Stati
tuale ammissione dipenderà dalla va- dovrebbe avvenire l’anno euro», dice il piano. totali per 977,6 milioni in quattro americani ed europei, che non han- Uniti (soprattutto nel baseball) ma
lutazione di Mediobanca sulle cre- prossimo, per 60 milioni di euro, lo Gli slot nello scalo più anni, di cui 290,4 milioni nel 2020. no ancora effettuato una due dili- anche in Europa con i diritti della
denziali finanziarie e sulla disponibi- stesso prezzo al quale le cinque congestionato d’Europa sono stati Le spese più elevate sono per la gence, puntano a un’offerta di circa premier League inglese dopo aver
lità e provenienza dei fondi. coppie di slot sono state vendute. ceduti a Etihad per 60 milioni flotta, 762,8 milioni, di cui 566 un miliardo, ma gli attuali azionisti rilevato le attività della Merlin Pu-
Invece per l’offerta finale per Alita- Questo è previsto nel «Piano nell’ambito degli accordi, firmati milioni per manutenzione e 96 valutando il gruppo almeno un mi- blishing. Tuttavia questa trattativa
lia ci vorrà più tempo. Per questa ci sa- Industriale definitivo» del nel 2014, che hanno portato milioni per il «phase in», l’ingresso liardo e mezzo. era poi naufragata. Questa può es-
rà un rinvio, di almeno 15 giorni. C’è «Progetto Az», messo a punto da all’ingresso della compagnia di di nuovi aerei. La compa- Panini, che ha 450 dipendenti a sere la volta buona, anche se qual-
chi ipotizza un differimento più lun- Ferrovie dello Stato insieme al Abu Dhabi in Alitalia con il 49% del Il piano prevede una riduzione gnia punta Modena, dove vuole che resti il cuo- che osservatore vicino alle trattati-
go. Soprattutto perché Atlantia ha partner Delta. Il documento, capitale. Alitalia continua ad usare della flotta dai 117 velivoli attuali a a riavere re della produzione, altri ve fa notare che gli azio-
chiesto più tempo per «approfondi-
re» il piano di Fs-Delta. Dopo una pri-
anticipato venerdì dal Sole 24
Ore, prevede questa spesa
gli spazi orari per atterrare e
decollare da Heathrow pagando un
102 dal primo gennaio 2020. Poi
una parziale risalita fino a 109 aerei
nel 2020
gli spazi
700 nel mondo e nelle
consociate più importanti
550 nisti potrebbero aspetta-
re a cedere il pacchetto di
ma sommaria comunicazione (il co- all’interno delle «capex 2020- canone di affitto a Etihad. «Alitalia nel 2025. «I nuovi aerei verranno in Usa, Francia, Inghilter- I MILIONI controllo nel 2020, quan-
DI FATTURATO
municato del cda dell’11 luglio) Atlan- 2023», cioè gli investimenti nei ha il diritto di riprendersi gli slot in acquisiti con contratti di leasing», ceduti ra, Spagna e Germania, ha
Su cui si aggira
do saranno inclusi nel
tia ha confezionato un’articolata let- quattro anni di piano. qualunque momento allo stesso precisa il piano, con questa spesa: 7 a Etihad un fatturato che, media- ogni anno il fatturato gli effetti egli
tera di risposta che sarà mandata L’importo di 60 milioni è prezzo per dieci anni», ha spiegato A319 (42 milioni), 6 A321 (24 mente, si aggira sui 550 gruppo Panini ma Europei di calcio e delle
stamattina a Mediobanca. Atlantia indicato in una tabella ed è così Luigi Gubitosi, allora commissario milioni) e 3 B777-200 (30 milioni).
alla stessa milioni di euro, con forti che superano nuove licenze acquisite
spiega che l’ad Giovanni Castellucci spiegato nel testo: «Le capex per il della compagnia, in audizione al —G.D. cifra di up-trend negli anni degli quota 800 nmegli nel mondo.
ha ricevuto il mandato dal cda per ve- riacquisto degli slot di Heathrow Senato il 17 maggio 2018. Poiché la © RIPRODUZIONE RISERVATA 60 milioni Europei e dei Mondiali di anni di europei e —Carlo Festa
calcio. L’ultimo bilancio, mondiali di calcio © RIPRODUZIONE RISERVATA

ONERI GIA’ SCONTATI PROFESSORE E TRIBUTARISTA

La maximulta non spaventa Facebook Morto l’ex ministro Fantozzi,


alle Finanze nel governo Dini
Brexit e le elezioni americane del margine operativo superiore al ne nel mondo entrano in uno dei
Gli investitori tendono 2016, nelle quali ha seguito la cam- 40%, una percentuale effettiva di network di Facebook che oltre alla L’ex ministro e docente di diritto tri- Sapienza di Roma e alla Luiss. Avvo-
ad apprezzare la rimozione pagna di Trump e di altri candidati tasse del 14% e domina il mercato piattaforma social più popolare del butario Augusto Fantozzi è morto cato cassazionista è stato membro
repubblicani. I fatti accertati dalla dell'advertising digitale, assieme a pianeta controlla WhatsApp, Insta- ieri a Roma. Fantozzi, che era nato a della consulta della Città del Vatica-
di un fattore d’incertezza Ftc dicono che Facebook ha violato Google. Ad aprile ha riportato conti gram e Messenger. Negli Stati Uniti Roma 79 anni fa, è stato a lungo pro- no e presidente del comitato perma-
i dati personali di 87 milioni di trimestrali record con 15,06 miliar- i legislatori di entrambi gli schiera- fessore ordinario di diritto tributario nente dell’International Fiscal Asso-
Riccardo Barlaam utenti, contravvenendo a un accor- di di ricavi (+26%), 40 miliardi di ri- menti stanno lavorando a nuove re- e suoi sono alcuni dei testi ancora at- ciation, ruolo che ha ricoperto fino al
Dal nostro corrispondente do sulla privacy del 2011 tra Face- serve e aveva annunciato un accan- gole sulla privacy per le grandi tualmente in uso nelle università per 1995. Nel 1994 si candida con il Patto
NEW YORK book e la stessa agenzia americana tonamento di 3 miliardi in vista del- aziende tecnologiche. Zuckerberg lo studio delle materie fiscali. Ha ri- per l’Italia di Mario Segni, anche se
di protezione dei consumatori. Il la multa fino a 5 miliardi, arrivata ha detto che un buon quadro di rife- coperto anche numerosi incarichi di non viene eletto. Diventa però mini-
«Avete fatto un regalo di Natale a consiglio della Ftc si è diviso sul come previsto. Venerdì dopo la no- rimento potrebbe essere basato carattere politico: è stato ministro, stro delle Finanze nel 1995, con il go-
Facebook cinque mesi prima», ha verdetto: tre voti repubblicani a fa- tizia dell'accordo con la Ftc le azioni sulla normativa europea Gdpr per la deputato e presidente della commis- verno, quindi assume anche l'inte-
twittato il democratico David Cicil- vore della multa, contro due contra- Facebook a Wall Street hanno chiu- protezione dei dati personali e per sione bilancio della Camera ed anche rim del ministro del Bilancio e della
line, presidente della Commissione
Antitrust della Camera, alla Federal
Trade Commission dopo la decisio-
5
MILIARDI DI
ri di democratici che chiedevano
una penalità maggiore. La proposta
di accordo negoziale deve essere
so con un rialzo del 1,8%, a 204,87
dollari, sui livelli più alti degli ultimi
anni (+56% da gennaio): gli investi-
la privacy entrata in vigore nel giu-
gno. La senatrice Elizabeth Warren,
candidata per una nomination de-
commissario straordinario di Alita- Programmazione Economica. Nel
lia. Numerosi i suoi incarichi acca- 1996 viene eletto nelle liste di Rinno-
demici prima, prima di intraprende- vamento Italiano al fianco di Dini e
ne, ampiamente preannunciata, DOLLARI approvata dal Dipartimento di Giu- tori mostrano di apprezzare la ri- mocratica, ha proposto una divisio- re anche la via politica, tra il 1996 e il 1998 ricopre
della multa da circa 5 miliardi di La sanzione più stizia, che di rado rifiuta gli accordi mozione di una situazione di incer- ne della società, posizione sostenu- senza mai accantonare il il ruolo di ministro del
dollari a Facebook per lo scandalo pesante mai presi dall'agenzia tezza, anche se si tratta della san- ta anche dal co-fondatore di Face- lavoro nel suo studio tri- Commercio con l’estero
Cambridge Analytica. irrogata dalla Ftc La multa non ha sorpreso i mer- zione più elevata mai decisa contro book Chris Hughes. La sanzione ap- butario internazionale, del primo governo Prodi,
per violazioni
I libri di storia diranno se la so- cati. Facebook, nonostante lo scan- un gigante della Silicon Valley, oltre pare comunque significativa tra i più noti in Italia. Lau- poi quello di presidente
della privacy,
cietà di consulenza politica britan- collegate al caso
dalo, continua a crescere in una cor- duecento volte maggiore all'ultima politicamente perché è arrivata con reato in giurisprudenza, della commissione Bilan-
nica, che aveva nel board come vi- della società sa senza sosta e aveva già sostan- multa di 22,5 milioni a Google del l'attuale inquilino della Casa Bian- Fantozzi è stato docente cio della Camera dei De-
cepresidente Steve Bannon, abbia britannica zialmente anticipato una sanzione 2012 per violazione della privacy. ca, nonostante i rapporti pregressi universitario di diritto tri- Alle Finanze. L’ex putati. Nel 1999 aderirà ai
davvero cambiato il corso degli Cambridge di simile importo. Nel 2018 ha ri- Da allora il mondo è cambiato. con la società britannica. butario all’università di ministro Augusto Democratici.
eventi, tra il referendum sulla Analytica. portato 55 miliardi di ricavi, con un Ogni mese 2,7 miliardi di perso- © RIPRODUZIONE RISERVATA Perugia nel 1971, e poi alla Fantozzi © RIPRODUZIONE RISERVATA
Il Sole 24 Ore Domenica 14 Luglio 2019 5

L’inchiesta

RICICLO DELLA PLASTICA Grazie a una tradizione di ricerca e sviluppo che risale agli anni ’50, oggi le imprese italiane guidano
Innovazioni per un’economia circolare il processo europeo verso transizione produttiva basata su recupero, riutilizzo e riduzione dei consumi

Otto buone idee per difendere l’ambiente


Jacopo Giliberto
350 SOFIDEL BIO VALORE WORLD MAIRE TECNIMONT TOMRA

O
tto modi intelligenti MILIONI DI La cartiera riduce Tre stabilimenti Il moplen torna Difendere gli oceani
per riciclare la pla- TONNELLATE il ricorso alla plastica per bioplastiche a nuova vita dall’immondizia
stica, perché la dife- La plastica
sa dell’ambiente Si
fa soprattutto con la
capacità di innova-
prodotta nel
mondo ogni anno.
Solo il 15% della
L a carta con meno plastica. Non
è un gioco di parole ma è
l’obiettivo del gruppo cartario
L’ idea è quella della plastica
biodegradabile che si chiama
acido polilattico, in sigla Pla. Così
I l polipropilene fu inventato in
casa Montecatini negli anni ’50 e
fu lanciato con il marchio moplen.
L a Tomra, il colosso tedesco
delle macchine di separazione
e selezione delle plastiche da
re. I consumatori con il loro impe- plastica prodotta lucchese Sofidel. Il progetto è il gruppo Valore Holding ha Raccoglie quell’eredità di genialità riciclare, sta lanciando la tecnolo-
viene riciclata: il
gno e con le scelte di vita, di acquisto 25% è bruciato, il
ridurre del 50% nei suoi prodotti creato una società, la Bio Valore e di grande industria la società di gia per riciclare la pellicola post-
e di comportamento ambientale in- 60% va in l’uso di plastica convenzionale World spa guidata da Mauro ingegneria Maire Tecnimont di consumo di colori misti. Per
dirizzano le aziende nello sviluppa- discarica o viene entro il 2030, pari all’eliminazio- Pedretti, per il lancio e lo sviluppo Milano che ha avviato nel bresciano questo motivo l’azienda ha orga-
re tecnologie, prodotti, idee che disperso ne di oltre 11mila tonnellate l’anno del progetto EarthBi. Le prime uno stabilimento che ricicla la nizzato nelle settimane scorse un
moltiplichino per mille e su scala in- di plastica immessa sul mercato. linee produttive saranno dislocate plastica proveniente dalle raccolte evento internazionale per condi-
dustriale le buone idee. L’obiettivo dell’amministrato- in Italia, Slovenia e Malta con tre industriali o commerciali selezio- videre con tutte le aziende del
Il Sole 24Ore studia con attenzione re delegato Luigi Lazzareschi sarà stabilimenti per una produzione nate. L’impianto, situato a Bediz- settore le tendenze verso cui si
l’innovazione nel segmento della gre- conseguito soprattutto attraverso complessiva di 60mila tonnellate zole, in provincia di Brescia, è muovono la società e la tecnolo-
en economy: il 6 giugno nel ciclo di una generale riduzione dello l’anno, grazie a processi tecnolo- basato su tecnologia proprietaria gia e secondo Tom Eng, vicepre-
pubblicazioni «L’economia intorno a spessore della pellicola di plastica gici realizzati e messi a punto con ed è gestito da MyReplast che, sidente senior, quello più caldo è
noi» è uscito l’ebook «La circle eco- degli imballaggi di rotoli e rotolo- la collaborazione di alcuni scien- senza ricorso a incentivi pubblici, «il problema dei rifiuti plastici
nomy», mentre a inizio luglio la testata ni, il ricorso a confezioni di carta ziati italiani la cui domanda di rigenera 40mila tonnellate l’anno che si accumulano nelle discari-
ha promosso un convegno sui luoghi kraft e a plastiche riciclate o bio- brevetto è stata recentemente di polipropilene di qualità pari alla che, che vanno alla deriva negli
comuni che frenano l’innovazione am- plastiche. depositata da EarthBi. plastica vergine. oceani e uccidono la vita marina».
bientale negli imballaggi di plastica.
Di recente il consorzio di riciclo
della plastica Corepla ha organizzato ENI E COREPLA RIVENDING BENVIC SERIOPLAST
a Pisa, nella Scuola universitaria su-
periore Sant’Anna, le «Giornate della Estrarre idrogeno La pausa caffè ricicla La bioplastica alleata Lo svliluppo dell’Africa
ricerca» durante le quali nuovi spunti dai rifiuti non riciclabili palette e bicchierini al Pvc della Vinyloop passa anche dal riciclo
all’innovazione in rapporto alle mate-
rie plastiche e agli imballaggi di plasti-
ca riciclati sono emersi dall’approfon-
dimento di temi come l’acqua, la salu-
R icavare idrogeno dalla plastica
ormai troppo degradata per
essere rigenerata. È questo l’obiet-
S i chiama RiVending il progetto
che parte da Parma per ricupe-
rare i bicchierini e le palette delle
I l futuro della Vinyloop è affian-
care al riciclo del Pvc (la plastica
delle sacche e dei cateteri ospeda-
I l nemico non è la plastica ma chi
le disperde nell’ambiente dopo
averla usata. La sfida ambientale e
te, l’igiene, l’energia e il cibo. tivo di un accordo tra l’Eni e il macchine automatiche del caffè. I lieri, delle carte di credito e dei sociale legata alla cattiva gestione
Secondo David Bolzonella e Ivan consorzio di riciclo Corepla. L’inte- bicchierini del caffè e la paletta di bancomat) anche la produzione del ciclo della plastica e dei rifiuti
Russo dell’Università di Verona «ri- sa è stata firmata da Giuseppe Ricci plastica trasparente, realizzati con di bioplastiche. La Benvic Europe, è all’origine della Fair Plastic
posizionare e ripensare la supply dell’Eni e da Antonello Ciotti, polistirolo, non sono normati dalla che nel petrolchimico di Ferrara Alliance, un’alleanza internazio-
chain delle plastica rispetto alle inno- presidente del consorzio. Sarà nuova direttiva contro la plastica aveva rilevato la Vinyloop, ha nale in cui tra gli altri è entrata la
vazione tecnologica presenti e alla ri- istituito un gruppo congiunto di usa-e-getta. Per questo motivo le acquisito la startup Plantura che Serioplast, azienda bergamasca
cerca applicata trasferibile ci sembra Rigenerata. lavoro che nei prossimi mesi valu- associazioni industriali Union- nello stabilimento emiliano leader internazionale nel settore
prioritario, rimanere immobili a di- La plastica terà l’avvio di progetti di ricerca per plast (Federazione Gomma Plasti- avvierà una nuova linea di produ- della produzione di plastica per
fendere l’attuale potrebbe risultare selezionata e produrre idrogeno e biocarburanti ca) e Confida (distribuzione auto- zione di bioplastiche. A parere di conto delle principali multinazio-
fatale nel prossimo futuro premiando pronta per una di alta qualità da rifiuti plastici. Il matica) con la promozione del Luc Mertens, amministratore nali globali. Insieme con altre
solo le imprese che avranno sviluppa- nuova vita nello gruppo di lavoro analizzerà le consorzio Corepla vogliono ricu- delegato della Benvic Europe, i organizzazioni, la Serioplast e la
to modelli di business adeguati e dove stabilimento evoluzioni che il mercato degli perare questi beni plastici. In Italia biopolimeri si affiancano al Pvc Fair Plastic Alliance sviluppano in
sono presenti competenze professio- MyReplast della imballaggi non riciclabili avrà nei ci sono circa 800mila distributori nell’alimentare (cialde caffè e Africa progetti per dare una
nali allineate con il cambiamento». Maire Tecnimont prossimi anni e studierà le tipologie di bevande calde che ogni anno stoviglie biodegradabili), nell’au- prospettiva di futuro attraverso la
© RIPRODUZIONE RISERVATA a Bedizzole (Bs) di rifiuti utilizzabili. servono i 5 miliardi di bicchieri. to e nei prodotti ospedalieri. raccolta e il riciclo della plastica.
6 Domenica 14 Luglio 2019 Il Sole 24 Ore

Finanza & Mercati Lettera al risparmiatore

SOCIETÀ AI RAGGI X Il produttore di cartoncino, anche grazie alle acquisizioni, punta ad allargare il business nell’Europa continentale
Small cap in Borsa Il rischio del costo energetico sui margini: la società spiega che nel 2019 il peso della voce contabile è nella media

Il gruppo Reno De Medici in numeri

Reno De Medici cresce all’estero TRIMESTRI


A CONFRONTO
Dati in milioni
Ricavi
di vendita
I trim. 2018 157,627

Focus sull’efficienza operativa


di euro I trim. 2019 183,706
I trim. 2018 18,122
Ebitda
I trim. 2019 19,061
I trim. 2018 12,761
Ebit
I trim. 2019 11,965
Vittorio Carlini Nel primo che grazie ai prezzi di mercato infe- arsi un ulteriore aspetto: l’Ebitda L’incremento della produzione a Risultato I trim. 2018 15,222

S
trimestre riori rispetto a quelli dell’Fbb, è più fa- margin dei primi tre mesi dell’anno, 200.000 tonnellate l’anno senza nuo- corrente ante
fruttare la dinamica, cile possa concretizzarsi nel comparto seppure in doppia cifra, è risultato in- vi investimenti. Infine non va dimen- imposte I trim. 2019 11,159
sempre più concreta,
ricavi e mol delle fibre riciclate. Infine perchè il feriore a quello di un anno prima. Ve- ticata l’operatività del team di “Inte- I trim. 2018 12,829
della sostituzione, negli in rialzo. In gruppo, puntando sull’internaziona- ro, dice Reno De Medici. E, tuttavia, la gration & Continuos improvement”. Utile
imballaggi, della plastica calo l’Ebit: lizzazione, vuole espandersi soprat- multinazionale tascabile sottolinea Vale a dire: l’organo che deve gestire I trim. 2019 7,948
tradizionale con mate- per l’azienda tutto stando vicino ai fornitori di ma- che si tratta dell’effetto dell’acquisi- al meglio la programmazione produt-
riali biodegradabili. Tra teria prima e ai clienti. Una duplice zione di Barcelona Cartonoboard, tiva. Da un lato mantenendo stretto il
cui il cartoncino. Poi: proseguire nella
l’effetto dei condizione che è fattibile soprattutto contraddistinta da un rapporto Mol contatto, grazie all’incremento del
digitalizzazione e efficientamento maggiori nel settore della carta riciclata. Con il sui ricavi inferiore a quello del grup- portafoglio prodotti e dei servizi, con LA STORIA 0 350 700
della propria filiera produttiva. Anco- ammorta- che, inevitabilmente, quest’ultima as- po. La cartiera spagnola però, viene la clientela; e dall’altro, anche con DEI RICAVI
ra: spingere ulteriormente, pur rima- menti (legati sumerà maggiore peso. spiegato, è in linea con il programma l’aiuto di sistemi di statistica preditti- Dati in milioni 2014 426
nendo essenziale l’Italia, l’internazio- d’integrazione. Un iter che la porterà va, adeguandosi alla domanda. La di euro
nalizzazione del business.
all’M&A) e Crescita organica debole? anch’essa ad avere, nel 2021, l’ Ebitda strategia, unitamente all’informatiz-
dell’Ifrs16 2015 438
Sono tra le strategie di Reno De Già, maggiore peso. L’accennato M&A margin a doppia cifra. Insomma: pure zazione e digitalizzazione dei proces-
Medici a sostegno della sua attività. Si della cartiera spagnola, più in genera- rispetto alla marginalità Reno De Me- si, ha tra gli obiettivi quello di rendere
tratta di focus, in particolare il primo, le, ha contribuito ad espandere il giro dici non vede particolari problemi. il business più resiliente alla congiun- 2016 478
che per essere compresi richiedono di d’affari di Reno De Medici. Nel primo tura. Tanto che il target è arrivare ad
ricordare l’oggetto sociale del gruppo. trimestre del 2019, contraddistinto I settori di business avere l’Ebitda margin strutturalmen- 2017 569
Reno De Medici, di cui la “Lettera al anche dalla salita del Mol, i ricavi netti Fin qui alcune considerazioni riguar- te, cioè indipendentemente dalla vo-
risparmiatore” ha incontrato i verti, si sono assestati a 183,7 milio- do la produzione di cartoncino con latilità del Pil, oltre il 10% nel 2021. 2018 606
articola l’attività in due grandi aree. La ni(+16,5% rispetto allo stesso periodo carta riciclata e l’M&A. Quali, però le Dalla marginalità ai mercati geo-
prima, quella storica e maggiormente del 2018). Sennonchè, senza conside- concrete strategie nel “Folding box grafici. Alla fine del 2018 i ricavi gene- I trim. 2019 184
rilevante, è il cosiddetto “White lined rare il contributo della neoacquisita board segment”? La società in questo rati in Italia valevano il 33% del totale;
chipboard” (Wlc) Cioè: la realizzazio- (Barcelona Cartonoboard), il fattura- segmento, da un lato, non ipotizza per quelli realizzati in Europa (ex Italia)
ne, attraverso carta riciclata, di car- to risulterebbe in calo. Questo induce l’appunto grandi investimenti; ma incidevano per il 55% mentre i Paesi
toncino patinato per l’imballaggio. La il risparmiatore a ipotizzare che l’atti- dall’altro, oltre a proseguire nella rea- extra europei pesavano il 12%. Si tratta
seconda invece è il “Folding box board vità organica sia caratterizzata da de- lizzazione di prodotti di nicchia a va- di una divisione che, nel medio perio- LA DINAMICA 0 35 70
segment” (Fbb), cui si riconduce il bolezza. Reno De Medici rigetta la lore aggiunto, continua nel pressing do, è destinata a cambiare? A livello di DEL MOL
cartoncino per astucci pieghevoli pro- preoccupazione. Dapprima, ricorda sull’efficienza operativa. crescita organica, in linea di massima, Dati in milioni 2014 41
dotto da fibre vergini.

Onda ecologista
63,8
POSIZIONE
l’azienda, il settore di riferimento è
piuttosto maturo. Quindi i tassi di
crescita sono comunque contenuti.
Quest’ultima strategia, a ben vede-
re, è trasversale all’intero gruppo e co-
stituisce una priorità. Così Reno De
il break down resterà tale. Tuttavia
con l’M&A, finalizzato anche soprat-
tutto alla maggiore internazionaliz-
di euro
2015 42
Ebbene: l’azienda sottolinea che, pro- FINANZIARIA Inoltre, sottolineando che il business Medici punta, tra le altre cose, sulla zazione, l’incidenza del mercato do-
prio nel Wlc, un key driver rilevante è Il valore negativo aziendale è parzialmente ciclico, Re- flessibilità produttiva. Ad esempio: mestico è destinata scendere. 2016 30
la sempre maggiore richiesta d’im- della Posizione no De Medici rammenta che l’econo- viene sfruttata la maggiore uniformi-
ballaggi costruiti con materiale bio- finanziaria netta al mia nella prima parte del 2018 è stata tà delle specifiche tecniche dei pro- Il rischio Italia 2017 46
31/3/2019 è di
degradabile, in sostituzione della pla- più forte di quella di inizio 2019. Quin- dotti di modo da trasferire, ove possi- A fronte di un simile contesto, però, il
63,8 milioni. La
stica tradizionale. In tal senso Reno società prevede
di il confronto è poco significativo. In- bile, la produzione in funzione della risparmiatore esprime il seguente ti- 2018 63
De Medici ha istituito, al suo interno, che, al netto di fine, tiene a precisare la società, il fo- domanda. Non solo. È rilevante la more. Certo: il peso dell’Italia, come
la funzione di “packaging design” che eventi straordinari, cus di Reno De Medici non è sulla cre- stessa ottimizzazione del mix di pro- mostra il dato del primo trimestre I trim. 2019 19
ha anche lo scopo di contribuire allo l’indebitamento scita fine a se stessa, bensì sulla dina- dotto. In tal senso è stato deciso di 2019, è in calo. Tuttavia la sua rilevan-
sviluppo di prodotti più eco-sosteni- finanziario netto mica della marginalità. Di spostare la realizzazione in fibra ver- za è ancora indiscutibile. Il che, visto
bili. Ma non è solo questione di am- a fine 2019 sarà conseguenza il gruppo non vede par- gine proprio dalla cartiera spagnola, il rischio stagnazione cui andiamo in-
biente. Altro fattore che, secondo inferiore a quello ticolari problemi sul fronte in oggetto. focalizzando quest’ultima sulle solu- contro, non è positivo. Reno De Medi-
del 2018 IL DEBITO 0 35 70
l’azienda, sostiene il business del Wlc Ciò considerato, però, può sottoline- zioni da carta riciclata. Il risultato? ci, pure consapevole della situazione,
FINANZIARIO
è la crescita del commercio elettroni- fa professione d’ottimismo. Dappri-
NETTO 2014 66
co. L’e-commerce, per sua stessa na- ma perchè, per l’appunto, c’è la spinta
tura, richiede la spedizione dell’og- DO MAN DE D&r alla crescita estera. Poi perchè, viene Dati in milioni
di euro 2015 50
getto acquisito in un imballaggio. Ec- spiegato, grazie anache al program-
co, nuovamente, il trend da sfruttare R IS P O S T E ma sull’efficientamento la società ac-
per sviluppare l’attività. quisisce quote di mercato domesti- 2016 44
Ciò detto, con riferimento alla con- D Il business di Reno De Medici è e 2019). Il che aiuta a ridurre gli che. Infine perchè il driver di sostitu-
creta attività di Reno De Medici, può energivoro. Il costo energetico oneri energetici. Ciò detto zione della plastica aiuta comunque il 2017 44
ricordarsi che alla fine del 2018 il peso può essere un rischio per la l’allargamento del perimetro business. In conclusione, quindi, Re-
delle fibre riciclate era oltre l’80% dei redditività aziendale... produttivo, dovuto all’M&A, no De Medici sottolinea di essere in
2018 67
ricavi e quello da fibra vergine un po’ r La società si dice non implica l’incremento di uso di grado di gestire la situazione.
meno del 20%. La domanda è: nel me- preoccupata. Dapprima ricorda energia. Quindi: nel 2019 A fronte di un simile contesto,
dio periodo la fotografia cambia? La che, in linea di massima, diversi l’incidenza di questa voce quali le prospettive economico con- (*) compreso impatto 31/03/2019* 64
contabile di IFRS 16
società risponde positivamente. Il suoi contratti di contabile è stimata in linea con tabili sull’intero 2019? Reno de Medici
gruppo, al netto dell’obiettivo di cre- approvigionamento di energia la media storica. afferma che, in un anno comunque
scere in entrambi i settori, indica che Su hanno un effetto contabile non facile, ricavi e Mol sono previsti Conto economico e stato patrimoniale della Pfn è stato di 63,8 milioni rispetto ai
ilsole24ore
il “White lined chipboard” è destinato .com traslato in avanti nel tempo. D Nel primo trimestre del 2019 in rialzo rispetto al 2018. I Capex inve- Al 31 marzo scorso i ricavi netti sono 66,8 milioni di fine 2018. La società, al
ad incrementare la sua incidenza. Quindi il calo del prezzo l’Ebit è calato. Un problema? ce sono stimati, al netto di operazioni risultati in rialzo a 183,7 milioni. Il mol, dal netto di eventuali eventi straordinari,
Dapprima perchè nel mondo delle fi- dell’energia a fine 2018 e inizio r La società risponde straordinarie, tra 26-28 milioni. Di canto suo, è cresciuto a 19,1 milioni. In indica che l’indebitamento finanziario
bre vergini, dove la capacità produtti- IL DOSSIER 2019 si vedrà contabilmente dal negativamente. È l’effetto, da questi circa 10 milioni sono appan- diminuzione, invece, l’Ebit e l’utile netto netto a fine anno sarà inferiore a quello
va di Reno De Medici è satura, per fare Tutte le “Lettera terzo trimestre in poi. Inoltre un lato, dei maggiori naggio della manutenzione. Il rima- (quest’ultimo è stato particolarmente del 2018. Il decremento peraltro, dice
crescere il business, attraverso le eco- al Rispamiatore” l’azienda rammenta gli ammortamenti dovuti all’M&A; nente è indirizzato ad un mix d’attivi- influenzato dai maggiori oneri fiscali). Ciò sempre il gruppo, sarebbe stato
nomie di scala, sarebbero necessari sul sito del sole investimenti sull’efficienza e, dall’altro, dell’impatto tà: dal risparmio energetico alle mag- detto quali le prospettive della Posizione maggiore senza l’applicazione del nuovo
investimenti considerati troppo ele- nella sezione energetica (6-7 milioni nel 2018 contabile dell’Ifrs 16. giori efficienze. finanziaria netta (Pfn)? Il valore negativo principio contabile Ifrs 16.
vati. Poi perchè l’attività di M&A, an- Finanza & Mercati © RIPRODUZIONE RISERVATA

SUGGES TIONI MONETARIE

VALUTE DIGITALI DELLE BANCHE CENTRALI CONTRO L’EVASIONE Area Euro

Base monetaria ed aggregati


In miliardi di euro
di Marcello Minenna
14.000

—Continua da pagina 1 ‘‘ finanziari e investitori


istituzionali (cioè soggetti
ad altre aree valutarie. Ad
esempio la Bce potrebbe offrire
limitato ad alcune convenzioni
internazionali relative al

E
M3
ppure nulla vieterebbe di Nulla vigilati). e-dollari così come la Fed trasporto aereo o marittimo. 12.000
avere una valuta digitale vieterebbe di Dietro a questo attendismo ci potrebbe offrire e-euro; anche In definitiva la tecnologia
non-cripto che permetta avere una sono il timore di destabilizzare il uno Stato membro blockchain e le valute digitali che M2
di tracciarne l’uso in valuta sistema finanziario e l’esigenza dell'Eurozona potrebbe oggi vengono viste come un
10.000
maniera indelebile: una chimera digitale non- di un coordinamento mondiale, intervenire, digitalizzando ad rischio potrebbero essere
per chi vuole combattere cripto che dato che pensare a divieti o esempio la moneta metallica un’opportunità per rilanciare la
l’economia sommersa. I regolamentazioni restrittive solo prima per i suoi cittadini e poi migrazione dell’architettura
permetta di M1
banchieri centrali ne stanno su base nazionale sarebbe per tutti i residenti monetaria degli SDR verso il 8.000
discutendo, come testimoniato
tracciarne anacronistico. dell’Eurozona e in prospettiva Bancor di Keynes. Come il
da recenti research paper della l’uso in Per venirne fuori si potrebbe anche al di fuori di questi Bancor, si tratterebbe di una
Banca Centrale Europea, della maniera muovere il primo passo su quel confini. Una soluzione con valuta globale in grado di
Banca dei Regolamenti indelebile: 10% di contante “cripto” in impatti positivi sulla lotta ripianare efficacemente gli 6.000

Internazionali e del Fondo una chimera circolazione e trasformarne in all’economia sommersa ed squilibri delle bilance dei
Monetario Internazionale. per chi vuole maniera graduale una parte in anche sull’uso delle monete di pagamenti dei vari Stati ma
Si dovrebbe però superare combattere valuta digitale trasparente di taglio inferiore sia in termini di sarebbe digitale, trasparente e 4.000
questo approccio attendista delle l’economia Stato o di banca centrale. I costo del conio che di tracciabile sino al dettaglio di
autorità nella regolazione del sommersa. cittadini dell’Eurozona dispersione d’uso. ogni singola operazione.
settore, partendo magari dalla potrebbero utilizzare ad esempio Seguirebbe probabilmente un Dopo la rivoluzione del World Banconote
definizione: è valuta o prodotto un portafoglio digitale con e- maggiore coordinamento tra le Wide Web avremmo un nuovo 2.000 e monete
metalliche
finanziario? D’altronde questo euro gestibili attraverso lo banche centrali magari sistema monetario globale: il
attendismo non ha inibito il smartphone senza conto utilizzando inizialmente come World Wide Digital Coin. Siamo
mondo delle cripto-valute al corrente bancario. garanzia la valuta di riserva del sicuri che a questo punto Libra 0
popolo del web (talora con La banca centrale di un’area Fondo Monetario Internazionale possa rappresentare un
’02 ’03 ’04 ’05 ’06 ’07 ’08 ’09 ’10 ’11 ’12 ’13 ’14 ’15 ’16 ’17 ’18 ’19
finalità non lecite) ma solo valutaria potrebbe offrire il (gli Special Drawing Rights o problema?
ritardato l’ingresso di operatori servizio di valuta digitale anche SDR), il cui sviluppo è rimasto © RIPRODUZIONE RISERVATA Fonte: Banca Centrale Europea
Il Sole 24 Ore Domenica 14 Luglio 2019 7

La storia Finanza & Mercati

IL BUSINESS DELL’OSPITALITÀ Le acquisizioni concluse da Lvmh sul marchio Belmond e da Oaktree sugli hotel di Castello Sgr hanno aperto
Settore immobiliare da record la caccia ad asset simbolo e portafogli alberghieri. Nel mirino degli internazionali adesso c’è il Bauer in Laguna

Hotel, boom degli investimenti: LA STRATEGIA DEL GRUPPO MARRIOTT

Venezia inaugura
2,3 miliardi a giugno (+310%) il terzo St. Regis
nella casa del Tiepolo
Paola Dezza Valore che secondo gli esperti di EY

S
E
segnerebbe il record di 1,5 milioni arà un maggiordomo privato Marriott and W Hotels).
miri e sultani medio- di euro a camera. a dare il benvenuto e a orga- «Il nostro portafoglio è composto
rientali si mischiano og- E potrebbe cambiare proprieta- nizzare nel dettaglio il sog- da 400 hotel e resort di lusso in 60 Pae-
gi ai fondi internaziona- rio entro la fine dell’anno anche giorno degli ospiti delle nuo- si del mondo - dice in esclusiva al
li, molti di matrice an- l’hotel Bauer di Venezia. Il fondo El- ve 40 suite del St. Regis Venice, l’hotel Sole24 Ore Jenni Benzaquen, vice pre-
glosassone, e a gruppi liott, che a fine giugno è salito al della catena Marriott che, fresco di ri- sidente dei luxury brand per l’Europa
del lusso nella ricerca di 100% di Bauer Spa (affiancato dal strutturazione durata quasi un anno, di Marriott International -. Sono 80 gli
hotel da acquistare in Italia. gruppo finanziario londinese Blue aprirà i battenti il prossimo agosto. hotel in Europa e ne aggiungeremo al-
Il segnale lanciato a fine 2018 con Skye) avrebbe ricevuto, infatti, Una struttura imponente, composta tri 20 nei prossimi due anni. L’Italia è
l’acquisizione del gruppo Belmond un’offerta per la parte alberghiera da ben cinque edifici storici - il più un mercato chiave. Qui contiamo com-
da parte del colosso francese Lvmh che si trova sull’isola della Giudec- antico era di proprietà della famiglia plessivamente (non solo lusso) 54 ho-
è stato inequivocabile: caccia aperta ca, composta da tre strutture. nobiliare veneziana Tiepolo, che ha tel in posizioni uniche. Altri ne aprire-
alle strutture di ospitalità di alta- Un’offerta che sarebbe pronto ad dato alla storia due dogi e il celebre mo presto, con marchi W ed Edition».
gamma. E i numeri di questo primo accettare. A questo punto Elliott pittore Giovanni Battista Tiepolo –, In Italia da agosto ci saranno ben
semestre dell’anno non deludono. avrebbe deciso di sondare il merca- che sarà il terzo St. Regis in Italia (do- 13 hotel di lusso del gruppo, dal Da-
I volumi degli investimenti com- to per cedere anche Bauer Palazzo po Roma e Firenze), dando l’addio al nieli di Venezia al St. Regis di Roma,
plessivi nell’hôtellerie del nostro affacciato su Canal Grande in Vene- nome storico Europa & Regina che dal Bulgari agli hotel della Costa
Paese da gennaio a giugno segnano zia città. Ci sarebbero quindi in cor- l’hotel ha portato per anni. Smeralda. Nel resto d’Europa Spa-
un record a quota 2,3 miliardi di eu- so trattative preliminari con due Con un giardino affacciato su Ca- gna e Francia la concentrazioni nelle
ro, in crescita del 310% rispetto al fondi internazionali, qualcuno sup- nal Grande, che gode della vista della destinazioni più richieste è inferio-
fiacco primo semestre del 2018. pone di matrice anglosassone. El- Punta della Dogana e della chiesa del- re: tre gli hotel a Barcellona e Parigi,
«Con 32 transazioni per circa 6mila liott, secondo indiscrezioni, vorreb- Firenze. Villa San dal Middle East hanno contribuito pre più investimenti. Nei primi sei la Salute, e un’eclettica collezione di uno a Berlino. Un dato che fa capire
camere» sottolineano da EY, il cui be ricavare circa 300 milioni da Michele del gruppo al mercato con volumi pari a 1,6 mi- mesi del 2019 qui sono arrivati 220 opere d’arte in via di definizione, l’ho- l’assalto all’ospitalità alle nostre cit-
team ha appena pubblicato un re- questa seconda vendita. Valore al Belmond. La liardi di euro - dicono da JLL -. La milioni di euro (500 milioni nel tel arricchisce Venezia di un nuovo in- tà e lungo la penisola.
port sul settore evidenziando che quale l’acquirente deve però ag- facciata, attribuita componente degli investimenti do- 2018). Molti gli edifici che sono stati dirizzo di lusso a due passi da San «Il viaggio e il lusso oggi vanno de-
quest’anno il 67% dei capitali è di giungere investimenti per almeno a Michelangelo, è mestici si è, invece, costantemente acquisiti per essere trasformati in Marco. Proprio a Venezia Marriott da clinati come esperienza, non solo da
matrice americana ed europea. cento milioni di euro. circondata da ridotta con una media del 30% del hotel. In corso al momento c’è la ga- agosto vanterà ben quattro alberghi documentare in Instagram - dice an-
Sui volumi pesa anche la transa- «Il 38% degli investimenti recen- giardini terrazzati totale delle transazioni negli ultimi ra per l’ex sede storica di Bnl in zona (Danieli, Gritti e JW gli altri) di altissi- cora Jenni Benzaquen -. Da un sog-
zione relativa all’acquisizione da ti riguarda destinazioni di vacanza dieci anni». Il Paese è diventato via Veneto. Il gruppo bancario ha mo livello, cavalcando un trend diffu- giorno in una nostra struttura un
parte del fondo americano Oaktree - fanno sapere da EY -, tra cui il Ca- quindi sempre più appetibile per i già scelto Raffles (del gruppo Accor) so nell’hôtellerie: concentrasi nelle lo- cliente deve poter portare con sé nuo-
di 16 strutture di Castello Sgr, tra cui pri Palace (69 camere) e gli hotel di grandi investitori, che cercano oggi per la gestione alberghiera e punta Saranno 40 cation di altagamma. Ed è per questo ve prospettive e ispirazioni». Il dato di
alcuni resort di lusso come Fonte- Taormina Mazzarò Sea Palace e At- portafogli (merce rara sul mercato), a una valorizzazione dell’immobile le nuove che in Italia si assiste oggi a una vera Bain che identifica il 47% del mercato
verde, Bagni di Pisa e Chia Laguna. lantis Bay (171 camere)». con trophy asset posizionati in lo- intorno ai 200-250 milioni di euro. suite, tutte e propria caccia alle strutture, da ac- del lusso come appannaggio dei mil-
Solo negli ultimi giorni è stata Anche secondo JLL questo sarà calità chiave o destinazioni busi- Sempre in zona Kryalos per conto quisire o da gestire. lenial e della generazione Z trova il te-
definita la vendita, nota già da un anno record per il segmento del- ness. In questo contesto sono attivi dell’investitore Kingstreet ha ac-
con mag- La divisione lusso del colosso del- am di Marriott concorde. «I millenial
maggio, del Capri Palace, iconico l’ospitalità. Va però segnalato che soggetti americani e asiatici, con quistato due palazzi che divente- giordomo l’ospitalità, arrivato a un milione di rappresentano il futuro dei viaggi di
albergo di Anacapri che il gruppo nei volumi JLL inserisce solo il lusso un’ottica però più speculativa. ranno un hotel a marchio W (Mar- privato che camere nel mondo dopo l’acquisizio- lusso - dice l’intervistata -. Con un ap-
turco Dogus, in fase di ristruttura- e prevede per fine anno investi- A fare la parte del leone come de- riott), mentre di recente Orion ha aiuterà gli ne di Starwood (fusione avvenuta nel- proccio meno formale». Da qui la sfi-
zione del debito, ha ceduto a un menti a quota 2,5 miliardi di euro. stinazioni ambite sono sempre le comperato un palazzo di via del la primavera del 2016) conta otto da a trovare chiavi di lettura per con-
fondo di Dubai per una cifra che si Come si è evoluta nel tempo la quattro città di Roma, Milano, Ve- Corso dei Benetton destinato a di-
ospiti a brand iconici (Ritz-Carlton, Ritz- quistare nuove generazioni di clienti.
aggira, secondo le indiscrezioni di provenienza geografica degli inve- nezia e Firenze. ventare un hotel di lusso. organizzare Carlton Reserve, Bulgari, St. Regis, —P. De.
mercato, sui 105 milioni di euro. stitori? «Dal 2010 i soggetti in arrivo Roma in particolare attira sem- © RIPRODUZIONE RISERVATA il soggiorno Edition, The Luxury Collection, JW © RIPRODUZIONE RISERVATA
8 Domenica 14 Luglio 2019 Il Sole 24 Ore

Finanza & Mercati La storia

SEMESTRALI IN ARRIVO Stime al rialzo per i gruppi finanziari grazie alle poste straordinarie, ma gli analisti tagliano le previsioni
Le previsioni sui conti dei big sull’industria. Dopo i profit warning di Basf e Daimler preoccupa l’impatto sui conti della guerra commerciale

Piazza Affari, utili


AFP
DOMANI I CONTI DI CITI

Wall Street da record


in crescita dell’8% ma sui profitti rischia
un altro passo indietro
Sul futuro pesa Marco Valsania per azione in rialzo dell’11% stando a

l’incognita dazi
NEW YORK Refinitiv. Sostegno arriva da posizio-
ni finanziarie ormai solide, confer-

L
a recessione dei profitti po- mate dagli stress test della Federal
trebbe essere alle porte negli Reserve, da contenimenti dei costi e
Stati Uniti. Mentre l’espansio- da allentamenti nella regolamenta-
ne mostra acciacchi che do- zione, che compensano il più arduo
vrebbero convincere la Federal Re- clima economico, nel trading e sui
Al top. Wall serve a mettere presto mano ai suoi tassi d’interesse. La sanità appare de-
Street e Milano arsenali di politica monetaria, la Cor- stinata a riportare un incremento-
Andrea Franceschi cietà dell’indice Stoxx 600, oggi si tra le borse che porate America si appresta a fare i leader del 2,1%, seguita da utilities,

P
prevede un aumento dello 0,8. Il da inizio 2019 conti con questi tempi più duri. Le servizi di comunicazione e immobi-
iazza Affari si appresta a quadro, d’altronde, non appare hanno corso di aziende nello Standard and Poor’s liare. Sotto pressione, al contrario, il
chiudere la prima metà esattamente roseo. Lo dimostrano più: Piazza Affari 500, nonostante l’indice sia reduce comparto industriale in calo del-
dell’anno con un monte i profit warning lanciati negli ultimi messo a segno un da record, secondo gli analisti minac-
utili in crescita dell’8% giorni da colossi del made in Ger- balzo del 21%. Ora ciano di riportare dalla settimana en-
rispetto allo stesso peri- many del calibro di Basf, che ha ta- il test degli utili trante un declino negli utili del 3% per Tra gli analisti salgono
odo dell’anno scorso gliato del 30% le sue previsioni di il secondo trimestre dell’anno. Som- i timori di un secondo
per un controvalore complessivo utile per l’anno in corso, o Daimler, mata al calo dello 0,3% sofferta tra
che dovrebbe attestarsi oltre i 22 che per la quarta volta dall’inizio Il taglio delle stime sugli utili gennaio e marzo, la flessione si pro-
trimestre consecutivo
miliardi di euro. La stima, basata dell’anno ha ribassato le stime an- trarrebbe a due trimestri consecutivi con risultati in flessione
sulle previsioni di consensus riferi- nunciando una perdita da 1,6 mi- Evoluzione delle previsioni di crescita dei profitti in Europa. Dati in % per la prima volta in tre anni. Le en- sull’anno precedente
te alle società del listino Ftse Mib, liardi per il secondo trimestre. «La 4,0 trate delle principali società dovreb-
riflette il contributo delle compo- maggior parte delle previsioni delle bero contemporaneamente essere
nenti dei settori storicamente più società quotate in Europa e negli 3,5 lievitate del 3,7%, un andamento par- l’1,7%, i consumi essenziali e discre-
rappresentative in termini di capi- Usa - spiega Sanjeet Mangat, inve- so a sua volta di recente indebolito. zionali (che comprendono il gigante
3,0
talizzazione: energia e finanza. È in stment director di Aberdeen Stan- Gli allarmi di bilancio si sono sus- dell’e-commerce Amazon), l’energia
particolare quest’ultimo comparto dard Investments - è stata fatta sul 2,5 seguiti, hanno avvertito FactSet e il e soprattutto l’information technolo-
che dovrebbe far registrare la cre- presupposto che le tensioni sul suo senior analyst John Butters che gy, attesa a scivoloni dell’11,9%, e i
scita più importante con un au- commercio sarebbero rientrate. O 2,0 segue stime e annunci aziendali, ag- materiali di base, in caduta del 16,6
mento dei profitti del 30% rispetto quantomeno che non ci sarebbe gravando timori di declini che a fine per cento. Il comparto tech dovrebbe
1,5
allo stesso periodo dell’anno scor- stato un deterioramento». In realtà marzo erano limitati allo 0,5 per risentire di sfide nei semiconduttori,
so. Gli istituti di credito dovrebbero è successo il contrario. Nonostante 1,0 cento. In tutto 88 società, il 77% di particolarmente esposti alle guerre
beneficiare del calo dello spread la tregua siglata al G20 di Osaka tra coloro che hanno offerto una “gui- commerciali, e nell’hardware. Più ot-
che si è visto nella prima metà del- Trump e Xi Jinping il clima resta te- 0,5 dance”, cioè previsioni compiute, timistiche le previsioni per il seg-
l’anno anche se il contributo mag- so. Soprattutto per via delle deci- 7 14 21 28 4 11 18 25 2 9 hanno tagliato le stesse, un pessimi- mento comunicazioni e media che
giore all’aumento degli utili do- sioni dell’amministrazione Usa: smo inedito dal 2006. oggi ospita protagonisti Internet
vrebbe arrivare dalle poste straor- nuovi dazi sull’acciaio semilavora- MAGGIO 2019 GIUGNO 2019 LUG ’19 Non è detto che lo spettro della quali Facebook, Alphabet e Netflix.
dinarie come ad esempio la cessio- to importato da Cina e Messico so- Fonte: Refinitiv recessione dei profitti si materializ- © RIPRODUZIONE RISERVATA

ne della partecipazione in Fineco da no stati annunciati lunedì mentre la zi. Factset stessa precisa che se le
parte di Unicredit che da sola vale scorsa settimana la lista delle merci aziende rispetteranno la tendenza a
un miliardo. importate dall’Ue a rischio dazi è IL COLOSSO DELLA BIRRA battere i pronostici, aiutata dai ridi- IN CIFRE
Chi invece dovrebbe deludere è stata portata da 21 a 25 miliardi di mensionamenti delle anticipazioni,
Mercati incerti, niente Ipo per Bud
il comparto industriale. «La pro-
spettiva di un rallentamento del-
l’economia globale e il clima di in-
dollari. Gli Usa hanno inoltre an-
nunciato l’apertura di un’indagine
sulla nuova normativa fiscale sul
il secondo trimestre sarà in grado di
mostrare a segno in realtà utili al
passo dell’1 per cento. Le nubi sulle
+0,46%
La chiusura dell’S&P 500
certezza dovuto alla guerra com- digitale introdotta in Francia: se Anheuser-Busch InBev, il per gli azionisti, ottimizzare il performance, tuttavia, non si dira- Nella seduta di venerdì, che ha visto
merciale tra Stati Uniti e Cina – fosse appurato un potenziale dan- colosso mondiale della birra, ha business e promuovere una derebbero per ora: quell’incremento l’indice di Wall Street stabilizzarsi
spiega Domenico Ghilotti co-head no alle compagnie tecnologiche deciso di rinviare il progetto di crescita di lungo termine». sarebbe comunque il secondo più sopra la soglia dei 3mila punti. Un
dell’Ufficio Studi di Equita Sim – Usa non si esclude di introdurre da- Ipo alla Borsa di Hong Kong della La quotazione resta un debole dalla metà del 2016. Anche se record storico, ispirato dalle attese
sono una zavorra per l’industria ed zi su merci francesi come auto o vi- divisione asiatica, Budweiser passaggio cruciale per AB resta intatta la scommessa su una degli operatori di Borsa sulle
è soprattutto per questa ragione no. Secondo Sanjeet Mangat in que- Brewing Company Asia Pacifico, InBev, che intende abbassare graduale ripresa nel resto dell’anno, prossime mosse della Fed, che a
che abbiamo tagliato le stime sugli sta fase «l’impatto della guerra quella che produce, importa e il suo debito da oltre 100 con ulteriori declini nel terzo trime- fine luglio dovrebbe tagliare di
utili delle società del comparto». La commerciale sui risultati societari vende oltre 50 marchi di birra tra miliardi di dollari, gonfiato stre seguiti da un ritorno alla crescita nuovo i tassi
sforbiciata - spiega Ghilotti - è stata è indiretto». Tra Stati Uniti ed Eu- cui la storica «Bud», Stella anche con l’acquisizione di al 6% nell’ultimo scorcio del 2019 che
fatta soprattutto tra dicembre e
marzo e ha pesato sulla revisione al
ribasso che la casa d’affari ha fatto
ropa siamo ancora alle schermaglie
«ma il contesto di elevata incertez-
za - spiega - ha costretto molte
Artois, Corona e Hoegaarden.
Lo sbarco in Borsa - con cui Ab
Inbev ambiva a raccogliere fino a
SABMiller realizzata nel 2016
per 79 miliardi di sterline.
Stando a documenti depositati
accelererebbe al 13,5% nel secondo
trimestre 2020.
Alcuni settori, pur nella generale
-3%
La flessione degli utili
sul monte utili 2019 dell’intero listi- aziende a rivedere i piani di investi- Per le quo- 9,8 miliardi di dollari - era presso le autorità di borsa, la frenata, nei tre mesi appena conclusi Attesa da parte degli analisti nel
no: rispetto a un anno fa Equita ha mento futuri». tate del Ftse previsto entro il mese di luglio, divisione asiatica ha chiuso il dovrebbero aver fatto meglio di altri. secondo trimestre da parte delle
ridotto la stima di utili per le società Eppure, nonostante tutto, le Mib il monte ma il gruppo ha annunciato in 2018 con 1,4 miliardi di dollari Tra questi le banche, che tengono a società riunite proprio nell’S&P 500.
del Ftse Mib dell’8%». Ghilotti non Borse europee restano in rialzo di una nota ufficiale che per ora di utili, in rialzo da 1,1 miliardi battesimo la stagione dei bilanci do- Solitamente le quotate tendono a
esclude di dover tagliare ancora le quasi 15% da inizio anno grazie so-
utili della non intende procedere con la dell'anno precedente. I ricavi mani con Citigroup seguita martedì battere le attese, ma se il balzo
stime sui titoli industriali nella se- prattutto alla svolta espansiva delle prima metà quotazione per via di condizioni sono stati di 8,5 miliardi, in da JP Morgan, Goldman Sachs e Wells indietro dovesse essere
conda parte dell’anno. La tendenza banche centrali. Ma quanto ancora dell’anno di mercato poco favorevoli. AB aumento del 6,1%. Al Nyse il Fargo e poi da Bank of America e confermato dalle trimestrali che
pare generalizzata tra gli analisti: la promessa di aiuti monetari potrà dovrebbe InBev ha spiegato che titolo AB InBev ha guadagnato Morgan Stanley: i profitti, soprattut- inizieranno a essere diffuse domani
fino a due mesi le stime di consen- spingere l’azionario se il quadro «monitorerà da vicino le quasi il 34% ma negli ultimi 12 to dei colossi, potrebbero crescere, si tratterebbe del secondo calo
sus di Refinitiv sul secondo trime- macro e i fondamentali sono in
attestarsi condizioni di mercato, in quanto mesi ha ceduto il 15%. complessivamente almeno dello consecutivo, ciò che tecnicamente
stre 2019 mettevano in conto una peggioramento? oltre i 22 valuta costantemente le sue —R.Fi. 0,5% seppur ridimensionati dall’1,4% produce una recessione
crescita del 3,5% degli utili per le so- © RIPRODUZIONE RISERVATA miliardi opzioni per migliorare il valore © RIPRODUZIONE RISERVATA ipotizzato in precedenza, con utili

GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA


Ufficio Speciale Centrale Acquisti, Procedure di finanziamento di progetti relativi ad infrastrutture,
progettazione UOD 01 - Centrale Acquisti, Procedure di finanziamento di progetti relativi ad infrastrutture
Sul sito istituzionale della Regione Campania indirizzo internet (URL) https://gare.regione.
campania.it/portale, e sul Burc è stato pubblicato il DD n. 219 del 03/07/19 di Aggiudi-
cazione definitiva della Proc. n. 2722/A/19 Affidamento triennale dei servizi di vigilanza
armata, di reception e custodia presso la sede istituzionale della Giunta Regionale della
Campania sita in via Santa Lucia, 81 - Napoli - criterio aggiudicazione: art. 95 co.2 del
D.lgs. n. 50/2016 - offerta economicamente più vantaggiosa.
Aggiudicatario: Security Service s.r.l con sede in Roma alla Via Cristoforo Colombo, 163 -
00147 Roma P.lva 01281061000 con una offerta economica triennale pari ad € 3.631.408,800
(tremilioniseicentotrentunomilaquattrocentootto/800) oltre iva. Offerte ricevute: 13.
IL DIRIGENTE DELLA UOD 01
Dr. Giovanni Diodato

AVVISO BANDO DI GARA

3
La Regione Autonoma della Sarde-
gna, Direzione generale della Centra-
le regionale di committenza, Servizio
forniture e servizi, viale Trento, 69,
09123 Cagliari, tel. 0706064392, pec:
pres.crc.ras@pec.regione.sardegna.it
- URL www.regione.sardegna.it -
www.sardegnacat.it, ha indetto una
procedura aperta informatizzata per
la fornitura di medicinali per i qua-
li è scaduto il brevetto (rinegoziazione
n. 2), destinati alle Aziende sanitarie della
Regione Sardegna Id. gara n. 7474648 En-
tità dell’appalto: € 54.254.474,21290 IVA
esclusa (compresa eventuale proroga).
Criterio di aggiudicazione: minor prezzo.
Termine ricevimento offerte: 01/08/2019
ore 13:00. Data di spedizione del pre-
sente avviso alla GUUE: 01/07/2019.
IL DIRETTORE DEL SERVIZIO
Cinzia Lilliu
Il Sole 24 Ore Domenica 14 Luglio 2019 9

Sport & business Economia & Imprese

GRANDI EVENTI Le sfide internazionali in programma a Gwangju fino al 28 luglio disputate in sei vasche prodotte da «Piscine
La rassegna iridata Castiglione» di Mantova, mentre l’azienda di Tolentino sarà sponsor tecnico di 29 federazioni e 60 nuotatori

Nei mondiali di nuoto in Corea L’INTERNATIONAL SWIMMING LEAGUE

Battaglia milionaria
dominano Myrtha Pools e Arena per trasformare
le gare in business
Mario Nicoliello

M
L’
La «palla- ezzogiorno di fuoco in rerà i 100mila dollari, mentre il
accoppiata Universia- nuoto da piscina. Per qualche budget complessivo della rasse-
di-Mondiali di nuoto dollaro in più. Il nuoto gna sarà di 20 milioni di dollari.
funziona. Dopo Fukuo-
spiaggia» sposta la linea della Per l’Italia l’ambasciatrice della
ka e Kazan, anche sarà frontiera, esplorando nuove fonti competizione sarà Federica Pel-
Gwangju è pronta al bis: sport dimo- di ricavo e inscenando una inedita legrini, mentre il tecnico Andrea
impianti costruiti per i strativo. battaglia tra Federazione mon- Di Nino sarà il managing di-
Giochi mondiali degli universitari del diale e organizzatori privati. rector dell’Isl.
2015 e poi utilizzati quattro anni più
Il sincroniz- La goccia che ha fatto trabocca- Per non farsi esautorare, la
tardi per la rassegna iridata delle di- zato diven- re il vaso si chiama Isl, acronimo Federazione internazionale del
scipline acquatiche: esempio perfetto ta «nuoto di International Swimming Lea- nuoto, la cui sigla è Fina, ha raf-
di eredità duratura. artistico» gue, la prima formula di lega pro- forzato il montepremi della Cop-
Così anche i giornalisti allogge- fessionale per il nuoto d’élite for- pa del mondo e creato un nuovo
ranno nel villaggio e non negli alber- temente voluta dal magnate circuito. Tra agosto (Tokyo, Cina
ghi: una serie di palazzine che fino al ucraino Konstantin Grigorishin. e Singapore), ottobre (Budapest
28 luglio ospiteranno 6mila persone, L’idea è semplice: portare in e Berlino) e novembre (Kazan e
giunte in Corea del Sud per la diciot- giro le stelle mondiali della pisci- Doha) le sette tappe delle Fina
tesima edizione di un Mondiale dalle na durante l’autunno, farle ga- World Series distribuiranno 2,5
tante novità: la pallanuoto da spiag- reggiare in una competizione a milioni di dollari, mentre nella
gia come sport dimostrativo, il sin- squadre sulla falsa riga della scorsa primavera la neonata
cronizzato ridenominato “nuoto arti- Champions League calcistica, per Champions Swim Series, tra
stico”, una maggiore visibilità agli poi celebrare la finale prima di Guangzhou, Budapest e Indiana-
sponsor sulle cuffie e premi più lauti Natale al casinò di Las Vegas. Il polis, ha regalato 10mila dollari
per gli atleti. Mandala Bay, in passato teatro di ai vincitori di ciascuna prova e
memorabili incontri di pugilato,
Crescono i premi stavolta diventerà il teatro per
Il montepremi complessivo della A Gwangju. l’azienda costruttrice delle piscine sponsor tecnico di 29 federazioni na- partner della rassegna. La tecnologia eleggere la migliore compagine FEDERICA
rassegna sfiorerà invece i sei milio- La piscina per i Myrtha Pools: anche in Estremo zionali (tra cui l’Italia) e sponsor indi- utilizzata per le piscine da competi- natatoria del pianeta. PELLEGRINI
Sarà
ni di dollari, considerando anche il mondial iè stata Oriente risplende il made in Italy. viduale di 60 nuotatori (tra cui Grego- zione è la stessa di quelle private di Sei le tappe intermedie, un in-
l’ambasciatrice
bonus di 30mila dollari per i record realizzata A cominciare dall’abbigliamento. rio Paltrinieri). «Nel mercato dei co- alta gamma, ad essere amplificata è crocio continuo tra Stati Uniti e della nuova
del mondo. A fare la parte del leone da Myrtha Pools Arena, che dal febbraio 2014 è posse- stumi - dichiara Giuseppe Musciac- l'attenzione al dettaglio millimetrico. Europa: si comincia a New York competizione
ovviamente il nuoto che assegnerà che dal 1994 duta dal fondo svizzero Capvis e che chio, co-Ceo di Arena - ci sono marchi «La nostra partnership con Fina – il 4 ottobre, poi di settimana in per l’Italia
2 milioni e 730mila dollari, seguito costruisce nel 2018 ha prodotto un fatturato di specialisti degli sport acquatici più vi- spiega Roberto Colletto, ad di Myrtha settimana ecco Napoli, con la pi-
da sincronizzato (1,070 milioni), impianti per 123 milioni con 400 dipendenti, di cui cini al profilo di Arena, come Speedo, Pools – è nata per far crescere il nuoto scina Scandone teatro in questi
tuffi (780mila), pallanuoto competizioni la metà nel quartier generale a Tolen- e marche generaliste, come Nike e attraverso i grandi eventi. Abbiamo giorni delle Universiadi, la texa- un surplus di 20mila bigliettoni
(720mila), fondo (420mila) e tuffi da tino in provincia di Macerata, sarà Adidas». Tra un costume da gara e costruito impianti per le competizio- na Lewisville, Budapest, Valley verdi in caso di record del mon-
grandi altezze (127.800). uno da spiaggia c’è la differenza che ni fin dal 1994, ma da dieci anni la più Drive nel Maryland e infine Lon- do. Si è gareggiato in vasca lunga
Nelle corsie in ogni finale oltre alle passa tra una Formula Uno e un’utili- stringente collaborazione ci ha dato dra. Gran finale nel Nevada il 20 con finali a quattro, così da con-
tre medaglie saranno in palio 65mila LE CIFRE taria, giacché quelli in dotazione ai la possibilità di far conoscere il e il 21 dicembre. densare il programma in due
dollari, mentre dal trampolino e dalla nuotatori sono un condensato di ri- brand, i prodotti, le evoluzioni tecno- Di fronte 12 squadre, sei ameri- ore. Gli atleti invitati sono stati
piattaforma oltre ad oro, argento e
bronzo si battaglierà a colpi di salti
mortali e avvitamenti per conquista-
6 milioni
Il montepremi
cerca e sviluppo applicata alla perfor-
mance. Nessun dettaglio è lasciato al
caso, dai tessuti (che nel caso di Arena
logiche e la qualità di un servizio di-
venuto ormai globale».
Fondata a Castiglione delle Sti-
cane (dai New York Breakers ai
Los Angeles Current passando
per i D.C. Trident) altrettante eu-
95, ai quali oltre al rimborso del-
le spese è stato riconosciuto an-
che un ingaggio.
re 60mila dollari. A ciascun vincitore Il montepremi della rassegna sfiora i vedono anche l’utilizzo di una specia- viere, nel Mantovano, nel 1961, Pi- ropee (dai London Roar al Team Insomma il nuoto cerca di di-
spetterà un assegno di 20mila dollari, sei milioni di dollari, considerando le fibra di carbonio) al design, fino alle scine Castiglione, nota all’estero Energy Standard). Ciascuna com- ventare business, uscendo dal-
il piazzato si accontenterà di 15mila, anche il bonus di 30mila dollari per i cuciture che non prevedono l’utilizzo con il brand Myrtha Pools, è una di- pagine schiererà 12 uomini e 12 l’ombra. D’altronde le potenziali-
mentre al terzo ne andranno 10mila record del mondo. Il nuoto di aghi e fili, ma solo di speciali colle visione commerciale di A&T Europe donne, i quali in passato non de- tà sono enormi. È la terza attività
e all'ottavo duemila. La squadra che assegnerà 2,7 milioni , seguito da ultra resistenti. «Ai requisiti tecnici - che nel 2018 ha prodotto un fattura- vono essere stati coinvolti in vi- ricreativa negli Stati Uniti, coin-
vincerà l’oro della pallanuoto, oltre al sincronizzato (1 milione), tuffi continua Musciacchio – si affianca la to di 87 milioni di euro con 300 di- cende legate al doping. volge 300 milioni di persone nel
biglietto diretto per l’Olimpiade di (780mila), pallanuoto (720mila) volontà di proporre prodotti sosteni- pendenti, vendendo in 70 Paesi. Il senso dell’Isl è molto sempli- mondo, ma pesa solo per lo 0,03%
Tokyo, si dividerà 80mila dollari. e fondo (420mila) bili. Tutto questo è possibile perché «Grazie alla presenza al Mondiale di ce: dare visibilità al nuoto in un nel mercato globale dello sport.
alle competenze interne, che l’azien- nuoto - chiosa Colletto – abbiamo periodo senza grandi competizio- I diritti tv gestiti dalla Fina non
Più spazio agli sponsor
Il logo dei partner delle singole fede-
razioni potrà occupare 30 centimetri
65mila
Podio del nuoto
da ha costruito in oltre 45 anni, si
sommano quelle di un network fatto
di fornitori all’avanguardia, centri di
sviluppato l'attitudine ad accettare
sfide ogni volta diverse, il che ci ha
permesso di crescere e sviluppare
ni e riempire di soldi gli atleti.
Questi ultimi infatti firmeranno
due contratti: uno direttamente
raggiungono i 50 milioni di dolla-
ri, quando competizioni come la
Nfl arrivano a 7 miliardi, i Giochi
quadrati, così da far risaltare mag- Nelle corsie in ogni finale oltre alle ricerca indipendenti e università». meglio i nostri prodotti». con Grigorishin, l’altro con la olimpici superano quota 4 e la
giormente il marchio. tre medaglie saranno in palio 65mila Prima che comincino le gare l'Ita- squadra che desidererà ingag- Champions League si attesta sui
Sono poi sette i partner ufficiali dollari, mentre dal trampolino e «Piscine tricolori» lia ha già vinto la medaglia d'oro per giarli. In più lauti premi finiranno due. I margini di crescita ci sono.
della rassegna, di cui uno coreano, dalla piattaforma oltre ad oro, Di manifattura italiana è il teatro della la fornitura di costumi e piscine. Ai nelle tasche dei vincitori. A condizione di non litigare per
quattro globali (Nikon, Omega, Sam- argento e bronzo si battaglierà per battaglia. Le sei vasche in cui si asse- nuotatori azzurri il compito di incre- Qualche cifra: il montepremi un pugno di dollari.
sung e Yakult) e due italiani: la casa conquistare 60mila dollari gneranno le medaglie saranno infatti mentare il bottino. sarà di 5,2 milioni di dollari, l’in- —M. Ni.
produttrice di costumi Arena e siglate Myrtha Pools, da dieci anni © RIPRODUZIONE RISERVATA gaggio medio dei nuotatori sfio- © RIPRODUZIONE RISERVATA

CALCIO ITALIANO

Dal Palermo al Foggia: altre sei squadre espulse dal professionismo


Marco Bellinazzo la sua avventura siciliana. Il diri- e non sono stati saldati gli emolu- rale nazionale per le irregolarità nei
Benedetto Giardina gente toscano, prima di sbarcare a menti dei tesserati del periodo mar- bilanci del 2105, 2016 e 2017, annul-
Palermo, nel corso degli ultimi tre zo-maggio, oltre che i debiti sportivi lando la sanzione rivista dalla Corte

L
a roulette russa delle iscri- anni è stato presente in operazioni (tra cui una penale da 400 mila euro d’appello (-20 in classifica e multa
zioni, quest’anno, ha fatto rivelatesi ben presto infruttuose: a per l'ex tecnico De Zerbi). Pagamen- da mezzo milione). In subordine, la
saltare sei teste, proprio co- Pisa aprì le porte a Petroni che portò ti omessi per “autotutela”, stando richiesta è quella di un risarcimento
me un anno fa. Palermo e la società sull’orlo del crac (salvata alla versione di Tuttolomondo, che di almeno 34 milioni di euro.
Foggia sono fuori dal calcio profes- dall'intervento di Giuseppe Corra- ritiene di essere stato truffato da un La città di Foggia, però, potrebbe
sionistico dopo aver disputato la do), a Latina non riuscì ad evitare il broker per la mancata stipula della conoscere già la prossima settima-
passata stagione in Serie B, mentre fallimento della società retrocessa polizza fideiussoria. Per Covisoc e na il nome della nuova società: il
l’Arzachena non ha ottenuto il via sul campo in C e alla Lucchese do- Figc, però, fanno fede le scadenze bando per la D si chiude martedì
libera per ripresentarsi ai nastri di vette mollare la presa insieme a non rispettate e il Palermo è fuori. prossimo.
partenza della Serie C. Sempre dalla Grassini prima ancora di riuscire a Così come è fuori il Foggia, seb-
Lega Pro arrivano altre tre rinunce: iscrivere il club, con un primo pare- bene necessitasse di uno sforzo me- La nuova giustizia sportiva
Albissola (senza stadio), Lucchese re negativo della Covisoc e una do- no gravoso per l’iscrizione in C. Nel Dopo la caldissima estate 2018 è
(fallimento) e Siracusa (forfait) non cumentazione sanata solo dalla caso del club pugliese, l’ammanco stata anche riformata la giustizia
hanno nemmeno presentato una vecchia proprietà, tornata in con- sarebbe stato di soli 1,8 milioni, ma sportiva, nel codice di regolamen-
domanda per la licenza. trollo delle quote. la domanda per la licenza non è an- tazione entrato in vigore da circa
«Aver definito l'organico dei data a buon fine. Il sindaco Manzella un mese e negli uomini. Mario Lui-
campionati già il 12 luglio, per la pri- Dal Palermo al Foggia ha indetto subito il bando per la cre- gi Torsello, già presidente della pri-
ma volta nella storia così anticipo, è A Palermo, Lucchesi è stato uno de- azione di una nuova società per ri- ma sezione consultiva del Consi-
un evidente vantaggio. Ci dà la forza gli artefici (insieme a Vincenzo Ma- partire dalla Serie D (a differenza di glio di Stato, sarà il nuovo presi-
di poter aspirare a un’estate abba- caione) dello sbarco di Tuttolomon- Su
Leoluca Orlando, primo cittadino dente della Corte federale d’appello
stanza tranquilla», ha commentato do, che non ha ottemperato alle sca- ilsole24ore
palermitano, che ha ufficializzato della Figc, al posto di Sergio Santo-
però il presidente della Figc, Gabrie- denze previste dal Manuale Licenze .com
l’avviso solo venerdì scorso), men- ro. Un plauso alla nomina dei nuovi
le Gravina, sottolineando come gra- Nazionali. La Covisoc ha contestato tre a Foggia si cerca un’ultima giudici sportivi è arrivato dal nu-
zie alle nuove norme sulle iscrizioni L’era Zamparini. di società escluse dal campionato di be probabilmente evitato al Paler- al club siciliano una carenza patri- spiaggia per ottenere addirittura mero uno della Lega Pro, Francesco
eventuali ricorsi potranno estin- Dopo molte competenza o a cui sia stata revoca- mo questa fine. Perché se da un lato moniale di 8,3 milioni colmata in l’ammissione in sovrannumero nel Ghirelli: «Il vecchio sistema di po-
guersi prima dell’inizio dei campio- stagioni in A ta l’affiliazione. La normativa ap- è vero che la proprietà (Arkus larga parte con un credito da 5,8 mi- ONLINE prossimo campionato di B. tere, denominato “Fra’....ce penso
nati evitando così l'impasse che si e presenze in provata lo scorso aprile riguarderà Network, rappresentata da Salvato- lioni rilevato da Group Itec srl, mo- Sport & Business I proprietari del Foggia, i fratelli io”, le ha provate tutte ma l'indi-
era venuto a creare lo scorso anno. Europa, il Palermo anche i dirigenti con poteri di rap- re Tuttolomondo) non ha prece- dalità non prevista dalle norme, per è anche online Sannella, hanno presentato ricorso gnazione degli onesti era troppo
ripartirà presentanza in ambito federale, che denti in ambito calcistico, il diretto- di più senza fornire alcuna docu- con una sezione al Collegio di garanzia del Coni per forte. Non si poteva più assistere ad
La «black list» dalla Serie D non potranno più operare nel mon- re generale Lucchesi vanta invece mentazione sull'esigibilità dello del sito dedicata. chiedere la retrocessione diretta del uno scempio di regole e di valori.
Tra le novità federali c’è anche la do del calcio. Una misura che, se un curriculum di esperienze falli- stesso. Inoltre, non è stata deposita- Su twitter: Palermo al posto dei rossoneri, co- Oggi, costoro hanno perso».
black list per soci e amministratori adoperata negli anni passati, avreb- mentari destinato a concludersi con ta la fideiussione da 800 mila euro @Sole24OreSport me da sentenza del Tribunale fede- © RIPRODUZIONE RISERVATA
10 Domenica 14 Luglio 2019 Il Sole 24 Ore

Commenti

IDEOLOGIE A TAVOLA CON Siamo all’anno zero: nessuno vuole regolamentare la cyber-war
Giulio Terzi di Sant’Agata e le autocrazie hanno vantaggi rispetto alle democrazie occidentali
L’EUROPA
E LA SINDROME
DISSOCIATIVA «Reti e Big Tech hanno mutato
DEI SOVRANISTI
di Sergio Fabbrini
la geopolitica e il cuore degli uomini»
di Paolo Bricco
—Continua da pagina 1

T
«L’
uttavia, è più probabile che essi siano dovuti alla
sua ideologia politica, il sovranismo inteso come intelligence geopolitica provocata dalle tecnolo-
nazionalismo economico. Un’ideologia che le esiste fin dai gie, che adesso diventeranno anco-
impedisce di concettualizzare appropriatamente tempi della ra più pervasive ed efficienti con
la natura dei rapporti tra il nostro Paese e l’Unione euro- battaglia del- l’introduzione del 5G. E c’è il pro-
pea. Certamente, almeno per ora, quella élite non vuole le Termopili. blema del Far West nelle nuove for-
portare l’Italia fuori dall’Eurozona (per paura delle con- Nel 480 pri- me di conflitto: nessuno vuole la
seguenze che si determinerebbero), tuttavia non sa come ma di Cristo, il re dei persiani Serse applicazione del diritto internazio-
gestire il rapporto con essa. Il suo schema cognitivo è riuscì a piegare i greci guidati dallo nale, per esempio, alla cyber-war.
quello dell’epoca dell’indipendenza (in cui ognuno pensa spartano Leonida soltanto quando Princìpi come la proporzionalità fra
per sé), anche se è costretta ad agire nell’epoca dell’inter- un greco di nome Efialte tradì i suoi offesa e difesa e il rispetto delle po-
dipendenza (in cui occorre pensare insieme). Quando il rivelando che un sentiero sulla col- polazioni inermi, in questo caso
presidente della Consob, Paolo Savona, afferma che lina aggirava il valico. Oggi, però, la specifico, non vengono contempla-
l’Italia, al pari del Giappone, potrebbe sostenere un tecnologia ha cambiato tutto. L’in- ti. All’Onu non passa nulla. Con gra-
debito pubblico del 200% del Pil; oppure quando il mini- telligence. La diplomazia. Il con- dazioni diverse, sono tutti contrari:
stro delle Infrastrutture e dei trasporti, Danilo Toninelli, cetto di guerra. L’idea della pace. Il gli Stati Uniti, la Russia, la Cina,
afferma che le autostrade dovrebbero essere nazionaliz- potere. La geopolitica. I rapporti fra Israele, l’Iran, il Pakistan, l’India, il
zate «per renderle finalmente gratuite», è evidente che gli Stati e le grandi imprese che, ap- Giappone, l’Inghilterra, la Germa-
né l’uno né l’altro ha interiorizzato la logica istituzionale punto, forniscono l’ossatura mate- nia, la Francia».
che organizza l’interdipendenza dell’Italia con gli altri riale e immateriale delle nuove tec- Tutto è cambiato radicalmente.
Paesi dell’Eurozona. nologie. Siamo di fronte a una vera La geopolitica del Novecento deri-
Quella logica, tuttavia, sfugge non solo al governo. Il e propria mutazione della struttura vava dalla fondazione dello Stato
nazionalismo economico persiste perché legittimato da della realtà». moderno. La tecnologia, oggi, sta
un sovranismo sociale. In Italia (ma non solo), il sovrani- Giulio Terzi di Sant’Agata, diplo- rimodellando il mondo per come lo
smo è anche una condizione mentale, oltre che una ideo- matico, è un uomo abituato a misu- abbiamo sempre conosciuto. «Le
logia economica e una posizione politica. Una condizione rare le parole che, seppur con la imprese Big Tech difendono la
mentale, ad esempio, che ritiene naturale che la selezione prudenza e la fisiognomica della fe- inaccessibilità alle fonti statali dei
del personale dirigente (all’interno delle istituzioni, delle luca di lungo corso, delle parole loro dati in nome della privacy dei
imprese, delle associazioni, delle organizzazioni) debba non ha mai avuto paura. Qui, a Ro- clienti. Rifiutano di collaborare
previlegiare la carriera interna e la disciplina gerarchica, a ma, al ristorante Molto di viale dei con le autorità occidentali e poi si
scapito del merito professionale e della capacità d’innova- Parioli, un locale borghese che comportano come cagnolini con le
zione. Il sovranismo si riproduce attraverso le imprese che sfugge al cliché della cattiva ristora- autorità dei Paesi autocratici. Tut-
scelgono i loro manager senza competizione, le università zione romana che confonde la tra- to questo crea asimmetrie signifi-
che scelgono i loro professori per cooptazione corporati- dizione culinaria con il mausoleo cative nelle reti che innervano la
va, gli ospedali che scelgono i loro chirurghi per fedeltà del gusto e la serenità del desinare nostra realtà civile ed economica,
politica, e così via. Il «prima gli italiani» (a livello macro) con il rito dell’apparire, inizia la no- politica e militare».
viene così legittimato dal «prima i miei» (a livello micro). stra conversazione con una citazio- La nuova categoria del tempo
Dopo tutto, la struttura sociale ed economica italiane è ne da Erodoto sul conflitto fra i per- fissata dal mutamento tecnologico
così frammentata da non percepire i costi del sovranismo. siani e le città greche, per portarla e i nuovi equilibri fra democrazie
Con il risultato che solamente una minoranza di imprese subito nel cuore dell’attuale muta- occidentali declinanti e autocrazie
italiane è competitiva internazionalmente, solamente una mento di paradigma. «La tecnolo- Ritratto di in ascesa. Le nuove forme di guer-
minoranza di università italiane è riconosciuta interna- gia - dice - ha progressivamente ri- Ivan Canu ra e le ambiguità degli oligopoli
zionalmente, solamente una minoranza di apparati dotto lo spazio fra l’acquisizione oligarchici delle Big Tech, che si
pubblici è rispettata internazionalmente. In Italia, per di della informazione, la scelta della atteggiano a seconda delle situa-
più, tale predisposizione sovranista si alimenta di un
populismo diffuso, un populismo che stigmatizza negati-
politica e l’azione sul campo. Que-
sto vale per le operazioni militari in
’’ formalissimo lei».
Terzi sorride al ricordo di quel-
330mila interazioni a settimana
con la cittadinanza, tra visualizza-
zioni come se fossero legibus solu-
tus (sciolti dalle leggi) o come se
vamente il merito, che guarda con sospetto chi viene da tempo di guerra e per le operazioni l’affettuoso giocare a nascondino zioni dei nostri post, commenti, re- fossero docili strumenti nelle ma-
fuori, che teme la differenziazione, che fa fatica a ricono- coperte in tempo di pace. La stessa HO NOSTALGIA con la propria natura conservatrice action e condivisioni». ni di chi esercita un potere privo
scere persino la parità tra i generi. contrazione del tempo si verifica DI UN MONDO IN e con l’appartenenza a una comuni- Adesso è presidente e socio di delle mediazioni e delle pruderie
Il ridimensionamento di tale predisposizione culturale nello spazio aperto della geopoliti- tà di origine, nel suo caso specifico, Cybaze, una società specializzata in delle democrazie liberali. Tutto
è indispensabile per riportare in equilibrio la «mente ca con una crescente sovrapposi- CUI SI DISCUTEVA mai resa cupa da nostalgie, ma im- cybersecurity nata dalla fusione fra questo crea una realtà mutevole e
italiana con la realtà (interdipendente) del Paese». Il zione fra l’avvenimento, la sua ana- CON AMOS OZ mersa nelle culture tradizionaliste tre aziende (Yoroi, Mediaservice ed sfuggente, sempre prossima a di-
sovranismo non si contrasta, però, opponendogli un lisi e la decisione». e conservatrici di matrice anglosas- Emaze) che ha un fatturato di 10 mi- ventare caos. Prima di prendere il
globalismo altrettanto ideologico. L’interdipendenza non Di antipasto, lui sceglie delle DEL DRAMMA sone. Sorride, mentre arrivano i pri- lioni di euro e 150 addetti, fra tecnici caffè e di bere un passito di Pantel-
implica il disconoscimento del pluralismo delle posizioni, seppioline cacio e pepe, una combi- ISRAELIANO- mi piatti: lui ha preso un riso al salto e ricercatori. Sulla mutazione strut- leria, prendiamo entrambi come
bensì l’evoluzione dinamica di queste ultime. Ciò significa nazione ardita ma non spregiudi- con totanetti e bottarga, mentre io turale imposta dalle tecnologie alla dessert zabaione con biscotti
la promozione di progetti per allargare il numero delle cata. Io, invece, prendo del vitello PALESTINESE ho scelto delle più tradizionali mez- geopolitica in senso ortodosso, sui frammentati dentro. E, di fronte a
imprese o delle università o delle istituzioni in grado di tonnato guarnito con capperi di zemaniche con pomodorini vesu- nuovi equilibri fra ordine occiden- tutta questa terra incognita, è qua-
operare internazionalmente. Come ha sostenuto Kwame Pantelleria, il cui sale conferisce un viani, basilico e ricotta stagionata. tale e potenze autocratiche emer- si di sollievo sentirlo ricordare un
Anhony Appiah (nel suo, The Lies That Bind, Liveright), tono questo sì piacevolmente spre- pra: «Con mia moglie Antonella e Con Terzi, classe 1946, succede genti e sul dualismo guerra e pace, pezzo di terra nel Negev, in Israele:
l’alternativa al sovranismo è un cosmopolitismo che giudicato a un classico della cucina con i miei figli Nina e Giulio Giusep- questo: nella conversazione, grazie Terzi offre diversi punti di vista: ha «La casa di Amos Oz era spartana,
includa dinamicamente la pluralità dei nostri interessi e piemontese. pe andiamo d’estate in una vecchia alla sua dimensione pubblica e pri- operato per cinquant’anni nelle fuori dal tempo, altro che tecnolo-
delle nostre identità nel contesto dell’interdipendenza. Terzi è stato ambasciatore negli casa di famiglia a Ponte San Pietro». vata insieme molto italiana e molto stanze ovattate della democrazia, a gie di ultima generazione. Le li-
Sapendo che ci si può integrare internazionalmente senza Stati Uniti, in Israele e all’Onu e mi- Sua madre Alfonsina veniva da Ca- internazionale, si passa in un se- un certo punto ha assaggiato quan- brerie erano fatte con semplice
perdere la propria specificità (o identità) nazionale. Natu- nistro degli Esteri del governo gliari. Suo padre, Giuseppe Ales- condo dal Novecento più profondo to sa di sale lo pane altrui dismet- metallo e bulloni. Un microcosmo
ralmente, ogni apertura può avere implicazioni negative, Monti. Ha sempre avuto posizioni sandro detto Pino, è stato vice fede- e drammatico al presente più com- tendo i panni del diplomatico e di- che, però, era aperto agli altri.
come la nascita di nuove diseguaglianze sociali e culturali. robustamente filoatlantiche e filoi- rale di Bergamo durante il fascismo. plesso e ambiguo, fino al futuro più ventando ministro del poco amato Chiacchieravamo bevendo vino
Raghuram Rajan (nel suo, Il Terzo pilastro, Bocconi sraeliane e fortemente critiche ver- «Anche per questa ragione - dice - inquietante e insondabile. Un mu- dagli italiani - per usare un eufemi- del Golan. Parlavamo spesso del
editore) ritiene, convincentemente, che queste ultime so l’Iran, la Cina e la Russia. Il suo ho sempre avuto una cultura con- tamento provocato anche dalla ri- smo - governo Monti e adesso - se- processo di pace. Lo scrittore era
possano essere contrastate dal rafforzamento delle co- europeismo non è solo istituziona- servatrice. Né nostalgica, né fasci- voluzione tecnologica. condo la tradizione delle porte gire- contrario alle rimozioni degli ulivi
munità (o società intermedie tra lo stato e il mercato). le, ma è soprattutto culturale, retag- sta. Ma di destra. Quando, in Italia, Terzi è stato ministro degli Esteri voli americane - fa l’imprenditore. e dei villaggi dei palestinesi. Usava
Tuttavia, è bene tenere presente che la persistenza del- gio di una educazione di altri tempi, era meglio non sbandierarla trop- del governo Monti. «Alla Farnesina «Oggi tutti si concentrano sulla sempre questa immagine: ebrei e
l’Italia sovranista è anche dovuta al comunitarismo del condotta dalla seconda media alla po. Lo capii all’inizio della facoltà di - ricorda, mentre beviamo del rie- scorribande di Trump via Twitter. palestinesi sono due famiglie che
nostro Paese, un comunitarismo che ha reso difficile la quarta ginnasio al severo collegio Legge alla Statale di Milano. Al liceo sling Rain di Alois Lageder - ho dato L’aggressività verbale è un classico vivono nello stesso appartamento
formazione di istituzioni politiche, economiche e culturali San Francesco dei padri barnabiti di ero iscritto alla Giovane Italia. Pen- un impulso forte alle attività digita- della diplomazia novecentesca: na- e che devono trovare il modo di co-
in grado di perseguire (insieme) l’apertura e l’inclusione. Lodi e poi dalla quinta ginnasio alla sando alla carriera diplomatica, de- li, istituendo l’utilizzo dei social sce con i sovietici. Ma la sua declina- noscersi, di vivere insieme, di ca-
Insomma, l’altalena è destinata a rimanere con noi. terza liceo al classico Sant’Alessan- cisi di non iscrivermi al Fuan, il network, prima Twitter e poi Face- zione sui social media è stata am- pirsi e di amarsi». E, mentre bevia-
L’Italia sovranista sa che non possiamo stare fuori dall’Ue, dro gestito dalla diocesi di Berga- Fronte universitario d’azione na- book, strumenti utilissimi per la di- piamente assorbita dalle diploma- mo il caffè, viene da augurarsi che,
ma non sa come dobbiamo starci dentro. Di qui, la sindro- mo. La sua è una antica famiglia di zionale. Era un poco malinconico plomazia digitale e per comunicare zie internazionali. Il punto è quello non solo in Israele, la nuova legge
me dissociativa che caratterizza l’attuale governo. L’alter- Bergamo Città Alta. In particolare il ma in fondo anche divertente quan- in alcune crisi drammatiche, come che è cambiato con le grandi reti. tecnologica e il nuovo caos geopo-
nativa a quella sindrome è rappresentata dalla costruzio- nonno Edmondo, fra la fine dell’Ot- do, da diplomatico di carriera, in- la guerra civile in Siria e il caso dei Con internet e con il dark web. Con litico non isteriliscano e non can-
ne di una cultura dell'interdipendenza inclusiva. Invece di tocento e l’inizio del Novecento, contravo l’amico Mirko Tremaglia. due marò in India, Latorre e Girone, l’amplificazione della zona grigia cellino l’impulso degli uomini a
gridare «prima gli italiani», definiamo «come vogliono sviluppò aziende agricole fra la Ber- Appena chiudevamo la porta, ci da- i fucilieri di marina accusati della fra chi opera per conto di uno Stato conoscersi e a vivere insieme, a ca-
essere gli italiani» che vivono nell’Europa e nel mondo gamasca e il Bresciano: foraggio, vamo del tu ed erano baci e abbrac- morte di due pescatori al largo del e chi, invece, si muove nella pura e pirsi e ad amarsi.
delle interdipendenze. latte e carne. Le principali tenute ci. Non appena entrava qualcuno Kerala: su Facebook a quell’epoca semplice illegalità. C’è il problema á@PaoloBricco
© RIPRODUZIONE RISERVATA erano a Curno e a Brembate di So- nella stanza, passavamo subito a un siamo arrivati ad avere oltre della contrazione del tempo nella © RIPRODUZIONE RISERVATA

SEDE LEGALE - DIREZIONE E REDAZIONE PREZZI


CAPOREDATTORE CENTRALE LUNEDÌ Attilio Geroni (Mondo) Via Monte Rosa, 91 - 20149 Milano - Tel. 023022.1 - Fax 0243510862 con “Gli Stangati” € 9,90 in più;
Roberto Iotti Marco Mariani Lello Naso (Rapporti) AMMINISTRAZIONE
con “Norme e Tributi” € 12,90 in più;
con “Aspenia” € 12,00 in più;
CAPO DELLA REDAZIONE ROMANA Franca Deponti (vice caporedattore) Christian Martino (Plus24) Via Monte Rosa, 91 - 20149 Milano
con “Il Versamento delle Imposte” € 9,90 in più;
PROPRIETARIO ED EDITORE
Giorgio Santilli UFFICIO GRAFICO CENTRALE Francesca Padula (.moda) REDAZIONE DI ROMA con “Condominio” € 9,90 in più;
Adriano Attus (creative director) Stefano Salis (Commenti) Il Sole 24 ORE S.p.A. P.zza dell’Indipendenza 23b/c - 00185 - Tel. 063022.1 - Fax 063022.6390 con “Affitti” € 9,90 in più;
DIRETTORE RESPONSABILE UFFICIO CENTRALE e-mail: letterealsole@ilsole24ore.com con “Il Ravvedimento del Contribuente” € 9,90 in più;
Fabio Tamburini Fabio Carducci (vice Roma) Francesco Narracci (art director) Alfredo Sessa (Domenica) PRESIDENTE
PUBBLICITÀ con “How To Spend It” € 2,00 in più;
Balduino Ceppetelli, RESPONSABILI DI SETTORE Giovanni Uggeri (.casa) Edoardo Garrone Il Sole 24 ORE S.p.A. – SYSTEM con “IL Maschile” € 4,00 € 0,50 in più.
VICEDIRETTORI:
Giuseppe Chiellino, Laura Di Pillo, Marco Alfieri (Online) SOCIAL MEDIA EDITOR VICE PRESIDENTE DIREZIONE E AMMINISTRAZIONE
Roberto Bernabò Via Monte Rosa, 91 - 20149 Milano - Tel. 023022.1 - Fax 023022.214
(sviluppo digitale e multimediale) Mauro Meazza (segretario di redazione), Luca Benecchi (Economia & Imprese) Michela Finizio, Carlo Robiglio e-mail: segreteriadirezionesystem@ilsole24ore.com
Jean Marie Del Bo Federico Momoli, Marco Morino Luca De Biase (nòva.tech) Marco lo Conte (coordinatore) AMMINISTRATORE DELEGATO
© Copyright Il Sole 24 ORE S.p.A.
Alberto Orioli Maria Carla De Cesari (Norme & Tributi) Vito Lops, Francesca Milano Giuseppe Cerbone Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano può essere ripro- Prezzi di vendita all’estero: Monaco P. € 2 (dal lunedì al
Alessandro Plateroti Marco Ferrando (Finanza & Mercati) dotta con mezzi grafici o meccanici quali la fotoriproduzione e la registrazione. sabato), € 2,5 (la domenica), Svizzera SFR 3,20

Il responsabile del trattamento dei dati raccolti in banche dati di uso redazionale è il direttore responsabile a cui, presso il Servizio Cortesia, presso Progetto Lavoro, via Lario, 16 - 20159 Milano, telefono (02 o 06) 3022.2888, fax (02 o 06) 3022.2519, ci si può rivolgere per i diritti previsti dal regolamento generale sulla Protezione dei Dati 2016/679. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non si restituiscono. —
Modalità di abbonamento al quotidiano: Prezzo di copertina in Italia: €2,00 da lunedì a sabato, € 2,50 per l’edizione della domenica. Prezzo Abbonamento Italia per 12 mesi al quotidiano in versione cartacea: € 420,00 in caso di consegna postale. L’Abbonamento alla versione cartacea non comprende i magazine “IL – Intelligence in Lifestyle” e “How to Spend It”. Sono disponibili altre formule di abbonamento all’indirizzo
www.ilsole24ore.com/abbonamenti. Per l’abbonamento estero in Svizzera e Costa Azzurra, rivolgersi al Servizio Abbonamenti (tel. 02.30.300.600 oppure servizio.abbonamenti@ ilsole24ore.com). Per il resto del Mondo è disponibile solo l’abbonamento al quotidiano in versione digitale. Per sottoscrivere l'abbonamento è sufficiente inoltrare la richiesta via EMAIL all'indirizzo servizio.abbonamenti@ ilsole24ore.com
oppure via FAX al N. 023022.2885, oppure per POSTA a Il Sole 24 ORE S.p.A. - Servizio Abbonamenti - Casella Postale 10592 - 20111 Milano, indicando: NOME / COGNOME / AZIENDA / VIA / NUMERO CIVICO / C.A.P. /LOCALITÀ / TELEFONO e FAX/EMAIL. — Servizio abbonamenti: Tel. 02.30.300.600 (con operatore da lunedì a venerdì 8:30-18:00) - Fax 023022.2885 - Email: servizio.abbonamenti@ilsole24ore.com
— Servizio arretrati per i non abbonati: (Non disponibili le edizioni cartacee più vecchie di 12 mesi dalla data odierna). Inoltrare richiesta via email all'indirizzo servizio.cortesia@ilsole24ore.com oppure contattare telefonicamente il numero 02 30.300.600 allegando la fotocopia della ricevuta di versamento sul c.c.p. 519272 intestato a Il Sole 24 ORE S.p.A. oppure via fax al numero 02 opp 06 3022.2519. Il costo di una
copia arretrata è pari al doppio del prezzo di copertina del giorno richiesto. Non verranno rimborsate le istanze relative ad edizioni più vecchie di 12 mesi dalla data odierna. — Stampatori: Il Sole 24 ORE S.p.A., via Busto Arsizio, 36 - 20151 Milano e via Tiburtina Valeria, Km 68,700 - 67061 Carsoli (AQ) - Stampa Quotidiana S.r.l. “Sassari” - zona industriale Predda Niedda, strada 47 n. 4 - 07100 Sassari (SS) - S.e.s. Società
Editrice Sud S.p.A., contrada Lecco s./n. - 87036 Rende (CS). — Distribuzione Italia: m-dis Distribuzione Media S.p.A., via Cazzaniga 1 - 20132 Milano, Tel. 022582.1 — Certificato Ads n.8472 del 21.12.2017 — Registrazione Tribunale di Milano n 322 del 28.11.1965 — La tiratura del Sole 24 Ore di oggi, 14 Luglio 2019 è stata di 99.966 copie
Il Sole 24 Ore Domenica 14 Luglio 2019 11

Viaggio nell’immaginario industriale

PERCORSO IN DIECI TAPPE La «spina» di alberi voluta da Renzo Piano per lo stabilimento Pirelli ribalta lo stereotipo della fabbrica scura
1. SETTIMO TORINESE e il mito sbagliato che gli operai non esistono più. Il processo produttivo con i robot e la vigilanza umana

Conversazioni sulla gomma sotto i ciliegi


ARNO HAMMACHER
Giuseppe Lupo poche decine di metri dai ciliegi e di pneumatici alle caratteristiche I LUOGHI

I
dalle vetrate. Dall’altra parte della di un mercato polverizzato nelle
l momento migliore per visitare “spina”, superato di nuovo il varco esigenze. 1
la Pirelli di Settimo Torinese è di vetri e ciliegi, si innalza un se- Pirelli, Settimo Torinese
sicuramente la primavera, condo edificio composto da mate- Flessibilità «artigianale» Dove la vecchia fabbrica è stata
quando sono in fiore i ciliegi riali metallici. Gli esperti la definiscono flessibili- sostituita dal nuovo corpo,
piantati ai bordi del lungo edifi- tà, però è qualcosa che conserva at- L’autore. progettato da Renzo Piano,
cio progettato da Renzo Piano Dialogo e produzione titudini artigiane, come se in questa Giuseppe Lupo, chiamato la “fabbrica dei ciliegi”
nei primi anni del Duemila e chia- Il dialogo comincia da qui ed è pri- rapidità di risposta si nascondesse scrittore
mato “spina”. Sono oltre quattro- ma di tutto architettonico, anche se il segreto per cui vivere nel tempo. e docente 2
cento alberi, disposti in fila indiana di un’architettura che chiede soc- I processi di lavorazione sono ri- di Letteratura Autogrill Villoresi Ovest
a un lato e all’altro delle vetrate che corso ai simboli: gli stabilimenti masti tutto sommato identici a italiana Progettato dall’architetto Angelo
avanzano con un ritmo di pieni e di dell’area nord e dell’area sud devo- quelli di settant’anni fa: il momento alla Cattolica, Bianchetti e inaugurato nel 1958,
vuoti, scale e ringhiere, aiuole rica- no confrontarsi con la striscia di ve- della mescola, l’assemblaggio dei è tra i massimi secondo le forme di un
vate da pneumatici e maniglie di tro ideata da Renzo Piano, coperta semilavorati, il processo di vulca- studiosi della immaginario lunare
porte trasparenti; formano un ret- da pannelli solari e pavimentata nizzazione, la finitura. Identico è Letteratura
tilineo ideale che confonde la vista con parquet, che unisce i due corpi perfino il nome di alcune macchine, industriale. 3
fino ad assimilare la prospettiva a mediante passerelle. Questa con- per esempio la calandra idrica, che Tra i suoi libri Bassetti Rescaldina
quella di una pista per atterraggi formazione fa della “spina” un luo- è un’immensa architettura di tubi, sull’argomento: La fabbrica tessile che negli anni
negli aeroporti. go di incontro o di passaggio, adat- catene, cinture, mandibole di me- il romanzo Gli anni Sessanta sperimentò un tipo di
to a ospitare mensa, sala riunioni, tallo e fili colorati, rossi, gialli, az- del nostro incanto organizzazione diventata oggetto
Alberi e capannoni biblioteca, ambulatorio. Soprattut- zurri, che si appiccicano alla gom- (Marsilio 2017 - di studio da parte di alcuni
Immagino che, quando brulica il to contiene laboratori per la ricerca ma esattamente come avveniva un Premio Viareggio sociologi
rosa dei petali, la fabbrica assuma e lo sviluppo. Tutto lascia presagire tempo. Serviranno a identificare il Rèpaci), i saggi
CARLO FURGERI GILBERT
tonalità orientali e lo specchiarsi che negli intenti di chi l’ha proget- tipo di battistrada. La letteratura Tradizione 4
dei rami e delle foglie nei quadrati tato ci sia stato l’obiettivo di mette- Quel che si aggiunge, però, è il al tempo e innovazione. Anic di Pisticci (Mt)
trasparenti abbia il pregio di dilata- re al centro l’uomo, le sue esigenze, recinto dei robot, chiamato «Next di Adriano Olivetti Sopra: interno Dove sorsero gli insediamenti
re la nozione di industria oltre ogni le sue aspettative materiali e mora- Mirs». Visto dall’alto, è un enorme (Edizioni di dello stabilimento chimici ed Enrico Mattei fece
parvenza che ci è stata tramandata rettangolo in cui si muovono a ca- Comunità 2016), Settimo Vettura, costruire una pista per aerei
dalla tradizione del Novecento. Chi denza di danza le proboscidi rosse l’antologia (1962, foto di
continua a credere che gli operai che sembrano affiorare dal nero del Fabbrica Arno Hammacher, 5
non esistano più e quel che resta pavimento, curvano a destra e a si- di carta. I libri che courtesy of Stabilimento Cornigliano
della fabbrica sia officina scura e te- nistra, si inclinano, si alzano in quel raccontano l’Italia Fondazione Sede dell’acciaieria Italsider la cui
nebrosa dovrebbe affacciarsi in loro aspetto di civiltà controllata, si industriale Pirelli); comunicazione fu affidata
questo luogo che sta di spalle al- inchinano una all’altra in un cifra- (con G. Bigatti, al centro, all’artista Eugenio Carmi, che
l’autostrada Milano-Torino, ma ha rio che ricorda gli ammiccamenti Laterza 2013). la «spina» di dirigeva l’omonimo periodico
la dimensione appartata di una dei popoli orientali. Sono in grado Renzo Piano aziendale
campagna: c’è luce, ci sono spazi di eseguire le stesse operazioni che costeggiata da
abitati dal verde, c’è perfino silen- compiono le macchine nelle due 400 ciliegi in fiore 6
zio e gli stili degli edifici si sovrap- aree, quel che cambia è l’agilità nel nel nuovo Polo Olivetti Pozzuoli
pongono e si confondono come le montare e smontare i tamburi che Industriale di Una delle fabbriche di maggiore
mescole degli pneumatici prodotti serviranno a produrre un determi- Settimo Torinese armonia tra architettura e
CARLO FURGERI GILBERT
a pochi metri da lì, sotto i capanno- nato tipo di pneumatico abbatten- (2016, foto Carlo paesaggio, progettata
ni degli stabilimenti dell’area nord do i tempi che normalmente impie- Furgeri Gilbert); dall’architetto Luigi Cosenza ed
o dell’area sud. gherebbero gli uomini. in basso, entrata in funzione nel 1955
Sarebbe scontato affermare che Questo è il cuore della ricerca il processo
la Pirelli di Settimo Torinese pos- Pirelli, forse la zona a più alto tasso produttivo «Next 7
siede una vocazione al dialogo. Era di creatività, dove sembra ancora Mirs» (2016, foto Mondadori Segrate
già nei presupposti della rivista di risentire, sospese nell’aria, le Carlo Furgeri Il palazzo sede del più importante
«Pirelli», che nel novembre del li. La struttura snodabile dà respiro note del violino di Salvatore Accar- Gilbert). gruppo editoriale italiano,
1948 incominciava a vivere con le e profondità, modifica le coordina- do, che si è esibito nel «Canto della realizzata dall’architetto Oscar
parole di Alberto Pirelli: «Veniamo te dell’intero complesso, che così fabbrica», nel settembre del 2017. Niemeyer, come simbolo
a conversare con voi». Quel deside- diventa un’isola di macchine in È curioso che qui siano gli operai a dell’industria editoriale
rio di conversazione, che settan- mezzo a fioriture primaverili. In ciò sorvegliare le macchine. Ce ne so-
t’anni fa racchiudeva il senso di una consiste il nuovo paradigma. Leo- no tanti, in tuta grigia e con ma- 8
disponibilità al confronto con una nardo Sinisgalli, quando cominciò gliette listate con la lunga P del Stabilimento Ilva Bagnoli
nazione in crescita, rimane parola- la sua esperienza di art director in marchio pubblicitario. Spiano le L’area in cui aveva sede l’azienda
chiave anche di questa realtà che Pirelli, alla fine degli anni 40, consi- imperfezioni dei battistrada, cer- siderurgica dove comincia e
oggi è guidata da Marco Tronchetti derava gli edifici di Milano Bicocca cano qualcosa che potrebbe essere finisce la letteratura industriale
Provera con un’apertura universa- il “regno del flessibile” e dichiarava sfuggito al controllo automatico,
le, a cercare e trovare il punto di di entrare nei capannoni «a capo sono loro a vigilare sull’operato di 9
equilibrio fra tradizione manifattu- scoperto, come si entra in una basi- questi gioielli di precisione. Anche Sesto San Giovanni
riera e sguardo diretto ad altri con- lica». La fabbrica di Settimo Torine- questa è una forma di conversazio- La città definita “la Stalingrado
tinenti. I vetri evocano le pareti del se non ha più i caratteri di una basi- ne, un esercizio di integrazione e d’Italia” osservata attraverso
Pirellone, ma sono in orizzontale là lica, né i movimenti di chi ci lavora di ascolto. alcuni suoi simboli, come il
dove per il grattacielo erano in ver- obbediscono a una liturgia. Un pro- Credo che Gadda e Sinisgalli, in- Villaggio Falck e il carroponte
ticale. Un’occhiata alla linea delle cesso di laicizzazione è andato ma- gegneri-letterati, tanto spaventato Breda
piante è già un passo in avanti verso turando in questi anni anche nei il primo quanto affascinato il se-
l’idea di una nuova modernità, che luoghi del lavoro industriale e ciò è condo dal mito del progresso, 10
non è più quella degli anni 60, ma di dovuto agli inevitabili cambiamenti avrebbero trovato un punto d’in- Alfa Romeo Arese
cui questa fabbrica rappresenta un che probabilmente hanno sottratto contro nella loro lontananza. Come Il luogo dove aveva sede una delle
passo in avanti. Ogni cosa qui av- quell’alone di sacralità, hanno dato i capannoni dell’area nord e del- più importanti aziende
viene per gradi. L’edificio costruito un camice da dottore a coloro i quali l’area sud hanno trovato i ciliegi, automobilistiche italiane e dove
negli anni 80 - l’enorme frontone di prima indossavano la tuta blu. che sono duecento per ogni lato, ma oggi c’è uno dei più grandi centri
mattoni rossi dotato di pluviali, tet- Il vanto è la robotizzazione che paiono infiniti. commerciali d’Europa
toie, scheletri di acciaio - si erge a consente di adattare la produzione © RIPRODUZIONE RISERVATA

Prima ti abboni, più leggi


e più risparmi.

9,90
Prova da oggi fino al 30 settembre A PARTIRE
l’informazione completa, chiara e autorevole da soli
del Sole 24 ORE con tutti i vantaggi
che ti assicura l’abbonamento,
a un prezzo davvero speciale.

ABBONATI OGGI STESSO E LEGGERAI FINO AL 30/9/2019


L’OFFERTA SCADE
IL 31/8/2019

VAI SU: ilsole24ore.com/abbonamentoestate19


12 Domenica 14 Luglio 2019 Il Sole 24 Ore

nòva Visioni di frontiera

ALLA CONQUISTA DELLO SPAZIO Trump è deciso: nel 2024 un astronauta, forse una donna, rimetterà piede sul suolo CROS SR OA DS
I prossimi 50 anni lunare per fare da base per il salto verso Marte. E questa volta ci saranno anche i privati di
Luca
De Biase

Torneremo sulla Luna, ma per restarci CAMBIAMENTO


CLIMATICO,
Pierangelo Soldavini all’unisono e, grazie alla mentalità
ADATTAMENTO

T
orneremo sulla Luna e
sviluppata in ambiente militare, si
prendeva dei rischi: ad esempio il lan-
INNOVATIVO
questa volta per restarci, der di Apollo 11 per ripartire dal suolo
non per tornare indietro lunare aveva un solo motore, se non

I
come fu 50 anni fa e da lì avesse funzionato Aldrin, Amstrong l cambiamento climatico è in
spiccheremo il balzo per e Collins sarebbero rimasti a morire corso. E i modelli previsionali in-
Marte. È quanto vuole il lì. Oggi non è più possibile accettare dicano che continuerà: la tem-
presidente Trump: nel 2024 un astro- rischi simili. Il programma Apollo po- peratura aumenta, le pioggie
nauta calcherà di nuovo il polveroso teva contare poi su un budget Nasa cambiano, i ghiacci si sciolgono, il
suolo lunare, e forse sarà una donna. pari al 4% del Pil Usa, oggi siamo allo livello del mare si alza. Questo in-
Per questo il nuovo programma si 0,5%, 20 miliardi l’anno. Il tempo poi sieme complesso di fenomeni può
chiama Artemide, dea greca della Lu- è poco, molto poco: per il 2024 di sicu- essere mitigato con energiche e
na crescente e gemella di Apollo, no- ro non si svilupperanno grandi tec- convinte azioni lungimiranti da
me del primo programma lunare vo- nologie e i 160mila brevetti che fruttò parte della specie umana, che da
luto da un altro presidente Usa: John la prima corsa alla Luna restano un questo punto di vista si dimostra
Fitzgerald Kennedy. miraggio molto lontano. purtroppo meno intelligente di
Ma sarà solo l’inizio perché si co- Ma, come sempre, potrebbe esser- quanto si creda. Oppure, l’umanità
struirà, modulo dopo modulo, una ci qualche sorpresa: i rifornimenti alla può adattarsi al cambiamento,
stazione spaziale internazionale at- Luna saranno, comunque vada, al man mano che si manifesta. Lo
torno alla Luna, Gateway, da cui far massimo annuali, mentre alla Iss ter- può fare pensando d’anticipo e
partire missioni sul suolo lunare sia restre ci si va ormai praticamente cercando di cogliere le opportunità
di esplorazione che per costruire un ogni mese. Bisognerà quindi svilup- offerte dal cambiamento, oppure
insediamento umano vero e proprio, pare risorse in loco, e questo forse lo può fare quando è troppo tardi,
una piccola città lunare in cui fare aguzzerà l’ingegno. Dall’acqua pre- leccando le ferite sociali ed econo-
esperienza e sviluppare in loco tecno- sente sulla Luna si può estrarre idro- miche che l’inazione inevitabil-
logie per il vero grande balzo: verso Diario di bordo geno per avere energia e ossigeno per mente genererà. Secondo la Euro-
Marte. Il primo insediamento sarà all’asta. A 50 respirare, mentre dalla regolite luna- pean Environment Agency, anche
costruito da robot, sfruttando mate- anni dallo sbarco, re, materiale che è anche in superfice, le migliori pratiche di mitigazione
riali lunari e quando sarà sicuro, pro- va all’asta il 18 si può estrarre alluminio, ferro e tita- non annulleranno il cambiamento
tetto da radiazioni e polveri che pos- luglio da fa tutto da sola, forte dell’esperienza tenza spaziale, che all’inizio dell’anno Impronte lunari. tarci quattro astronauti che da lì nio per costruire strumenti. Al campo climatico già avviato, quindi una
sono arrivare ai polmoni umani an- Christie’s guadagnata con la Stazione spaziale ha dato prova di grandi capacità spe- Era il 20 luglio scenderanno poi sulla Luna. base bisognerà poi sviluppare tecno- parte di adattamento è inevitabile.
che attraverso le tute di lavoro, arri- a New York internazionale, Iss, avrà come soci, dendo un lander sulla faccia nascosta 1969: per la prima Trump vuole la Luna quindi, nel logie ecosostenibili, spingendo sulla Anticipare almeno questo potreb-
volta l’umano
veranno gli astronauti. un oggetto Europa, Giappone e Canada, ma an- del nostro satellite. Il vicepresidente 2024, alla fine del suo secondo man- riusabilità dei materiali usati, lunari be essere utile, conveniente e rela-
metteva piede
Su Gateway e sulla Luna sono eccezionale: il che industrie spaziali private come Usa, Mike Pence, ha comunque di- sulla Luna. Per il dato, che dà quindi per certo, ma lo o meno. Le critiche sono molte, dal tivamente innovativo.
previsti soggiorni anche di mille diario di bordo SpaceX di Elon Musk, Blue Origin di chiarato che non si farà la gara a chi 2024 è previsto il scenario è completamente diverso da fatto che Sls non esiste ancora alla L’adattamento avverrà cercan-
giorni, per capire cosa potrebbe suc- dell’Apollo 11 Bezos, la Boeing e altre ancora. arriva primo, come a suo tempo con ritorno sul satelli- quello degli anni 60 del secolo scorso. capsula Orion che non ha mai effet- do di costruire condizioni di vita
cede nel lungo viaggio verso Marte, vergato da Buzz Nello scenario globale altri non l’Unione Sovietica. te, ma con ben Kennedy aveva galvanizzato una na- tuato un vero e proprio test e si trasci- resilienti rispetto al cambiamento
almeno sei mesi, e lo sviluppo di tec- Aldrin. Sul stanno comunque a guardare. Pro- Il razzo che verrà usato è lo Sls, altri scopi zione nella missione “impossibile” di na stancamente avanti da anni. Aldrin climatico. L’Ocse ha raccolto le in-
nologie per il grande balzo finale, Domenicale di prio in queste ore l’India sta speden- Space Launch System, più alto della arrivare per primi sulla Luna, supe- stesso ha avuto parole di fuoco contro dicazioni di policy più avanzate per
che tuttora - checché ne dicano gli oggi, a pagina 30, do un mezzo, Chandrayaan-2, che Statua della Libertà e con una poten- rando i sovietici, mentre oggi solo il il progetto, che divora i pochi soldi che investire nella resilienza. Si tratta
entusiasti - è pieno di incognite. Stefano Salis tenterà di arrivare per la prima volta za di spinta 15% maggiore del già po- 14% degli americani è molto positivo ci sono in ballo: lui vorrebbe andare di: modificare le infrastrutture, a
D’altronde nessuno ancora sa, ad rievoca anche la in assoluto al Polo Sud lunare e sbar- tentissimo Saturno V degli Apollo, sul ritorno al nostro satellite. Negli direttamente su Marte. partire da quelle energetiche; di-
esempio, come si potrà superare la prima pagina del cherà un piccolo rover per esplorare capace di portare alla Luna 100 ton- anni 60 il genio dell’astronautica, Ma non è più l’era di Prometeo, ac- fendere le coste dall’erosione; ge-
lunga notte lunare, vari giorni terre- Messaggero che quella zona, forse ricca di ghiaccio nellate di materiale. Alla sommità la Werner von Braun aveva un manipo- contentiamoci della gender equity lu- stire la disponibilità e la dislocazio-
stri, con temperature che scendono fu un capolavoro nascosto nei crateri. Al momento l’in- navetta Orion, in grado di attraccare lo di ingegneri che avevano già lavo- nare finalmente arrivata. ne dell’acqua dolce; modificare le
a -190 gradi. Questa volta Nasa non grafico cognita è la Cina, oramai grande po- alla stazione lunare Gateway e por- rato con lui. Era gente che lavorava © RIPRODUZIONE RISERVATA pratiche dell’agricoltura, e molto
altro. Sempre secondo l’Ocse, l’Ita-
lia è tra i pochi paesi avanzati che
non hanno ancora pubblicato una
Progetto Gateway strategia in materia di adattamen-
to anticipato al cambiamento cli-
matico. Sono casomai le sue azien-

L’Europa non resta de che cominciano a investire per


l’adattamento, a partire dall’Enel
ma andando anche a una certa

solo a guardare quantità di medie compagnie più


lungimiranti. Del resto, il grosso
dell’adattamento sarà comunque
sulle spalle della società civile. Che
non è molto preparata, non solo in

L’
Europa non resta certo in se- tali, e oltre agli impianti di cui abbia- Italia, ma ovunque.
conda fila in questa nuova mo detto porta anche propellente per Non c’è molto tempo da perde-
corsa allo spazio che vede i motori e alimenti per gli astronauti. re. Un aiuto può certamente deri-
come obiettivi prima la Luna Sempre nel settore alimenti, Esa vare da una maggiore informazio-
e poi Marte, anzi. Per quanto riguar- può vantare una notevole esperienza ne sulle responsabilità umane per
da la stazione spaziale Gateway, at- nella produzione di vegetali in orbi- la generazione dei fenomeni. Il
torno al nostro satellite, l’esperienza ta, fattore fondamentale per viaggi World Weather Attribution sta co-
che l’Agenzia spaziale europea, Esa, lunghi nello spazio, come per quello minciando a operare per informa-
ha sviluppato in questi ultimi ven- verso Marte. Per quanto riguarda poi re sull’attribuibilità agli umani dei
t’anni proprio con la costruzione e la sostenibilità il progetto Melissa, singoli fenomeni climatici: se la ri-
poi gestione della Stazione spaziale come dice Franco Ongaro, direttore sposta è positiva, possono essere
internazionale, Iss, che orbita invece del Centro Tecnologico di Esa intentate cause contro i colpevoli
attorno alla Terra, permette al vec- (Estec), cerca maniere più intelligen- di inazione. Le cause per questo
chio continente di giocare un ruolo ti di fare riciclo ed è a livello mondiale genere di questioni si stanno in ef-
fondamentale nella partnership in- il migliore. Già ha dimostrato, usan- fetti moltiplicando, segnala un ar-
ternazionale. Basta ricordare che do topolini, cavie, come soggetti di ticolo di Nisha Gaind recentemen-
dell’Iss l’Italia, grazie a Thales Alenia poter riprodurre un ciclo completo: te pubblicato su Nature.
Space e altre industrie nazionali, ha con la CO2 che producono si alimen- Un’inchiesta pubblicata dalla
costruito oltre il 50% della superficie tano alghe che a loro volta diventano Technology Review del Mit mostra
abitabile, fra cui la bellissima “cupo- cibo per le cavie stesse. come la società tenda a procrasti-
la”, la bow-window spaziale in cui Esa sta collaborando anche con nare l’impegno in materia di anti-
spesso gli astronauti si fanno foto- Roscosmos, l’Agenzia spaziale russa, cipazione dei fenomeni climatici e
grafare mentre guardano la Terra su un progetto, Luna, in cui all’Euro- spesso rifiuti anche di adattarsi,
ruotare sotto di loro. pa è dato il compito di contribuire al nella convinzione che prima o poi
Ottime credenziali quindi per pre- sistema di discesa sul nostro satellite si tornerà alla normalità. Ma il
sentarsi alla costruzione dei moduli e soprattutto di sviluppare gli stru- punto è che la normalità è cambia-
della stazione spaziale lunare Ga- menti per le indagini scientifiche e il ta e non tornerà come prima.
teway assieme ad americani, giappo- trapano, probabilmente italiano, per La Commissione Europea ha
nesi e canadesi. Oltre a questo però cercare acqua e altri elementi impor- adottato una strategia per l’adatta-
l’Europa fornirà una parte essenziale tanti nel immediato sottosuolo del mento già nel 2013. Gli stati mem-
della navetta Orion, che porterà gli nostro satellite. bri l’hanno accettata. Ma non mol-
umani per il momento almeno fino Con Canada e Giappone l’Europa to di noto ed eclatante è stato fatto.
alla Luna, come parte del progetto lavora su Heracles, una missione ro- La strategia era peraltro molto
Artemide di Nasa. Come europei in- botica che forse userà la stazione orientata a sottolineare la necessi-
fatti forniremo il modulo di servizi di spaziale lunare Gateway come punto tà di una certa solidarietà tra gli
Orion, quello che contiene tutti gli di sosta e di ripartenza per la Luna, stati membri per sostenere l’adat-
impianti che ne permettono il fun- dove depositerà un rover per studia- tamento nei paesi più esposti al
zionamento vero e proprio e la so- re il terreno in funzione dell’arrivo cambiamento climatico. Purtrop-
pravvivenza umana all’interno della degli astronauti. Si pensa che più po anche il clima politico è cambia-
navetta a forma di cilindro troncato avanti, oltre il 2025, per la quarta o to. Ma per questo clima, al contra-
di quattro metri. Agli astronauti, che quinta missione della navetta Orion, rio di quello ambientale, si può tro-
staranno piuttosto costretti in tre o Heracles sarà in grado di riportare a vare il modo di invertire la rotta.
quattro nel modulo abitativo di tra- terra campioni di suolo lunare. Il © RIPRODUZIONE RISERVATA

sferimento, il modulo europeo forni- Lander, con il rover al proprio inter-


rà elettricità, acqua, ossigeno e azoto. no e con un peso sulla Terra di 1800
La sopravvivenza insomma. kg, verrà monitorato e guidato per le
I BLOG DI
Il modulo di servizio deriva da un prime missione dagli astronauti, che NÒVA100 Su
progetto precedente di Esa, una na- resteranno però nella stazione spa- I nostri blogger: ilsole24ore
vetta, Atv, a ritorno automatico sulla ziale lunare Gateway. nova.ilsole24ore. .com
Terra, ha uno spessore di due metri, —Le.B. com/blog/
non poco rispetto alle dimensioni to- © RIPRODUZIONE RISERVATA
.lifestyle
Il Sole 24 Ore Domenica 14 Luglio 2019 13

Arredo
ESPERIENZE
Lampade, sedute
PIACERI
e tappeti:
PASSIONI tutte le volte che
il design ha preso
spunto dalla Luna
Dal luglio 1969 quando l’Allunaggio
aprì una nuova epoca
nell’immaginario collettivo, l’arredo
+
design ha creato decine di oggetti
ispirati a quella calda notte d’estate.
Iscriviti alla newsletter.lifestyle
—Sara Deganello a pagina 14
Sulla Luna. La versione Gold Tutte le news della settimana
dello spacemane della Cosmic in un unico appuntamento
Diner di Diesel Living with Seletti 24o.it/newsletter

.professioni .casa —LU N E D Ì .salute — MA R T E D Ì .lavoro — ME R CO L EDÌ nòva.tech — GIO VEDÌ .moda — VENER DÌ .marketing — S A B A TO .lifestyle —D OM E N I CA

ITINERA R I

IN TRENO

Da Torino ad Alba
nel segno del gusto
Se non avete fretta, approfittate di un viaggio slow dove a
contare non sono i chilometri percorsi, tanti o pochi, ma le
fermate. Ogni sosta sarà l’occasione per scoprire un territorio
e assaggiare un piatto o un prodotto della sua cucina. Con i
treni regionali di Trenitalia turisti e viaggiatori possono sco-
prire cibi e peculiarità della Penisola percorrendo 20
itinerari enogastronomici legati ad altrettanti colle-
gamenti ferroviari. Dalla Val d’Aosta al Piemonte,
dal Veneto alla Toscana e all’Umbria, fino a Puglia,
Marche, Abruzzo, Liguria, Lazio ed Emilia-Roma-
gna, senza dimenticare le isole, Sicilia e Sardegna. Un
esempio? La tratta regionale Torino-Alba: 16 collega-
menti al giorno, 14 fermate e 68 chilometri di gusto che si
snodano dal settore ovest di Torino ad Alba, centro principale
delle Langhe e capitale dell’enogastronomia subalpina. Bra-
sato al Nebbiolo, salsiccia di Bra, zabaione al Moscato sono
solo alcune delle specialità offerte dal territorio. Buon viaggio.
—Marco Morino
© RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PERCORSO
Partenza: Torino
Porta Susa
Torino Porta Susa ITALIA
Alba Asti
Pinerolo
68 km Carmagnola
FRANCIA
Durata: Bra Alba
1 ora e 18’
Esperienze. Dalla Calabria alla Grecia a Pantelleria fino in Finlandia, sono diverse le possibilità di vivere una vacanza alternativa soggiornando in case private o visitando un luogo accompagnati da gente del posto

A CAVALLO
Turismo. Coliving, garden sharing o couchsurfing sono le formule di ospitalità più
innovative. Quando la meta di un viaggio non è un luogo, ma sono le persone L’ippovia del Trentino
ai piedi delle Dolomiti

Destinazioni umane
Un itinerario che va da San Martino di Castrozza, nel cuore
delle Dolomiti, all’altopiano della Virgolana. Un percorso
che si snoda principalmente su strade forestali, con qual-
che sentiero di montagna e brevi ma inevitabili tratti di
asfalto, specie sul fondovalle. I territori attraversati vanno
dalle vette dolomitiche delle famose Pale di San Mar-
tino alla catena del Lagorai, con foreste di abeti,
pascoli, montagne. Non mancano i laghi, come il
piccolo ma suggestivo lago di Calaita o quelli più
estesi dell’altopiano di Piné. Il consiglio è di usare
Donata Marrazzo uno dei tratti di costa più belli della con il suo amico direttore e poi mi ha HI-TECH tour tra laghi, saune e mirtilli. cavalli di proprietà, vista la particolare natura del

L
Calabria. portato a varie presentazioni di artisti Amavido, start-up tedesca, è na- terreno sulle tappe di montagna. A questo trekking, da
a meta del viaggio sono i luo- indiani. La moglie e la figlia mi hanno In viaggio con le App ta per promuovere in Italia un turi- effettuare tra la primavera e la fine dell’estate, è dedicato
ghi o le persone? Il mare, i Mete per “Amiche geniali” e altri preparato chapati indimenticabili». È Un tour fra i graffiti di Londra, un smo più umano, “trasformativo”, lo un sito (www.ippoviatrentinoorientale.it) e altre informa-
monumenti, le escursioni viaggiatori la testimonianza di Valeria Manca che giro in bici lungo i canali di chiamano i fondatori. Conducono i zioni utili si trovano nella guida Italia a cavallo del Tci, cu-
avventurose, il relax nelle spa Pantelleria con i suoi capperi e i suoi ha viaggiato nel mondo con Servas, Amsterdam, un viaggio dalle spezie viaggiatori fuori dai soliti circuiti, rata da Luca Fraioli e Federica Lamberti Zanardi.
dei resort inclusi nei pacchet- dammusi, è la meta ideale per i viaggi associazione fondata nel 1949 dal- ai grattacieli di Dubai: c’è più gusto inserendosi con delicatezza nel tes- —G.Cr.
ti-vacanze o l’incontro con le comuni- delle “Amiche geniali” (c’è una sezio- l’americano Bob Luitweiler, pacifista con i “locals”. In rete le App che suto sociale dei luoghi. Il loro obiet- © RIPRODUZIONE RISERVATA

tà locali? Meglio l’albergo, il b&b, la ne dedicata sul sito destinazioneu- e obiettore di coscienza. Oggi è una propongono esperienze autentiche tivo è riuscire a portare nei borghi
casavacanza oppure un co-living, un mana.it) che dall’incontro con Anto- rete di 16mila associati in 125 paesi. con gli abitanti del posto. italiani turisti da tutta Europa. Ci IL PERCORSO Cavalese
San Martino di
posto tenda in giardino (garden sha- nietta Valenza, autrice di diversi libri Dall’esperanto “ni servas”, noi servia-  Su Withlocals si possono provano con una campagna di Castrozza -
San Martino
ring) o un divano da couchsurfing? dedicati all’isola, si aspettano di sco- mo, l’associazione ha tutta un’altra vi- selezionare guide locali per cene in crowdinvesting. di Castrozza
Bosentino, Vattaro
Il turismo è un fenomeno in conti- prire favare, calette e porticcioli, ma sione del mondo: piccolo, senza con- casa con piatti tradizionali, lezioni 400 km
nua evoluzione e propone formule di soprattutto il contatto umano con gli fini, a porte aperte. Un sistema spon- di cucina, tour personalizzati nelle Calabria, hub del turismo Trento
ospitalità sempre più innovative. Re- isolani. Materiale prezioso per il corso taneo che coinvolge famiglie, singoli città, workshop. Per iniziare a alternativo Durata: Bosentino,
6 giorni Vattaro
sponsabile, esperienziale, sostenibile, di scrittura creativa che si svolge nei e comunità, disposti a ospitare viag- ricevere gli ospiti basta creare la La Calabria è fra gli hub più innovati-
ispirazionale, è un po’ tutte le cose in- luoghi più suggestivi e autentici del- giatori stranieri, condividendo con propria offerta online. Sono 9, ad vi del turismo alternativo. Da Civita,
sieme quando fa del viaggio un’occa- l’isola. È declinato al femminile anche loro un po’ di vita quotidiana. esempio, gli host disponibili per nel Pollino, a Bova, nell’area greca
sione di scoperta, un’esperienza im- il cammino lungo la Via degli dei, «Non è farsi una vacanza gratis - andare alla scoperta delle vecchie dell’Aspromonte, si sperimentano
mersiva, un cammino (anche interio- trekking ispirazionale, da Bologna a sottolinea Luigi Uslenghi, fra i fon- A VELA
tradizioni di Dubai e il suo lato paesi albergo e coliving, per rilancia-
re) che presuppone innanzitutto l’in-
contro tra chi parte e chi accoglie. E
Firenze, con guide esperte dell’Ap-
pennino, ma non solo. “Dee narranti”,
datori dell'associazione -, ma è valo-
rizzare il proprio viaggio attraverso
moderno. In Malesia, a Kuala
Lumpur, con Colin, si può imparare
re l’identità culturale dei luoghi e
riattivare le tradizioni locali. Su Vac- In Sicilia per conoscere
allora si parla di destinazione umana. le chiama Silvia Salmeri, che tra Sasso
Marconi, San Piero a Sieve e Fiesole
conoscenze reciproche». Così da
ogni incontro nasce una nuova ami-
a dipingere i tipici batik.
 Per cercare un alloggio siete
carizzo di Montalto Uffugo ha punta-
to perfino il Mit di Boston: il borgo è le sette isole Eolie
Viaggi ispirazionali, ovvero «Chi conducono anche alla scoperta di cizia. «Chi non può offrire una siste- pronti a surfare sui divani di uno diventato un prototipo di rigenera-
vuoi conoscere»? nuovi paesaggi interiori. mazione di notte, si dedica all’ospite sconosciuto? Ecco Couchsurfing, zione sociale, seguendo il metodo del Veleggiare tra le isole minori della Sicilia è un viaggio di
Un concetto che Silvia Salmeri ha svi- Come quelli proposti in Valsugana durante il giorno - spiega Franco una comunità di 14 milioni di Societal transformation lab del Pre- scoperta di bellezze naturali, ma anche di tradizioni e cul-
luppato e approfondito in pochi anni, nel rifugio Serot: ad accogliere gli Scarpino in Servas da più di 10 anni persone in 200mila città che fa del sencing Institute, partner dell'Istitu- tura. Molte le società specializzate che propongono – per
passando, dopo la laurea in Scienze ospiti, sulla catena del Lagorai, ai pie- e fino allo scorso anno fra i membri viaggio un’esperienza sociale. A to del Massachusetts. chi non avesse una barca o non volesse portarla da nord a
politiche e la specializzazione in Cul- di del monte Fravort e del Gronlait, è del collegio dei garanti - indicando fondarla nel 2004 lo statunitense Così è nato «I live in Vaccarizzo», sud – crociere alle Eolie. A Palermo ad esempio c’è Il mare
tura e diritti umani, da un bed&bre- Roberto Patti, un ex commercialista percorsi, facendo da guida, condivi- Casey Fenton. Alla base un proposta di ripopolamento delle aree a vela (www.ilmareavela.it): si salpa da una delle isole
akfast sulle colline della Valsamoggia che ha mollato tutto per vivere di dendo con un pasto». concetto semplice: tutto può marginali presentata da Brit, start-up e si parte per l’esplorazione dell’arcipelago, uno dei
a un portale specializzato, fino a pro- montagna. Lì Nicoletta Cinotti, esper- essere condiviso, la vita quotidiana, impegnata nella rigenerazione di più affascinanti del mediterraneo. Alicudi, Filicu-
porsi come unico tour operator per ta di mindfulness e bionergetica, pro- #Rentafinn, adotta un finlandese il cibo, gli scambi culturali. borghi a rischio di abbandono. Un di, Salina, Stromboli, Panarea, Lipari e Vulcano
viaggi ispirazionali. Il nome? “Desti- pone esperienze tra scrittura, medita- La Finlandia, paese più felice del  E se vi basta un fazzoletto di progetto coordinato da Roberta Caru- sono sette perle: ognuna ha il suo carattere e le sue
nazione umana”, appunto. «La do- zione e outdoor. A Matera, invece, la mondo, secondo la classifica di World terra, un giardino, una piazzola, so, filosofa dell’abitare, fondatrice del peculiarità. A Stromboli, come ci hanno ricordato
manda che poniamo al viaggiatore guida tra i Sassi è Eliana Viggiani. Do- Happiness Report, ha lanciato l’ha- allora c’è Garden sharing, coliving Home for Creativity, il primo le cronache della scorsa settimana, c’è un vulcano
che ci contatta non è dove vuoi anda- po l’India e l’Australia è tornata nei stag #rentafinn, adotta un finlandese: ribattezzato l’airbnb dell’outdoor, in Calabria. Con la partecipazione di attivo e imprevedibile; Panarea è la più mondana delle
re, ma chi vuoi conoscere - spiega la suoi luoghi d’origine e ha aperto un sul sito (rentafinn.com) è possibile portale per affittare spazi privati tutta la comunità, in pochi mesi Vac- Eolie ed è curioso il contrasto con Alicudi e Filicudi, le più
giovane imprenditrice -. Costruiamo B&B eco-sensibile: assicura ai viag- scegliere un abitante del posto come all’aperto per chi viaggia in tenda, carizzo è diventata una destinazione impervie e apparentemente selvagge.
viaggi che vanno oltre i luoghi, tra le giatori esperienze autentiche, a stret- guida turistica ai luoghi e alla felicità. camper o roulotte. L’idea è di 4 turistica. E zio Franco, Cettina, donna —G.Cr.
storie della gente. Itinerari ad valore to contatto con la gente, gli artigiani e E non è escluso che la vacanza la paghi giovani marchigiani e vanta già Letizia, hanno aperto case e dimore © RIPRODUZIONE RISERVATA

umano». E il settore si va espanden- i sapori forti del territorio. l’ufficio del turismo. Com’è successo 8mila offerte in Italia. Sulla storiche ai visitatori. Il bar della piaz-
do. Tanto che quest’anno, con una Il mondo a porte aperte di Servas a Daniela, viaggiatrice italiana, e al- piattaforma anche aziende zetta è il salotto del paese, il circolo IL PERCORSO STROMBOLI
Partenza: Alicudi Mare delle
summer school rivolta a consulenti e «Sono partita per l’India per un l’amica spagnola Leire: Linda e Niko, agricole, agriturismi, fattorie, Acli (ovvero casa di Antonio e Franca) Arrivo: Vulcano, Isole Eolie
operatori turistici e culturali, Destina- convegno all’Università di Delhi e ho di Utö, le hanno accompagnate in bar- masserie, agricampeggi e cantine, è il luogo in cui si mangia insieme: in passando per FILICUDI SALINA PANAREA
zione umana ne esplorerà le opportu- chiesto a Ravindra Verma, artista e ca nell’arcipelago del mar Baltico. Fra per abbinare la sosta a tavola maccaruni e altri piatti della Filicudi, Salina, Alicudi
nità anche per i borghi delle aree in- scultore che parla italiano per aver i “locals” disponibili c’è Esko, il sinda- degustazioni a chilometro zero. tradizione. Una specie di home re- Stromboli, LIPARI
terne a rischio di spopolamento: dall’1 studiato a Perugia, di ospitarmi. Mi ha co di Rovaniemi, la città di Babbo Na- —D.M. staurant fermo agli anni 50. Panarea, Lipari
al 7 settembre, a Copanello (Cz), su fatto visitare il museo archeologico tale, e Hanna, pronta a guidarvi in © RIPRODUZIONE RISERVATA Durata: 7 giorni Vulcano
14 Domenica 14 Luglio 2019 Il Sole 24 Ore

.lifestyle

Arredo spaziale. Nei 50 anni dall’allunaggio il design ha creato, Alla Luna.


Dall’alto:
2012). Si tratta di un appendiabiti a co-
lonna, girevole e regolabile in altezza,
con stili diversi, oggetti ispirati all’impresa di Armstrong e Aldrin l’Allunaggio
verde di
formato da uno stelo in alluminio rive-
stito in pelle attorno al quale orbitano
Castiglioni sfere in legno massello di faggio. Sem-
per Zanotta; brano pianeti, ma sono più di otto.
l’AT16 di D'altra parte la stessa Tecno, fondata

Quattro passi
Borsani da Borsani col fratello Fulgenzio nel
antesignano 1953, con la sua genesi nonché voca-
dell’appendia zione tecnologica contribuisce a svi-
biti a colonna; luppare prodotti che sembrano usciti
la lampada dagli uffici della Nasa, come il divano

in salotto come
Mondo di D70 (1954) e la poltrona P40 (1955),
Facco; progettati da Borsani attorno all'idea
del giunto meccanico che determina
l'inclinazione dello schienale. Si pos-
sono collocare accanto alla Lounge

fosse sulla Luna


Chair (1956) degli Eames per Vitra
o alla poltrona Multicha-
ir di Joe Colombo in po-
liuretano espanso tra-
sformabile grazie a un
sistema di cinghie.
Non saranno state
Sara Deganello best seller di Artemide, oggi in esposi- di un'eclissi, senza la Terra, né il Sole a usate dagli

N
zione al Triennale Design Museum: la giocare con le ombre. astronauti veri,
el 1965 Achille e Pier lampada che porta la luna in una stan- Qualche anno dopo venne la Tele- ma sarebbero sta-
Giacomo Castiglioni di- za. Si tratta in realtà di tre semisfere, gono, sempre per Artemide, dove la te perfette per quelli
segnano per Zanotta Al- una che fa da base, l'altra fissa e l'ulti- Luna era per lo più piena, o forse era fittizi in stile 2001: Odis-
lunaggio: una seduta da ma che ruota all'interno di essa. Ecco solo il bulbo luminoso al centro della sea nello spazio di Stan-
esterni formata da tre la cifra della genialità: la fonte lumino- struttura plastica. ley Kubrick. Un film del
esili gambe in tubo d'ac- sa può essere oscurata parzialmente o Mondo (2018), a sospensione o da 1968, non a caso: di nuo-
ciaio curvato, una base sovradimen- totalmente. L'effetto è davvero quello terra, del giovane designer Antonio vo nel decennio in cui si inseguiva
sionata su cui poggia un sedile in me- Facco per il marchio svedese Oblure, lo spazio e si immaginava il futuro
tallo stampato. È una struttura legge- è un omaggio dichiarato a Eclisse e al (la bella mostra Stanley Kubrick: The
ra, pensata per fare meno ombra pos- suo maestro: «Offre la possibilità di Exhibition al Design Museum di Lon-
sibile. Eppure con quelle lunghe interazione in modo semplice, intui- la lampada dra dura fino al 15 settembre, per gli
membra sembra un animale marziano Bestseller. tivo e analogico», ha raccontato Antartic di appassionati del caso).
da sbarco, perfetto per l'immaginario La storica Facco. Certo, la prospettiva qui è Sadler; il Infine, l'ultima fascinazione che la
di quegli anni in cui la corsa allo spazio Eclisse di capovolta: il globo in questione tappeto stile Luna e lo spazio donano a un'umanità
tra Stati Uniti e Urss portò i primi a Magistretti non è lunare ma terracqueo. E “invaders” di che ormai sogna di andare su Marte è
conquistare la Luna, il 20 luglio 1969. per l'effetto mappamondo è una Roberts; la il loro carattere profondamente popo-
Eagle, il modulo lunare pilotato da Neil Artemide suggestione come un'altra. L'ha poltrona lare, pop. Si veda la Cosmic Diner di
Armstrong e Buzz Aldrin, atterrò so- provata Marc Sadler con Antar- Nupri-Conde Diesel Living with Seletti, una collezio-
pra il Mare della Tranquillità con zam- tic per Olev (2019): una lampa- house; i ne di accessori per la tavola che com-
pe simili. Da parte sua, Allunaggio dei IN MOSTRA da da tavolo con base in allu- tavolini in prende vassoi e piatti a forma di piane-
Castiglioni rimase a lungo un prototi- minio e diffusore in vetro sof- stile ti, Sole e Luna, tazze da caffè coi crateri,
po ed entrò in produzione nel 1980. Il vaso da fiori tra arte e design fiato sabbiato schiacciato ai poli, superficie zuccheriere con gli anelli, bicchieri me-
Anche un altro capostipite del desi- Da 16 luglio al 29 settembre è trafitta da un perno che permette lunare di teorite, razzi e lo Starman, l'uomo delle
gn “lunare” deve la sua origine non di- aperta la mostra «On Flower di modificarne la posizione. Potrebbe Martinelli per stelle cui già si era affezionato David
rettamente al satellite cantato da Leo- Power. The Role of the Vase in averla vista anche Michele De Lucchi De Castelli e Bowie: un astronauta in porcellana do-
pardi, ma piuttosto al Jean Valjean in Arts, Crafts and Design» curata nei vasi Empty Cages per Bitossi: il infine la lomite presentato per l'occasione dei
fuga di Victor Hugo dei Miserabili: «È da Martí Guixé, alla Galleria mondo come una gabbia è una visio- versione Gold 50 anni dell'allunaggio in versione do-
una lampada tipo le cose dei ladri, le Nazionale d'Arte Moderna e ne del miglior Philip K. Dick. dello rata. Sono connessi con il cosmo e le
lanterne cieche. È nata da un schizzo Contemporanea di Roma. La Rimangono nella nostra galassia i spaceman di costellazioni anche i tappeti di cc-tapis
che ho fatto dopo che Gismondi (fon- mostra esplora il territorio ibrido contenitori a parete Mida (2019) di Diesel Living After Party di Garth Roberts e la colle-
datore e oggi presidente di Artemide, in cui dialogano arte, design e Martinelli Venezia per De Castelli: cer- with Seletti zione Night of a Hunter di Rooms Stu-
ndr) me ne aveva parlato, sul retro di artigianato. L'esposizione si chi perfetti con finiture in ferro, rame dio. Mentre i Rug Invaders del design
un biglietto della metropolitana». A focalizza su un oggetto e ottone che li fanno sembrare corpi lab del marchio evocano l'istanza
parlare è Vico Magistretti, siamo sem- apparentemente neutro: celesti. E anche l'AT16 disegnato da estrema che viene dallo spazio: l'inva-
pre negli anni intorno al 1965 e l'ogget- il vaso di fiori. Osvaldo Borsani nel 1961, di nuovo in sione di un esercito intergalattico.
to in questione è naturalmente Eclisse, piena space age (rieditato da Tecno nel © RIPRODUZIONE RISERVATA
Il Sole 24 Ore Domenica 14 Luglio 2019 15

.lifestyle

Enologia Il mercato continua a raccogliere consensi e a crescere in qualità per un Cultura e territorio

vino versatile abbinabile a crostacei, tartare di manzo, salmone e salumi La «land art»
di Planeta
ispirata a Ettore
Bollicine rosé e non solo per l’aperitivo Majorana
Vincenzo Chierchia

U
Federico De Cesare Viola generoso e complesso, tra note di ri- La cantina. Oggi il n viaggio sotto il segno del

E
bes, melograno ed erbe officinali, e rosé rappresenta vino, dell’arte e del territo-
ra il 1962 quando Guido un sorso preciso e asciutto. il 10% della rio siciliano ricordando con
Berlucchi, grande appas- In Piemonte Cocchi è stato il pri- produzione della affetto Ettore Majorana,
sionato di motori, si tro- mo a pensare in rosa e a produrre Guido Berlucchi scienziato scomparso nel nulla nel
vava a Monte Carlo per un Alta Langa “rosé de saignée”, il 1938, protagonista di uno dei grandi
assistere al Gran Premio cui colore deriva dal Pinot nero (in misteri del Novecento. L’iniziativa,
di Monaco insieme al suo purezza) leggermente macerato e Viaggio in Sicilia, appunto, è di Casa
amico Max Imbert, antiquario mila- pressato: Rösa è un brut millesi- Planeta – da sempre attenta agli in-
nese. Ed è qui che i due assaggiarono mato sapido e speziato, dallo stile vestimenti in cultura – che ha deciso
uno Champagne Rosé di cui, estasia- “gastronomico”. di presentare l’opera permanente di
ti, raccontarono a Franco Ziliani, In Trentino Ferrari è la cantina Da stappare. Claire Fontaine – un collettivo di ar-
l’uomo che nel 1961 aveva inventato pioniera delle bollicine di montagna Sotto, da sinistra tiste nato a Parigi nel 2004 - ideata
la Franciacorta del vino imbotti- e lo scorso anno per la prima volta a destra: appositamente per gli spazi della te-
gliando il primo spumante, quando ha voluto dedicare una versione ro- Lambrusco di nuta Sciaranuova a Passopisciaro,
la Doc bresciana era ben di là da ve- sé, frutto della vendemmia 2006, Modena Rosé sull’Etna. L’opera site-specific, pre-
nire. L’enologo dell’azienda si ap- anche alla sua etichetta più nobile, Cantina della sentata il 28 giugno, è un’installazio-
passionò alla nuova sfida e così nac- il Giulio Ferrari Riserva del Fonda- Volta, Giulio ne luminosa lunga 20 metri e si chia-
que il primo Franciacorta rosato, un tore. Solo 5mila le bottiglie di questo Ferrari Rosé ma Ettore Majorana perché da ra-
successo dedicato all’amico ispira- Trentodoc dai bagliori ramati, con Riserva del gazzo il fisico era solito trascorrere
tore Max. Oggi il rosé rappresenta il note di rosa canina, rabarbaro e fra- Fondatore 2006 le estati nelle proprietà di famiglia,
10% della produzione della Guido goline di bosco, che colpisce per Trentodoc, proprio vicino a Sciaranuova. L’ope-
Berlucchi, declinata nello storico l’intensità e il finale interminabile. Berlucchi ’61 ra appartiene alla tradizione dell’ar-
Max Rosé, nel più moderno ’61 Rosé Uno spumante che sintetizza l’ele- Franciacorta te concettuale e riprende la ricerca
e nell’esuberante e fragrante ’61 Na- ganza del Pinot nero e la freschezza Nature Rosé, del collettivo parigino, basata sulla
ture Rosé millesimato (fuori con dello Chardonnay di alta quota e che Rosa Bruna citazione: la luce e la scrittura con-
l’annata 2012), un Pinot nero in pu- ha tutte le carte in regola per giocare Cecchetto sentono l’illuminazione, la prima fi-
rezza. A quest’uva, protagonista di nello stesso campionato di molte sicamente e la seconda in un’acce-
tante bottiglie con la sua eleganza e cuvée d’Oltralpe. zione estetica e teorica. Per l’instal-
complessità aromatica, l’azienda di Tra le numerose etichette altoate- lazione è stato scelto uno degli edifi-
Borgonato dedica una quota impor- sine spicca Athesis Brut Rosé di Kett- ci della tenuta di Sciaranuova,
tante del proprio parco vigneti, così meir, cuvée dominata da Pinot nero affacciato sulla valle dell’Alcantara,
da ribadire il savoir-faire in questa che si fa apprezzare per le note di dove è stato riprodotto in lettere lu-
tipologia di sparkling. lampone e crosta di pane e per il pa- minose al neon una frase di Leonar-
Se è giusto riconoscere che il club lato cremoso e dinamico. Da provare do Sciascia su Majorana: «Si diverti-
dei cultori del colore rosa è ancora con antipasti di pesce, in particolare va a versar per terra e disperdere
minoritario - sia rispetto agli appas- gamberi e scampi, ma anche con l’acqua della scienza sotto gli occhi di
sionati di bianchi che a paesi come la piatti speziati della cucina orientale. coloro che ne erano assetati».
Francia o il Regno Unito - è altret- C’è una produzione minore del La presentazione del collettivo
tanto vero che il mercato degli spu- Veneto che va certamente scoperta Claire Fontaine chiarisce che l’ope-
manti rosé continua a crescere in (o riscoperta): è quella del Raboso ra «fa riferimento a un passaggio
qualità e consensi. Non solo tra il del Piave. Dal vitigno autoctono per del libro La scomparsa di Majorana
pubblico femminile - basta, per cor- eccellenza della provincia di Treviso, nel quale Leonardo Sciascia traccia
tesia, con i cliché sui vini “di gene- l’azienda Cecchetto produce un ori- un ritratto metafisico dello scien-
re”-, non solo in estate - anche se, ginale metodo classico rosato, il Ro- ziato. Majorana vi appare intento a
intendiamoci, una bollicina rosé è sa Bruna. È uno spumante garbato, Liberty. Sopra, l’etichetta mettere in scena il suo destino di
quanto di meglio si possa desiderare con un bouquet generoso con sento- dell’Almerita Rosé con la genio ma anche a volersene sottrar-
con le temperature sahariane di ri di ribes e fragolina di bosco e un rappresentazione della re. Di lui è stato scritto che era tut-
questi giorni -, non solo come aperi- palato pulito ed equilibrato. vetrata Liberty realizzata t’uno con la natura come un’ape o
tivo - la personalità e la diversità di Spazio in cantina va riservato an- nei primi del Novecento una pianta, ma che poteva anche
espressioni ne fanno un vino a tutto che al Lambrusco di Modena Rosé dal Bevilacqua per la villa sfuggirle, che aveva “un margine,
pasto, particolarmente versatile ne- 2014 di Cantina della Volta, un meto- del conte Lucio Tasca una linea di fuga possibile”. Tutta-
gli abbinamenti, dai crostacei alle do classico da uve di Sorbara, colti- a Mondello via questa fuga al suo destino è
tartare di manzo, dal salmone ai sa- vate nei terreni alluvionali del fiume qualcosa che fa di lui un essere
lumi. Su questa pagina proviamo a Secchia, che sorprende per il vigore tori Lenza per produrre il Gabry Ro- generoso (frutti rossi e note fumé) e lina a 480 metri di altezza. L’annata spettrale anche prima della sua
consigliarvi i migliori rosé, rigorosa- del frutto e la spiccata acidità. sato, un vino frizzante rifermentato una trama robusta ma elegante. 2014 mostra una perfetta tensione scomparsa, una persona strana:
mente made in Italy. Se il Nord vanta la tradizione spu- in bottiglia, secondo il metodo ance- Nella tenuta madre di Tasca d’Al- tra freschezza e acidità, con i sentori uno straniero. La mancanza di ri-
Restando in Franciacorta, sono mantistica più solida, il Sud Italia strale, senza aggiunta di solfiti. È merita a Regaleali - concludiamo co- di delicata frutta rossa tipici del viti- spetto per l’autorità che esercitava
esemplari quelli targati Mosnel, in consolida, stagione dopo stagione, fresco, succoso, con note esuberanti sì nel cuore della Sicilia il nostro gno. Inconfondibile l’etichetta, con sugli altri grazie al suo sapere si
particolare il Parosé, che riposa 36 la sua vocazione per il metodo clas- di lampone, e si beve a tutto pasto. È sparkling tour - si produce l’Almeri- la rappresentazione della vetrata Li- manifestava spesso con atteggia-
mesi sui lieviti. Questa versione pas sico, anche in versione rosé, in cui si ormai un classico del territorio cala- ta Rosé, espressione extra brut del berty realizzata nei primi del Nove- menti irriverenti che turbavano».
dosé - con il 70% di Pinot nero e il 30 interpretano con orgoglio le varietà bro “La Stipula” delle Cantine del Pinot nero proveniente dalla vigna cento dal Bevilacqua per la villa di Dietro al nome Claire Fontaine
di Chardonnay - ha un colore rosa locali. Come l’Aglianico, in Campa- Notaio, 100% aglianico del Vulture “Piana Case Vecchie” che il conte Lu- Tasca a Mondello. (che è anche un marchio di cancel-
tenue con riflessi luminosi, un naso nia: vinificato in purezza da Viticol- dal perlage persistente, con un naso cio Tasca piantò nel 1984 su una col- © RIPRODUZIONE RISERVATA leria molto popolare in Francia) ci
sono Fulvia Carnevale e James
Thornhill, che si definiscono gli
“assistenti” di Claire Fontaine, sot-
L’Alta Scuola a Venezia nel nome del grande maestro tolineando l’importanza della col-
laborazione nella pratica artistica e

«Camminare» sulle orme di Veronelli, il vino è cultura


individuando una crisi della figura
dell’autore. La loro ricerca utilizza
vari media, con particolare atten-
zione all’uso del neon e della parola
scritta. I loro lavori nascono da
Stefano Salis camente faccia a faccia. Del resto, chi storia, con la qualità della vita che ca- un’analisi delle contraddizioni del-
ha pagato i 4.800 euro di iscrizione ratterizza l’Italia; soprattutto all’este- la società contemporanea.

L
o scenario è suggestivo e, in più (che comprendono vitto e alloggio a ro questi sono aspetti richiestissimi. Il collettivo Claire Fontaine è sta-
di un modo, appropriato. Per- Venezia e le gite in vari luoghi d’eccel- Bere il vino non è solo bere il vino: to finalista nel 2013 del prestigioso
ché la benemerita Fondazione lenza del vino italiano, almeno tre: si un concetto che Veronelli capì prima Prix Marcel Duchamp e le sue opere
Cini, sull’isola di san Giorgio a è appena tenuta quella in Franciacor- degli altri. È osservare, attraverso quel sono state presentate in numerose
Venezia, è luogo di alta cultura e for- ta , formazione “sul campo” e un testi- particolare, cosa accade nel mondo; rassegne internazionali. Tra le mo-
mazione da sempre. Nel Padiglione monial d’eccezione, lo “studente per «camminare le vigne» espressione stre recenti, quelle allestite al
delle Capriate, vicino al cenacolo pal- caso” Patrizio Roversi) lo ha fatto per eminentemente veronelliana, è un af- Jewish Museum di New York (2013),
ladiano e affacciato sul canale, si ra- questo. «La filosofia di questo corso – fondare le radici nella terra, praticarla al Wattis Institute for Contempo-
giona ora (anche) di enogastronomia spiega Andrea Bonini, direttore del ed esplorarla nei suoi molti significati. rary Arts di San Francisco (2013), al-
e cibo, di arte e vino, di territorio e sa- Seminario Veronelli – è proporre agli Si spiegano così, oltre agli assaggi l’Accademia di Francia a Roma
pienza contadina, di produzione, de- iscritti il punto di vista culturale. Sia- condotti da sommelier ed esperti (tra (2016), alla Neuer Berliner Kunstve-
sign e di arte, non solo culinaria. In mo spesso in presenza di attori che gli ultimi Federico Staderini, uno dei rein (2017), alla Städtische Galerie
effetti, portare la qualità della “narra- magari sanno tutto, dal punto di vista padri di Ornellaia), le lezioni di design Nordhorn (2018), alla Biennale di
zione” e della comprensione di quan- tecnico, dei vini, ma poi manca il rac- di Aldo Colonetti, quelle di storia del- Shanghai (2018), al Confort Moder-
to ci sia di cultura nel vino è forse conto, e serve invece sviluppare le l’arte di Renata Codello o di padri sto- ne di Poitiers (2019) e al Palazzo Du-
l’obiettivo principale del corso «Cam- competenze necessarie a comunicare rici della nostra cultura gastronomica cale di Genova (2019).
minare le vigne: luoghi, persone e cul- le produzioni agroalimentari italiane come Alberto Capatti. «La gastrono- © RIPRODUZIONE RISERVATA

tura del vino italiano», il primo corso come elementi del patrimonio cultu- mia» aveva scritto Veronelli «si rivol-
di perfezionamento proposto dall’Al- rale, storico, artistico e paesaggisti- ge allo spirito di chi mangia perché sia
ta Scuola Italiana di Gastronomia Lui- co». Per chi avesse dubbi, rifarsi alla indotto a raccogliere ed esaltare le
gi Veronelli, dedicato ai professionisti lezione veronelliana è fondamentale. sensazioni del gusto. Essa è l’arte del
e ai futuri operatori. Nella prima setti- «I vini importanti» spiega Bonini «or- gusto come la musica è l’arte dell’udi-
mana di luglio – con il momento in- mai hanno consumatori istruiti e to. Così essa ha i suoi artefici, i cuochi,
tensivo di corso –, il programma ha hanno bisogno di persone che li sap- ed i suoi critici, i buongustai, e come
praticamente svoltato il giro di boa: il piano raccontare e vivere in maniera La sede La scuola ogni arte richiede ai suoi seguaci qua-
corso chiuderà infatti a ottobre. Sei giusta». Tra i corsisti ci sono somme- ha sede nell’isola E A TRENTO SI IMPARA L’ARTE DEL SABRAGE lità elettive e meditato studio». Quali-
nuclei tematici approfonditi, un totale lier già formati, ristoratori, studenti di di san Giorgio a tà e studio: quello che si chiede a chi
di 180 ore nell’arco di un semestre, il enologia, consulenti navigati di Venezia, alla Una sciabola per un rito antico appuntamento a Trento, il prossimo frequenta il corso e tramanderà il no-
preciso desiderio di valorizzare i con- aziende del settore. Il fatto è, per Fondazione Cini, Imparare l’arte del Sabrage, cioè 5 settembre, poi in autunno altre me e le idee del grande Gino. Il suo pa-
tinui rimandi culturali e territoriali esempio, che molti sommelier vengo- ma prevede l’apertura della bottiglia con una date in tutta Italia. Al termine di ogni lato, il suo olfatto, no, quelli erano
che rendono uniche le eccellenze eno- no formati e poi spediti per il mondo anche momenti sciabole, la sua storia e lo corso (durata circa 2 ore) sarà suoi; ma studiando si affina cosa tra-
logiche italiane. Il corso è rivolto ad a fare da “ambasciatori” del loro vino: formativi sul straordinario mondo dello rilasciato un Diploma di Sabreur, smettono e dicono i sensi, si impara a
operatori e futuri operatori del setto- la carta vincente allora non sarà solo campo, Champagne. L’idea della giornalista una sciabola serigrafata Sabrage conoscere il vino e il cibo dentro un
re. Per il primo anno si sono iscritti in la qualità del prodotto (diamola per nei territori Francesca Negri è quella di una Academy e un paio di guanti per il contesto culturale più ampio, quello
12: il rapporto con i docenti (che in tut- assodata): sarà la capacità di proporlo d’eccellenza Sabrage Academy. Primo Sabrage. Info: sabrageacademy.it al quale appartengono. Illuminata. Francesca Planeta guida
to saranno ben 34) è esclusivo e prati- nei suoi legami con il territorio, con la del vino italiano © RIPRODUZIONE RISERVATA l’omonima azienda viti-vinicola
16 Domenica 14 Luglio 2019 Il Sole 24 Ore
domenica
Terza pagina Scienza e filosofia Arte Tempo liberato
BREVIARIO
di Gianfranco Ravasi
# Poesia L
a poesia non è fatta di queste
lettere che pianto come
chiodi, ma del bianco che
resta sulla carta.
Il titolo un po’ roboante Cinque
grandi Odi contrasta con la citazio-
ne che vi abbiamo estratto. Paul
Claudel, poeta e drammaturgo ma
anche ambasciatore di Francia,
quando scriveva queste righe, nel
1910, era ancora agli albori della
li e come chiodi piantati» (12,11). A
lui faceva eco Majakowskij in
Flauto di vertebre: «Sulla carta sono
crocifisso coi chiodi delle parole».
La seconda verità: l’andare a
capo, lasciando spazi vuoti, non è
un mero esercizio esteriore, come
credono i poeti della domenica. È,
invece, lasciare che si allarghi l’eco
dei versi nel cuore e nella mente
del lettore; è dire il non detto
Libri che fecero Eugenio Borgna L’inespugnabile bunker Guarda che Luna, sua fama, ma intuiva due grandi facendolo intuire; è sostare a
la Rivoluzione e la follia che abita in noi delle email e dei tweet guarda che carte! verità, incomprese dalla legione di centellinare le iridescenze molte-
poeti dilettanti. La prima: l’auten- plici delle parole e del loro messag-
Giuseppe Scaraffia, P. 19 Vittorio Lingiardi, P. 25 Fulvio Irace, P. 26 A 50 anni dallo sbarco, tica poesia esige fatica, scavo, gio. È un po’ simile alla pausa in
va all’asta il diario impegno sofferto. È già la Bibbia musica che, come talora si dice,
di bordo dell’Apollo 11 che ricorda con l’Ecclesiaste che «le dev’essere anch’essa «eseguita».
parole dei saggi sono come pungo- © RIPRODUZIONE RISERVATA
14 Luglio Stefano Salis, P. 30
2019

Storia del sensibile. Scrittori e artisti hanno ting out the World. In italiano di-
venta un fin troppo ambizioso Si-
lenzio. Uno spazio dell’anima, (Ei-
raccontato negli anni qualcosa che non è solo naudi, 2017). Si tratta di un vivace
resoconto, interrotto da qualche
assenza di suono, ma è sospensione davanti banalità filosofica, di lontane espe-
rienze di un esploratore – nonché

all’assoluto, luogo intimo che genera la parola


avvocato, collezionista, imprendi-
tore, uomo politico, scrittore ed
editore –, panteista nella sostanza
e attivo sotto tutte le latitudini, che
si è spinto, negli anni ’90, prima al
Polo Nord percorrendo 800 chilo-
metri sugli sci; poi al Polo Sud,

Come cambia
viaggiando in solitaria e senza ra-
dio per 50 giorni; infine in cima al-
IL SILENZIO, l’Everest, che è la terza estremità
COMPLICE del pianeta. E poiché gli mancava
FEDELE l’esperienza del silenzio sottoterra,
DELLA nel 2010 Kegge ha attraversato in
PREGHIERA cinque giorni la città di New York,

il rumore
dal Bronx a Manhattan fino all’At-
lantico, lungo fogne, tunnel per
l’approvvigionamento idrico e li-
nee della metropolitana. Tendendo
l’orecchio e turandosi il naso.
Ultimo, l’Histoire du silence di

del silenzio
Dai primi Alain Corbin (Éditions Albin Mi-
cristiani chel,) ora tradotto con successo an-
a Erasmo che in inglese. Il sottotitolo è De la
Come e dove Renaissance à nos jours, ma la sud-
pregare? È meglio divisione dei capitoli non è crono-
il silenzio, la logica bensì tematica, e il libro è un
solitudine, o un thesaurus di citazioni (ne ho
l’orazione corale? contate circa 350) che si dimostra
Queste e altre vincente più di tanti discorsi. La pa-
simili domande gina di un romanziere o di un poe-
Luigi Sampietro attraversano da ta, infatti, riesce sempre a fare “en-

C’
sempre la storia trare” il lettore nella realtà virtuale
era una volta – un qualsiasi dato dell’esperienza, profondissima quiete di cui parla delle religioni. che sta rappresentando, laddove i
cito a memoria ma che vorrebbe definirlo sul piano Leopardi nell’Infinito a darci il Di certo, il silenzio documenti e gli scartafacci d'archi-
– Il silenzio del ontologico. Comprendere che cosa senso dell'ineffabile; ovvero di è stato vio possono solamente offrire uno
mare di Vercors, sia in sé. Perché, afferma sempre quel momento di sospensione in continuamente spunto dal quale partire per la rie-
e c’era Il silenzio quel qualcuno, il silenzio non è solo cui «le cose | s’abbandonano e complice della laborazione storiografica.
tout court di assenza di suono; cioè di energia, sembrano vicine | a tradire il loro preghiera. Un Corbin è un affermato «histo-
Ingmar Bergman. Un breve ro- come direbbe un mio lontano pa- ultimo segreto» (e qui è Montale libro di Diarmaid rien du sensible», specializzato
manzo sulla Resistenza francese rente ingegnere. che parla di rincalzo) e «ci si aspet- Macculloch, nell’indagine di fenomeni “inaffer-
(1942) e un film (1963) con una Anni fa, un filosofo-poeta o poe- ta | di scoprire uno sbaglio di Natu- professore di rabili”, come la mentalità o l’imma-
strana vicenda ambientata in un ta-filosofo svizzero, Max Picard, si ra, | il punto morto del mondo, storia della ginario della gente in un certo peri-
Paese altrettanto strano, e tanti prese infatti la briga di indagare l’anello che non tiene, | il filo da di- Chiesa a Oxford, odo, o realtà fisiche quali gli odori
primi e primissimi piani interval- l’arcano in un libro, Il mondo del si- sbrogliare che finalmente ci metta Dosso Dossi intitolato “Il e i rumori, la pioggia e il maltempo,
lati da pause interminabili. Erano lenzio (Comunità, 1951), di recente | nel mezzo di una verità». «Giove pittore M EPHIS TO WALTZ silenzio nella con relativi commenti e previsioni,
gli anni della cosiddetta “aliena- ritradotto (2007) da Jean-Luc Eg- Una sorta di illuminazione inte- di farfalle, storia del nelle case e nelle osterie. Nella Hi-
zione”, di cui era maestro – a furor
di campi lunghi e di lunghi silenzi,
ger per la editrice Servitium: «La
parola è nata dal silenzio: dalla pie-
riore, del tutto secolare e non tra-
scendente, che sancisce – sembra di
Mercurio
e la Virtù» COMPLEXIO OPPOSITORUM cristianesimo”
(ora tradotto da
stoire du silence si avvale di uno
stuolo di scrittori, in maggioranza
appunto – anche il nostro Miche- nezza del silenzio. E questa pie- capire – la percezione di quella (particolare), Neri Pozza, pagg. francesi – da Pascal e Milton a de
langelo Antonioni. E poco importa nezza sarebbe esplosa se non aves- identità tra sé e l’universo (uni-ver- 1523-1524, s C’è un che di rituale e di magico nel smagorici che sta raggiungendo, non 384, € 22), offre Vigny e Hugo; da Thoreau e Whit-
se qualche sprovveduto spettatore se potuto confluire nella parola sus, il mondo inteso come dotato di Cracovia, far musica. Lo si percepisce all’entrata arriverà mai ad apprendere o inventare una panoramica man a Baudelaire e Verne; e da Zola
finiva per appisolarsi sulla poltro- perché la parola che nasce dal si- direzione, cioè di senso) che a sua Castello di Wawel sul palcoscenico degli orchestrali e ancor questi fenomeni, perché non tiene cuore che va dal primo e Huysmans a Maeterlinck e Clau-
na del cinematografo. lenzio è come investita di una mis- volta è la risposta della mente stu- più nel momento in cui un pianista in né anima. Da buon diavolo qual sono silenzio cristiano del, fino a Proust e Camus – come
Venne poi Il silenzio degli inno- sione: è legittimata dal silenzio che pefatta sulla soglia dell’assoluto. recital, da solo sul palco, si trattiene per debbo riconoscerlo, arrossendo. Il robot al trionfo di quello della fonte più sicura per dare al
centi, un film horror (1991) tratto da l'ha preceduta». Il silenzio che abbaglia e stordi- qualche istante - Michelangeli sublime è in grado di realizzare in un istante monastico, dalla lettore un’idea di come il silenzio
un romanzo di Thomas Harris Se il timbro non è vibrante il to- sce – ed è foriero di sensazioni anche in questo - prima di alzare le ogni alchimia del suono, come il tempe- Riforma al tempo sia stato percepito nei secoli.
(1988), con un inarrivabile Anthony no è quasi sacrale, e quella di Pi- estatiche – è anche l’argomento di mani e iniziare il concerto. Se la platea ramento. Con uno sguardo può decifra- attuale. Un C’è il silenzio che avvolge gli og-
Hopkins nei panni di Hannibal the card è una voce che ha l’ambizione di due libri più recenti: di Sara Mai- degli ascoltatori è attenta, come accade re e memorizzare qualsiasi partitura, silenzio che getti famigliari e i luoghi solitari –
Cannibal. E quella volta, quasi a di imporsi sul piano dell’eternità. tland e Erlin Kagge, rispettivamen- sempre in Germania, in Austria o trasporla in ogni tonalità, ripro- prende parte chiostri, chiese, cimiteri e carceri –
sconfessare il titolo, il silenzio in Dove il tempo – passato, presente te. Il primo, A Book of Silence in Israele, o ancor più in Giappo- ducendo senza sporcare una anche alla storia e il silenzio delle strade deserte e
sala fu di frequente interrotto da e futuro – implode nella rivelazio- (Graywolf Press, 2008), echeggia ne, se è competente e conosce il nota anche il pezzo più trascen- dell’iconoclastia, delle foreste impenetrabili. Il silen-
gridolini di terrore. ne profetica, e solitudine e silenzio nel titolo quelle raccolte di pre- linguaggio musicale, il pubbli- dentale. Ma sempre meccanica- coinvolge figure zio come rifugio o come minaccia.
C’era anche Il silenzio (Chinmo- sono un tutt’uno. ghiere che erano i libri d’ore, ed è co “partecipa” e l’esecutore mente, senza quel sentimento, quali Erasmo da Come scelta tattica in società e nella
ku, 1956) del giapponese Shūsaku Il mondo del silenzio si colloca in- una sorta di resoconto autobiogra- percepisce all'istante il “climax”. quell’energia travolgente di Rotterdam vita privata. Il silenzio che accomu-
Endō, poi trasposto in film da Mar- fatti accanto ai libri di altri solitari fico delle esperienze vissute, a par- Se genio, lo diventa ancor di più. suggestioni magiche e voluttà del (nell’illustrazione) na gli amici e il silenzio ambiguo
tin Scorsese (1971); e Silenzio (1961), del passato. Da Aurelio Agostino a tire da un certo momento della Si tratta di un vero e proprio rito, a volte suono, che fan sortire il “pezzo”. Conser- e tormenta i degli amanti. Il tutto contenuto nel-
una raccolta di saggi del composi- Petrarca e da Leopardi a Machado, propria vita, da una protagonista satanico, che ci viene nelle forme più viamoci quindi il nostro “hortus conclu- teologi quando si la parentesi del silenzio biblico pre-
tore John Cage; oltre ad un libro di passando per il Timone d’Atene di abbastanza abbiente da potersi primitive chi sa da quando tramandato, sus”, il nostro “axis mundi” attorno al ricorda l’assenza cedente la Creazione e l’apertura
Francis Scott Fitzgerald, Silenzio Shakespeare e il Robinson Crusoe di permettere lunghi viaggi e l’acqui- e sempre presente in ogni aggregato quale tutto ruota. Il bello. La leggerezza di manifestazioni del settimo sigillo nell'Apocalisse.
per sveglia (1935), il cui titolo si rife- Defoe, fino a quella singolare figura sto di solitarie dimore in località umano. È l’uso di celebrare con suoni, con cui l’arte in tutte le sue forme ci divine. Poi ci Quando suoneranno le trombe che
risce all’assolo per tromba che in di eremita laico che è stato il rume- sperdute della Scozia per vivere ritmi e canti ogni accadimento, per incanta. Confucio chiedeva a Dio una furono i silenzi sui tutti sappiamo.
caserma segna la fine della giorna- no Constantin Noica, appartatosi in pienamente nella dimensione del- esorcismi, riti nuziali o funebri, vittorie casa piena di libri e un giardino di fiori. fatti della storia: © RIPRODUZIONE RISERVATA

ta. Lo stesso, per intenderci, del fa- un paesino sui Carpazi durante la la solitudine e del silenzio. Con in- e conquiste. Finanche a sostegno tera- Nell’atrofia cerebrale di oggi pochi lo argomento ben
moso 45 giri fuori ordinanza del dittatura di Ceauşescu «non per ternet ma senza telefono. peutico, psicologico. Come nella pratica imiterebbero. In questi giorni una conosciuto da
nostro Nini Rosso (1966). fuggire il mondo ma per conqui- Il libro di Erling Kegge appartie- della tarantella, la pizzica, per il taran- tragedia: un ragazzo cui la madre ha molti fedeli. HISTOIRE DU SILENCE:
Ora, anche se sappiamo tutti be- starlo da lontano». ne invece al filone ecologico saluti- tismo soprattutto femminile, apparsa tolto il computer si è gettato dal balcone. DE LA RENAISSANCE À NOS JOURS
nissimo di che cosa si tratta, c’è Come la solitudine, il silenzio sta. Il titolo, tradotto letteralmente nel Sud nel ‘600. L’intelligenza artificia- Un nudge negativo, una falsa luce Alain Corbin
sempre qualcuno a cui non basta può essere doloroso; e tuttavia so- dal norvegese in inglese, è Silence le, pur negli sviluppi sempre più fanta- suggerita da Lucifero. Éditions Albin Michel, Parigi,
parlare del silenzio come si fa con no proprio i sovrumani silenzi e la in the Age of Noise: The Joy of Shut- pagg. 216, € 16,50
18 Domenica 14 Luglio 2019 Il Sole 24 Ore

Luoghi e persone

Lettera da Londra. Ancor più che dai dipinti, è attraverso gli scritti (appunti, annotazioni e schizzi) che si comprende la ricchezza
del pensiero del Vinciano e se ne può apprezzare il metodo: in una mostra alla British Library la «dimensione quotidiana» del lavoro

Curiosare nella mente di Leonardo


Matteo Motolese

L
a schiena dell’uomo in- NÉ CAPO sione. In alcuni fogli del codice
tento a misurare il NÉ CODA Arundel, si esplora anche la pos-
mondo con un compas- sibilità di deviare il corso dell’Ar-
Palindromi di no: qui la portata dei diversi corsi
so brilla nel sole del
Marco Buratti d’acqua è resa con tratti più o me-
mattino. Da quando la
biblioteca ha abbando- no intensi di gesso rosso, lo stes-
nato la mitica sala circolare del so che Leonardo usava per i volti
British Museum, questa enorme o gli animali.
statua presidia la piazza davanti Il dialogo tra le carte dei due co-
alla British Library. Appena si en- dici mette in evidenza anche la lo-
tra in biblioteca si ha subito la ro diversità. I fogli del Leicester
sensazione di essere all’interno di sono in una scrittura posata, fatta
una meravigliosa macchina per la nello studio, con i disegni disposti
conservazione della cultura scrit- ordinatamente sui margini; quelli
ta: le diverse sale di lettura sono Declino del codice Arundel sono disomo-
distribuite attorno a una torre di di un giudice genei, alternano belle copie e ap-
vetro di sei piani con a vista i dorsi — punti veloci. In un foglio Leonar-
dei libri di re Giorgio III. O MOLLE do traccia una tavola per le pro-
Negli spazi comuni, da qualche BARESE, ORAMAI porzioni accanto a studi di figure
anno, sono comparsi tavoli, po- TU LA SALA per L’ultima cena; in un altro copia
stazioni di lettura, divani. È un se- SALUTI AMARO. in pulito il funzionamento di uno
gno, forse, del modo in cui la bi- È SERA, strumento di sua invenzione per
blioteca si sta adattando alla digi- BELLOMO... respirare sott’acqua.
talizzazione del sapere, poten- Inutile dire che leggere gli ori-
ziando il suo essere anche un ginali è difficilissimo senza uno
luogo di incontro, di scambio di specchio: dopo poche parole il
idee. Muoversi in questi ambienti cervello – almeno il mio – si rifiuta
trasmette un forte senso di fiducia di proseguire. Ma leggere la scrit-
nella ricerca. Poche biblioteche al tura di Leonardo è fondamentale
mondo restituiscono così bene per entrare pienamente nel suo
l’idea di voler accogliere e rendere pensiero: oggi, fortunatamente,
fertile, potenzialmente, tutto il sa- disponiamo di ottimi strumenti
pere: quello antico come quello per farlo (nel portale E-Leo, ad
contemporaneo. esempio, ogni codice può essere
Per questo, la British Library è letto in trascrizione di fianco alla
un luogo particolarmente adatto riproduzione dell’originale). Leo-
per una mostra sul pensiero di Le- nardo era comunque anche in
onardo da Vinci: sulla sua inesau- grado di scrivere normalmente: lo
sta curiosità, ricchezza di idee, si vede in uno dei fogli del codice
profondità di visione. La bibliote- Arundel in cui ricorda l’arrivo di
ca possiede, d’altronde, uno dei un nuovo allievo, evidentemente
più importanti codici di Leonar- perché altri potessero leggere.
do, il codice Arundel: 283 fogli che Manoscritto L’Arundel è uno degli oltre ven- tions (1450-2000) della biblioteca delle sue osservazioni ma anche Questa dimensione quotidiana
contengono appunti presi in circa Leonardo ti codici leonardiani giunti sino a e curatore, insieme a Juliana Ba- il metodo attraverso cui esse si della bottega appare anche da un
quarant’anni, da quando Leonar- da Vinci, noi (senza contare le centinaia di rone e Andrea Clarke, della mo- realizzavano. altro codice che la biblioteca è riu-
do era un giovane pittore appena «Osservazioni fogli sciolti). È grazie a queste car- stra – l’idea di concentrarsi su Non c’è quasi foglio che non ABBONARSI scita ad avere dal Victoria and Al-
uscito dalla bottega del Verroc- sul corso te – non ai quadri – che possiamo questo aspetto è nata in seguito abbia disegni. E questo anche per- bert Museum: un piccolo quader-
ALLA
chio, a Firenze, sino a quando, ve- dell’Arno», conoscere la ricchezza del pensie- alla disponibilità di Bill Gates a ché l’osservazione aveva un ruolo no noto con il nome di codice For-
nerato, si ritira ad Amboise su in- Codice Arundel, ro di Leonardo. Per questo, poter- prestare alla British Library il co- fondamentale. Gli studi sul movi- DOMENICA ster II. È uno dei taccuini da tasca
vito del re di Francia. Il codice MS 263, ne osservare da vicino alcune è, dice Leicester (da lui acquistato mento dell’acqua permettono di che Leonardo portava con sé nei
contiene annotazioni di geome- (foglio 149r), oltre che un’emozione, un privile- nel 1994) per i cinquecento anni cogliere meglio di altri questa suoi spostamenti. Nella doppia
tria, di ottica, di geologia, studi Londra, gio raro: anche i quadri che cono- dalla morte di Leonardo. Il Leice- connessione tra disegno e scrittu- pagina visibile sotto la teca si ve-
sulle acque, ma anche note perso- The British sciamo ci appaiono in una luce di- ster è un codice più organico ri- ra. L’acqua offriva la possibilità, dono i disegni di due piccole mac-
nali, disegni. Leonardo lo iniziò Library versa; come la parte più visibile – spetto all’Arundel ma molto più rara per il tempo, di poter vedere chine spiraliformi, legate agli stu-
per cercare di mettere ordine tra ma paradossalmente non centrale esile: trentasei fogli in cui Leo- l’energia cinetica. Così nel codice di sul moto perpetuo. Un disegno
le sue carte, copiando appunti – di una prodigiosa ramificazione nardo organizza le proprie idee Leicester alcune pagine sono de- L’abbonamento simile si ritrova anche nel codice
presi altrove con il progetto, poi di osservazioni mosse dalla vo- attorno al movimento delle ac- dicate al modo in cui l’acqua si di- offre la possibilità Arundel, in un foglio nel quale Le-
non realizzato, di una sistemazio- lontà di investigare la natura in que, ai fossili, alle modificazioni stribuisce quando, impetuosa, in- di avere tutti i onardo aveva schizzato anche al-
ne per temi della miriade di osser- tutte le sue forme. geologiche, ai corpi celesti. contra un ostacolo: i disegni che numeri dell’anno tro: il profilo di un occhio, con
vazioni fatte nel tempo. È lui stes- Il titolo della mostra – A Mind È a partire da questi temi che Leonardo affianca alla scrittura sia su carta sia in tanto di ciglia, che osserva.
so a dirlo nella pagina d’apertura: in Motion – rimanda proprio a i curatori hanno selezionato i rendono perfettamente la tensio- versione digitale © RIPRODUZIONE RISERVATA

«Questo fia un racolto sanza ordi- questo: alla curiosità insaziabile fogli del codice Arundel da met- ne tra spinta e attrito. I dettagli su
ne, tratto di molte carte le quale io nella ricerca delle leggi segrete tere in mostra. In questo modo Queste osservazioni servivano 24o.it/ab-
ho qui copiate, sperando poi di della natura, a partire da quelle al visitatore è offerta la possibi- anche a ragioni pratiche: spezza- bonamenti- LEONARDO DA VINCI:
metterle per ordine alli lochi loro, del movimento. Come mi dice lità di osservare, in originale, di- re la forza dell’acqua permetteva domenica A MIND IN MOTION
secondo le materie di che esse Stephen Parkin – tra i responsa- versi aspetti del laboratorio di di elaborare soluzioni per proteg- o su Apple Store Londra, The British Library
tratteranno». bili delle Printed Heritage Collec- Leonardo: non solo la vastità gere gli argini dei fiumi dall’ero- e Play Store fino all’8 settembre

domenica DIRETTORE RESPONSABILE


Fabio Tamburini
IN REDAZIONE
Alfredo Sessa (vicecaporedattore)
Cristina Battocletti (caposervizio)
Marco Carminati (caposervizio)
Eliana Di Caro (vicecaposervizio)
Lara Ricci (vicecaposervizio)
Francesca Barbiero
Stefano Biolchini
UFFICIO GRAFICO
Cristiana Acquati (vicecaposervizio)
ART DIRECTOR
Francesco Narracci (caporedattore)

Scarica l’APP Seguici sui social:


Il Sole 24 Ore Domenica 14 Luglio 2019 19

Terza pagina

Romanzi libertini. Satira, pornografia e utopie in cui il povero non possiede meno diritti del ricco hanno avuto, Novalis
grazie al rinnovamento di costumi e idee, un ruolo decisivo nel provocare la caduta dell’assolutismo monarchico
Il pensiero
audace
Libri che fecero la Rivoluzione del poeta
romantico
Giuseppe Scaraffia Armando Torno

S W
AFP
pesso sembrava che la scatola d'oro con dentro un salva- SPECULAZIONE ilhelm Windelband
presenza di Beaumar- condotto per il calunniatore, nel caso E AFFARISMO (1848-1915) fu uno dei
chais trasformasse la vi- si fosse pentito. Ma Angelucci, dopo AL TEMPO più lucidi sostenitori del
ta in commedia. Persino una breve trattativa, aveva ceduto il DELLA REGINA ritorno a Kant, il cui pen-
le morti misteriose delle pamphlet salvo poi fuggire in Euro- VITTORIA siero avrebbe decostruito le tesi di
sue due ricche mogli pa con una copia. Beaumarchais, che positivismo e materialismo. Convin-
non riuscivano a fare assumere a l'aveva inseguito, sosteneva di esse- to che la filosofia dovesse combatte-
quella movimentata esistenza i toni re stato aggredito da tre briganti su- re l’orientamento unilaterale verso le
della tragedia. Nessuno si stupì bito dopo avere recuperato il mano- scienze naturali, propose la necessità
quando il sovrano più libertino della scritto. La scatola d’oro aveva devia- di basarla su logica, etica ed estetica,
storia di Francia convocò l’autore, to una pugnalata, che l'aveva solo discipline che costituivano a suo giu-
momentaneamente in disgrazia, per scalfito. Soltanto l’intervento del po- Gilbert Keith dizio i campi d’indagine del pensie-
una missione segreta: andare in In- stiglione lo aveva salvato dal peggio. Chesterton ro. Escludeva, oltre le rimasticature
ghilterra per sventare l’uscita dei Mé- Alcune incongruenze del racconto (1874-1936, nella positiviste, la metafisica (considera-
moires secrets d'une femme publique, fecero sospettare che lo scrittore si foto) non è stato ta conoscenza puramente dogmatica
un pamphlet contro l’amante del re, fosse inventato tutto o fosse addirit- soltanto della realtà), ma anche la psicologia,
madame du Barry. Certo conteneva tura l’autore del pamphlet. Ma alla l’inventore troppo empirica. Windelband pub-
diversi passaggi rubati ad analoghe fine, dopo un mese di carcere a Vien- di Padre Brown, blicò a Lipsia tra il 1878 e il 1880 una
pubblicazioni, ma era una cosa che na, era stato rilasciato con tutti gli ma anche uno Storia della filosofia moderna in due
accadeva spesso in un ambito illegale onori e il permesso di mandare in dei più colti volumi, nella quale – citiamo dal I ca-
e in un’epoca in cui il diritto d’autore scena Il barbiere di Siviglia. e anticonformisti pitolo della III parte – dopo aver ri-
non era ancora tutelato. In questo magnifico volume, co- intellettuali cordato Goethe, osserva che nel ro-
Insieme ad alcune calunnie il li- struito su uno studio accurato sulla europei della manticismo «tutte le linee della cul-
bro conteneva molte verità e poche vendita e sulle vicissitudini dei libri prima metà del tura umana convergono verso il
novità. Il pubblico francese che di- proibiti, Darnton rivela la vitalità del- ’900. Di lui ritorna punto in cui, allo stesso posto, devo-
vorava avidamente quel genere di le edizioni clandestine settecente- in libreria no trovarsi il Poeta e il Filosofo». Ov-
pubblicazioni non si stancava mai sche. Sicuramente la proibizione “Piccola storia viamente si sofferma su Novalis e,
di ridere alle spalle della passione contribuiva a rendere piccanti quelle d’Inghilterra” dopo aver sentenziato che «era di
senile di Luigi XV per quella bellis- opere. «Quando viene proclamata la (a cura di Paolo una natura molle e sognatrice», rife-
sima avventuriera. condanna di un libro, gli operai della Gulisano, Oaks risce una sua frase: «Il mondo diven-
Lo spregiudicato autore, Théve- stamperia esclamano: “Bene, un'altra Editrice, ta sogno, il sogno diventa mondo». Il
neau de Morande, era un vero profes- edizione”», scriveva Denis Diderot, pagg. 220, € 18), personaggio gli sfugge, anzi gli causa
sionista del ricatto; mandava a perso- incarcerato per avere violato la legge che delinea le disagio; più avanti asserisce che nel
naggi in vista come Voltaire un elen- con un’opera filosofica e con I gioielli vicende inglesi suo pensiero «si nota la tendenza a
co delle calunnie che avrebbe potuto indiscreti, trasparente parodia della con gli occhi di un cercare una sottomissione di tutta la
pubblicare, ottenendo non di rado le corte di Versailles. cattolico che mai cultura a un principio religioso».
somme che chiedeva in cambio del I libelli erano il punto d’approdo di si è rassegnato Non conviene chiosare i giudizi di
silenzio. Dopo una laboriosa trattati- una congerie di pettegolezzi, canzo- al dilagante Windelband, utili anche quando
va, consegnò il manoscritto e i tremi- ni, caricature e barzellette. Ma «gli materialismo. sembrano più frettolosi che medita-
la esemplari già stampati. Ma al ritor- autori dei romanzi libertini - nota Chesterton narra ti; diremo piuttosto che la figura di
no Beaumarchais non ottenne nulla, Daria Galateria nell’illuminante pre- i fatti dall’epoca Novalis non è ancora ben valutata e
perché il re era morto e la du Barry era fazione - sono per lo più borghesi che Civetteria di quel mondo, il vescovo libertino fanciulla verso il vizio. «Doveva avere quanti, vista delusa la loro speranza leggendaria al i manuali di storia della filosofia la
caduta in disgrazia. Allora il comme- denunciano la corruzione dei primi e pettegolezzi Talleyrand, sosterrà che chi non ave- sedici anni, ma era già incantevole, di seguire le tracce di Rousseau e Vol- “ritorno dei considerano marginale e sovente la
diografo, a metà tra divertito e secca- due Stati, chiesa e aristocrazia», Kirsten Durst va conosciuto l’Ancien Régime non un aspetto vivace ma nobile, un viso taire, si erano spesso trovati costretti, barbari”, che è tratteggiano parlando di Fichte, che
to, si sfogò con Morande, intanto pas- usando qualsiasi espediente. nel ruolo di Maria aveva conosciuto la douceur de vivre, ovale, grandi occhi profondi con uno per sopravvivere, a uscire dalla lega- il tempo della egli conobbe personalmente insie-
sato al suo servizio: «Il caso mi arruo- Era nato un nuovo genere lettera- Antonietta (dal è proprio a quella fantasmagoria di sguardo obliquo che la rendeva anco- lità. Durante la rivoluzione, Mercier regina Vittoria, me a Hölderlin a Jena, a casa
la per fermare la pubblicazione di rio basato sul pettegolezzo e sulla ca- film “Marie calunnie e di verità che avrebbero ra più seducente, una pelle candida, ebbe l’audacia di contraddire Robe- quando la Niethammer. Novalis, comunque, si
un’opera scandalosa, lavoro giorno e lunnia. Paradossalmente l’enfatizza- Antoniette”, di pensato i lettori. una bellissima bocca, dei piedini deli- spierre che paragonava i giacobini speculazione allontanerà dal grande pensatore
notte per sei settimane, spendo 500 zione del libertinaggio dei nobili pre- Sofia Coppola, Ma i deliziosi Anecdotes sur mada- ziosi». A parlare adesso non è più il agli antichi romani. «No, voi non sie- e l’affarismo idealista, giungendo a una concezio-
luigi per evitare innumerevoli mali. si di mira contribuirà a creare la leg- 2006) me la comtesse Du Barry sono qualco- narratore, ma una celebre mezzana te dei Romani, siete la personificazio- sostituirono la ne diversa della coscienza, tanto che
Lei con questo lavoro si guadagna genda dell’infinita frivolezza e della sa di più di un virulento pamphlet di Parigi che può, senza sminuire la ne dell’ignoranza!». Arrestato e poi nobiltà. Senza nei suoi Studi su Fichte la chiamerà
100mila franchi e la tranquillità, e io raffinata immoralità dell’aristocrazia contro la donna che, secondo l’opi- simulata serietà del libro, affrontare liberato alla fine del Terrore, Mercier dimenticare le «un’immagine dell’essere nell’esse-
non so nemmeno se verrò mai rim- francese. Quando un tipico esempio nione diffusa, stava mandando in ro- i temi più scabrosi. si tenne per un po’ lontano dalla poli- crociate, re». Un’intuizione che soltanto nel-
borsato delle spese di viaggio». vina il regno.. Grazie all’abilità del- L’altra faccia di questa produzione tica. Deluso da Bonaparte diceva: sant’Edoardo l’ultima fase del suo pensiero sarà
Ma le avventure dello scrittore l’autore degli Anecdotes il lettore ha la è quella dei pamphlet politici e dei ro- «Vivo soltanto per vedere come finirà e i re normanni, considerata dallo stesso Fichte, ma
non erano ancora finite. Maria Anto- possibilità di sbirciare nella vita quo- manzi utopici, come L’An 2440 di tutto ciò». Ma morì pochi giorni dopo che in quegli anni portava Novalis a
nietta, oltre alle sue celebri civette- La funzione storica tidiana della reggia. Si parte con finta Louis-Sébastien Mercier, ritratto di il ritorno dei Borboni.
le guerre con la
Francia e tutti intendere l’opera d’arte come imma-
rie, prestava il fianco alle critiche di di best seller basati benevolenza dall’oscura infanzia di una società ugualitaria in cui le don- © RIPRODUZIONE RISERVATA gli altri, gine vivente del rapporto che si crea
chi, non conoscendo i problemi ses- Jeanne, futura marchesa du Barry per ne, al centro della società settecente- tra l’attività conscia e quella incon-
suali di Luigi XVI, si preoccupava sulla dissacrazione, seguirla nell’abituale percorso delle sca, vengono relegate in casa e «non
i Plantageneti
e gli usurpatori scia. In tal modo l’Io (con la maiusco-
dell’apparente sterilità della regina. letti avidamente donne di piacere. Il primo passo è possono neppure sedere accanto agli LIBRI PROIBITI la perché ormai era un protagoni-
Beaumarchais era stato spedito oltre l’ingresso in una sartoria dove lo uomini durante le funzioni in onore sta), «dotato di una forza geroglifi-
Manica per fermare la penna di un da popolo e nobiltà spettacolo della moda inaugura un dell’Essere supremo». Il severo uto-
Robert Darnton
Prefazione di Daria Galateria, ca», può alimentare qualcosa che
certo Angelucci. Portava al collo una processo di corruzione che spinge la pista apparteneva alla schiera di il Saggiatore, Milano, pagg. 464, € 35 non si colloca soltanto nell’opinabi-
le, ma anche nella dimensione del-
l’essere e del vero. Novalis può scri-
vere: «Verità è la forma dell’appa-
Il ricordo A BERGAMO
renza – apparenza la forma della ve-
rità». Negli Studi su Hermsterhuis,

«Nani» Filippini, il ribelle innamorato della letteratura


LA MOSTRA che risalgono al 1797, nota che il
DEDICATA compito dell’arte è di sintetizzare
AI DISEGNI materialità e spiritualità.
DI FILIPPINI Potremmo continuare, ripren-
dendo le trame di tali intuizioni, ri-
Mario Andreose cordando che Novalis vedeva uniti,
in origine, poeti e sacerdoti, anzi

A
raccontare di Enrico “Nani” brillanti. Una volta laureati, alcuni l’avevano, oltre tutto, affrancata dal- generation e di anticipatore del li- ta che, con il suo vero nome di Leo «erano una cosa sola»; inoltre, in
Filippini (1932-1988) mi vie- venivano indirizzati alla carriera ac- l’immagine di braccio editoriale del bertario ’68. Alla guida della sua MG, Paolazzi, ne è il direttore generale. contrasto con Schlegel, egli preferiva
ne naturale evocare la cele- cademica, altri all’editoria. Per citar- Pci. Fedele alla missione di mante- che sembrava la fusoliera di un idro- Nel frattempo (’71) Valentino Bom- affidare alla fiaba e non al romanzo
bre esortazione di Arbasino ne alcuni del primo gruppo, in ordine nersi uno spazio per la sua creatività volante, usava carburarsi di tanto in piani aveva venduto la casa editrice il compito di dar forma al genere let-
del “viaggio a Chiasso” rivolta agli in- più o meno cronologico: Carlo Sini, e lo studio, accetta di buon grado, ma tanto con una fiaschetta di whisky, a Carlo Caracciolo, che poi la cederà terario eminente. Tutto questo e an-
tellettuali nostrani nell’intento di Giovanni Piana, Andrea Bonomi, Sal- chiede di lavorare mezza giornata. tra una gauloise e l’altra, ma allora all’Ifi degli Agnelli: è uno degli inizi il 15 luglio che altro è possibile ora ritrovarlo nel
sprovincializzare la cultura italiana: vatore Veca, Pier Aldo Rovatti, Stefa- Gli riesce anche di conciliare il lavoro non ci si faceva gran caso e quindi, della gestione manageriale delle ca- alle 18, volume Scritti filosofici di Novalis, a
Nani compie il percorso inverso e no Zecchi; del secondo: Paolo Caruso, Eclettico editoriale, che non ti abbandona probabilmente, nemmeno la coéqui- se editrici, che Nani, non proprio a nell’ambito della cura di Fabrizio Desideri e Giampiero
quasi sicuramente ha già letto il Evaldo Violo, Carlo Mainoldi. Enrico “Nani” mai, con un corso di dottorato a Pari- pière di turno. Un Leporello che vo- suo agio, definirà di tipo burocrati- ventesima Moretti, che la Morcelliana ha ripub-
Tractatus di Wittgenstein e i Mano- E Nani, il prediletto? Intanto si sot- Filippini (1932- gi, dove integra il suo carnet di fre- lesse compilare il catalogo delle sue co. A mia volta, trasferito alla Mon- edizione della blicato in un’edizione nuova, pro-
scritti economici e filosofici di Marx trae alla prospettiva universitaria, 1988) è stato quentazioni con Claude Lévi- belle disporrebbe di un ventaglio dadori, nel settore editoriale ragazzi “Milanesiana”, fondamente rivista, con correzione
quando varca la frontiera di Chiasso che Paci gli aveva preconizzato facile giornalista, Strauss, Roland Barthes e, ancora meno dispersivo e qualunquista del e coedizioni, in una periferia rurale la rassegna di sviste e refusi rispetto alla prima e
verso Milano, poco più che ventenne. e veloce con approdo in cattedra, cau- traduttore, più intensamente, con Maurice Mer- collega mozartiano: qui, all’impre- di Verona, con campo di tennis e pi- culturale ideata unica traduzione apparsa in due vo-
Nani aveva già messo su famiglia e sa carenza, sono sue parole, di libido consulente leau-Ponty e Paul Ricoeur. scindibile venustà si associavano scina accanto, apprezzo la lontanan- e diretta da lumi da Einaudi nel 1993.
aveva pure insegnato, senza molto docendi, per poi dichiarare al maestro, letterario, grafico In campo filosofico, assieme a te- l’intelligenza e l’eleganza; un valore za da Milano, teatro pulsante di lace- Elisabetta Sgarbi, Novalis ha vissuto tra il 1772 e il
entusiasmo, in una scuola elementare costernato, che il suo primo obiettivo sti di Walter Benjamin e Ludwig Bin- aggiunto poteva essere il bilingui- razioni politiche e sociali. Nel suo sarà inaugurata la 1801 ma il suo pensiero non è un
di Ascona; intanto aveva imparato il ora è scrivere. La sua prima, libera swanger, la sua traduzione di mag- smo, come il suo. scontento Nani mi telefona una vol- mostra “Disegni” semplicemente o soltanto accumulo
tedesco immerso nella biblioteca del professione è in realtà quella di tra- giore impegno è la fondamentale Alla Feltrinelli il clima cambia ta per propormi un posto di suo alter (fino al 3 agosto, di frammenti con osservazioni anche
suocero filosofo. Nani ci ha racconta- duttore, soprattutto per la Feltrinelli Crisi delle scienze europee e la fenome- quando Giangiacomo, già vicino a ego alla Bompiani, tipo: io alla cuci- Galleria Ceribelli, matematiche, come qualcuno ame-
to che a Milano era venuto espressa- perché è il momento in cui Giangia- nologia trascendentale di Edmund Fidel Castro e Che Guevara, sceglie na e lui al mercato, ma ho pensato via San Tomaso rebbe credere, e questo grosso volu-
mente per studiare con Antonio Ban- como e Inge guardano con maggiore Husserl, che è anche l’occasione del la clandestinità. Nani, che pur ave- che il tempo per un trasferimento al- 86, Bergamo) me ne è la prova. Dai lavori giovanili
fi, ma credo che non minore richiamo interesse alla letteratura germanica nostro primo incontro, poiché ne va contribuito all’edizione delle la Bompiani non era ancora maturo. dedicata a Enrico ai testi preparatori, dagli studi scien-
abbiano esercitato su di lui le ragazze emergente tra Gruppo 47 e i roman- avrei curato la pubblicazione in opere del Che, sente il bisogno di Poi (’76) ho avuto io l’opportunità di Filippini. La tifici alle annotazioni tecniche, si ri-
e il buon vino. Certo, agli occhi di un zieri svizzeri come Friedrich Dürren- quanto fresco redattore del Saggia- cambiare aria e approda al Saggia- ricambiarne l’attenzione quando mostra è a cura scopre un pensatore sorprendente
giovane studioso attratto dalla filoso- matt e Max Frisch. Di molti di loro, tra tore di Alberto Mondadori. Gliel’ave- tore con una collana che fin dal tito- Mario Formenton, allora presidente di Concita oltre che un letterato romantico. Il
fia, Banfi era anche il direttore di una cui Günther Grass, Uwe Johnson e lo va commissionata Enzo Paci, appro- lo, “Gutenberg & Company”, rispec- della Mondadori, sul punto di fon- Filippini ed quale nei Frammenti e studi 1799-
collana, “Idee nuove” (Bompiani), stesso Frisch, oltre che traduttore, dato al Saggiatore dopo un breve chia il suo enciclopedico ecletti- dare Repubblica, in società con Ca- Elisabetta Sgarbi. 1800 scrisse: «Per chi è veramente
che, in pieno fascismo e durante la Nani diventa amico e apprezzato in- passaggio alla Bompiani, dove era smo; la grafica, strabiliante per in- racciolo e Scalfari, mi chiese se ave- Intervengono religioso nulla è peccato».
guerra, aveva rotto l’embargo del- terlocutore. Più che naturale che un succeduto ad Antonio Banfi; posto novazione, di Pierluigi Cerri, forse vo qualcuno da segnalare per la re- Concita Filippini, © RIPRODUZIONE RISERVATA

l’idealismo crociano e gentiliano. giorno gli arrivi dalla Feltrinelli l’of- subito occupato, in forma assai più il più grande amico di Nani. dazione della cultura. Ho subito Giacomo
Banfi muore nel ’57 e Nani si lau- ferta di entrare in redazione. stabile, da Umberto Eco. Ultima tappa del percorso edito- pensato: nessuno meglio di lui, e so Marramao, Paolo
rea con Enzo Paci nel ’59. Anche Paci, In quel momento la casa editrice Instancabile sul lavoro, lo era an- riale librario di Nani Filippini è stata che per lui, a 44 anni, è stato l’inizio Mauri, Mario SCRITTI FILOSOFICI
come il suo maestro Banfi, aveva cre- navigava con il vento in poppa del che nella vita sociale e sentimentale, la Bompiani, dove trova il coetaneo di una nuova vita. Andreose, Arialdo Novalis
ato una scuola con i suoi scolari più Dottor Živago e del Gattopardo, che con un piglio di rampollo della lost Umberto Eco e il poeta Antonio Por- © RIPRODUZIONE RISERVATA Ceribelli Morcelliana, Brescia, pagg. 1.264, € 55
20 Domenica 14 Luglio 2019 Il Sole 24 Ore

Letteratura

AFP

Critica letteraria. Questo tipo di Bartol de Cavalls. Suo il manoscritto


scrittura è soprattutto ricerca, respiro che inaugura la letteratura valenciana
investigativo sciolto da ogni vincolo

Il gran copista
Libero che trafficava formaggi

come
Lorenzo Tomasin

B
LA SCUOLA artol de Cavalls è un perso- lingua, un italiano saturo d’ele-
ESTIVA DI STUDI naggio ben noto ai pochi, menti catalani che il copista-mer-

un saggio
LEOPARDIANI ma qualificati conoscitori cante apprese sul campo, parlando
PASCOLIANI E della letteratura catalana con i mercanti italiani conosciuti
MONTALIANI medievale: è il copista che nel 1395 nei suoi traffici catalano-balearici:
allestisce l’elegante copia mano- si tratta insomma di uno degli epi-
scritta del volgarizzamento dei Fatti sodi più rilevanti dell’intenso con-
e detti memorabili di Valerio Massi- tatto linguistico italo-catalano tipi-
mo, tradotti nella lingua di Valencia co di quell’epoca.
dal monaco Antoni Canals. L’opera, Notevole è anche il contenuto dei
Gino Ruozzi dedicata al Consiglio cittadino di testi, in cui Bartol non parla solo di

A
A Milano Barcellona, fu consegnata solenne- merci spedite, ricevute o perdute
introdurre il libro di parte questo è il modello meraviglioso dal 15 al 17 mente dallo stesso amanuense ai (come capita per una partita di for-
Massimo Rizzante L’al- e gigantesco di Montaigne. luglio, barcellonesi su incarico del cardi- maggi andata a male per il caldo),
bero del romanzo c’è Il libro di Rizzante raccoglie saggi di all’Università nale Giacomo d’Aragona. In quel te- ma anche dei suoi casi privati: della
un’illuminante prefa- letterature del mondo, soprattutto eu- Cattolica si terrà sto, che traduce il dettato di un clas- sua famiglia, ad esempio, e in parti-
zione di Milan Kundera ropee e latino-americane. Include pure la IV edizione sico della letteratura latina, si rico- colare di un figlio Lorenzo che lo fa
intitolata L’arte del sag- taccuini di viaggio, note biografiche e della Scuola nosce l’atto di nascita della lettera- ammattire dandogli a credere di
gio. Da par suo Kundera sottolinea letterarie dal Messico, da Cuba, dal estiva tura in lingua valenciana (una trovarsi a Venezia per commerciare,
l’importanza della scrittura saggistica, Giappone. I saggi sono spesso compo- internazionale di parlata della famiglia linguistica ca- e non – com’egli apprende dai suoi
che è innanzitutto libertà di ricerca, sti di «brevi capitoletti, quasi si trattas- Studi talana). La vicenda della consegna corrispondenti – a Maiorca a fare la
respiro investigativo sciolto da ogni se di suite di aforismi» scrive Kundera. Leopardiani, del codice è narrata nel manoscritto bella vita (già allora!). Quel taccagno
vincolo. Il saggio è sinonimo di curio- Il principale oggetto di indagine è il ro- Pascoliani e stesso, in una sorta di premessa ag- (così lo chiama, usando un tipico
sità, di voglia di scoprire e di racconta- manzo, nella sua evoluzione storico – Montaliani. giunta per cura dei barcellonesi al termine iberico che solo più tardi si
re, come è stato all’origine per gli es- geografica e nelle sue numerose identi- Tra i docenti prezioso manufatto miniato e deco- diffonderà anche in italiano) gli
sais di Montaigne e per gli essays di Ba- tà in trasformazione. Ci sono osserva- Fiorenza rato, che oggi si trova all’Archivio procura continui grattacapi («se lo
cone, che nel Rinascimento hanno da- zioni importanti su Boccaccio e su Sve- Poeta dalla splendida e intensa citazione di lon, Bruno Maier, Giuseppe Petronio. Ceragioli, storico della capitale catalana. tachagno no volesse star fermo e no
to vita a questo fondamentale genere vo (in particolare sull’apologo Una bur- «scienziato» Ungaretti che dà il titolo al libro al- C’è quello della Scuola Normale di Pisa Tatiana Crivelli, Fino a oggi, la sola testimonian- volesse obedir ay vostri comanda-
letterario della modernità. In partico- la riuscita), su Nabokov, sul giapponese Italo Calvino l’analisi dello stile “chimico” di Primo inquadrato nel passaggio da un «clima Angelo za disponibile sul copista Bartol era menti, lexats-lo andare a la mala
lare Kundera sottolinea che la «forma Kenzaburō Ōe, sugli argentini Borges ritratto nel 1972 Levi, determinante per comprendere ancora tendenzialmente crociano» ai Colombo, appunto quel codice, a cui non s’ac- ventura», scrive a un corrisponden-
di un saggio letterario sulla letteratura e Ricardo Piglia. Il saggio più significa- l’innovativo e fruttuoso nesso nove- «lampi sessantotteschi», sorgente di Giuseppe compagnano altri libri manoscritti te che tenta di fargli mettere la testa
è ispirata soltanto dall’opera concreta tivo è probabilmente L’ironia e il riso. centesco di letteratura e scienze. una ininterrotta meditazione di Bor- Farinelli, Angela a lui attribuibili con certezza. È a posto). Un profondo dolore è poi
che è l’oggetto della sua riflessione. E Storia di un duplice apprendistato: Italo Alessandra Sarchi indaga la rela- ghello sul rapporto tra cultura e politi- Ida Villa, quindi un puro caso se, a molte cen- quello che gli dà una schiava – e for-
poiché ogni opera letteraria degna di Calvino e Milan Kundera. Sono due im- zione tra letteratura e arti, in particola- ca. In quest’ottica brillano i saggi sul Maurizio tinaia di chilometri da Valencia, se concubina – morta di parto, per
questo nome possiede una sua pro- prescindibili maestri, in parte concordi re pittura, cinema e fotografia. Esami- latinista Concetto Marchesi e sull’ita- Perugi, Nadia cioè a Prato in Toscana, si sono con- cui egli confessa un amore disperato
blematica unica e inimitabile, la forma e infine differenti nelle scelte narrative na autori che hanno dedicato al mon- lianista e scrittore Silvio Guarnieri, og- Ebani, Annalisa servate alcune decine di lettere pri- («yo ve promet che may no aguí tan-
del saggio non può che essere, an- e ideali: da un lato l’enciclopedismo do delle immagini un ruolo rilevante gi purtroppo quasi dimenticato, per il Cima, Antonio vate che lo stesso Bartol scrisse nel- ta de dolor de pare ni de mare quan-
ch’essa, unica e inimitabile». ironico di Calvino alla ricerca di «figure nelle proprie opere oltre che averlo quale Calvino addita un’ammirevole Zollino, l’esercizio di una funzione ben di- ta yo he haguda de la mort de questa
C’è forse un ulteriore aspetto for- esemplari delle infinite possibilità di vissuto in prima persona. Prima degli «zona Guarnieri» fatta di «verità mo- Mariagrazia versa da quella di copista di lusso: fembra», cioè ’questa femmina’).
male da mettere in luce. Noi abitual- costruzione e decostruzione del co- approfondimenti specifici Sarchi ri- rale ed esistenziale», di «fatti che dan- Carlone. lettere che documentano d’una atti- Nelle sue lettere, Bartol parla ov-
mente chiamiamo saggio sia il libro smo»; dall’altro il primato assegnato da volge pagine di grande chiarezza alla no forma e senso alla vita». (www.unicatt.it/ vità mercantile di trafficante di for- viamente anche della propria attivi-
sia i suoi singoli pezzi interni. Ci può Kundera alla prosa romanzesca «del- definizione e alle esperienze di neore- © RIPRODUZIONE RISERVATA leopardi-pascoli- maggi, fideus (i tipici vermicelli va- tà parallela di copista (al servizio,
essere il libro – saggio che nasce da l’esistenza quotidiana», il suo humour alismo dopo la seconda guerra mon- montale) lenciani) e d’altre merci varie (tra le tra gli altri, dello stesso Re di Arago-
un’idea e si sviluppa in modo sostan- di epopea dal basso tra Rabelais e Cer- diale, eccellenti per informazioni e ri- quali, occasionalmente, anche na), e addirittura delle sue penne
zialmente unitario, e ci può essere il vantes, la «sua lotta irriverente contro costruzione critica. Penetranti le os- SEQUENZE. PERCORSI, PROBLEMI qualche schiavo!), che Bartol svol- preferite, quelle di cigno che si com-
libro composto di tanti saggi, quindi lo spirito teorico e enciclopedico». servazioni su Paolo Volponi, uno dei E SCORCI DI STORIA geva tra Valencia e le Baleari nel pri- prano nella Piazza del Pane a Ma-
saggio di saggi, di scritti e idee che La presenza di Calvino è irrinuncia- narratori più complessi e persuasivi DELLA LETTERATURA ITALIANA mi anni del Quattrocento. Un se- iorca, di cui commissiona un ingen-
possono essere diverse e che anzi è be- bile in ogni discorso critico sul Nove- del Novecento, romanziere di utopie Giampaolo Borghello condo mestiere, per un uomo cui te acquisto: migliori, scrive, persino
ne che siano differenti e a volte diver- cento e sul Duemila. Basti pensare al e di industria, esperto di pittura so- Marsilio, Venezia, pagg. 272, € 26 l’artigianato della penna non ren- delle pregiate penne fiamminghe
genti, proprio per quella essenziale rilievo che hanno le citatissime Lezioni prattutto secentesca. Scrive Sarchi che deva forse abbastanza. («millor che no sono aquelle che ve-
natura multipla che la scrittura saggi- americane. Si tratta più del Calvino «come per Pasolini», di cui fu tra i fe- L’ALBERO DEL ROMANZO. UN SAGGIO Bartol cerca di scrivere le sue let- nen de Flandres»). Non è frequente,
stica ha nel proprio Dna. È un po’ la concettuale che del Calvino propria- deli amici, «anche per Volponi il riferi- PER TUTTI E PER NESSUNO, tere in italiano, perché si rivolge a anzi è molto raro, che un copista
differenza tra un romanzo e una rac- mente narratore. Ne parla in modo mento alla pittura e la sua verbalizza- Massimo Rizzante membri della compagnia commer- medievale ci faccia conoscere con
colta di racconti; la raccolta di raccon- preciso ed esemplare Antonio Saccone zione, in poesia e in prosa, erano un Effigie, Pavia, pagg. 204, € 19 ciale toscana dei Datini, attivissima tanta indiscrezione i retroscena del
ti, nonostante tante correnti semplifi- nel saggio Calvino e i poeti “scienziati” atto conoscitivo, materiale vivo e or- in quel quadrante mediterraneo; es- suo lavoro: grazie al fortuito ritro-
cazioni, non è un romanzo; resta, per della letteratura latina nel volume «Se- ganico di un modo di guardare il mon- «SECOLO CHE CI SQUARTI… SECOLO se si sono conservate nell’enorme vamento delle lettere, essi spuntano
fortuna, una raccolta di racconti: non colo che ci squarti… secolo che ci incan- do». Le note sulla poetica delle «appa- CHE CI INCANTI». STUDI SULLA giacimento dell’Archivio di Stato di qui assieme a quelli, non meno reali
tutto si può omologare alle forme do- ti», facendo riferimento al recupero e renze» di Gianni Celati sono tra le mi- TRADIZIONE DEL MODERNO Prato, che custodisce – e cataloga e e tanto più intensi, di una vita vera
minanti. Oggi si parla tra l’altro molto all’interpretazione di Lucrezio e di gliori sullo scrittore di Sondrio. Antonio Saccone digitalizza con uno zelo degno delle e finora ignota vissuta sulle sponde
di contaminazioni tra scrittura narra- Ovidio. Grazie anche alla rilettura cal- In Sequenze Giampaolo Borghello Salerno, Roma, pagg. 296, € 22 migliori istituzioni culturali – le ol- del Mediterraneo durante l’autun-
tiva e scrittura saggistica: incroci e viniana di questi classici latini Saccone traccia percorsi critici che coniugano tre centoquarantamila (!) lettere no del Medioevo.
ibridizzazioni positive che si nutrono mette in discussione l’idea riduttiva di letture e ricordi. Sono ritratti di scritto- LA FELICITÀ DELLE IMMAGINI, commerciali lasciate da Francesco Le lettere di Bartol de Cavalls, pre-
a vicenda. Anche la saggistica è diven- un Calvino «combinatorio» e «conso- ri, amici e colleghi tanto rigorosi quan- IL PESO DELLE PAROLE. CINQUE di Marco Datini (1335-1410), uno dei sentate nel fascicolo 41 (2019) della
tata più narrativa, più basata sul rac- latorio», rilevandone «l’ossimorica to partecipi, rievocazioni di biografie, ESERCIZI DI LETTURA DI MORAVIA, più grandi mercanti del Medioevo. rivista catalana «Estudis romànics»,
conto di una visione personale che problematicità» e le persistenti «mac- opere, emozioni. C’è in primo luogo VOLPONI, PASOLINI, CALVINO, CELATI A rendere particolarmente inte- saranno pubblicate per intero nel fa-
proprio per questo può risultare più chie di inquietudine». È questo il filo l’universo del Friuli Venezia Giulia, Alessandra Sarchi ressanti le lettere di Bartol alla scicolo 41 (2020).
coinvolgente e interessante. D’altra rosso che corre lungo l’intero volume, con Pasolini, Biagio Marin, Carlo Sgor- Bompiani, Firenze – Milano pagg. 192, € 17 compagnia Datini non è solo la loro © RIPRODUZIONE RISERVATA

Dall’intuizione alla dimostrazione

Ma la letteratura serve ai matematici?


Paolo Maria Mariano

S
erve la letteratura agli spesso permeabili. MATTOTTI uno scienziato teorico segua sen- go delle teorie fisiche di “grande COVER sa che “sente” possa essere vero, gli altri sia nella gestione del pro-
scienziati? La domanda Per esperienza diretta, tendo E MORESCO tieri analoghi a quelli percorsi dal unificazione”. Non è neanche de- STORY per quella persona l’aver letto o cesso di ricerca e delle persone in
opposta ha di certo ri- istintivamente a restringere la A TEMPIO poeta, dal romanziere, in genera- cisivo notare che Philip Holmes, meno ottima letteratura è inin- esso coinvolte, sia nell’uso dei ri-
sposta affermativa. E domanda iniziale a coloro che si PAUSANIA PER le da chi chiamiamo artista per anche lui a Princeton, uno dei fluente ai fini della dimostrazio- sultati. Preserva la memoria, che
non mi riferisco tanto a tecniche occupano di edificare rappresen- BOOKOLICA tradizione ed educazione, anzi, maggiori esperti di dinamica non ne che cerca o della sua negazio- definisce la nostra identità. Aiuta
di conservazione e di datazione di tazioni matematiche (modelli) di perfino sentieri coincidenti, resta lineare delle strutture, abbia ne. A quella persona serve cono- a tirare le somme, a fuggire dal-
manoscritti antichi (ah, Artemi- classi di fenomeni, osservati in sospesa la questione del se, o no, pubblicato quattro libri di poesia scere matematica, non una prosa l’inumanità, dall’alienazione,
doro!), oppure a sistemi statistici maniera istintiva o attraverso gli esperimenti di Zeki siano e possa tenere senza alcun pate- elegante che parli dell’interazio- dall’esilio, almeno per un attimo,
automatizzati che rivelino quan- esperimenti guidati da previsioni esaustivi per decidere nel verso ma un corso universitario sulla ne emozionale dell’essere umano quello che serve per farci sentire
te volte quell’autore abbia usato teoriche, corroborate o falsificate che egli sostiene. L’essenza della poesia del Novecento, pur egli con il mondo, quindi anche con a casa tra le pagine. “Del passato
quella tale espressione, o un dai risultati. Per usare una for- questione non è, però, nella man- privo di quei titoli che lo attribui- sé stesso: la letteratura. Chiude m’interessa come è cambiato di
qualcosa di simile offerto dalle mula breve, direi che tendo a ri- In Sardegna, canza di distinzione operata dal rebbero “d’ufficio” alla gilda dei questo la questione? In realtà no libro in libro il mio rapporto con
possibilità del progresso tecnolo- durre la domanda alla fisica ma- a Tempio Pausania cervello, vera o presunta che sia. critici letterari. Sì, parlare di que- Cin cin perché c’è quel “sente”, c’è l’in- l’etica e la forma […] voglio ripen-
gico. Penso semmai alle influen- tematica, costruzione offerta e e Bortigiadas, dal Non credo anche che sia molto ste cose non è decisivo perché qui tipografico venzione che emerge dalla mace- sare a quello per capire cosa ho
ze del pensiero scientifico sulla filtrata dagli esseri umani, come 26 al 28 luglio utile richiamare le ricorrenti af- si tratta di altro. L’essenza della Eccellente razione delle proprie conoscen- fatto”, scriveva Ira Epstein al suo
narrativa d’invenzione – per così filtrato da loro (da noi) è tutto il e dal 30 luglio fermazioni di tanti scienziati che questione non è qui. la copertina ze, da quella sospensione del editore, per dirgli che non gli
dire – e sulla poesia, influenze processo di conoscenza. Allora, e 4 agosto ricordano con affetto (come capi- «Si ha un bel dire che io derivo che Rizzoli Usa tempo nella riflessione che fre- avrebbe dato alcun altro libro, o
che possiamo rilevare essere pre- per cercare una risposta alla do- si svolge il festival ta anche a me) i loro studi umani- da lui, o lui da me; io che non so sceglie per quentare la grande letteratura – almeno Del Giudice così gli face-
senti nei temi, nello stile, nella manda iniziale, è necessario pen- dei lettori stici pre-universitari. Né può es- l’algebra, non capisco una sola questo libro sui non la sciatta paratassi che so- va scrivere nel suo Atlante occi-
struttura del racconto, perfino sare agli esseri umani che svol- «Bookolica». sere decisivo elencare casi speci- parola delle sue teorie. E dubito cocktail francesi: stiene storielle alla moda – aiuta dentale, prima che Epstein la-
influenze esercitate per contrasto gono quell’attività scientifica e al Tra gli ospiti, fici, come, ad esempio, ricordare che lui, a sua volta, abbia letto i la tipografia a creare. Poi c’è la persona. La let- sciasse Ginevra, e le chiacchiera-
a uno sguardo scientifico sul modo in cui s’accostano (ove lo lo scrittore che Edward Witten, professore a miei romanzi», scriveva Proust al «realizza» teratura esprime uno sguardo sul te con un giovane fisico, chiama-
mondo. Gli esempi di ciascuno di facciano) alla lettura di un ro- Antonio Moresco Princeton, sulla cattedra che fu di suo amico fisico Armand de la un tipico calice, mondo e in questo può aiutare a to dal Grande Premio.
questi aspetti sono molteplici. manzo o di una poesia. Un neu- e l’illustratore, Einstein, Witten che è il più in- Guiche, a proposito di Einstein, con tanto costruire la persona. Può tra- Per questo e forse per altro, la
Non è, però, necessario farne robiologo come Samir Zeki ten- fumettista fluente fisico teorico vivente, ab- nel dicembre 1921. E Proust colse di stecco. Cin cin smettere la necessità di alleviare risposta alla questione iniziale
elenco perché qui si parla del pro- derebbe ad eliminare la questio- e regista Lorenzo bia conseguito un diploma uni- un punto fondamentale. Se, in- (s.sa.) le istanze dell’interesse persona- mi sembra essere un piuttosto
cesso contrario e forse bisogna ne, affermando che il cervello Mattotti versitario in storia e linguistica, fatti, ci figuriamo chi è chino su le, del timore della possibile pro- enfatico (e mi si passi l’enfasi) SÌ.
anche intendere in che senso, non distingue tra cultura umani- (nella foto) cominciando a fare il giornalista, un foglio di carta o guarda con pria marginalizzazione per Poi si dovrebbe dire dello
perché “scienza” è una parola che stica e quella scientifica. D’altra prima di ottenere un dottorato in preoccupante fissità una lavagna l’emergere di altrui qualità. Può scrivere dei risultati … ma è
abbraccia territori vasti e multi- parte, seppur io stesso sia con- fisica, ricevere la medaglia Fields nel tentativo di trovare la dimo- aiutare a non rimanere soli con la un’altra storia.
formi, con confini frastagliati, vinto che il processo interiore in in matematica, e diventare il ma- strazione matematica di qualco- propria miseria, danneggiando © RIPRODUZIONE RISERVATA
Il Sole 24 Ore Domenica 14 Luglio 2019 21

Letteratura

Andrea Zanzotto. Finalmente pubblicati gli «Haiku for a season» e le poesie in dialetto: Giulio Cavalli Marilù Oliva
una «triglossia», quella del poeta, per nominare ciò che sta «dietro il paesaggio»
La città Le strane
dei mille morti degli
La lingua del non ancora cadaveri
spiaggiati
ex ragazzi
della 5° G
Andrea Cortellessa Lara Ricci Roberto Carnero

P D U
AGF
otenza metapsichica BABY F è una sbiadita cittadina co- no strano e oscuro destino
della sincronicità. Nel- BOOK stiera come tante, dove il so- avvolge gli ex compagni di
l’ottobre del 2012, a un verchiante mare si è via via classe di un prestigioso isti-
anno dal congedo, usci- svuotato di pesce alimen- tuto del centro di Bologna,
vano due testi di Andrea tando l’apatia e il malcontento degli il liceo Cicerone, «frequentato dalla
Zanzotto dall’eco tanto abitanti. I giorni scorrono monotoni discendenza della crème della città»:
evidente quanto misteriosa. Einau- tra furberie, abbellimenti, sopraffa- i ragazzi della quinta G del 2003-
di ripubblicava, con intensa prefa- zioni. Il parroco tonante di regole e 2004, anno dopo anno, stanno mo-
zione di Giuliano Scabia, il poemet- prediche che poi va a puttane; il sinda- rendo tutti, in circostanze non chiare
to Filò che nel 1976 per la prima volta co figlio di sindaco che deforma ogni e addirittura nella stessa data, il 21
aveva ammesso alla sua scrittura il avvenimento a suo vantaggio: il gior- febbraio: chi suicida, chi per inciden-
dialetto veneto, «parlar vecio» per Yayoi Kusama nalista locale solo intento a piacersi; te, chi per overdose... almeno a stare
lui materno e quotidiano. Negli Stati da bambina «Lilly, che aveva passato tutta la vita a ai referti ufficiali.
Uniti usciva invece Haiku for a sea- disegnava tutto, farsi innamorare degli uomini più ric- Gwendalina Nanni era una di loro.
son: corona di «pseudohaiku» scritti perché a volte le chi di DF» o Rita, figlia di un uomo La giovane imprenditrice all’inzio
in inglese nell’84 con «versioni pa- capitava di vedere «capace di sbatterti il silenzio in faccia scompare - dopo che era stata vista
rallele e semiautonome» dell’autore cose che gli altri per giorni, di inseguirti per le stanze andare a correre lungo gli argini del
(pseudo- perché incuranti della me- non vedevano, e per farti vedere quanto è zitto», irreti- Bacchiglione - e in seguito viene ritro-
trica giapponese; così li definiva non voleva ta da un altro padre padrone. vata cadavere in un’ansa del fiume.
Zanzotto con Marzio Breda, con sparissero. Lo squallore quotidiano è interrot- L’ipotesi del suicidio, a cui viene deru-
prefisso che richiama la «pseudotri- Fausto Giberti ha to e successivamente amplificato da bricata la morte, non convince però la
logia» coeva del Galateo in Bosco, di deciso di dare la un cadavere seguito da altri, migliaia, famiglia, e neppure l’ispettrice Micol
Fosfeni e Idioma). Sette anni dopo gli parola a portati dalla risacca. Corpi di maschi Medici, da poco in forze alle sezione
«pseudohaiku» finalmente escono quest’artista ventenni coi segni di chi viene da lon- omicidi della polizia di Bologna. È sta-
anche da noi, nello «Specchio» giapponese piena tano che, con la loro carne putrescente, ta lei a notare per prima le singolari
Mondadori; proprio mentre, di nuo- di idee originali, mettono a disagio la popolazione. La coincidenze e a darsi da fare per dipa-
vo in sincronia, vede la luce da Quo- provocatorie e quale rapidamente cessa di chiedersi nare l’intricata matassa. Il mistero ap-
dlibet una collana dedicata da Gior- giocose, dopo da dove vengano, chi o cosa sia all’ori- pare assai fitto. C’è anche una canzone
gio Agamben (col titolo pasoliniano aver raccontato ai gine della loro morte, per concentrarsi scritta in latino da uno dei vecchi stu-
di «Ardilut») a «ogni ricerca di una più piccoli Piero su come non esserne danneggiata e in denti, nella quale, attraverso alcune
lingua poetica che fuoriesca dal mo- Manzoni, Yves seguito su come trarne vantaggio. allusioni mitologiche, era stata previ-
nolinguismo», a partire appunto Klein, Jackson «Ma è un delitto un uomo ucciso dal sta la scomparsa dei compagni. Il suo
dalla poesia in dialetto. Pollock, Marcel mare?» si domanda candidamente e refrain è la declinazione del sostantivo
Insieme a un Pasolini ’44, I Turcs Duchamp e Lucio poi ipocritamente il commissario. È af- “morte”: «Mors, mortis, morti, mor-
tal Friùl, e a un’antologia di France- Fontana. Eccola far suo/nostro? Una domanda centra- tem, mors, morte».
sco Giusti, la inaugura una silloge dunque le e ricorrente in Carnaio, di Giulio Ca- Particolarmente riuscito è il per-
delle «poesie in dialetto 1938-2009» protagonista di valli, finalista al Campiello. Racconto sonaggio di Micol, già presente nel
di Zanzotto: operazione «non indo- Yayoi Kusama grottesco e solo all’apparenza surreale romanzo precedente di Marilù Oliva,
lore» – avverte il curatore Stefano (testi in italiano e di un’«emergenza» dai molti echi. E Le spose sepolte: donna sensibile, in-
Dal Bianco – stante l’«architettura inglese, Corraini, così mentre i morti «abbronzati» - per quieta, assai razionale nel suo lavoro
ferrea» di libri che alternano il «par- Nel suo giardino metto originato dal lutto per la morte alien che erompe durante una grave terra della mente – dietro il paesag- pagg. 40, € 12) citare un politico reale che pare però diurno, eppure preda di incubi terri-
lar vecio» all’italiano iperletterario Andrea Zanzotto della madre, dalla committenza del- crisi depressiva, «per bolle»: eruzio- gio, insomma – cova persistente disegnare vestiti saltato fuori da questo libro satirico di bili, che però le danno accesso a una
cui si era legata, questa poesia, sin l’amico Federico Fellini di dialoghi ni epidermiche, sfiati improvvisi di qualcosa di oscuro e terribile. Zan- da indossare in caricature nostrane - arrivano in onda- coscienza visionaria utile alle inda-
dall’esordio di Dietro il paesaggio. Ma veneziani per il suo Casanova e dallo un sobbollimento da pentolone stre- zotto, guerriero mite e indomito, due e zucche te sempre più gonfie, Cavalli racconta gini. Nel romanzo il presente si lega
«operazione» altresì preziosa, per scuotersi micidiale della terra madre, ghesco, macbettiano, o piuttosto da quella Medusa l’ha sempre sfidata. molto più il teatrino degli ultimi decenni. Non al passato, forse a mostrare come ciò
capire intus et in cute quella che il po- nel sisma del Fiuli. Uno scritto stra- soffione geotermico, vulcanico. Una Talvolta evocandola in cifra, per interessanti delle senza acume, buone intuizioni, qual- che siamo oggi è sempre legato a ciò
eta chiamava la sua «diglossia». Epi- ordinario, che a ragione Scabia para- «beltà» mostruosa e medusea: co- obliquo; talaltra guardandola negli solite zucchine o che bella immagine, ma anche ridon- che siamo stati ieri.
sodio-chiave, gli Appunti e abbozzi gonava a un De vulgari eloquentia del me, nel disegno di Fellini da cui tutto occhi, segnandocela a dito. Ma sem- impegnata a dante nel suo dare la voce a troppi abi- La voce narrante, in terza perso-
per un’ecloga in dialetto sulla fine del Novecento, e che si capisce quanto si è originato, la «gigantesca e nera pre con audacia – quella che si dimo- riempire di pallini tanti simili, riduttivo nell’enfasi paro- na, si alterna a quelle, in prima per-
dialetto del ’69-71 ma, sinora, pub- premesse ad Agamben per inaugura- testa di donna» che emerge dalla la- stra solo quando si ha davvero pau- tele, muri e distica, nelle metafore a breve raggio, sona, dei personaggi: oggettività e
blicato solo su rivista. Scrivere in re questo laboratorio. Come in quel guna veneziana, «la gran madre me- ra. Quella stessa paura, scura tene- spettatori (La.Ri.) non scevro da semplificazioni e cadute soggettività si intersecano, contrui-
dialetto significa per Zanzotto in- testo aurorale, infatti, è nella poesia diterranea […] che abita in ciascuno brosa lampeggiante, che ci avvolge di stile («il cuore fermo come un pol- buendo alla ricomposizione del puz-
ventare «’na lengua che varìe podest che la lingua si mostra nella sua «in- di noi». La spinta iconica del Virgi- ora che non c’è lui a indicarci il sen- po»), l’autore narra l’imbarbarimento zle. L’autrice, che insegna Lettere in
nàsser / e no l’è nassesta mai» («una tima diglossia»: che in Dante separa lio-Fellini ha precipitato il Dante- tiero – a farci coraggio. di un popolo già parecchio barbaro e le istituto superiore di Bologna, mostra
lingua che sarebbe potuta nascere / il latino dall’italiano della «nutrice», Zanzotto nella sua stagione all’infer- © RIPRODUZIONE RISERVATA sue inevitabili conseguenze. Un popo- una precisa conoscenza della realtà
e non è nata mai»). Lingua del non mentre in Zanzotto distingue l’italia- no (la Season, la Saison cui allude- lo che si troverà unito nel ribellarsi a giovanile, del mondo della scuola, un
più, certo (come in Onde éli, suite di no dall’«oralità perpetua» del dialet- ranno gli Haiku). Ma allora l’auto- “Roma”, inefficiente nel reagire al pu- universo che fa da sfondo, niente af-
Idioma su care ombre sparite dalla to: che risuona «là sote e dentro, do diagnosi della «diglossia» si HAIKU PER UNA STAGIONE. trido sversamento e buonista «col culo fatto casuale, all’intera narrazione.
«contrada»: a partire dalla «più cara inte ’l bas», come le immagini oniri- corregge, pascolianamente, in una HAIKU FOR A SEASON degli altri». Che si ricompatterà davan- Oliva padroneggia alla perfezione le
delle sue zie», che scriveva poesie che del cinema. In questo strato pro- triglossia (un «idioma trifarium», Andrea Zanzotto ti all’emergenza e nella complicità della tecniche narrative del giallo, che ar-
«co drento parole in latin»). Ma, an- fondo della psiche, la parola della po- per dirla col De vulgari eloquentia a cura di Anna Secco e Patrick Barron, propria disumanità («quando se ne va ricchisce di sostanza umana e psico-
che, lingua del non ancora: infungi- esia è quella che «no l’é in gnessuna originale): all’italiano “diurno” e ve- con una testimonianza di Marzio Bre- l’umanità anche il vero diventa un lus- logica (entrando in profondità nelle
bile per «riesumazioni o imbalsa- lengua / in gnessun logo» (questo il icolare sottostà l’“infero” dialetto e da, Mondadori, pagg. 124, € 20 so»), autodeterminandosi in un trion- vicende dei vari personaggi: come
mazioni “da riserva”» e invece para- titolo, bellissimo, scelto per la sillo- si sovrappone il “supero” e «super- fo sovranista, proclamando una felicità tanti “romanzi nel romanzo”), in una
dossale «guida (al di là di qualunque ge): perché la sua sede è «la gran la- fluente» inglese: che ha preso il po- IN NESSUNA LINGUA che «è una speranza che s’è fatta via via scrittura tersa, efficacemente ritma-
ipotesi sul suo destino) per indivi- guna», «la gran lacuna» dell’essere. sto, quale parlata «tendenzialmente IN NESSUN LUOGO. ubbidienza sempre più impaurita», fi- ta, sempre perfettamente aderente
duare indizi di nuove realtà che pre- Quello degli Haiku per una stagio- panterrestre», del latino. Il latino LE POESIE IN DIALETTO 1938-2009 no al prevedibile finale. alla materia del racconto.
mono ad uscire». ne è un giro di vite. Nella loro strut- della zia poetessa che negli anni Ses- Andrea Zanzotto
Così scriveva Zanzotto nella breve tura minima, adottano una lingua santa Zanzotto evocava come «lin- nota introduttiva di Giorgio Agamben, CARNAIO MUSICA SULL’ABISSO
e iperdensa «nota» acclusa all’«eru- «quasi al grado zero»: l’inglese della gua morta e lingua della morte». prefazione di Stefano Dal Bianco, Giulio Cavalli Marilù Oliva
zione» (così Dal Bianco) di Filò, poe- globalizzazione, infestante parola- Sotto la pelle della lingua, sotto la Quodlibet, Macerata, pagg. 279, € 19 Fandango, Roma, pagg.218, €17 HarperCollins, pagg. 400, € 18

Proust lettore di Balzac

Cosa lega l’ergastolano Vautrin all’aristocratico Charlus?


Matteo Marchesini

D
AFP
iceva Gombrowicz che «la il narratore proustiano a certi mi- media verso la fine degli anni ’90. Quanto a Charlus, spiega la Ber- stesso piano, come faceva il grande suo capolavoro quando applica alla
vergogna ha una natura steri diplomatici che gli permette- Poco dopo, dal suo laboratorio esce tini, un’opera-cerniera è I segreti critico, conoscenza biografica e co- sfera mondana un’epochè.
strana, dispettosa: per di- rebbero un’ascesa incontrastata. il primo pastiche balzachiano del della principessa di Cadignan: se la noscenza letteraria: Proust oppone Oggi che nella nostra attualità
fendersi da una cosa l’atti- Non a caso in un’epoca in cui l’ari- 1903, a cui seguono quelli del 1908 manipolazione dei giovani gli viene all’io sociale dell’uomo l’io profon- romantica, e socializzata fin nel-
ra nei suoi recessi più intimi e con- stocrazia snobba il romanziere del- e del 1918, riportati dalla Bertini in da Vautrin, la protagonista della do dello scrittore. Eppure in questo l’intimo, torna a vincere un Sainte-
fidenziali». Uno dei personaggi let- la Commedia perché non conosceva originale e traduzione. novella regala al barone il tema dei senso perfino Balzac è troppo “sa- Beuve travestito da biografo-esteta
terari che meglio si adattano alla dall’interno l’alta società, e in cui la Con eccezionale acume mimeti- segreti che riemergendo dal passa- intebeuviano”, dato che concepisce o da neurobiologo, la sua prospet-
definizione è senz’altro Charlus, Acume mimetico critica ne associa il côté melodram- co, il parodista coglie i tic lessicali e to potrebbero gettare sull’indivi- la sua opera come un’espansione tiva può servirci a ridiscutere il
nato Gurcy su quei taccuini del Marcel Proust matico a Sue o a Dumas padre, il ba- sintattici del modello, le sue volga- duo una luce di condanna. Ma oltre L’AFORISMA della vita. Se Proust ne accetta l’im- rapporto tra visione del mondo,
Contro Sainte-Beuve nei quali le rone è un balzachiano onnivoro. rità stilistiche e l’eclettismo ap- ai tratti da riprendere, Proust vede Scelto da purità stilistica, perché riscattata azione e arte. In che misura da que-
idee del saggio prendono via via i L’omosessualità gli consente di ca- prossimativo dei suoi riferimenti in Balzac anche le ambizioni sba- Gino Ruozzi dall’ampiezza dell’indagine antro- sto rapporto cerchiamo di trarre
corpi e le voci della Recherche. Le pire Illusioni perdute meglio dei culturali. Ma nell’ultima prova, do- gliate da allontanare. Nel Contro pologica, condanna l’impurità che una verità, e in che misura preten-
incoerenze apparenti del barone, suoi pari, con l’emozione di chi nel- ve introduce i rimandi al ciclo di Sainte-Beuve annota che la realtà lo spinge a fare dell’opera un mezzo diamo un trionfo pubblico? Detto
che a premure eccessive alterna lo specchio letterario vede il pro- Vautrin, la caricatura si scioglie in balzachiana è «troppo chimerica di successo, e che lascia sulle sue in termini proustiani e leopardiani:
inattesi scoppi d’ira, diventano prio destino e lo sublima. un sovrano umorismo: Balzac è di- per la vita, troppo terra terra per la pagine un’impronta sgradevole. quanto siamo disposti a inoltrarci
comprensibili se si considera che Il Balzac di Charlus intuisce le ventato un personaggio di Proust, letteratura». Il contrasto frontale Per dirla con Girard: le illusioni, sulla via di una conoscenza che av-
tutte le sue mosse affondano le loro leggi misteriose di politica, carne e una parole che trova posto tra le al- sta però nella voce narrante. Quella in Balzac, non sono del tutto perdu- vicina alla morte, e quanto prefe-
radici nel mondo segreto di Sodo- sentimento, le stesse che Proust tre come avviene nella langue della della Commedia, osserva la Bertini, te, e una menzogna romantica ne in- riamo invece vivere o rappresenta-
ma. Più crede di nasconderlo, più la scopre nei libri del predecessore a sua cattedrale romanzesca. A que- «sembra possedere da sempre e per Voglio vivere in sidia la verità romanzesca. Non è il re un’esistenza protetta dalla falsi-
sua conversazione logorroica lo cavallo tra Otto e Novecento, quan- sta altezza l’autore della Recherche sempre il sapere che dispensa; la luoghi comuni “realismo” nel suo significato an- tà delle illusioni?
rende grottescamente visibile. do ne rivaluta anche le zone feuille- ha ereditato da Balzac la tensione voce del narratore proustiano, in- poco frequentati gusto che gli manca, ma una giusta © RIPRODUZIONE RISERVATA

I contemporanei di Proust colse- tonistiche. Da qui parte la raffinata enciclopedica, il ritorno delle stesse vece (…) emerge a fatica dalle neb- — distanza dai sogni di dominio. Del
ro subito in lui una parodia di Vau- analisi condotta da Mariolina Berti- figure volume dopo volume, la me- bie del sonno, incerta perfino della Alberto Miliani resto, se Proust può scindere così
trin-Herrera; e come il demiurgo ni in L’ombra di Vautrin. Proust let- scolanza di quelle storiche e di propria identità». La Ricerca è nata Finché morte non felicemente ciò che è vivo e ciò che L’OMBRA DI VAUTRIN.
proteiforme di Balzac indirizza su tore di Balzac, il suo nuovo saggio quelle immaginarie, e il pathos delle da una riflessione contro quel Sain- mi separi, è morto in Balzac, è anche perché lo PROUST LETTORE DI BALZAC
Lucien i suoi progetti di potere e se- edito da Carocci. L’autore della Ri- leggi che illuminano le relazioni te-Beuve che fu avversario di Bal- Fuocofuochino, rilegge mentre vita e letteratura si Mariolina Bertini
duzione, così Charlus vuole iniziare cerca si avvicina a quello della Com- erotiche, estetiche e sociali. zac, e dal rifiuto di mettere sullo Viadana, 2019 divaricano: come Verga, scrive il Carocci, Roma, pag.170, € 19
22 Domenica 14 Luglio 2019 Il Sole 24 Ore

Economia e società

Domande e risposte sull’Europa

Contro i luoghi comuni anti europei


Dino Pesole

L’
Europa ha un futuro? E se la una prospettiva quanto meno di me- decisiva del completamento del- sempre deformata di cosa sia e di co- Stati membri, il Parlamento euro- primo posto nel mondo. E la qualità verrebbe meno. «Al livello europeo
risposta è affermativa, qua- dio periodo per il destino di una casa l’unione bancaria. sa possa rappresentare oggi l’Unio- peo? Un’informazione corretta e della vita e del modello sociale euro- vanno affrontate solo le sfide alle
le futuro si prospetta per i comune che scricchiola sotto i colpi Il dialogo oggetto del libro, svol- ne europea. Abbondano volumi e puntuale è prioritaria. La risposta al- pei sono al vertice». Su queste basi – quali la dimensione nazionale non
nuovi e vecchi elettori che degli effetti non ancora assorbiti del- tosi nei mesi che hanno preceduto le analisi, ma i contenuti che propon- la fondamentale questione posta dal risponde Padoa Schioppa - l’Europa è in grado di rispondere. È qui il
lo scorso 26 maggio sono andati a la crisi e della (mancata) gestione eu- elezioni europee, punta a indagare gono non riescono a intercettare il giovane interlocutore è rintracciabi- potrà svolgere un grande ruolo nel principio di base di un’unione fede-
votare per chiedere che questa Euro- ropea del fenomeno delle migrazio- quale sia la vera posta in gioco. Co- grande pubblico. le in diverse parti della conversazio- futuro. Ma solo se politicamente rale. Quanto al tema delle risorse,
pa resti pienamente in vita ma cambi ni. Carlo Azeglio Ciampi aveva co- minciamo – esordisce Marco, il gio- La Commissione europea ne ha ne: nel mondo di domani «molte unita. A chi rivendica la supremazia chiariamo: l’Italia versa all’Unione
passo? La domanda pare più che mai niato un termine molto efficace: vane interlocutore di Antonio Padoa piena consapevolezza, tanto che sul grandi scelte saranno compiute da degli Stati nazionali, si può obiettare europea 14 miliardi all’anno e ne ri-
opportuna se si scorrono le pagine zoppìa. Siamo ancora fermi ad ana- Schioppa - con questa semplice do- suo sito web parla espressamente un piccolo numero di grandi Stati», che l’unione politica dell’Europa ceve 12, che spesso non riesce a
del libro di Antonio Padoa Schioppa lizzare le cause e le possibili terapie manda: «Quali sono le ragioni per le della necessità di «decodificare la dagli Usa alla Cina, all’India al Brasi- non contempla che scompaiano. Ad spendere per eccesso di burocrazia
Perché l’Europa. Dialogo con un giova- per rafforzare un edificio che si reg- quali vale la pena non solo di andare complessità degli argomenti». Nel le alla Russia. Nessuno Stato euro- esempio le decisioni in tema di poli- nazionale e per incapacità».
ne elettore (Ledizioni), che ai giovani ge su un’istituzione federale, la Ban- a votare, ma di votare per l’Europa e dibattito quotidiano si affollano luo- peo sarà tra questi. Già oggi la per- tiche di bilancio, pur sottoposte a © RIPRODUZIONE RISERVATA

si rivolge attraverso le domande di ca centrale, ma in cui permangono non contro l’Europa?». Interrogati- ghi comuni. Eccone alcuni: «È tutta centuale della popolazione europea preventivo monitoraggio e controllo
un diciottenne che guarda alla Ue politiche economiche differenziate, vo cruciale, poiché lo stesso autore colpa dell’Europa», oppure «l’Euro- a livello mondiale è attorno al 7%: da parte delle istituzioni europee,
con attenzione e curiosità, che pone sistemi fiscali non di rado in concor- nell’introduzione ammette esplici- pa ci impone». Ma l’Europa chi? poco meno di 500 milioni su 7 mi- resterebbero nella piena competen- PERCHÉ L’EUROPA. DIALOGO
una molteplicità di interrogativi e renza tra loro, e in cui manca la fon- tamente che i dibattiti televisivi, la L’Unione europea, la Commissione, liardi, quanti ne conta il pianeta. za degli Stati. L’autore ne aggiunge CON UN GIOVANE LETTORE
pretende risposte non di circostan- damentale “gamba” dell’integrazio- stampa, i messaggi trasmessi via in- il Consiglio europeo, il Consiglio «Ma oggi l’euro è la seconda moneta altre: l’identità storica e attuale di Antonio Padoa Schioppa
za. Risposte in grado di delineare ne politica oltre a quella altrettanto ternet offrono un’immagine quasi d’Europa, la Corte di giustizia, gli mondiale. Il mercato europeo è al ogni nazione e di ogni regione non Ledizioni, Milano, pagg. 188, € 12

Squilibri globali. Un saggio mostra come le disparità siano viste in modo diverso: Macchine & infanzia. Raccolti i trentun
per l’economia sono dati con cui fare i conti, per la politica sono un virus da combattere disegni che furono mandati a Sinisgalli

Disuguali sulla disuguaglianza I bimbi che incisero


la modernità
Alberto Orioli Giuseppe Lupo

E T
conomia e scienza della MATTICCHIATE sione del potere di chi controlla i big utto ha inizio nei primi anni mostrato dagli alunni a colpire Sini-
politica guardano con di Franco Matticchio data che è la nuova vera forma di Cinquanta, quando il poeta- sgalli o la lungimiranza del maestro
occhi diversi il tema del- ricchezza (spesso coincidente an- ingegnere Leonardo Sini- Faè: un esempio certo non così diffu-
la disuguaglianza. Se che con il livello dei patrimoni). sgalli riceve da un piccolo so in quegli anni ancora imbevuti di
l’economia, come studio Colpisce come questo compendio borgo dell’alto veronese, Sant’Andrea una pedagogia tradizionale, che sa-
dei modi per gestire la della storia della disuguaglianza IL 19 LUGLIO di Badia Calavena, una busta con den- rebbe entrata nettamente in crisi un
scarsità delle risorse, la considera non abbia trovato qualche riga da UNA tro un umile biglietto firmato da una decennio dopo, con la pubblicazione
un dato, la politica si interroga se dedicare ai nuovi monopoli della RIFLESSIONE bimba, Carmela Marana, che fre- di Lettera a una professoressa e gli
non sia una variabile da azzerare rete e alla loro capacità di condizio- SUL MALE quenta la scuola elementare: «A no- esperimenti di Don Milani a Barbiana.
per evitare che finisca con l’inficiare namento e controllo su scala mon- IN RELAZIONE me anche dei miei compagni di classe Ma il maestro Faè dimostrava di avere
diale proprio dell’azione politica. AL LAVORO
la stessa teoria della democrazia e il Le mando una mia incisione linoleo- lo sguardo lungimirante. Se si fosse
sogno dell’uguaglianza dei cittadi- Ormai anche tra gli economisti _ grafica. Spero le piacerà; abbiamo presentato in aula con il piglio autori-
ni. Per l’economista la disugua- è uno degli assunti del volume _ ci stampato il secondo numero del no- tario e dottrinale, avrebbe ottenuto
glianza è il ritmo binario (più-me- sono ripensamenti sui rischi dei co- stro giornale di classe “Piccole Dolo- poco. Invece comprese il valore ma-
no) con cui batte il cuore del merca- sti sociali derivanti dalla disegua- miti”; Le manderemo il terzo numero. ieutico della cultura e anziché rim-
to; è l’ansia atavica della ricerca del glianza perché stanno diventano al- Stiamo preparando articoli e incisioni proverare i suoi alunni, quando li ve-
miglioramento delle proprie condi- trettanti disincentivi alla crescita che riguardano anche le macchine, il deva incidere il legno dei banchi con
zioni. Per il politologo è il terrore economica (mentre fino a pochi an- nostro maestro ci ha fatto vedere la la punta dei coltellini, trasformò in ri-
del deficit di partecipazione e di in- ni fa si teorizzava che ridurre le dif- sua rivista “Civiltà delle macchine” e sorsa quel che poteva essere oggetto
formazioni; è il virus in grado di di- ferenze era esso stesso un disincen- vi abbiamo trovato cose molto inte- di disapprovazione, li fece diventare
struggere il migliore dei sistemi di tivo alla crescita). Si apre ressanti. Le mandiamo i nostri mi- piccoli incisori in grado di produrre
gestione della cosa pubblica e della Ma non ci sono solo argomenta- il 18 luglio gliori saluti… Carmela Marana». qualcosa che avesse dignità artistica.
rappresentanza favorendo tecno- zioni tecniche. C’è anche l’impatto e va avanti fino Possiamo immaginare cosa sia Dopo le incisioni di macchine, in-
crazie e moderne oligarchie. umano di alcune derive sbagliate al 23 il festival potuto accadere nell’intelligenza fatti, Sinisgalli ricevette un ulteriore
È questo il passaggio più signifi- legate alla globalizzazione non go- della Costa estrosa di Sinisgalli, che in quegli an- regalo: quattro sue poesie illustrate
cativo della «Breve storia della di- vernata: nel XXI secolo – scrivono i Etrusca ni era alla guida della rivista «Civiltà dai ragazzi, che sarebbero state pub-
suguaglianza» di Michele Alacevi- due autori _ la disuguaglianza è di- “Pensare serve delle Macchine» e che non solo rima- blicate, sempre nel 1955, dalla stam-
ch e Anna Soci che considerano, a minuita in molti paesi latinoameri- ancora?”, giunto se profondamente colpito dal gesto peria Stella Alpina di Novara, dopo-
ragione, il tema «come tra le prin- cani come Argentina, Brasile, Mes- quest’anno alla dell’alunna, ma si interessò a questa diché toccò a Ungaretti, Montale,
cipali questioni politiche del no- sico, lo stesso in India e Cina dove la V edizione esperienza didattica a tal punto da Quasimodo e Saba vedere alcune lo-
stro tempo». Non ultimo perché è crescita economica è stata tumul- con il titolo inviare subito in dono una mini tipo- ro composizioni in compagnia delle
diventato cruciale nel ripensamen- tuosa, tuttavia proprio le società la- “Male nostro grafia per uso didattico e interagire incisioni. Il libricino questa volta fu
to in atto della globalizzazione, fe- tino-americane sono ancora tra le quotidiano”. a distanza con gli alunni. Il dialogo edito da Scheiwiller nel 1956 e gli
nomeno meritevole di ritrovare più disuguali al mondo e la dise- Il 19 luglio non si fermò qui. Qualche tempo do- alunni del maestro Faè diventarono
«un volto umano» e una nuova sta- guaglianza globale, sebbene ridotta l’appuntamento po sulla scrivania di Sinisgalli arriva- una delle meraviglie di quell’Italia
gione di inclusività. rispetto ai primi anni Duemila, è più è dedicato al male rono altri materiali inviati da San- sognante. Di loro scrissero Zavattini,
Tuttavia, come ben documenta in crescita che non rispetto a quella (con Enrica t’Andrea Badia Calavena: una lettera, De Libero, Afeltra sulle più impor-
il volume, il nesso tra disuguaglian- registrata nei singoli paesi. Chiapperoi, un giornalino scolastico (intitolato tanti testate. Una troupe della Rai si
za economica e disuguaglianza po- È accaduto che il tema della disu- Walter Passerini «Piccole Dolomiti») e una serie di recò a intervistarli. «Il Gatto Selvati-
litica non esiste o non è ancora stato guaglianza è «penetrato nel ricco e Giuseppe Verani) trentuno incisioni in bianco e nero, co», la rivista sponsorizzata dall’Eni
dimostrato. Anche perché nel frat- mondo Occidentale», dicono Alace- per come oggi che raffiguravano macchine dome- di Enrico Mattei, accolse perfino dei
tempo è evoluto il concetto stesso vich e Soci, mentre a lungo sembra- si declina stiche, attrezzi per lavori agricoli o bozzetti raffiguranti bombole Agip-
di democrazia moderna (esteso fi- va destinato a restare confinato nel- nell’area artigianali, utensili, arnesi, finiti poi gas. L’Alitalia affidò ai ragazzi una
no ai temi dell’accesso all’istruzio- le aree più arretrate del mondo. Si del lavoro. in un lungo e colorato articolo, com- campagna pubblicitaria.
ne, alle informazioni, alla salute e sta avverando il dilemma di Louis Programma parso sul numero di agosto 1955 di Fu l’apice di un esperimento che
alla giustizia) e si è meglio messa a Bradeis, giudice della Corte supre- e info su «Civiltà delle Macchine». voleva ricordare a tutti una verità
fuoco anche la deriva dell’egualita- ma americana: «Possiamo avere www.pensiamo- Apparentemente poteva sembrare molto sinisgalliana: le macchine non
rismo, non certo sufficiente a ga- una società democratica o la con- insieme.org un’operazione ingenua e velleitaria. devono incutere paura nemmeno
rantire il corretto funzionamento di centrazione di grande ricchezza In realtà esisteva un piano strategico nei bambini ed è falsa l’idea che il
una democrazia assai più vicina al- nelle mani di pochi. Non possiamo che il maestro Gianni Faè dichiarava progresso uccida il candore del fan-
l’idea moderata dell’equità che non avere entrambe». È una citazione in una lettera: più che puntare a una ciullino pascoliano.
contempla al suo interno il livella- inglese, che non aveva timore di riforme per l’istruzione, la fiscalità apocrifa, ma rende l’idea. Ed è una forma di autoesibizione, egli intende- © RIPRODUZIONE RISERVATA

mento delle differenze. La demo- parlare di vero e proprio «amore sulle società, la mobilità sociale, le preoccupazione che aveva anche il va spalancare davanti agli occhi dei
crazia, insomma, da che esiste non per la disuguaglianza». politiche immigratorie e di gestione maggiore rappresentante dell’«eu- suoi alunni le porte della modernità,
ha mai promesso l’eguaglianza E c’è un modo più sottile (e forse degli aiuti ai Paesi in via di sviluppo. foria irrazionale» e del capitalismo di cui gli oggetti incisi non erano che LEONARDO SINISGALLI E I BAMBINI
economica. È intuibile una relazio- subdolo) per affrontare il tema: fo- È in realtà il turbocapitalismo, diffuso, Alan Greenspan, mitico go- un umile avamposto, un timido se- INCISORI. STORIA DI UN TORCHIO,
ne tra i due fenomeni, ma resta per calizzare l’attenzione sull’idea di «progettato per creare disugua- vernatore della Federal reserve fino gnale di un futuro che altrove, negli DI UN MAESTRO (GIANNI FAÈ),
ora affidata alla sola speculazione povertà e, naturalmente, sulle poli- glianze» stando alle parole del agli anni in cui non si volle vedere la agglomerati urbani, si disponeva già DI UNA SCUOLA (PICCOLA EUROPA)
del pensiero e non recepibile in mo- tiche di contrasto da mettere in atto. Nobel Joseph Stiglitz, che ha por- bolla dei subprime: «Se si diffonde a diventare miracolo economico e che E DI UN BORGO (SANT’ANDREA)
do diretto dall’azione. È un modo, in realtà, per eludere il tato alla globalizzazione imperfet- la sensazione che i benefici del capi- lì invece, in una comunità premoder- NEGLI ANNI CINQUANTA
Ciò che Alacevich e Soci riscon- tema: possono esserci _ scrivono i ta. Ed è il motivo per cui anche per talismo siano distribuiti in modo na com’era quella a cui apparteneva Biagio Russo
trano è che, per ragioni diverse, due autori _ crescita economica, ri- l’economia il tema è diventato iniquo, il sistema è destinato a crol- la scuola, appariva sin troppo distan- Fondazione Leonardo Sinisgalli,
l’economia e la politica hanno co- duzione della povertà e un contem- cruciale non fosse altro che per lare». Non siamo a un passo dal te. Probabilmente fu l’entusiasmo di- Montemurro (Pz), pagg. 334, € 30
munque necessità di mantenere la poraneo aumento della disugua- motivi solamente «tecnici»: se le crollo, ma le distorsioni del sistema
disuguaglianza entro limiti accet- glianza, come dimostra la storia differenze diventano estreme si globalizzato hanno prodotto una
tabili e controllati perché la pola- economica degli Stati Uniti dagli perde ogni possibilità che ciò sia inedita saldatura concettuale tra di-
rizzazione creata dall’impatto anni ’80 in poi. L’idea di riduzione utile alla crescita perché, a fronte suguaglianza economica e politica,
della globalizzazione e della con- degli squilibri è più vasta e contem- di profitti elevatissimi e a salari in con un corredo di ricette a presa ra- Bucolica
centrazione della ricchezza come pla soluzioni che mettono in campo diminuzione, crollano la domanda pida. Si chiama populismo. Ma nel «La mietitrice
mai nella storia è arrivata al punto e i consumi, aumentano le aspet- libro ve ne è traccia solo in una riga, legatrice» di
limite «che rende la disuguaglian- tative al ribasso delle imprese e cupa e sbrigativa, dove se ne parla Gaetano Ramponi
za economica socialmente non calano gli investimenti. come di un fenomeno «preoccu-
desiderabile e politicamente peri- Ridurre la povertà La tesi dei due autori è che la pantemente in ascesa».
pubblicata
nella plaquette
colosa». Tuttavia, non sembri ci- non basta: lo si può concentrazione della ricchezza in © RIPRODUZIONE RISERVATA di Leonardo
nico, l’analisi non può non recepi- poche mani porti a forme di condi-
re come il fenomeno degli squili- fare vedendo, al zionamento della politica e, quindi,
Sinisgalli
«I bambini e le
bri sia inevitabile, pur senza rag- contempo, crescere anche della democrazia. Un assun- BREVE STORIA macchine», a cura
giungere il paradosso di William to, pur se non dimostratom dalla te-
Gladstone, il «William del popo- le ineguaglianze oria, in realtà sempre più evidente,
DELLA DISUGUAGLIANZA
M. Alacevich e A. Soci
di Franco Riva,
Edizioni del gatto,
lo» quattro volte primo ministro soprattutto se associato alla diffu- Laterza, Bari-Roma, pagg. 194, € 18 Verona 1956
Il Sole 24 Ore Domenica 14 Luglio 2019 23

Storia e storie

Géraldine Schwarz. Di padre tedesco e madre francese, l’autrice svela le ipocrisie Regno Unito. La storia di Eglantyne
postbelliche, fondate su rimozioni forzate, accelerazioni vorticose, narrazioni fantasiose Jebb, fondatrice di «Save the Children»

Amnesie collettive Così salvò i bambini


nella Grande Guerra
Mauro Campus Elisabetta Rasy

P A
rima di interrogarsi sulle lius Löbmann che, sopravvissuto vrebbe potuto essere la Così nella sua storia si fondono
conseguenze delle am- allo sterminio, chiede di essere ri- modella di un pittore pre- due fermenti che animano la svol-
nesie della politica con- sarcito dell’esproprio. Un episodio raffaellita, con i suoi ca- ta sociale del secolo: l’insofferenza
temporanea è opportu- di cui la famiglia – costretta a elar- pelli rossi, il volto pallido e verso le regole tradizionali fem-
no riflettere su come il gire un obolo al superstite – perde- serio, la figura slanciata, una di minili e una nuova sensibilità ver-
cortocircuito che si sca- rà immediatamente memoria. Una quelle eroine vittoriane chiuse nel so l’infanzia, non più considerata
rica su improbabili ricostruzioni del storia ordinaria, quella spiegata da giardino segreto del loro cuore. Op- una stagione senza diritti.
passato sia stato creato, montato, questo libro, eppure parallela e fun- pure una di quelle inquiete prota- Come racconta Raffaela Milano,
legittimato. Senza memoria s’incari- zionale allo sfondo dietro al quale si goniste di una lunga tradizione ro- il percorso di Eglantyne è tanto più
ca appunto di indagare con mano rappresentò il dramma europeo. Un manzesca, da Jane Austen a Henry significativo perché è tutt’altro che
leggera ma con sguardo impietoso dramma le cui tracce finiscono qua- James, blindate nell’impossibilità lineare. La ragazza cerca la sua stra-
i meccanismi che hanno prodotto la si per dissolversi dalle rappresenta- «MATERA VISTA di esprimersi. Ma lei, Eglantyne da in vari modi. Una stagione mon-
desertificazione culturale che si è zioni storiografiche del dopoguer- DALLA LUNA»: Jebb, non voleva essere la modella dana nei circoli intellettuali di Cam-
installata al centro del discorso ra: la memoria del genocidio, con DIECI GIORNI di nessuno e neppure seguire alcun bridge, che presto l’annoia. Una
pubblico a ogni latitudine del conti- rarissime eccezioni - una il Giardino DI LIBRI, FILM, modello femminile, e decise di passione infelice per un professore,
nente europeo. Per farlo, l’autrice dei Finzi Contini di Bassani e la sua EVENTI esportare la propria irrequietezza per poi disinteressarsi dell’istitu-
utilizza un angolo visuale privile- trasposizione cinematografica - fuori dalle mura della casa signorile zione matrimoniale e innamorarsi
giato: quello della sua famiglia. Una scompare dalla cultura popolare, in cui era cresciuta. Ci riuscì così be- di una compagna di studi, Margaret
famiglia quintessenzialmente euro- non si afferma nei corsi universita- ne che, esattamente cento anni fa, Keynes, la sorella del grande econo-
pea, padre tedesco e madre france- ri, è marginale nel dibattito politico fu arrestata a Trafalgar Square mista. Un’esperienza come maestra
se, studi medi e superiori in una e dunque taciuto nelle mura dome- mentre protestava contro un crimi- di bambini disagiati, accorgendosi
Germania divisa e studi universitari stiche. Questo almeno fino alla fine ne che allora l’opinione pubblica però che l’insegnamento non fa per
nella Francia degli anni Novanta. degli anni Settanta, quando una se- Dal 16 non considerava tale: la morte e le lei. Solo quando comincia a lavora-
Schwarz è dunque un’europea nella rie televisiva americana, Olocausto, al 24 luglio sofferenze per fame, che il blocco re insieme a un’amica in una delle
più antonomastica versione imma- squarciò il silenzio sui duemilacin- c’è una ricca serie navale delle potenze vincitrici della varie associazioni di beneficenza
ginabile, compresi i suoi passaggi quecento invisibili sopravvissuti al- di eventi a Matera Prima guerra mondiale provocava che sorgono sul suolo inglese capi-
italiani attraverso le calligrafiche la deportazione e ai campi di ster- che ricordano tra i bambini delle potenze vinte. sce la sua vocazione. Ma capisce an-
contraddizioni toscane. Un’europea minio. Solo allora le lingue si sciol- l’anniversario Non soltanto la donna, allora che che quel modo generoso ma
che indaga e con misura svela le ipo- sero e i reduci della Shoah presero dell’allunaggio. quarantatreenne e già minata da tradizionale di occuparsi dei più bi-
crisie private che riflettono le narra- a parlare. E se il risveglio dopo La sera del 17 luglio una salute fragile, non si arrese: sognosi richiede un cambiamento.
zioni pubbliche postbelliche attra- trent’anni di oblio fu scioccante, a Palazzo quell’episodio fu la spinta decisiva È per questo che l’arrestano: nella
verso le quali in tutto il continente si assai speditamente si passò a una Lanfranchi sarà a realizzare un progetto che da manifestazione di Trafalgar Square
è innalzata un’asettica facciata che fase di normalizzazione che ac- proiettato il film tempo coltivava , l’istituzione di un ha mostrato dei volantini con le fo-
ha reso sopportabile convivere con compagnò la riunificazione tede- «Luna italiana» fondo per salvare i bambini in peri- tografie di bambini devastati dalla
le atrocità della sua storia recente. sca, culminata nel giugno del 2004 dedicato a Rocco colo, ma proprio tutti i bambini, denutrizione. È il primo atto di un
Una convivenza composta da rimo- con la partecipazione del cancellie- Petrone, figlio di non solo quelli del proprio paese: nuovo modo di intendere l’aiuto
zioni forzate, accelerazioni vortico- re Schröder ai festeggiamenti per il emigrati da Sasso anzi soprattutto i figli dei nemici. agli altri: la sua associazione, che
se fondate sul dogma sostenuto fin sessantesimo anniversario dello di Castalda Fu così che questa elegante vitto- metterà in piedi con l’aiuto della so-
dal 1949 da Adenauer che affermò sbarco alleato in Normandia. (Potenza): era lui riana fondò l’associazione cui dette rella Dorothy, sarà all’inizio una
che il passato dovesse restare tale. Sarebbe quindi il caso di chieder- il direttore del il nome di Save the Children, che fu storia di donne che cambiando la
Non è solo il caso della Germania si se gli Amnésiques, i Senza memo- lancio dell’Apollo una delle prime organizzazioni pri- propria condizione vogliono anche
Ovest, denazificata a ritmi sincopati ria, siano non solo i nostri antenati, 11; prima del film vate a istituire l’aiuto volontario cambiare il mondo.
e con indulgenza da britannici e o anche chi ignora il consenso ocea- sarà presentato non più come semplice carità ma Eglantyne muore a 52 anni dopo
americani, ma anche il caso della nico che fu accordato a leader me- il libro di Renato come atto di giustizia. tanti tormenti fisici che non le han-
Francia, alla quale fu consentito di diocri e spietati. Cioè se chi oggi non Cantore dedicato La storia di Eglantyne, che ora no impedito di viaggiare infatica-
presentarsi attraverso una resisten- conosce le lacerazioni della storia sempre a Petrone, Raffaela Milano racconta in un li- bilmente, inseguendo quelle crisi
za più immaginata che combattuta, europea del XX secolo e prospera «Dalla Terra alla bro denso e interessante intitolato umanitarie che nel novecentesco
amplificata dalla retorica gollista, o sull’immaginifica grandezza delle Luna» appunto I figli dei nemici, appartie- mondo in subbuglio non hanno
il caso dell’Italia dimentica dei suoi Il vuoto familiare eliminarono presto il ten- risolsero pressoché ovunque in piccole patrie sia privo di memoria (Rubbettino). ne a quel percorso molto tortuoso, cessato di prodursi, colpendo come
crimini in Africa orientale e nei Bal- Giorgio Fontana, tativo di elaborare quanto accadde. amnistie che reintegrarono al loro perché il sistema educativo che lo ha Il 18 alla Cava diffamato e carico di ostacoli da tutt’ora avviene, soprattutto i più
cani. Tutto ciò è qui osservato con «Concetto In Occidente, poi, la ripresa dei con- posto coloro i quali avevano assisti- cresciuto non ha funzionato, oppu- del Sole cui nacque, agli albori del Nove- innocenti : i bambini e le loro ma-
intelligente partecipazione: la ri- spaziale. Attese», sumi e la promessa della prosperità to o conformisticamente collabora- re perché le tappe della pacificazio- ci sarà la cento, quella che gli stessi inglesi dri. Ha dotato la sua organizzazio-
spettabile classe media di Mannhe- 1967, Baden- non fecero a meno dei colossi che to, dai piccoli burocrati ai magistra- ne postbellica furono talmente poco performance chiamarono la “new woman”, la ne di una mentalità tecnica e mo-
im, cittadina del Baden-Württem- Baden, Museum erano stati funzione del disegno ti, dai corpi di polizia ai diplomatici. elaborate da non lasciare tracce suf- multimediale donna nuova che non solo doveva derna, ma non ha mai cessato di es-
berg, impuntata nei suoi riti bor- Frieder Burda criminale nazifascista e che con Ma la dimensione micro, quella del- ficienti. Ciò che è certo è che vincere «Apollo trovare il suo posto nella società, sere la ragazza inglese inquieta de-
ghesi scansa le memorie che affio- prontezza si riconvertirono dal le famiglie e della loro memoria, è la pace fu un’impresa titanica che Soundtrack» ma per farlo doveva inventare gli inizi, come testimoniano i
rano da carte conservate in bauli panzer alla berlina. più sfuggente all’interpretazione ebbe il compito di emancipare la so- con musiche strade fin lì non battute e soprat- romanzi, le poesie, i testi religiosi
stivati in ripostigli; le rielabora con Lo stereotipo che giustificò il storiografica che ha l’ambizione di cietà europea da bisogni essenziali, scritte da Brian tutto vincere una mole secolare di e le numerose lettere che ha scritto
fatica e riesce tardivamente a inne- passaggio a una nuova dimensione, spiegare i mutamenti di un’epoca e vincerla eliminando la consapevo- Eno, Roger Eno pregiudizi. Eglantyne era nata nel in tutta la sua vita. Anche scrivendo
starle nelle responsabilità collettive quella liberal-democratica, aveva attraverso sintesi di ampia campa- lezza delle storture che nella prima e Daniel Lanois, 1876 in un piccolo villaggio dello voleva cambiare lo stato delle cose,
e nei silenzi che hanno lastricato gli necessità di una normalizzazione ta. Capita così che, seguendo le vi- parte del secolo produssero i nazio- eseguite dagli Shropshire: la sua benestante fa- ma soprattutto voleva sconfiggere
anni della ricostruzione e del boom. che passò per l’assoluzione di interi cende della piccola impresa rilevata nalismi e razzismi deve essere con- Icebreaker, miglia le aveva permesso una cer- l’indifferenza, l’egoismo naziona-
E se per chi sotto il Terzo Reich era settori della società compromessi in seguito a un esproprio razziale siderata una responsabilità dell’edi- e immagini riprese ta libertà tanto che aveva potuto listico, l’accanimento verso i più
bambino e fu segnato dall’essere con i regimi. Che si trattasse di con- da Karl, nonno dell’autrice, si ritro- ficio non finito che seguita a essere dallo spazio iscriversi a un college femminile a piccoli e deboli. Voleva, come lei
contemporaneamente vittima e at- niventi con l’occupante in Francia, vino le tessere smarrite nelle “gran- l’Europa contemporanea. Oxford (in tutto quarantotto ra- stessa dichiarò, «toccare l’immagi-
tore del regime, per la generazione o di opportunisti che individuarono di” narrazioni e che si illuminino le © RIPRODUZIONE RISERVATA gazze che ottenevano una qualche nazione del mondo».
dei nati durante la guerra – quella inattese possibilità di arricchimen- reti umane che resero possibile istruzione ma non la laurea). Al- © RIPRODUZIONE RISERVATA

dei genitori di Schwarz – fu facile to, la gran parte degli europei fra la l’arianizzazione e quindi l’industria l’inizio non sa bene cosa vuole fare
adeguarsi all’amnesia collettiva. Sia metà degli anni Trenta e la fine del- dello sterminio. Così la storia degli I SENZA MEMORIA. STORIA di se stessa, sa però che il suo de-
a est sia a ovest della cortina di ferro la guerra cadde nel medesimo abis- Shwarz si incrocia con quella del- DI UNA FAMIGLIA EUROPEA stino non può essere quello di una I FIGLI DEI NEMICI. EGLANTYNE JEBB
i sistemi scolastici, la comunicazio- so delle rispettive classi politiche. E l’ex proprietario dell’impresa ac- Géraldine Schwarz gentildonna che ha come dominio Raffaela Milano
ne, il “riorientamento” e il contegno a guerra terminata le epurazioni si quistata dal nonno dell’autrice, Ju- Einaudi, Torino, pagg. 335, € 21 esclusivamente il salotto di casa. Rizzoli, Milano, pagg. 338, € 19

Non solo Prima Repubblica

La lunga stagione del cattolicesimo politico


Giuseppe Vacca

C
on le elezioni del 2018 venne na» promossi dalla Fondazione Europea che hanno incoraggiato gli Paese. E in tal solco si inserisce la pro- crazia, portano indubbiamente il se- Restano aperti, invece, i problemi
alla luce un profilo politico Gramsci e dalla rivista stessa, coordi- storici a ripercorrere la storia d’Italia posta di una «democrazia dei cristia- gno della sua egemonia. Natural- riguardanti l’ultimo trentennio e fra
dell’Italia così difforme dalle nati e diretti da Renato Moro e Leo- nelle sue connessioni con la storia ni» avanzata di recente dal cattolice- mente essa non sarebbe stata possi- essi la fine della Dc e il ruolo del catto-
rappresentazioni tradizio- nardo Rapone. La ricerca ha impegna- internazionale. simo democratico italiano e tedesco bile se la Dc non avesse dominato licesimo politico nella Seconda Re-
nali da sollecitare interrogativi radi- to una trentina di giovani storici pro- Protagonista della vicenda è stato, per far fronte alla deriva dell’indivi- ininterrottamente il governo del Pae- pubblica. Ma la ricerca aveva per og-
cali sulla storia della Repubblica. Se tagonisti di una nuova stagione di come è noto, il cattolicesimo demo- dualismo liberale ,privato della sua se per tanti decenni. getto la storiografia disponibile e sul-
ne fecero interpreti Giuliano Ferrara studi sulla storia italiana, confortati cratico, ma la sua affermazione nel sostanza etica dagli sviluppi del capi- Merito dei contributi storiografici l’ultimo periodo essa è naturalmente
e Ernesto Galli della Loggia propo- In primo piano dal confronto con alcuni maestri delle panorama del cattolicesimo politico talismo digitale. raccolti in questo volume è di argo- meno consolidata. Ad ogni modo, per
nendo le loro diagnosi dei punti de- Benigno generazioni precedenti. durante il primo trentennio repubbli- Sul ruolo del cattolicesimo demo- mentare come ciò sia stato possibile chi coltivi progetti ricostruttivi del Pa-
boli e delle fratture dell’Italia repub- Zaccagnini, I seminari si orientarono sul cat- cano chiama in causa il percorso della cratico nella formazione dell’Italia re- grazie principalmente al suo consen- ese, in un tornante della crisi italiana
blicana. Sarebbe stato utile che le loro uno degli tolicesimo politico poiché, rispetto Chiesa cattolica nello stesso periodo. pubblicana la nuova storiografia è so elettorale. Certo le condizionalità ed europea denso di incognite, la ri-
tesi venissero discusse ampiamente, esponenti alle altre culture che avevano pla- La sua conciliazione con la democra- giunta a valutazioni condivise. Certo della guerra fredda e della «demo- flessione storica deve spingersi alme-
ma ciò non è accaduto. di spicco della Dc smato l’Italia repubblicana, è stata zia nel corso della Seconda guerra non lo si può isolare dal concorso del- crazia bloccata» la favorivano, ma ha no fino al dopoguerra e in questa luce
Non si può certo chiedere alla sto- non solo la più influente ma anche la mondiale preparò il terreno su cui De le altre cultura politiche che hanno contato la capacità di giovarsene per il volume di Mondo Contemporaneo
riografia o ad altre singole discipline più longeva, non estinta e non esau- Gasperi poté innestare la sua propo- innervato la costruzione della nazio- fare dell’Italia un Paese più compiu- costituisce un valido contributo al-
di fornire le chiavi per uscire da una rita dalla fine traumatica della Prima sta politica e il progetto della Dc. In tal ne democratica. Ma la collocazione tamente moderno. Alla storiografia l’autobiografia della nazione.
situazione di emergenza, ma mi pare Repubblica. I curatori parlano a ra- modo la Chiesa stessa, mentre im- internazionale dell’Italia, i fonda- che ne indaga la cultura politica si © RIPRODUZIONE RISERVATA

indubbia l’utilità di tentare un bilan- gione di «nuova stagione » degli stu- boccava la via di un universalismo più menti di una democrazia progressiva deve anche un contributo concettua-
cio della coscienza storiografica della di storici che travolgono vecchie con- consono alla sua missione, assumeva scolpita nella Costituzione, il comple- le importante per la sua comprensio-
nazione come fa il ponderoso fascico- trapposizioni fra “laici e cattolici”, la- nel contempo una funzione naziona- tamento della matrice industriale e ne: mi riferisco alla definizione della IL CATTOLICESIMO POLITICO NELLA
lo monografico della rivista «Mondo sciandosi alle spalle il paradigma le aperta a sviluppi progressivi. Infatti delle strutture dell’economia mista, Dc come «partito italiano», cioè un STORIA DELL’ITALIA REPUBBLICANA:
Contemporaneo» uscito di recente fuorviante ma tutt’ora molto diffuso dal Concilio Vaticano II venne sancita fondamentali per mutare il ruolo del partito della nazione che ha saputo LE INTERPRETAZIONI DEGLI STORICI
per la FrancoAngeli. Il volume presen- delle occasioni mancate. «la legittima molteplicità e diversità Paese nella divisione internazionale coniugare vantaggiosamente i nessi A cura di Renato Moro
ta i risultati di tre anni di seminari Questa stagione è stata favorita delle opzioni temporali» facendo del- del lavoro e la robusta rete di corpi fra la vita italiana e la vita internazio- e Leonardo Rapone
(2015-2018) sul «cattolicesimo politi- dall’impatto dei processi di globaliz- la Chiesa un presidio sempre più effi- intermedi che hanno rinsaldato i rap- nale per un periodo storico conside- Mondo contemporaneo nn. 3 2018,
co nella storia dell’Italia repubblica- zazione e dalla nascita dell’Unione cace della vita democratica nel nostro porti fra nazione, sviluppo e demo- revolmente lungo. Franco Angeli, Milano
24 Domenica 14 Luglio 2019 Il Sole 24 Ore

Religioni e società

Grandi cardinali. Pubblicate le «Collationes in Hexamaëron» to nel 2013 (un anno dopo la nomi-
na), è il De pace fidei. Anche il Cusa-
di Bonaventura da Bagnoregio e il «De pace fidei» di Nicola Cusano no era stato protagonista di un
concilio, quello di Basilea (1432-
che affrontano il rapporto tra fede e ragione e il dialogo tra religioni 35), ove si era battuto per l’unione
di tutte le confessioni cristiane, te-
si da lui ribadita nell’atmosfera
ecumenica del successivo concilio
di Ferrara-Firenze (1438-39).

Conferenze di pace
Ma il 29 maggio 1453 gli Otto-
mani conquistavano Costantino-
poli innalzando il verde vessillo
dell’islam sulla capitale della cri-
stianità orientale. Di fronte all’or-

di due porporati
rore dell’Occidente, il cardinale,
che allora era anche vescovo di
Bressanone, impugna la penna e
scrive questo sorprendente libello
che in controtendenza propone il
dialogo interreligioso: non biso-
gna dimenticare che, anni dopo,
nel 1461 comporrà anche una Cri-
Gianfranco Ravasi batio Alachoran, ossia un vaglio

C
critico del Corano ma lasciando
ome sempre geniale, GIOVANNI all’università di Vienna. cor oggi per certi versi rovente. A aperti spiragli per un incontro.
Dante compone un DI RUPESCISSA, Noi ci interessiamo ora di differenza di Tommaso, il Dottore Nella Pace della fede, scritto pro-
sorprendente incro- VADEMECUM un’opera particolare di Bonaven- Serafico, pur non rinunciando al- prio sull’onda dell’evento costan-
cio: consapevole de- PER LA tura, noto al pubblico piuttosto l’elaborazione teorica, marca il tinopolitano quasi come un “in-
gli attriti tra i due TRIBOLAZIONE per il suo Itinerarium mentis in primato della conoscenza di fede stant book”, egli immagina un
Ordini religiosi, Deum (traduzione italiana presso che ha il crocevia centrale nella fi- dialogo in cui il Verbo incarnato,
convoca il domenicano san Tom- La Scuola di Brescia, 1995), pro- gura di Cristo. Egli è il vero «albero cioè Cristo, sostenuto più avanti
maso d’Aquino a esaltare France- clamato santo nel 1482 proprio da della vita» che domina con la sua anche da Pietro, intesse un con-
sco d’Assisi, il capostipite dei un papa francescano, Sisto IV e ombra sull’«albero della cono- fronto col pensiero, le fedi, le con-
Francescani, mentre è il france- nominato Dottore della Chiesa da scenza del bene e del male», sem- cezioni di un’accolta di delegati
scano san Bonaventura da Bagno- un altro pontefice francescano, pre per stare alla simbologia della delle varie nazionalità.
rea (Bagnoregio) a ricambiare Avignone Sisto V nel 1588. Si tratta delle Col- Genesi (c. 2). Come scrive nel suo Sfilano, così, un greco, un italia-
«l’infiammata cortesia di fra’ Il francescano lationes in Hexamaëron, che ven- editoriale preliminare il medievi- no, un arabo, un indù, un caldeo,
Tommaso» e a tessere l’elogio di Giovanni gono ora riproposte – a distanza sta Inos Biffi, «tutto il mondo teo- un giudeo, uno scita, un francese,
san Domenico, fondatore dei Do- di Rupescissa, di oltre trent’anni – nell’edizione logico di questa predicazione si dà un persiano, un siro, uno spagno-
menicani. Siamo rispettivamente morto italiana curata da uno specialista, convegno dentro l’orizzonte di lo, un tedesco, un tartaro, un ar-
nei canti XI e XII del Paradiso. Noi ad Avignone Vincenzo Cherubino Bigi (1921- Cristo medium omnium scientia- meno, un boemo e un inglese. Cer-
ora fissiamo lo sguardo proprio nel 1365, passò 2003), sotto il titolo esplicativo La rum (I, 11), cioè della metafisica, fi- to, come dichiara il Verbo, «la veri-
sul secondo attore il cui pensiero, quasi tutta la vita sapienza cristiana. Come dice sica, matematica, logica, etica, po- tà è unica e ogni intelletto può rag-
che ebbe altrettanto influsso per in carcere ma le l’originale Collationes, si tratta di litica, teologia». giungerla e le diverse religioni
secoli sulla cultura cristiana, è in sue opere si 23 vere e proprie “conferenze” che È, perciò, secondo il prisma er- saranno ricondotte all’unica vera
contrappunto con quello del suo diffusero Bonaventura tenne a Parigi, a meneutico cristologico che vengo- Dottore egli s’affaccia sulla trascendenza fede». Ma questa meta finale sup-
collega. Ci riferiamo, quindi, a Bo- partire dalla Pasqua 9 aprile fino no affrontati i vari temi, a partire che è simile a un sole eterno che pone la legittimità di tutte le vie di
naventura, denominato il «Dotto-
moltissimo.
Ora Vita e a Pentecoste 21 maggio 1273 da- dalla Chiesa popolo di Dio in esodo
della Chiesa
Paolo Morando esige di indossare lenti adatte per Le lezioni tenute ricerca. È solo con questo dialogo
re Serafico», una figura imponen- Pensiero propone vanti a docenti e studenti univer- verso la terra promessa governata detto il Cavazzola essere appunto “contemplato”. a Parigi nel 1273. e rispetto reciproco che «cesserà la
te dal punto di vista teologico, co- sitari e a 160 frati. Il rimando al- da Cristo, per procedere verso l’in- Anche se incompiuta, questa serie guerra, il livore dell’odio e ogni
me ha dimostrato Joseph Ratzin-
il suo Vade
mecum in l’Esamerone, cioè al racconto bi- terpretazione delle Scritture ove
(1486-1522),
«S. Bonaventura di collationes è simile a una ricca Il libello scritto nel male e tutti conosceranno che non
ger con uno dei suoi primi saggi tribulatione (è blico della creazione in sei giorni Bonaventura applica la tetralogia da Bagnoregio», «architettura che presenta una fo- 1453 dopo la caduta vi è se non una sola religione, pur
(1959), San Bonaventura. La teolo- (Genesi c. 1) è accidentale, a diffe- classica dei “sensi” che compren- resta di guglie che si richiamano a nella diversità dei riti e delle tradi-
gia della storia (tradotto nel 1991
editato da Robert
E. Lerner e Pavlina renza delle omonime opere di dono, certo, il “letterale” ma si
Verona, Museo
di Castelvecchio vicenda in un insieme che dà le di Costantinopoli zioni». Una utopia, forse, ma an-
presso l’editrice fiorentina Nardi- Rychterova, sant’Ambrogio e san Basilio. espandono verso altre sfaccettatu- vertigini, come in una cattedrale che un benefico vaccino contro le
ni), testimoniando un amore che pagg. 534, € 48). L’autore punta, invece, a un in- re allegoriche, anagogiche, tropo- gotica» (così il curatore Bigi). distopie dello scontro, della paura,
è perdurato anche successiva- L’opera è tradotta treccio che si stava annodando in logiche, quindi trascendenti e spi- Una settimana dopo l’ultima quadri dedicati al santo nel 1629 da della chiusura razzista, dell’inte-
mente. Giustamente, perciò, que- in francese, quel periodo storico – tutt’altro rituali. In pratica l’intelletto della conferenza, il 28 maggio 1273, Bo- Francisco Zurbarán. gralismo religioso e culturale, «per
st’anno il prestigioso Premio Rat- catalano, italiano, che “oscuro”, come vuole una certa verità deve nutrire e non dissecca- naventura veniva creato cardinale Di un altro cardinale di analoga placare la follia dell’ira e aiutare la
zinger è stato assegnato a una stu- castigliano, vulgata riguardo al Medio Evo – re l’intelletto d’amore e di fede. C’è dal piacentino papa Gregorio X Vi- genialità viene, in contemporanea, verità a manifestarsi» nel dialogo
diosa bonaventuriana importan- tedesco, ceco cioè il nesso tra fede e ragione, tra poi un ampio squarcio sul tema sconti, che l’aveva voluto come riproposto un saggio minore ma di e non imbracciando l’arma del ri-
te, Marianne Schlosser, docente e inglese teologia e filosofia, un vincolo an- della contemplazione con la quale stretto collaboratore per il concilio straordinaria modernità. Stiamo getto. Ogni riferimento al presente
di Lione, aperto il 7 maggio del- parlando di Nikolaus Krebs, nato è puramente casuale.
l’anno successivo. L’assise si con- a Kues in Germania nel 1401, donde © RIPRODUZIONE RISERVATA

cludeva il 17 luglio, ma due giorni la denominazione latina di Cusano


prima, all’una di notte del 15 luglio (morirà a Todi nel 1464). Nella me-
1274, il Dottore Serafico si spegne- moria di molti egli è ricordato per LA SAPIENZA CRISTIANA.
va. Il papa, tra le lacrime, lo ricor- il suo De docta ignorantia (1440) e, COLLATIONES IN HEXAMAËRON
dava nel discorso di chiusura del a livello scolastico, per la sua tesi Bonaventura
concilio, imponendo a tutti i sacer- sulla “coincidenza degli opposti” a cura di Vincenzo Cherubino Bigi,
doti del mondo di celebrare una nell’infinta essenza di Dio. Ciò che, Jaca Book, Milano, pagg. 340, € 30
Messa in suffragio, dopo aver lui però, ora viene ripubblicato, con
stesso presieduto i funerali di Bo- un’ampia premessa di un famoso LA PACE DELLA FEDE
naventura, immortalati tra l’altro antropologo culturale, il belga Ju- Nicola Cusano
in un dipinto della serie dei cinque lien Ries, anche lui cardinale, mor- Jaca Book, Milano, pagg. 118, € 15

ABITARE LE PAROLE / RICONOSCIMENTO

CONSAPEVOLEZZA DI SÉ E DELL’ALTRO
Nunzio Galantino

D
erivata dal verbo latino l’inizio della negazione di ogni ne può venire a capo solo attra-
re-cognoscere, la parola relazione. Non conoscenza e verso un contratto o patto (cove-
riconoscimento è l’atto misconoscimento alimentano nant). Per Hegel invece è indi-
col quale si identifica sentimenti di autopreservazione spensabile lasciarsi ispirare dal
qualcuno o qualcosa; è la consa- e di crescita a danno degli altri. persistente e comune desiderio
pevole presa d’atto dell’esistenza Avvelenano le relazioni con di essere valorizzati nell’ambito
o del valore di qualcuno o di competizione esasperata, diffi- dell’amore, del diritto e della
qualcosa; è il mezzo concreto denza sistematica, smodato stima sociale. Un vero e proprio
con cui si attestano i meriti e si desiderio di gloria e, appunto, di principio etico, per il filosofo di
dimostra apprezzamento verso riconoscimento... per sé. Jena. In assenza del quale –
una persona. Vi è anche una Lo stato di diffusa belligeran- assieme all’iniziale interiorizza-
degenerazione e un uso stru- za, che caratterizza i diversi zione dell’immagine negativa di
mentale del riconoscimento; livelli della vita sociale, cresce e sé e degli altri – si innescano
della serie: «Lei non sa chi sono si nutre grazie all’assenza di forme di rivalsa, anche violente.
io!». Qui, con parole e/o a gesti, riconoscimento. Secondo la Il riconoscimento, in quanto
si pretende il riconoscimento e si tradizione giusnaturalistica se consapevolezza e accettazione di
mira ad imporre il proprio pote- sé e dell’altro per quello che è e
re. In ambito informatico, rico- non per quello che dovrebbe
noscimento è il procedimento ERES IE ATTUALI essere, apre la strada all’arricchi-
che identifica e converte, ren- mento e alla definizione della
dendoli comprensibili per il propria identità e apre la strada
computer, i dati di input. Dentro il Cattolicesimo al superamento dello stato di
L’importanza del riconosci- Il gesuita José Ignacio diffusa belligeranza.
mento nella vita del singolo e González Faus con Eresie Ciò fa del riconoscimento,
nelle dinamiche sociali è attesta- attuali del cattolicesimo secondo Ricoeur, il passo indi-
ta dall’attenzione ad esso riser- (Edb, pagg. 244, € 19,50) spensabile per uscire dalla logica
vata da Hegel, Ch. Taylor, Haber- ricorda che la tradizione narcisistica, sterilmente identita-
mas, Husserl e soprattutto P. ha saputo distinguere tra ria ed autoreferenziale del sog-
Ricoeur, con il terzo saggio del- eresie involontarie e getto. Un passo ulteriore! La
l’opera Percorsi di riconoscimento. consapevoli. Nel libro ora consapevolezza di sé e dell’altro
Con le dovute differenze, tutti tradotto si parla solo delle come appartenenti a un comune
vedono nel riconoscimento il prime, di quelle inconsce sistema di relazioni – fatto di
primo motore del progresso che nel cattolicesimo storie, culture, pensieri ed emo-
umano (A. Honneth) e un passo attuale possono zioni particolari e non omologa-
decisivo per vivere nella società distruggere l'identità bili – nutre l’attitudine alla resti-
complessa e per risolvere i con- cristiana o mettere in tuzione «perché si riconosce che
flitti che la caratterizzano. Si sa, discussione la pluralità ciò che si ha [e si è] è frutto di ciò
i conflitti nascono e crescono della Chiesa. La stessa che si è ricevuto ed è il frutto di
per lo più sulla base del misco- che tiene lontano ciò che si è generato insieme agli
noscimento e della non cono- il “pensiero unico” altri» (C. Penati).
scenza. Il misconoscimento è © RIPRODUZIONE RISERVATA
Il Sole 24 Ore Domenica 14 Luglio 2019 25

Scienza e filosofia

Psichiatria. L’ultimo libro di Eugenio Borgna è un racconto permeato di nostalgia in cui Antologia. Uomo del suo tempo, voleva
consegna la sua nobilissima visione della professione come incontro, colloquio e ascolto stare alla larga dalle questioni politiche

Le parole fragili della follia Tutto ciò che non fu


Charles Darwin
Vittorio Lingiardi Gilberto Corbellini

Q L
uando avevo 25 anni LE LEZIONI e teorie e i metodi pensati e zione della libertà di matrimonio per
ascoltavo con incan- MILANESI usati da Darwin per organiz- i meno performanti.
to le sue lezioni al DI EMANUELE zare i fatti dell’evoluzione, so- Si arrabbiava, ricorda Corsi,
Policlinico di Mila- SEVERINO no stabilmente a fondamento quando le sue idee erano usate per
no. Adesso che ne ho (2° VOLUME) delle scienze della vita. L’opera dello difendere lo schiavismo, mentre lui
quasi 60, e lui quasi scienziato inglese spicca a fianco di apparteneva a una famiglia da sem-
90, leggo con lo stesso incanto il quelle dei più grandi in assoluto, co- pre anti-schiavista. Ma è ridicolo di-
suo nuovo libro. Un libro che con- me Isaac Newton, vicino di tomba re che Darwin era «progressista».
tiene le lacrime dell’addio e al tem- nell’Abbazia di Westminster. Invece Anche se aveva capito che le razze
po stesso il vagito dell’avvento. La di domandarsi quali siano le implica- umane non sono specie distinte, non
follia che è anche in noi di Eugenio zioni anche per le scienze umane e le gli si può attribuire di aver provato
Borgna ha la stessa fibra dei suoi Trascrizione discipline umanistiche del pensiero che le razze umane non esistono,
precedenti lavori, eppure da que- del corso darwiniano, tra gli intellettuali e a li- prima della genetica. Egli ragionava
sti si discosta. Forse perché, più Di Emanuele vello popolare ci si domanda ancora all’interno di una teoria del cambia-
degli altri, è «intessuto di fram- Severino escono, se quelle idee siano compatibili con mento evolutivo imperniata sulla
menti della mia vita, rapsodici e a cura di Nicoletta talune credenze religiose, filosofiche variazione come presupposto per la
serpeggianti, nei quali sono con- Cusano, le Lezioni o politiche. Per esempio, se Darwin selezione, per cui i gruppi umani che
fluite esperienze lontane e vicine milanesi. fosse socialdarwinista (conservato- avevano avuto più o meno successo
nel tempo, descrizioni esangui e Ontologia e re), o razzista, o progressista, o ateo? secondo i parametri culturali, sociali
fotografiche, narrazioni dolorose violenza (2016- Tutto regolare: la teoria della selezio- ed economici del mondo occidenta-
e sanguinanti, divagazioni lette- 2017). Pubblicate ne naturale prevede che il pensiero le, gli apparivano anche quelli supe-
rarie e riflessioni nutrite di etica da Mimesis (pagg. umano non si sia selezionato in pri- riori, rispetto a comunità arretrate o
febbrile, e mai conclusa, nostalgia 172, € 14), ma istanza per capire la verità dei fatti semi-selvatiche che egli aveva in-
di un tempo ormai bruciato dalla contengono il e farne uso senza pregiudizio, ma per contrato durante il viaggio sul Bea-
vita, e in particolare di una psi- secondo volume ingannare e auto-ingannarsi allo gle. Significativa, l’evoluzione del
chiatria, che sembra talora ago- di trascrizioni (il scopo di fare più figli. suo pensiero sugli abitanti della Ter-
nizzare negli ideali ai quali si an- primo, Il Nella originale antologia di pagine ra del Fuoco, i Fuegini: incontrando-
corava il mio destino. Ma la spe- nichilismo e la darwiniane, lo storico della scienza li nel 1831 li giudicò «non domestica-
ranza in una psichiatria che non si terra, uscì sempre Pietro Corsi mette a fuoco con giusto ti» e prossimi ad animali, mentre a
esaurisca negli aridi deserti della da Mimesis nel distacco, evitando di fare di Darwin seguito dell’educazione inglese si
tecnica, e sia consapevole della 2018). «uno dei noi», idee, metodo e risulta- rese conto che «somigliano a noi
stremata umanità che riluce nella Riprendono temi ti, incluso quel che il nostro pensava nella disposizione e nella maggior
follia, non può morire». Riporto cari a Severino e di questioni religiose, socio-econo- parte delle facoltà mentali» (1871).
per esteso le sue bellissime, toc- ricordano che la miche, politiche, etc. Corsi racconta Darwin voleva starsene alla larga
canti parole per dare la misura sia tecnoscienza che Darwin seguiva con qualche ap- dalle questioni politico-sociali e po-
dello stile sia del compito, en- dominerà il prensione le discussioni che tentava- litico-economiche. La dottrina libe-
trambi altissimi, di questo volu- pianeta in quanto no di usare le sue idee per condurre rista metteva l’enfasi sulla competi-
me. Un libro breve e fendente che, ascolta il battaglie ideologicamente motivate, zione e L’origine delle specie fu salu-
in pochi capitoli, interroga e rac- «sottosuolo e si guardò «dal lasciarsi trascinare in tato come un argomento naturalisti-
conta la psichiatria di ieri, di oggi filosofico del derive» speculative polarizzate. co a favore dell’imprenditoria
e del futuro. Sia inteso: non un nostro tempo». «Darwin era pienamente un uomo capitalista e contro le idee di coope-
manuale di psichiatria, ma l’itine- Per Severino si va del suo tempo», scrive Corsi. Condi- razione o carità. Darwin di fatto non
rarium cordis di uno psichiatra. A Roma gerla dal mondo. «Ma, certo, mai giarsi a una rigorosa farmacote- della follia», e della «comunità di verso un’epoca in videva costumi e pregiudizi diffusi accettò di essere tirato in ballo né dai
La follia che è anche in noi è un Lucian Freud, generalizzare: nella cura e nella as- rapia senza ignorare l’importanza destino» come dialogo infinito cui «non sarà più nell’Inghilterra vittoriana. Pensava liberisti né da Marx, rifiutando la de-
racconto permeato di nostalgia, «Girl with a White sistenza della lungodegenza psi- della psicoterapia e della sociote- «fra chi cura e chi è curato». il capitale a che le donne fossero in generale me- dica de Il Capitale. Nondimeno, in
autobiograficamente sospeso tra Dog», nell’ambito chiatrica la riforma sarebbe stata rapia. Una psichiatria fieramente Nella mia vita di psichiatra e servirsi della no intelligenti degli uomini, e che la una lettera del 1872 criticava le «So-
la «montagna incantata» del ma- della mostra necessaria anche in un manicomio opposta a ogni contenzione, con- psicoterapeuta ho spesso abbrac- tecnica, non sarà preoccupazione degli eugenisti ante- cietà Cooperative» in quanto esclu-
nicomio femminile di Novara, che «Bacon, Freud e la gentile, come è stato il nostro». traria alle scorciatoie farmacolo- ciato posizioni più empiriche, ho più la democrazia litteram per il declino demografico devano la competizione.
Borgna ha diretto fino al 1978, e la scuola di Londra», Dopo la chiusura del manico- giche, sempre rispettosa del tem- guardato al mondo anglosassone o l’Islam o il delle aristocrazie bianche e intellet- L’antologia curata da Corsi intro-
«rivoluzione» basagliana che, ap- dal 26 settembre mio, Borgna diventa primario di po senza orologio che spesso è più che a quello mitteleuropeo, ho Cristianesimo o i tualmente superiori avesse un senso. duce alla vita di un grande scienziato,
punto nel 1978, ha aperto i manico- al Chiostro del psichiatria dell’Ospedale Maggio- quello di cui hanno più bisogno i valorizzato la nomenclatura dia- nazionalismi o gli Giudicarlo alla luce del politicamente totalmente dedito alle sue ricerche
mi. Se, scrive Borgna, la ragione Bramante re della Carità, sempre a Novara, pazienti ricoverati. Una psichia- gnostica senza dare per scontato Stati a servirsi corretto è anacronismo ridicolo. teoriche e sperimentali e dotato di
«mi portava fatalmente a conside- dove lavora fino al 2002. Il cam- tria che considera il dolore condi- che reificasse il paziente. Ho persi- della tecnica, ma Darwin era materialista e pensava una conoscenza naturalistica im-
rare doverosa la chiusura dei ma- biamento è drastico, non foss’altro zione umana non solo ineludibile, no insegnato ai miei studenti a sarà la tecnica a che i tratti intellettivi e morali fossero mensa. Quello che di Darwin cono-
nicomi, regrediti in Italia a livelli di per il passaggio da un ampio ospe- ma fondativa. «usare» il DSM, il manuale diagno- servirsi di essi». Il il portato dell’evoluzione, per cui ogni sciamo meglio non è necessariamen-
intollerabile inumanità», il cuore, dale femminile di 200 posti-letto Una psichiatria che Borgna or- stico dell’American Psychiatric As- volume raccoglie i questione sulla natura umana e le sue te ciò a cui il naturalista ha dedicato
«le fragili ragioni del cuore, mi fa- a un reparto misto di 15 letti in ganizza attorno ad alcuni termini sociation che per Borgna è la sum- testi del corso espressioni sociali, oggetto di contro- più tempo ed energia, o dove ha di-
cevano pensare con nostalgia al spazi angusti. «Nei ventiquattro ricorrenti che solo chi non vuole ma negativa e arida della peggior all’Università versie pubbliche, era da lui soppesata spiegato i suoi migliori virtuosismi
mondo perduto della follia». A anni del mio primariato le porte capire può liquidare come «buo- psichiatria. Insomma non sono in Vita-Salute San con argomenti e contro-argomenti scientifici. A questa lacuna l’antolo-
quel mondo di silenzi, illumina- del reparto sono rimaste aperte, nisti»: gentilezza, speranza, fra- tutto e per tutto un suo allievo ide- Raffaele di Milano nel quadro di un atteggiamento pru- gia supplisce proponendo, oltre a pa-
zioni e lacrime, di prossimità e non c’erano contenzioni, ma la di- gilità. Le parole di Borgna non so- ale. Ma sempre ho cercato di segui- dente, ma fondato sulla sua teoria gine classiche, testi tratti fra altri da-
tempo condiviso, che inevitabil- rezione sanitaria non consentiva no messe lì per amor di buone re la strada che lui mi ha indicato della «discendenza con modifiche». gli studi sui cirripedi, sulle variazioni
mente scompariva. Alla scomparsa alle pazienti e ai pazienti, anche se maniere, ma per ribadire la sua più di trent’anni fa nelle aule spo- In un celebre passaggio de L’Origi- di animali e piante allo stato dome-
non «del» manicomio, ma «di un» accompagnati, di scendere nei visione della professione come glie del Policlinico. ne dell’Uomo, riconosceva che la me- stico o facendoci conoscere il Darwin
manicomio, quello «mai divorato giardini dell’ospedale». relazione e ascolto e della disci- Quella dell’incontro e del- dicina stava tenendo in vita individui geniale botanico. E si capisce dalla
dalla violenza e dall’indifferenza» Quella di Borgna è una psichia- plina come sonda ermeneutica l’ascolto, del dubbio e talvolta del di «costituzione debole», consenten- forza esplicativa di questi testi per-
che Borgna ha diretto per 15 anni. tria nobile e antica che sa appog- «orientata a cogliere il senso di mistero. La strada che scansa la do loro di riprodursi, mentre allo sta- ché il più grande fisico dell’Ottocen-
Anni incancellabili dalla memoria, alcune grandi tematiche della vi- fretta spacciata per efficienza, un to selvatico la selezione naturale to, Ludwig Boltzman, scrisse che
immersi nell’ascolto – spesso si- ta». Al punto che, quando si con- cammino che procede scortato dal avrebbe premiato i più forti. Darwin l’Ottocento sarebbe stato ricordato
lenzioso, sempre fisico – della fol- fronta con esperienze abissali co- soffio delle parole di Hölderlin: aveva capito, però, che la selezione come il «secolo di Darwin», non di
lia; ma anche avvolti dalla forza La strada me quelle psicotiche, la psichia- «siamo un colloquio/e possiamo naturale ci ha dotati di un «istinto di altre scienze o tecnologie.
turbinosa della passione civile. da seguire è quella tria «avrebbe ancora più bisogno ascoltarci l’un l’altro». simpatia», da cui discende la morali- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Una lettura storica che dice moltis- di parole fragili e silenziose», for- tà umana, e che ci porta ad aiutare i
simo dell’attitudine umana di Bor- che scansa la fretta se le sole capaci di creare relazioni
© RIPRODUZIONE RISERVATA

più deboli: se dovessimo rinunciare


gna – forte, delicato e schivo – e spacciata di cura. Quando deve consegnare a tale sentimento perderemmo la ANTOLOGIA DI TESTI
della sua tensione tra la spinta (ba- al futuro la sua idea di psichiatria, parte più nobile della nostra natura.
sagliana) a portare la follia nel per efficienza Borgna sceglie le immagini della
LA FOLLIA CHE È ANCHE IN NOI
Eugenio Borgna A meno di un «beneficio contingen-
Charles Darwin
a cura di Pietro Corsi,Carocci, Roma,
mondo e quella (più sua) a proteg- fragilità, «dimensione segreta Einaudi, Milano, pagg. 129, € 12 te», per cui ammetteva una limita- pagg. 339, € 29

Filosofia del paesaggio

La metafora del giardino per trasformare il mondo


Tommaso Franci

I
slanda 2019. Giovani pescatori che, di fatto, ha considerato la mate- Ma che c’entra la crudeltà di alcuni «trasformare il mondo». Per «uscire unitario»; riconosce «l’utopia del- ma che ambientalismo. «Un’accura-
mutilano, condannandolo ad ria solo per distruggerla. Nonostante pescatori con la filosofia del paesag- dalla contrapposizione tra soggetto l’istruzione» come «l’unica valida ta attenzione per i luoghi» e per «i
atroce agonia, uno squalo di spe- il nicciano «restate fedeli alla terra», gio? Tutto. Anzi, senza nessi del ge- e oggetto, che ha portato all’attuale per l’avvenire», se «l’ignoranza è il nostri gesti» che «si ripercuotono»,
cie innocua, a rischio estinzione, è prevalso il modello agostiniano do- nere non si capisce né l’una né l’altra. scempio ambientale», ribalta il giar- peggior nemico della natura, quindi sarà «la possibile eutopia per realiz-
con esemplari dalla speranza di vita ve, al più, si studia in giardino ma A questo serve il contributo di Ferrio- dino dell’Eden nell’eden del giardino dell’umanità»; manifesta insomma zare la vera umanità»: quella di chi
plurisecolare; e postano il video su non il giardino. lo. Applicandolo analizziamo il no- e sostituisce al «pensiero intossica- un «ecosocialismo altermondiali- viva «un paesaggio con il suo corpo
Facebook. Difficilmente sarebbe ac- Non studiando il giardino, s’è fini- stro caso di cronaca. Giovani si com- to» dell’antropocene e alla «aggres- sta». In esso, non esiste «centro» o dotato di cinque sensi» e studi «l’ine-
caduto all’interno della cultura in to con nemmeno studiarci in giardi- partano da vecchi; cioè come si è sività liberista», la «visione unitaria, «dominio» ma «dialogo»; al digitale sauribile superficie delle cose». Per
«dialogo con la terra, gli alberi, le ac- L’albero no – lamentava mezzo secolo fa As- sempre fatto: (si) astraggono. Nessun senza fratture» di una «filosofia tota- – la «forma fissa» di lettere, numeri, una «dimora materiale» occorrerà,
que, le pietre e gli animali» propo- della vita Dipinto sunto, costernato per la sparizione dialogo con terra, alberi, acque, pie- le» valevole da «pratica di vita». città – s’antepone il «continuum» e infine, «linguaggio nuovo»: zanzot-
sta, nella serie pamphlettistica d’Ei- di Gustav Klimt del verde capitolino già pianto da tre, animali – e questo dialogo o la Questa «cosmovisione» attribui- alla «astrazione» dei video online, i tiano? Peccato originario è aver vio-
naudi, da Ferriolo: estetologo tra i Herman Grimm, figlio di Wilhelm, sua mancanza costituisce per Ferrio- sce alla relazionalità processuale del «luoghi concreti di vita»; i «minera- lato non l’albero della conoscenza
maggiori a proseguire ricerche sulla nel 1886 (La distruzione di Roma) e lo il paesaggio – da parte loro e della «luogo», verità «essenziali» al pun- li», poi, vi trovano rispetto; e il citta- ma la conoscenza dell’albero.
filosofia come giardino e sul paesag- dal coevo Piacere dannunziano. Per- (in)civiltà di cui sono effetto; che è la to che io «sono in quanto abito»; ve- dino è «paesaggista informato», © RIPRODUZIONE RISERVATA

gio come umanità, avviate in Italia fino San Francesco o l’omonimo pa- nostra e che avrebbe dovuto basare, de «un mondo dove non solo parole prossimo all’artigiano di Sennett o
dal kantiano Assunto. pa possono, da cristiani, considerare anzitutto filosoficamente, ogni con- e segni ma anche le cose stesse han- al Wittgenstein giardiniere-archi-
La filosofia del giardino non è la la terra «sora nostra matre» solo in dotta di vita sulla responsabilità. no significato»; associa «combatte- tetto-educatore. OLTRE IL GIARDINO.
filosofia d’Epicuro, deficitaria forse funzione dell’Altissimo o della Di contro, la «metafora del giardi- re la povertà» e «curare le terre»; ri- Bisogna, con Thoreau, «inventare FILOSOFIA DI PAESAGGIO
suo malgrado di materialità; sebbene «morte secunda», corrispettivo della no», con l’aristotelico bene come at- conduce l’«unità di etica e di esteti- modi originali di abitare la terra» Massimo Venturi Ferriolo
dimeno della tradizione dominante platonica «seconda navigazione». tività, reclama il diritto/dovere di ca» all’immanenza di «un cosmo perché ecologia è avanguardia, pri- Einaudi, Milano, pagg. 136, € 12
26 Domenica 14 Luglio 2019 Il Sole 24 Ore

Arte

Calendart dei suoi amici da Willy Varlin, TORINO Incanti & Gallerie Via Giovanni Ventura, 5; Square Beaumarchais;
a Paolo Vallorz, da Bernd Al Museo Nazionale del Cinema www.art-rite.it www.artcurial.com
a cura di Marina Mojana Zimmer a Pepi Merisio. nella Mole Antonelliana, dal 17 a cura di Marina Mojana
Località Crêt-de-Breil; luglio al 6 gennaio 2020 MONACO DI MONTECARLO SANREMO (IMPERIA)
www.castellogamba.vda.it #FacceEmozioni. 1500-2020: All’Hôtel Hermitage La Galleria J.F. Cazeau
dalla fisiognomica agli emoji; la dal 17 al 19 luglio, Artcurial presenta Fino al 29 settembre
CHÂTILLON (AOSTA) CECINA (LIVORNO) mostra parte dalla prestigiosa MILANO organizza una tre giorni di Landscapes; collettiva di
Al Castello Gamba Alla Fondazione Geiger collezione sulla fisiognomica Da Art-Rite Auction aste di pregio tra gioielli, grandi paesaggi moderni di
da oggi al 29 settembre fino al 13 ottobre Nudo!; del Museo e racconta gli ultimi il 18 luglio alle ore 17.30 orologi e accessori di lusso e Louis Hayet, Pablo Picasso,
Altissimi Colori. La montagna esposti reperti e tesori del cinque secoli di storia HouseU-3 Under 3k euros asta vintage Hermès. Si segnalano Hermine David, Afro, Lynn
dipinta: Testori e i suoi artisti, Museo delle Antichità di attraverso un percorso di arte moderna e un orologio LIP indossato dal Chadwick, André Masson e
da Courbet a Guttuso; Basilea che raccoglie sculture emozionale tra maschere e contemporanea con lotti General de Gaulle, un Rolex contemporanei di Sean Scully,
prendendo spunto da greche la cui nudità sistemi di riconoscimento quotati meno di € 3.000. Si Daytona del 1967 dell’attore Ian Davenport,
un’opera in collezione dello assume significati facciale che intendono il volto Hong Kong Al Tai Kwun segnala una piccola tempera Paul Newman e alcune valige Samuel De Gunzburg
scrittore, critico e pittore non solo erotici. come il luogo dell’anima. Contemporary, fino al 1° settembre, su cartoncino di Horacio di Hermès appartenute a e Nicolas Lefeuvre
Giovanni Testori (1923-1993), Piazza Guerrazzi 32; Via Montebello 20; l’antologica «Murakami vs Murakami» Garcia Rossi, Senza titolo, 1985 Serge Gainsbourg Via G. Matteotti 7;
la mostra si estende ai lavori www.fondazionegeiger.org www.museocinema.it dedicata al grande artista giapponese quotata € 1.000 - 1.500. e Jane Birkin. www.galeriejfcazeau.com

Grandi collezioni. Il catalogo dei dipinti e degli affreschi conservati nell’appartamento Stoccolma. La singolare architettura
di Palazzo Colonna a Roma, dove la celebre nobildonna visse e «regnò» fino al 1984 sotterranea che conserva i big data

Nei salotti di nonna Isabelle L’inespugnabile bunker


delle email e dei tweet
Marco Carminati Fulvio Irace

I O
l palazzo è, e resta, una dimora APRE LA JAMES gni secondo con un sem- casuale: dobbiamo pensare infatti
strettamente privata, aperta al SIMON GALERIE plice click vengono spe- che ogni secondo produciamo una
pubblico un solo giorno alla setti- NUOVO INGRESSO diti quasi 3 milioni di incredibile mole di rifiuti digitali
mana (il sabato), oppure su speci- DELL’ISOLA email, lanciate 30mila ri- , che stanno trasformando il mon-
DEI MUSEI
fica richiesta; ma i suoi tesori ar- cerche su google, computato un in- do reale in uno junk space, uno
tistici devono essere a disposi- calcolabile numero di tweet. Uno spazio spazzatura: la spazzatura
zione di tutti, attraverso cataloghi te- stratosferico numero di immagini di internet. Una spazzatura che
matici, agili, accurati e di costo e di video immette nell’aria un pul- vale oro: i big data sono una mi-
contenuto. È questa, in poche parole, viscolo di pixel apparentemente in- niera di informazioni che condi-
la “politica culturale” che persegue nocui, ma in realtà insidiosi come il zionano i nostri comportamenti e
da anni la casata principesca dei Co- particolato e le polveri sottili: un fall i nostri consumi, trasformandoli
lonna, proprietaria da oltre sette se- A Berlino out - di informazioni, di scambi pri- per i gestori informatici in moneta
coli dello splendido palazzo che si er- Ieri, 13 luglio, ha vati, di atti pubblici,di transazioni sonante da custodire e proteggere.
ge nel cuore di Roma, tra la piazza dei aperto al pubblico finanziarie, eccetera, - che rende Internet infatti è tanto potente e
Santi Apostoli e le pendici del Quiri- la James-Simon- politicamente rilevante il peso di pervasivo quanto insicuro e la pri-
nale. In rapida successione la fami- Galerie, il nuovo internet sull’ecologia umana e su vacy dei dati è oggi una necessità
glia ha promosso in questi anni la edificio di quella ambientale. Grazie alla rete, che sfiora l’ossessione.
pubblicazione del catalogo dei di- ingresso all’Isola ogni nostro movimento è tracciato Ma come si proteggono le disca-
pinti della Galleria Colonna e del ca- dei Musei di e mai come nell’era digitale la mas- riche di Internet? È solo una que-
talogo delle statue e reperti archeo- Berlino disegnato sa documentaria che accompagna stione di algoritmi e schermi anti
logici conservati nel Giardino Colon- da David le nostre vite, è aumentata a pro- intrusione o ci sono delle implica-
na, preceduti da un brillante profilo Chipperfield. porzioni inimmaginabili e mai rag- zioni materiali che incidono sul-
storico della dinastia. Con una giunte nel passato. l’ambiente fisico e sull’architettura
Ora tocca al catalogo dei tesori superficie di Il fumo di Internet alimenta una del territorio? In altri termini, esiste
pittorici conservati nell’apparta- quasi 11mila metri nuvola – il cloud- che ci rassicura un’architettura dei big data? Un
mento privato della principessa Isa- quadri, la James- considerare immateriale, convin- nuovo tipo di architettura, natural-
belle, al pian terreno del palazzo, un Simon-Galerie è cendoci che il nostro digitale sia si- mente, dove è determinante
volume - va detto subito - partico- adatta ad mile all’antico mondo delle idee di l’idraulica di macchine per conser-
larmente sentito dalla famiglia. Il accogliere un Platone: un deposito di immagini e vare ed elaborare i dati e quindi
motivo è molto semplice: Isabelle gran numero di parole sospeso in un Olimpo sopra quanto più possibile liberata dalla
Colonna era la nonna amatissima e visitatori, di noi. Ignoriamo però che que- imprevedibile presenza dell’uomo.
temuta dei fratelli Marcantonio, ospitando tutti st’Olimpo si regge sull’intricata rete Come , ad esempio, il Google Data
Laurentia, Prospero e Stefano Co- i servizi richiesti di migliaia di kilometri di cavi e fi- Center ad Hamina, in Finlandia, do-
lonna, gli attuali esponenti del ramo dal fruitore del bre ottiche che corre sotto i nostri ve la rete delle “condotte” che tra-
principale del casato. museo piedi - sotto terra e sott’acqua- in sferiscono i dati hanno colori diver-
Un breve abbozzo biografico ba- contemporaneo, una linea ininterrotta che attraver- si, secondo un codice che ne classi-
sta per capire che fu una nonna piut- nonché uno sa nazioni e continenti, oceani, de- fica gli usi e le destinazioni renden-
tosto speciale. Si chiamava Isabelle spazio espositivo serti, montagne da una parte all’al- do immediato agli addetti la
Sursok, veniva dal Libano, era picco- temporaneo e un tra del globo. Ma perché questo manutenzione e il controllo.
la di statura e amava confondere le auditorium. Una flusso corra indisturbato come san- Un’architettura “post umana” ,
carte per non far sapere l’anno esatto Fasto romano e diplomatici di ogni nazione. razione con Patrizia Piergiovanni e coli e mirabili rami di Jan Breughel il grande scalinata, gue nelle vene, bisogna che la mas- l’ha definita Ippolito Pestellini,
della sua nascita (forse il 1889). È cer- La «Sala Isabelle Colonna visse e regnò con prefazione di Prospero Colon- Vecchio. Nella «Sala delle Feste» i una terrazza con sa dei dati eviti l’effetto “colestero- membro dello studio OMA che in
to che nel 1909 andò in sposa a Roma del Vanvitelli» nell’appartamento al pianterreno na - intreccia brillanti saggi temati- protagonisti sono invece grandiosi caffetteria e un lo”, non si depositi cioè sulle pareti collaborazione con il Royal College
al principe Marcantonio Colonna e nell’Appartamento fino al 5 novembre 1984, il giorno in ci (su affreschi, nuclei di opere, col- trompe l’oeil architettonici; così come nuovo cortile ostruendole, ma si riversi in appo- of Arts di Londra e l’olandese Het
che fu accolta con altezzosa diffiden- della principessa cui morì all’età (forse) di 97 anni. A lezionisti e restauri) con il catalogo nella successiva «Sala della Fonta- saranno siti contenitori: in forzieri inespu- Nieuwe Instituut , ha appena vara-
za dal patriziato romano. Ma Isabelle Isabelle a Palazzo figli e nipoti lasciò molto rimpianto generale delle opere pittoriche con- na» lo sguardo è attratto dal soffitto accessibili al gnabili agli attacchi della pirateria to un apposito programma di ri-
sfoderò presto un notevole patrimo- Colonna a Roma. e due precisi mandati: l’orgoglio di servate nell’appartamento, diviso affrescato, opera del celebre Bernar- pubblico al di digitale, ermetici, sicuri e rassicu- cerca sull’architettura dei data
nio di carattere, intelligenza, deter- In basso, la essere dei Colonna e il dovere di tu- nelle undici sale che scandiscono dino di Betto detto il Pinturicchio. fuori degli orari ranti. Una metafora che l’architetto centers: contenitori particolari do-
minazione e diplomazia, tanto da di- principessa telare e valorizzare il palazzo e il l’attuale percorso di visita. Qui, però, è impossibile non notare di apertura, Albert France-Lanord per l’internet ve la tecnologia sostituisce ,con
ventare non solo la figura cardine Isabelle Colonna suo mirabile patrimonio artistico. Chi si inoltra nell’appartamento un gran quadro a sinistra appoggiato estendendo service provider Albert Banhof ha l’automazione e i robot, la presen-
della famiglia Colonna per tutto il nata Sursok Don Prospero Colonna, nipote di della principessa Isabelle viene ine- a un cavalletto. Chi conosce la storia ulteriormente trasferito nella realtà di un bunker za umana , aprendo la strada a una
Novecento, ma anche una protago- (1889-1984) Isabelle, ha raccolto pienamente il vitabilmente travolto dalla “maravi- dell’arte di solito letteralmente tra- la fruizione costruito a Stoccolma negli anni prospettiva che esperimenti come
nista indiscussa del bel mondo ro- fotografata mandato e il testimone della non- glia”. Non tanto nella prima «Sala del sale: siamo di fronte alla parte destra pubblica dell’Isola della Guerra Fredda e capace di re- i nuovi hub di Amazon o le auto-
mano per sette decenni consecutivi. nella «Sala na. Oggi mantiene il palazzo ma- Baldacchino» (che ebbe comunque del Polittico Roverella di Cosmè Tura, dei Musei sistere addirittura agli effetti di una mobili a guida automatica stanno
Oltre a ravvivare il prestigio e l’orgo- del Tempesta» gnificamente, ha nominato una di- come affittuario nientemento che ovvero a uno dei capolavori più alti bomba all’idrogeno. Costruita 30 rendendo sempre più simile a un
glio dei Colonna, donna Isabelle curò rettrice della Galleria (l’attivissima Carlo Borromeo), quanto per l’im- della scuola ferrarese del Quattro- metri sotto terra, questa caverna prossimo futuro.
personamente il rinnovamento del Patrizia Piergiovanni) e ha dato im- pressionante «Sala del Vanvitelli», cento (la ricca scheda in catalogo ne dei nuovi Ali Baba informatici offre Un futuro che ha però qualche
palazzo avito, rifacendo le facciate, pulso alle pubblicazioni sulla storia letteralmente tappezzata di terse ve- racconta pregi, storia e vicissitudini). panorami estetici di prim’ordi- riscontro nel passato: nell’archi-
ridisegnando i cortili, riordinando le e i capolavori del palazzo. È com- dute italiane del padre del vedutismo Nel successivo ambiente, detto ne(serre alimentate da illuminazio- tettura delle centrali elettriche, so-
collezioni e sostituendo con marmi prensibile che il volume dedicato europeo, il grande Gaspar van Wit- «Sala del Tempesta», dominano di ne che simula le ore del giorno, ca- prattutto, dove le grandi sale per le
antichi i vetusti pavimenti in cotto all’appartemento dove visse l’illu- tel. Nel successivo «Salottino Rosa» nuovo gli affreschi parietali, stavol- scate d’acqua, posti di riposo) che turbine che producevano il bene
degli appartamenti di rappresentan- stre ava stia particolarmente a cuo- (dal colore della tappezzeria) biso- ta sono splendide marine in burra- simulano una situazione a metà tra immateriale del XX secolo, l’elet-
za. Durante l’ultima guerra fu lei a re a lui e ai suoi fratelli. Il libro - gna aguzzare la vista: le pareti sono sca opera di Pieter Mulier detto il il futurismo anni ’70 del primo Ja- tricità, dominavano spazi immen-
mettere in salvo l’ingente patrimo- curato da Mauro Natale in collabo- gremite, tra le altre cose, di tanti pic- Cavalier Tempesta. Qui occhieggia- mes Bond e una stazione spaziale si e metafisici dove la presenza
nio artistico familiare, facendo na- no anche due quadri moderni su ca- alla Star Treck del nuovo millennio. dell’uomo sembra ancor oggi ap-
scondere e murare negli anfratti del valletto: sono i ritratti dei nonni, La risposta è evidentemente as- pena tollerata.
palazzo i capolavori più importanti don Marcantonio Colonna e la con- sai particolare, ma il tema non è © RIPRODUZIONE RISERVATA

della raccolta. Nel 1944 arrivò addi- sorte, principessa Isabelle. Il catalo-
rittura a rischiare la vita a causa delle go non tralascia ovviamente gli ulti-
sue ostentate simpatie per gli Alleati. mi tre ambienti: la «Sala dei Du-
I nazisti s’infuriarono e decisero di ghet» (autore degli affreschi alle pa-
arrestarla piombandole in casa: ma reti), la «Sala da Pranzo» (con volte
lei riuscì a beffarli svignandosela da e lunette dipinte a fine Cinquecento)
una porta secondaria e trovando ri- e la «Sala del Mascheroni», senza di-
fugio nell’Ambasciata di Spagna pinti ma arredata con preziosi fram-
presso la Santa Sede. Scornati e indi- menti d’antichità romane, tra cui
spettiti, i tedeschi si vendicarono spiccano - manco dirlo - due belle
sparando due cannonate contro columnae araldiche. Architettura
l’edificio vuoto. © RIPRODUZIONE RISERVATA post umana
Nel Dopoguerra la dimora riprese Il Data Center di
vita. Isabelle rimase vedova (1947) Stoccolma, un
ma non rinunciò al suo ruolo di «re- PALAZZO COLONNA. bunker a 30 metri
gina supplente di Roma» (così la de- APPARTAMENTO sotto terra
finivano i giornali), aprendo i suoi PRINCIPESSA ISABELLE. capace di
inaccessibili salotti a ospiti molto CATALOGO DEI DIPINTI resistere agli
selezionati: alti prelati vaticani, poli- Mauro Natale (a cura di) effetti di una
tici italiani, giornalisti, industriali, De Luca Editori d’Arte, bomba
grand commis di stato, ambasciatori Roma, pagg. 416, € 35 all’idrogeno
Il Sole 24 Ore Domenica 14 Luglio 2019 27

Arte

Pisa. Il nuovo «Museo delle Antiche Bella scoperta. Morandi Bonacossi ha


Navi romane» aperto nelle campate identificato il sito della grande battaglia
cinquecentesche dell’Arsenale Mediceo

Gaugamela, la piana
La flotta di Alessandro e Dario

del Mare
Cinzia Dal Maso

E
RIAPRE ra il 1° ottobre dell’anno 331 viavano le acque dai grandi fiumi. E
AL MANN a.C. Alessandro Magno ave- acquedotti in pietra, i più antichi

Nostrum
LA COLLEZIONE va già conquistato l’Asia Mi- della storia, che hanno trasformato
DELLA MAGNA nore, le coste di Siria e Pale- quella terra in un grande giardino
GRECIA stina, l’Egitto. Aveva già sconfitto capace di rifornire la capitale di tut-
Dario III in persona a Isso, in Cilicia, to il necessario. Mentre sulle prime
e fatto prigioniere la madre, la mo- pendici dei monti Zagros c’erano ri-
glie e le figlie. Ma il re di Persia era lievi spettacolari che raccontavano
riuscito a fuggire. Doveva quindi le gesta dei grandi re d’Assiria, a
braccarlo. Serviva una nuova partire per l’appunto dalle costru-
Andrea Muzzi schiacciante vittoria per diventare zioni dei grandi canali irrigui.
Napoli

C
Al MANN – Museo definitivamente re dell’Asia e avere Si è dunque scoperto un nuovo
on una festosa inau- quecentesca, dalla presente archi- Archeologico tutte le capitali dell’Oriente ai pro- capitolo di storia assira, e ora Mo-
gurazione alla pre- tettura alla imponente Piazza dei Nazionale pri piedi. Quella vittoria venne a randi sta lavorando al progetto di un
senza del Ministro Cavalieri, con la Chiesa di Santo di Napoli. Gaugamela, una piana aperta scelta parco archeologico e sta predispo-
dei Beni e le attività Stefano arricchita di belle fiamme Il pubblico da Dario per non rischiare di rima- nendo il dossier per chiedere l’inse-
culturali Alberto Bo- e bandiere turchesche catturate può visitare nere intrappolato com’era avvenu- rimento della Terra di Ninive nella
nisoli si è aperto fi- nel Mediterraneo. Già all’esterno la collezione della to a Isso. Eppure fu battuto da un lista del Patrimonio dell’umanità
nalmente a Pisa il «Museo delle è possibile seguire questa storia Magna Grecia esercito macedone molto inferiore dell’Unesco. Perché tutto il mondo
Antiche Navi romane». Sono pas- della flotta toscana raccontata riaperta di numero ma strategicamente più conosca questa meraviglia di gestio-
sati vent’anni dal fortunato scavo lungo la facciata verso l’Arno in dopo quasi scaltro. Alessandro ebbe così la via ne territoriale e di capolavori del-
presso la stazione di San Rossore una serie di lapidi monumentali. vent’anni dell’Asia spianata. l’arte e dell’ingegneria antiche.
a Pisa quando incominciarono ad Il restauro dei grandiosi Arse- in un nuovo Si è sempre saputo che Gauga- A Tell Gomel, invece, Morandi
affiorare i resti di imbarcazioni nali, nei quali ha avuto parte idea- allestimento mela si trovava nell’ampia piana tra ha cominciato a scavare, portando
antiche e l’archeologo Stefano tiva Bernando Buontalenti, venne progettato il fiume Tigri e i monti Zagros, non alla luce un edificio pubblico e
Bruni ne comprese subito il valore. affidata, ormai molti anni fa, alla da Enzo Lippolis lontano dall’odierna Mosul (la Nini- tombe del II millennio a.C., testi-
La città attendeva questa apertura, Soprintendenza di Pisa e Livorno (scomparso ve assira), ma il luogo esatto non era monianze dell’esistenza di un cen-
dopo aver assaggiato per anni la e, attraversando un periodo di ri- prematuramente mai stato identificato. Certo, c’era tro assiro, e soprattutto di un fio-
visione, soltanto con visite limita- forme interne del Ministero, è l'anno scorso), una collinetta chiamata Tell Gomel rente insediamento di epoca elle-
te a prenotazione, di alcuni reperti giunto ad un risultato di grande al quale è stata il cui nome riecheggia quello di nistica che prosperò a seguito della
nel cantiere annesso allo scavo e soddisfazione, dato che sono stati dedicata la prima Gaugamela, ma non vi era nessuna famosa battaglia. Ma quel che lo ha
poi in parte della sede attuale. affrontati e risolti i problemi strut- sala della nuova certezza prima che l’archeologo Da- portato sulla pista giusta è stata
Oggi l’allestimento che mostra turali e funzionali senza elementi sezione niele Morandi Bonacossi, dell’Uni- un’iscrizione, incisa sulla monta-
navi e reperti è concluso e godibi- di disturbo alla visione. del Museo. versità di Udine, cominciasse a in- gna vicina, con cui il re assiro Sen-
le nelle cinquecentesche navate L’allestimento interno - dovuto Chiusa dal 1996, dagarla. Perché ora Morandi ha for- nacherib (704-681 a.C.) celebrò la
dell’Arsenale Mediceo, dove si all’exhibition design di Maurizio Di la collezione della nito prove schiaccianti che Tell Go- costruzione di un acquedotto par-
trova, completando così un rias- Puolo e Anna Ranghi – con la sua Navi in mostra sistemi didattici avanzati per ap- che è già moltissimo, nell’atten- Magna Grecia mel è proprio Gaugamela. La grande lando, tra l’altro, delle «acque della
setto di pressoché tutta la carat- superficie di quasi cinquemila me- Il nuovo «Museo profondire molte curiosità e inte- zione prestata nel ricostruire con rappresenta battaglia che ha cambiato le sorti del città di Gamgamara». Un nome che
teristica area della Cittadella sul tri quadrati, 47 sezioni divise in 8 delle Antiche Navi ressi sulla nascita e sviluppo della dovizia di particolari come mai un unicum mondo si è combattuta proprio lì. suonava troppo familiare.
Lungarno pisano dove, meno di aree tematiche, documenta ed romane» di Pisa, città. Tutto ciò è stato organizzato tutte queste navi sono finite sotto nel panorama Morandi lavora nel Kurdistan Allora Morandi si è rivolto ai lin-
un anno fa, è terminato anche il espone una storia, come abbiamo allestito da nelle celle dei cavalli, strutture che il fango in quella zona di San museale iracheno con la sua équipe dal 2012. guisti che hanno individuato le di-
restauro degli Arsenali repubbli- detto, molto lunga della naviga- Maurizio Di Puolo abbiamo voluto mantenere a ri- Rossore per effetto di vere e pro- internazionale È stato tra i primi archeologi a in- namiche di trasformazione del to-
cani al centro dell’antica darsena. zione dal secondo secolo avanti e Anna Ranghi, è cordo del periodo in cui gli Arse- prie alluvioni che si sono succe- per ricchezza traprendere ricerche colà, non ap- ponimo dall’assiro Gamgamara al
Non si può fare a meno di riflette- Cristo al sesto della nostra era, evi- diviso in 47 nali furono trasformati in scude- dute in questo territorio nell’arco ed antichità pena le condizioni politiche lo han- greco Gaugamela al medievale Go-
re che, inaspettatamente dopo denziando oggetti e particolari che sezioni e 8 aree rie, capitolo anch’esso con le sue di molti secoli. del patrimonio. no consentito. E il suo primo com- gemal al moderno Gomel. Non
tanti decenni, Pisa risarcisce an- ci fanno entrare nel vivo di tante tematiche, e glorie che non dovevano perdersi Ed è proprio a San Rossore che Il progetto di pito, e il più necessario, è stato la c’erano già più dubbi. Ma Morandi
che tutta questa zona danneggia- vicende, dagli episodi di vita quo- documenta la nella trasformazione. il Centro di restauro del legno nuova apertura mappatura di tutti i siti archeologici ha anche ragionato con storici e to-
ta fortemente durante l’ultimo tidiana a tutto ciò che concerne le storia della Credo che la caratteristica del bagnato dal 2005 ha impegnato della collezione dell’area a lui data in concessione, pografi che attorno a Tell Gomel
conflitto mondiale e, accennando tecniche costruttive, molto più navigazione dal II Museo, seguito con passione in a lungo le forze del Ministero dei Magna Grecia dalla preistoria al periodo islamico. hanno identificato tutti i luoghi del-
a questo non possiamo dimenti- complesse di quanto è possibile secolo avanti tutte le fasi di attuazione da An- Beni e le Attività culturali costi- è accompagnato Perché fino ad allora il Kurdistan la battaglia così come li avevano de-
care la recente ricollocazione, do- capire da qualsiasi manuale stori- Cristo al VI secolo drea Camilli, risieda però, al di là tuendo una autentica eccellenza da una guida- iracheno era terreno “vergine”: le scritti gli storici antichi.
po un complesso restauro, degli co, a cominciare, ad esempio, dalla dopo Cristo di ciò che abbiamo menzionato riconosciuta a livello internazio- catalogo, a cura continue guerre non avevano mai Infine ha studiato con occhio più
splendidi affreschi, altre vittime varietà del legname utilizzato e nale. Ci auguriamo che il legame di Paolo Giulierini consentito ad alcuno di eseguire ri- attento i rilievi rupestri dei monti lì
di quei bombardamenti, del Cam- della sua provenienza, fino a giun- con «Il Museo delle Navi Anti- e Marialucia cerche appropriate. E l’avanzare attorno, da dove si domina il campo
posanto a cura dell’Opera Prima- gere a episodi di vita vissuta e P E R L A VIS ITA che» rafforzi sempre di più que- Giacco, edita dello Stato Islamico nel 2014, ha poi di battaglia, e vi ha individuato non
ziale nella loro sede originaria da commoventi circostanze tragiche, sta realtà e che in tempi non lun- da Electa reso la ricognizione ancora più ur- pochi indizi di celebrazioni della
dove erano stati tolti . come ci mostra l’ormai celebre ghi possa il Centro trasferirsi gente: interi monumenti rischiava- vittoria di Alessandro. A cominciare
Il felice connubio degli Arsenali coppia di scheletri, ritrovati vicini Giorni e orari d’apertura dall’attuale collocazione al com- no di sparire senza che se ne con- dal rilievo di Gali Zardak dove si ve-
Medicei con tantissimi reperti del- in un estremo tentativo di porsi in Il «Museo delle Navi plesso di San Vito adiacente al servasse memoria. de una vittoria alata che porge una
la storia della navigazione antica salvo, del marinaio con il suo cane, antiche» è un museo Museo, in corso di acquisizione e Morandi ha battuto a tappeto corona a un cavaliere, con icono-
risalenti ai secoli che si susseguo- poi entrambi travolti dagli eventi. archeologico di Pisa. sistemazione, e dedicarsi ad atti- un’area di ben 3000 chilometri qua- grafie chiaramente ellenistiche. Si
no dalla Pisa colonia romana fin Il Museo propone fra le altre L’esposizione si svolge vità di formazione. drati all’estremo nord del paese uti- trova su un monte che è forse quello
quasi all’epoca longobarda, favo- navi l’Alkedo (il Gabbiano), l’am- all’interno delle sale e delle Ho avuto l’onore di concludere lizzando tutte le tecnologie più al- citato dagli storici antichi perché
risce di sicuro la godibilità di tanti miraglia della flotta pisana, una campate degli Arsenali il lavoro sostenuto con continuità l’avanguardia, e vi ha scoperto e dopo la battaglia fu ribattezzato
reperti, e ringraziamo l’intuizione nave a dodici rematori, da diporto Medicei ed è articolata in dal Ministero, lavoro nel quale ho mappato circa 1100 siti che rivelano monte Nikatorion, monte “della
di Salvatore Settis che la propose. ma con forme vicine alla nave da otto sezioni. Espone le navi creduto fin da subito. Prima di i diversi modi di utilizzo e popola- vittoria”. Ma è interessante anche
Dopo il ruolo da protagonista nel guerra, della quale conosciamo il antiche e i reperti scoperti me, oltre ai colleghi che mi hanno mento del territorio nei secoli. Alcu- uno dei famosi rilievi di Khinnis, a
mare assunto da Pisa nel Medioe- nome da una incisione sul legna- nel 1998 a San Rossore. preceduto, e che ringrazio senti- ni di questi siti sono stati poi protet- 20 chilometri da Tell Gomel: lì
vo, gli Arsenali medicei sono anco- me, affiancata da una ricostruzio- Il museo si trova al tamente a cominciare da coloro ti, altri restaurati perché deturpati un’iscrizione assira è stata cancella-
ra nel Cinquecento testimonianza ne armata che narra direttamente Lungarno Ranieri Simonelli che mi hanno passato il testimo- dal tempo e dai vandali. Ha attrezza- ta per incidere il contorno di un ca-
di quell’intenso rapporto della cit- al visitatore tante informazioni 16 ed è aperto al pubblico ne, vari istituti hanno collaborato to un laboratorio di restauro nel Mu- valiere ellenistico che, armato di sa-
tà con il fiume e il mare. Questi sulla navigazione antica. dal 16 giugno 2019 secondo i e continuano a dare il loro fonda- seo nazionale della città di Dohuk, e rissa, pare colpire il re assiro (e per
grandi ambienti destinati alla co- Una imponente architettura, seguenti orari: mercoledì, mentale contributo a seconda dei formato restauratori e tecnici in di- trasposizione il re persiano). E sono
struzione di navi, secondo la poli- navi antiche, anche se tutto ciò si 14.30-18.30; venerdì, rispettivi ruoli, dalla Direzione verse discipline. Ha persino scritto stati individuati anche rilievi co-
tica voluta da Cosimo I, del quale aggiunge con fierezza allo stretto 10.30-18.30, sabato e Generale, al Segretariato Regio- per loro manuali in lingua curda. stellati di stelle argeadi, forse il sim-
quest’anno si celebra il cinquecen- novero dei musei dedicati alla na- domenica, 10.30-20.30. nale Toscano. A tutti coloro che Ha però anche coronato il suo so- bolo stesso della casa regnante ma-
tenario della nascita, sono il risul- vigazione antica, il Museo di Pisa Per informazioni e contatti: hanno impegnato le loro capacità gno: scoprire com’era organizzato cedone e della Macedonia antica.
tato di una attività in coincidenza non si ferma soltanto a questo. 050. 8057880; e forze nel progetto va il mio sen- il cuore dell’impero assiro. Finora si A questo punto le prove erano
con la creazione, al fine di combat- L’esposizione infatti inizia con info@navidipisa.it( gruppi tito ringraziamento. conoscevano le grandi capitali, Ni- davvero tante, troppe. La piana di
tere i pirati musulmani, dell’Ordi- una sezione di Museo della Città e scuole, 050.47029, Direttore Soprintendenza Archeologia nive e Khorsabad, ma non il loro ter- fronte a Tell Gomel è, oramai con
ne dei Cavalieri di Santo Stefano dedicata alla storia di Pisa attra- prenotazioni@navidipisa.it) Belli Arti e Paesaggio di Pisa e Livorno ritorio. Per questo il progetto di Mo- quasi assoluta certezza, il luogo dove
così determinante nella Pisa cin- verso i ritrovamenti più recenti e © RIPRODUZIONE RISERVATA randi si chiama «Terra di Ninive». Alessandro compì la grande impresa
Le sue ricerche hanno rivelato che in e s’impadronì di fatto di tutto l’impe-
epoca assira quella terra era densa- ro persiano. È una vera bella scoper-
mente popolata con insediamenti, ta avvenuta quasi per caso, mentre
Roma / Centrale Montemartini fattorie, mulini, e strade che porta-
vano ovunque. Ma soprattutto era
in fondo si cercava altro. Come acca-
de a molte vere belle scoperte.

Lastre etrusche policrome dagli scavi clandestini


irrigata con dighe e canali che de- © RIPRODUZIONE RISERVATA

U
na straordinaria sele- binieri e della diplomazia cultu- to di riconoscere nei frammenti martini offre dunque una visione
zione di lastre parietali rale del Mibac. All’inizio del 2016 lastre dipinte etrusche prove- esaustiva delle terrecotte dipinte
figurate e decorazioni i Carabinieri del Nucleo Tutela nienti dall’antica Caere (Cervete- etrusche suddivise per temi e ti- Tel Gomel
architettoniche in ter- Patrimonio Culturale recupera- ri), note finora solo negli esem- pologie (imprese di Ercole e altri (Gaugamela)
racotta policroma provenienti rono a Ginevra un’ingente quan- plari presenti in alcune delle più miti; la danza; gli atleti e i guer- L’acquedotto del
dal territorio di Cerveteri sono in tità di reperti sottratti illegal- importanti collezioni museali rieri; i contesti; le terrecotte ar- re assiro
mostra fino al 2 febbraio 2020 mente all’Italia: insieme a vasi italiane e straniere. chitettoniche) e illustrate da pre- Sennacherib
nella rassegna Colori degli Etru- figurati della Magna Grecia e a A questo fortunato recupero è ziosi materiali di confronto in (704-681 a.C.).
schi. Tesori di terracotta alla Cen- statue romane fu rinvenuta an- Salvata seguita la ratifica di un accordo di molti casi inediti, cercando così di Un’iscrizione
trale Montemartini di Roma, a cu- che una straordinaria serie di la- Una lastra cooperazione culturale interna- restituire a questi frammenti de- ritrovata in loco
ra di Alfonsina Russo, Claudio stre parietali e di frammenti ar- etrusca policroma zionale siglato tra il Mibac e la Ny contestualizzati dallo scavo e dal dice che portava
Parisi Presicce, Leonardo Bo- chitettonici etruschi dalla vivace esposta alla Carlsberg Glyptotek di Copena- commercio clandestino il ruolo di le «acque della
chicchio, Daniele Federico Maras policromia, accumulati in fran- Centrale ghen, che ha comportato il rien- preziosi documenti dell’inesti- città di
e Rossella Zaccagnini. Si tratta di tumi in diecine di casse senza al- Montemartini tro dalla Danimarca in Italia di mabile produzione artistica del- Gamgamara»,
opere recentemente rientrate in cun ordine coerente, in quanto di Roma una ulteriore serie di frammenti l’antica Caere, all’apice del suo toponimo assiro
Italia grazie all’azione di contra- frutto di scavi clandestini. Un’at- di lastre dipinte etrusche, analo- splendore culturale. che divenne
sto del traffico illegale di reperti tenta attività di studio e restauro ghe a quelle trovate a Ginevra. —M. Car. Gaugamela
archeologici dell’Arma dei Cara- condotta sui reperti ha consenti- La mostra alla Centrale Monte- © RIPRODUZIONE RISERVATA in greco
28 Domenica 14 Luglio 2019 Il Sole 24 Ore

Musica

Settenote NIZZA (stefanobollani.com) Vicenza


Sipario Zap di Vicolo Santa Maria Maggiore Ale e Franz sono due comici
Jazz Marco Baliani in compagnia di Luca Avagliano e girovaghi nella Dolorosa storia di
a cura di Angelo Curtolo Dal 16 al 20 il 71° festival, il 18 i Black VAL DI FASSA (TN) a cura di Elisabetta Dente Gregory Eve, dal 15 al 31 luglio Giulietta e del suo Romeo, scritta e
Eyed Peas (nicejazzfestival.fr) L’Alba delle Dolomiti (toscanateatro.it). diretta da Leo Muscato, al Teatro
Il 20 alle 6 al Col Margherita la Romano dal 17 al 20, e
RAVENNA musica si confronta con la guerra, PARMA all’Anfiteatro del Vittoriale di
LONDRA Muti + Nozze con Marcoré, Brunello e molti altri AREZZO Pankine Gardone Riviera (Bs), il 24
Proms Il 20 al Teatro Alighieri Muti al piano (isuonidelledolomiti.it) Partecipare è normale Ideato da Elisa Cuppini, il progetto (estateteatraleveronese.it).
Il 19 al via alla Royal Albert Hall il ci parla delle Nozze di Figaro, È il tema di “Kilowatt 2019” ideato del Teatro delle Briciole e
celebre festival, grandi concerti iniziando la sua Accademia VERBIER (SVIZZERA) da Luca Ricci e Lucia Franchi a dell’Associazione Micro Macro, VICENZA
sinfonici quotidiani, fino al 14 dell’Opera Italiana (riccardomuti.com) Musica da camera Sansepolcro dal 19 al 27 luglio mixa creazioni di vari artisti sulla Una notte sbagliata
settembre;con sei sterline si entra Dal 18 luglio al 3 agosto il 26° (kilowattfestival.it). crisi di un simbolo di socialità Post-narrazione di Marco Baliani
(in piedi di fronte all’orchestra). RIMINI festival, a 1.500 mt. nel Vallese; e urbana, il 17 e 18 al Parco dei Poeti con regia di Maria Maglietta sulla
Apre come tradizione la BBC piano + bandolim subito, il 19, Trifonov nella Sonata di FIRENZE (insolitofestival.org) vicenda di Stefano Cucchi, al
Symphony Orchestra e Coro, in Questa sera al Teatro Galli Bollani e Rachmaninov con il cello di Walking Thérapie Teatro al Castello Tito Gobbi il 19
programma la Messa Glagolitica di Hamilton de Holanda;poi a Bari (16) Hakhnazaryan (verbierfestival.com) Psico-passeggiata nel centro storico VERONA (operaestate.it).
Janaček (bbc.co.uk/proms) e Forte dei Marmi (20) © RIPRODUZIONE RISERVATA con partenza (alle 21) dal Quinoa- Nati Sotto Contraria Stella © RIPRODUZIONE RISERVATA

Atene / 2. Il progetto «Return Trip»


Atene / 1. Muti porta la «Nona» nell’Odeon di Erode Attico per «Le vie dell’Amicizia»
dell’Aterballetto approdato in Grecia
del Ravenna Festival: le anime dei Cherubini con le orchestre greche e il coro della tv

L’enigmatico «Wolf»
Fratelli secondo Beethoven e un leggero «Bliss»
Carla Moreni Roberto Giambrone

B N
SILVIA LELLI
eethoven e il prossimo non potevano più suonare, della per- ei giorni in cui la Grecia parco dell’Agorà Antica.
anniversario dei 250 anni cussionista di Sarajevo. consegna nelle mani del Dimostrando una non comune
dalla nascita partono con Insieme ai musicisti della rinata nuovo premier il proprio capacità di assorbimento di stili di-
breve anticipo da qui, e “ERT”, ci sono altre cinque sorelle destino, tra timori e spe- versi, i giovani danzatori di Ater-
per l’omaggio non si po- greche per la Nona all’Odeon: la Sta- A ranze, ad Atene si respira un’atmo- balletto si sono destreggiati tra la
trebbe immaginare un tale di Atene, di Salonicco, la Giovani- TOPOLÒ sfera di cauto ottimismo, e si avver- gestualità energica e tribale di Ho-
luogo, un’interpretazione, un conte- le della Grecia, la Sinfonica della Ca- IL CONCERTO te anche un certo orgoglio naziona- fesh Shechter, del quale hanno in-
sto migliore: Atene e il suo cuore, pitale e la Filarmonica. Insieme al co- IN OMAGGIO le da sbandierare dinanzi al conses- terpretato l’enigmatico Wolf, e la
l’Odeon di Erode Attico. Dove l’emici- ro della città, raddoppiato dal nostro A CAPPELLO so europeo. Un desiderio di rilancio leggerezza di Johan Inger, distillata
clo che stringe affetti innumerabili e Costanzo Porta. Non immaginavamo che passa anche dalla valorizzazio- in Bliss, uno spettacolo esemplare
cinquemila corpi, sulle gradinate bol- un Paese anche musicalmente tanto ne delle arti e della