Você está na página 1de 14

Cagliari - Gioved 23 Febbraio 2012 - Anno I - N10- Edizione GRATUITA

News
Periodico Gratuito di Informazione sulle attivit di AvventuraVela

AVNEWS

LAmleto Marino Dopo Eolo e Brivido... Pisolo!


Campionato Shakespeariano Una giornata rallenty per una giornata X! Partire o non partire? Annullare o regattare? Questi sono i problemi che infuocano la rete in queste ore! AVNEWS n10: tante impressioni sulla 8 giornata del campionato Invernale Marina di Capitana! In questo numero troverete: Il resoconto della giornata dai pozzetti di Avventuravela: Le prime regate al Timone di Adriana e Pierluca; Radio Melges 24 della Perla Marianna Orr; Le giornate dal punto di vista di: Paolo Multineddu, Gianluca Murgia, Stefano Ottaviani, Tommaso Sancio e le fantastiche ExpresSIV Girls!. Lagenda Eventi AV Estate 2012! La fantastica vignetta di Bruno Olivieri! Non mancano le solite Quattro chiacchiere al Bar e il Gossip della Grande Paperella! Il Diario di Bordo di unavventura tra Carloforte e Masua; Lappuntamento con Pellizzari a Cagliari. E ancora: la terza parte della rubrica Dallobl alla scoperta dei VERMI. A pagina 10 Francesco Ruscazio continua a svelarci i segreti per una crociera serena: La Cambusa e il Cambusiere! Arriva lultimo capitolo di Mario Arselle: Il Progetto Fly Zone, Crowdsailing on FJ. Sempre presenti le Regole di Regata e le classifiche. Non perdetevi i prossimi numeri: lintervista a Cino Ricci e in arrivo! AVNEWS Tutto da leggere!
AVSTAFF

Invernale Marina di Capitana

Risultati 8 giornata
Classe F

Classifica Regate
Open Vele Bianche Pos. Barca Prua 1 Koala 609 2 Miokana 616 3 x-live 621 4 Patuk 617 5 Valentina III 603 6 Fin Lizzy 620 7 Giro di Boa 618 Continua a pagina 13 e 14.

AVSTAFF

L Web parla
La Paperella di Avventuravela ph@robertomarci.com

Gi la sera prima intuivo che sarebbe stata per me una giornata NO capita! Ma come si dice: Non c limite al peggio e dopo le arie di Eolo e su friusu e galera di Brivido, non poteva mancare la calma snervante di Pisolo! Per fortuna Pisolo non aveva fatto i conti con gli equipaggi Avventuravela. Adriana, che con le sue risate non lascia spazio al silenzio, Ettore che imbruchina qua e l per limbarcazione e Chicco che beh, Chicco Chicco! Alla fine tutto bene ho dato un senso alla giornata NO. Abbia-

mo fatto anche da crocerossini, Discorsi facebookkiani andando ad aiutare JL e il lazzaretto Giro di Boa per lormeg- Alberto Ledda: gio a Cagliari. Gli equipaggi, gi Ma avete regattato? Vi ho visti dimezzati dallinfluenza, hanno dallaereo mentre rientravo da subito un ulteriore livellamento Venezia, mi sembravate un p in regata Eppure le mamme lo accallazzati!!! ripetono fino alla nausea, CoLoredana Quartu: priti bene figlio mio! Solo una cosa ancora non mi solo un p?? chiara! Un ricordo flebile e con- Laura Basciu: fuso mi perseguita un omino Noi Melges e J24... velocit con cappuccio arancione (tipo massima raggiunta 4.7 nodi... Kenny esatto) che si materializza davanti a me dal nulla e mi pone Alberto Ledda: delle domande (grande Sailing) Legati alle draglie! Che strana giornata :) AVSTAFF
Pierluca Fadda

Sfott ModeOn

LANGOLO DELLE CURIOSITA VELICHE DIZIONARIO AV Alambardare: deviare dalla rotta con delle accostate alterne e frequenti per effetto del moto ondoso del mare. FRASI CELEBRI Tutti i mari pieni di navi ferme. Deserti di rottami i continenti. Eppure ce ne devessere un altro. Chi ha mi detto che Atlantide scomparsa per sempre? Pu riemergere. Anzi deve. La troveremo. Ci trasferiremo. La sfrutteremo. Tireremo avanti per qualche altro secolo. Coraggio (Anonimo)

per info: redazione.avnews@gmail.com oppure seguici su: www.avventuravela.it - www.facebook.com/AvventuraVelaNews

pagina 2

Cagliari - Gioved 23 Febbraio 2012 - Anno I - N10- Edizione GRATUITA

News
Periodico Gratuito di Informazione sulle attivit di AvventuraVela

...emuliamo tailer, randisti, tattici, prodieri e timonieri professionisti!


A.S.D. Avventuravela! Appassionati della natura, della Vela, che si organizzano per vivere insieme Crociere, Regate, Trekking! Ci mettiamo alla prova cimentandoci in calate in corda e lunghissime camminate. Emuliamo tailer, randisti, tattici, prodieri e timonieri professionisti (sempre seguiti da istruttori e comandanti DOC sia chiaro). Ma anche in aperitivi, pranzi e cene da Guinness dei Primati! Questa volta, al timone, toccato a me. Il battesimo in regata. Cinque, quattro, tre, due, uno Una partenza bellissima, tanto bella che ne ricordo ogni attimo, ogni dettaglio. Nella mia mente, indelebile, un chiaro e definito rallenty dello start! Sar mica per il fatto che a momenti andavamo allindietro? Una voce mi dice: Segui il vento!... na parola! A trovarlo il vento dov? Ce n talmente poco che il windex mi guarda e ride: sto prendendo il sole arrangiati! Lunico metodo fare appello a tutta la sensibilit dellindice rivolto verso lalto!

Timoniere: In mano il destino di tutto lequipaggio

Prima o poi ti tocca


Avventuravela: Partecipare attivamente

...fai camminare la barca, anche se poi dobbiamo fare una virata in pi


del vento, in prossimit della boa la barca si pianta e inizia a virare a sinistra nonostante il timone fosse tutto a dritta Nel frattempo ci superava da sinistra e sottovento Fin Lizzy uff recupero il timone e Valentina III si riassetta da sola. Eppure Ettore me lo diceva: Limportante che fai camminare la barca, anche se poi dobbiamo fare una virata in pi. Ettore non ci ha creduto, colpa sua :) Ha attirato le negativit :P Inizia il lato di poppa. Tante imbarcazioni che cercano di imitare Belen con landatura a farfalla! Con tanta nonchalance, c chi prende il sole spaparanzato a braccia larghe sul boma e chi si fa due chiacchiere con il mezzo marinaio accanto al genoa mah :P Devo ammettere che stata dura resistere alla tentazione di agevolare una strambata per ammirare leffetto catapulta del boma. Tagliamo il traguardo. Siamo primi! Abbiamo vinto! Ehm, si, mi riferisco alla gara interna con Giro di Boa.
Pierluca Fadda

Fasi della 8^ giornata di campionato

Una domanda, per quanto riguarda la partenza, mi sorge spontanea ma che ci fanno le Gran Crociera sulla linea di partenza durante le manovre del-

Nelle vene scorre pura adrenalina! 2 nodi di velocit, imbarcazioni concorrenti a 2 miglia di distanza e Roberto Marci ci supera a remi. Primo e secondo bordo senza problemi. Lenti ma costanti procediamo, siamo messi bene. Viriamo per il terzo bordo. La leggera brezza instabile, ma dovremmo arrivare in boa senza problemi. Per la serie Le ultime parole famose. Maledetta brezza ballerina. Tutto in fumo a cenle Vele Bianche? Pistaaaaa. La to metri dalla boa :( Paperella si un gonfiabile, ma Orza un pochino ora, orza un non attutisce fino a quel punto! pochino dopo, complice il girare

Leggi AVNEWS
Sostienici

AVVENTURAVELA E...

Edizione AVNEWS N10

SEGUICI E CONDIVIDI

RINGRAZIAMENTI

Hanno collaborato alla realizzazione di questa edizione di AVNEWS: -Marianna Orr -Isacco Curreli -Manuel Castriotta & C. -Francesca & Egidio -Francesco Ruscazio -Gianluca Costa -Pierluca Fadda Foto: ph@robertomarci.com

Segui le edizioni online di AVNEWS collegandoti al sito www.avventuravela.it. Siamo presenti anche su Facebook alla pagina www.facebook. com/AvventuraVelaNews. Vieni a trovarci e sostienici cliccando in alto sul pulsante MI PIACE.
AVSTAFF

... veleggiate indimenticabili!

Vignetta Bruno Olivieri www.brunoolivieri.com

AVSTAFF

per info: redazione.avnews@gmail.com oppure seguici su: www.avventuravela.it - www.facebook.com/AvventuraVelaNews

Cagliari - Gioved 23 Febbraio 2011 - Anno I - N10 - Edizione GRATUITA

pagina 3

News
Periodico Gratuito di Informazione sulle attivit di AvventuraVela

Melges 24

Radio Melges 24
Le piccole veloci

Marianna Orr

Un clima decisamente primaverile incornicia questa ottava giornata di regate, anche se il poco vento di Ponente (poi Ostro) ha fatto davvero sudare i 7 equipaggi dei Melges 24 rimasti in gara. Rispetto agli 8 equipaggi iscritti, registriamo la scomparsa dal Domenica di carnevale: Beh, oggi facciamo timonare Adriana e Pierluca, una regata a ciascuno cos, dopo aver pensato ma chi me lha fatto fare ad alzarmi, lennesima domenica senza vento e tanto sonno perso mi ritrovo a portar fuori dal porto Valentina III. A motore e con un alito di vento arriviamo nel campo di regata ed Ettore non mi chiede il timone Vuoi vedere che non scherzava? Adri, facciamo un paio di bordi, cos prendi la mano per la barba di Maometto, proprio vero! E ora che faccio? Glielo dico subito che non me la sento o aspetto un pochino? Po i mi dico: aspetta un attimo, quante volte ho osservato, ascoltato, provato a dare suggerimenti? Mi guardo intorno, perch loro si ed io no? Ok Ettore, inizio da questa parte che ci sono meno barche cos prendo confidenza con Valentina. Sono bastati infatti pochi minuti per capire che le manovre vengono recepite con tempi diversi rispetto a Giro di boa, con cui ho maggiore dimestichezza,

campo di regata di Grendi Marchingegno di Carlo Marongiu, che speriamo di vedere presto per le battute finali di un Campionato davvero ricco di colpi di scena. Gi da giorni si prevedeva bonaccia sul campo di regata, fortunatamente i 2 nodi previsti da windfinder, si sono rivelati decisamente superiori, consentendo quindi di far disputare almeno due prove, anche se con una lunga attesa tra luna e laltra, un po a causa della mancanza del vento, un po a causa della sua instabilit. In ogni caso, nellattesa gli equipaggi oltre a consumare panini e frittelle, hanno potuto iniziare a godersi un meritato relax sotto un tiepido sole. Nella prima prova molti scelgono di partire in barca, ma evidentemente non c posto per tutti, Siv Arborea di Gemini arriva velocemente su Bajana di Cocco

(primo questoggi ad arrivare sul campo grazie ad un motore nuovo di zecca) che molto elegantemente non protesta neanche dopo lurto; Cocco si rende conto che OCS, e subito rientra dallestremo. SIV Arborea (3-1) chiude la prima prova in terza posizione, dietro a Siv CFadda di Cuboni (2-6) e ad Arbatax di GianLuca Manca (1-4), che inaugura una nuova moda il cambio timoniere, mossa che non piace per niente agli altri equipaggi ma in buona compagnia nella seconda prova, Siv Masnata (42) passa da Verachi a Gorgerino, ma almeno arrivano secondi. La seconda prova caratterizzata da strane sorprese, Bajana di Ignazio Cocco gira penultima allultima boa di bolina, ma recuperando lentamente taglia il traguardo dietro a SIV Arborea e Siv Masnata, pessima lidea di

Siv CFadda di tagliare il traguardo con il gennaker, non stringe abbastanza ed costretto a fare una serie di virate finendo dietro tutti. Solo quarto lequipaggio Arbatax timonato da Antonello Ciabatti, forse lo scambio di battute in partenza con Sardegna (7-7) di Sergio Carta, timonata da Piero Gessa, ha contribuito a fargli perdere qualche metro. Giorno sfortunato per Maricl dellOn. Fois (6-5), che chiude la prima prova in sesta posizione e la seconda in quinta, forse nellultima poppa, la scelta di andare a cercarsi il vento con un bordo cos distante dal campo, non lo ha premiato. Altrettanto sfortunato Piero Gessa, che con Sardegna chiude con due ultimi posti, ma evidentemente non pu essere sempre gloria.
Marianna Orr

Dopo la teoria... la pratica!

La mia prima volta da Skipper


Limportanza di mettersi in gioco!
pravento, laltra invece ha mura a sinistra, laltra ancora ha mura a dritta ed sottovento ultimo minuto, pare un secondo!, si parte ed ecco che mi assale un senso di colpa nei confronti dei miei compagni nel caso dovessirovinare loro la regata. Dico a Ettore che con poco vento ho difficolt, non capisco ovvio, con poco vento la difficolt maggiore, cos per tutti risponde lui, bene! Magra consolazione. Guardo il windex, mi sembra indichi una direzione di quel misero alito di vento errata, dico, sempre a Ettore, senti, io con il vento mi oriento sentendolo in faccia quindi non guarder n windex, n filetti e lui ok, va bene cos. Memore degli insegnamenti ricevuti mi affido interamente al mio viso funziona orzo fino a che non diminuisce di velocita (si fa per dire, al massimo abbiamo toccato 1,6 nodi!), poi poggio, poi di nuovo orzo

e voglio capire il pi possibile prima dei fatidici cinque minuti. Impartisco le indicazioni allequipaggio e mi avvicino alla linea di partenza, dopo aver discusso con Ettore la tattica che ci sembra migliore. La prima emozione data dal trovarsi a distanza ravvicinatissima con tante barche, cerco quindi di rispolverare le regole delle precedenze, questa ha mure a dritta come me, ma so-

finch posso, continui micromovimenti. Ettore non fa che ripetermi brava Adri, stai andando bene, continua cos, detto da lui, assicuro, un complimentone e di conseguenza, il mio, un buon traguardo IO FELICE. Morale della giornata: sorprendente come improvvisamente si comprendano tante cose che si pensava di non aver capito e che, invece, erano semplicemente conservate dentro qualche cassettino della testa. Quel poco vento che avrei detestato poche ore prima, mi ha dato in realt una gran soddisfazione, gioisco infatti di una grande, piccola cosa. Un amico speciale gi da tempo mi ha fatto comprendere limportanza di ringraziare, ora con piacere dico grazie a Ettore per lemozione che ha fortemente contribuito a farmi vivere, a Gianluca per avermi insegnato quel che so della vela e del mare e a Marco per avermi fatto conoscere questa meraviglia di mondo, che, senza di lui, mi sarebbe oggi completamente estraneo. Adriana Migliorelli

per info: redazione.avnews@gmail.com oppure seguici su: www.avventuravela.it - www.facebook.com/AvventuraVelaNews

pagina 4

Cagliari - Gioved 23 Febbraio 2012 - Anno I - N10 - Edizione GRATUITA

News
Periodico Gratuito di Informazione sulle attivit di AvventuraVela

Amici di Avventuravela

Stile Alpino Cagliari

Mare e Montagna si incontrano

Quando mare e montagna si incontrano! Lindustria dellabbigliamento ha fatto passi da gigante! La scoperta di nuovi materiali tecnici consente la creazione di capi adatti a pi discipline sportive.

Oggi infatti possibile trovare giacche, pantaloni, felpe, etc... adatti sia per il trekking che per crociere in barca a vela. Siamo rimasti piacevolmente stupiti anche noi di Avventuravela. Al caldo in mezzo al mare con un morbido pile da trekking. Naturalmente, per quanto si sia avanti, sono sempre scomode e poco utili le scarpe da trekking a bordo di una barca o un giubbino per il galleggiamento sul cucuzzolo della montagna! Provate per credere! Passate a trovare i nostri amici! PS: presentandovi a nome di Avventuravela riceverete un ulteiore sconto!
AVSTAFF

Intervista

Ricci chiamandolo Franco? Sempre puntuale la precisazione ad ogni risposta: Cino! Ebbene si! Coming Soon Imbarazzati come non mai ci siamo fatti una chiacchierata con colui che ha portato, a bordo di Azzurra, lItalia velica sulle scene internazionali. Cosa ci avr raccontato? Vela in Sardegna? Aneddoti? Il figlio Franco bravo si o no? Lo scoprirete presto su ph@robertomarci.com AVNEWS... Marted 21 febbraio 2012. Giusto il tempo di sbobinare linFa caldo tanto caldo in quel di tervista! Marina di Capitana. AVSTAFF Sar per questo che JL continua a rivolgere le domande a Cino

Cino Ricci

Imprese

MARKETING

La GP vi osserva

Come dare visibilit!

CHIACCHIERE E GOSSIP...
Direttamente dal web

Che presa per culo....non si pu fare una regata in queste condizioni....bella giornata..almeno prendiamo il sole....per il resto...adios invernale.... (Manu Pitzalis) quoto totalmente...bel sole...ma una partenza con 3 nodi...ho sempre appoggiato le decisioni del comitato ma stavolta hanno cannato.... ma non cera un limite minimo di vento?... come giocare a tennis senza le palle.. (Gerri Razeto) Manu,capisco il tuo rammarico per aver perso ulteriore terreno in classifica,ma.............intanto il campionato non e finito,e poi cerano le stesse condizioni per tutti.nella prima regatta eravamo avanti a koala di almeno 10 minuti,ma siamo arrivati in boa insieme.Non perdete lentusiasm oooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!! (Andrea Porcedda) Non equestione di classifica...ma regatare in quelle condizioni eridicolo...soprattutto la prima prova.... Anche in rada a marina piccola non si sarebbe stato male...:). Poi alla fine eandata...un po di sole,abbronzatura e il vento del rientro che mi ha ristorato....:) Comunque per regolamento Isaf il limite minimo per la partenza e di 3 nodi stabili...forse lanemometro del comitato era starato :) il povero Sandrino dichiarava 0,5 sotto raffica! Ahahahahahah.... (Manu Pitzalis) io li ringrazio anche solo per averci dato la possibilit di stare in mare ...giornata spettacolare!B (ExpresSiv Siv) I veri marinai sono quelli che sanno far camminare la propria barca in qialsiasi condizione. Annullare una regata quando gi alcune barche hanno completato il primo lato di bolina non corretto, esiste da regolamento la possibilit di ridurre il percorso dando prima larrivo. Dalle mie parti la giornata di ier una giornata tipo. Anzi mi correggo una rarit perche oltre ad un poco di vento si VEDE il sole, cosa assai rara in questa stagione, dove la nebbia la fa da padrona ed alluna la temperatura non supera i 4 gradi. Meditate gente meditate. Buona giornata a tutti, il campionato ancora lungo e ci sar tempo per tutti per recuperare e scartare questa prova nel caso fosse andata male. (Scuolaitaliainvela Siv) ?....va bene va bene...siamo scarsi...ma cos regatare non mi diverte....e sto meditando! (Gerri Razeto) AVSTAFF

Ecco cosa si inventato Alex Thomson, skipper di Hugo Boss, per dare visibilit al suo sponsor. Passeggiata sulla chiglia e sci nautico... Probabilmente in questultimo periodo, considerate cozze e assenza di vento, ci verrebbe in salita emularlo. E voi? cosa sareste disposti a fare? AVSTAFF

per info: redazione.avnews@gmail.com oppure seguici su: www.avventuravela.it - www.facebook.com/AvventuraVelaNews

Cagliari - Gioved 23 Febbraio 2011 - Anno I - N10 - Edizione GRATUITA

pagina 5

News
Periodico Gratuito di Informazione sulle attivit di AvventuraVela

Bar Mario

Quattro risate in compagnia


Direttamente dal web e dal campo di regata Andrea Porcedda: Se le previsioni vengono confermate possiamo ormeggiarci luno fianco allaltro e fare un mega party Loredana Quartu: no vento ...si mega party ... Pierluca Fadda: Non stateci a poppa, accendiamo il barbecue! che non abbiano il coraggio difarci davvero regatare.....mi porto una Roberto Cabriolu: ok per me va bene io porto formaggio e 5 litri canoa e faccio prima!ahahahhaha...vada per il cibo a volont!!!! di canonau Loredana Quartu: arrostisco io...... Masala Gianluca: bene...gara di nuoto!!! Roberto Cabriolu: se noi vediamo fumo ci affianchiamo a facci manna . 2 gnocchetti noi li possiamo preparare Manu Pitzalis: Meno male che al rientro in porto ci aspettavano le zippole...che consolazione! :) Laura Basciu: Piero gessa...quando abbiamo raggiunto 4.7 nodi di velocit ieri mi sono emozionata:-) Pero quando abbiamo tirato Laura Basciu: Noi a capitana zuppa di lenticchie calde calde :-)bbbfuori salsiccia e lonza casereccie,panini,zeppole torte e dolci vari buoneeee:-) per la prima volta sul melges mi sono emozionata di pi!!!:-D Andrea Porcedda: Laura cosa faccio?richiamo eolo? Silvio Ligia: troppo sbattimento!! se le condizioni saranno quelle Laura Basciu: Ma sei matto? basta trenta nodi che non voglio modelle previsioni meglio una mangiata tutti vicini :)) rire giovane... Manu Pitzalis: ahahhahaha....con 3 o 5 nodi di vento mi auguro Finalmente in acqua! In queste ultime 3 settimane abbiamo assistito ad un fiorire di riti apotropaici di ogni genere pur di scacciare la merla maledetta e gli eccessi di eolo: dalla pi classica danza della pioggia eseguita a testa in gi, ai sacrifici agli dei di interi porchetti su braci di mirto. Ogni equipaggio ha messo in campo i propri mezzi per riuscire a tornare in campo senza rischiare assideramenti o sentirsi dire da amici e colleghi perch lo fai? con vecchie reminiscenze masiniane! Ad ogni modo, queste settimane trascorse sotto i piumoni, ci hanno permesso di affinare la tecnica e rivedere i fondamentali con avvincenti regate su virtual skipper. Ma le simulazioni, si sa, reggono quel che possono e lastinenza da sole e mare stava diventando insostenibile. Per fortuna lisoletta ha confermato la sua benevolenza e ieri ci ha regalato un pezzetto di meraviglia. E non ci importa se dal
AVSTAFF

La calma dopo la... calma


LInvernale da Terra... Three

Vele Bianche - Categoria E

A bordo di Terra Three

punto di vista velistico sia stata la giornata pi tirata per i capelli che si vista da un bel pezzo a questa parte. Il comitato, con una volont da fachiro, ha atteso il vento per ore e per ingannare lattesa ha pure dato due partenze con aliti di vento al limite del minimo

sindacale e a volte manco quelli! C chi giura che in barca sogghignassero ad ogni ammainata dintelligenza pensando alle infinite discussioni che avrebbero animato la settimana post regata. Altri sospettano che le prove lunghe erano finalizzate a dare il tempo di finire una partita a

risico lasciata a met. Ad ogni modo il risultato stato portato a casa. I saggi ricordano che con le arie leggere che si vede la tecnica, il marinaio! E in queste situazioni che si rimescolano le carte delle classifiche. Sar sta di fatto che gli effetti pi evidenti sono stati dei pi vari: inaspettati bordi con avversari che normalmente corrono lontani, aumento della socialit tra equipaggi con lunghe chiacchierate durante gli incroci, dolori alle ginocchia causati da posizioni inverosimili schiacciati sottovento, etc etc. Comunque, viste le ultime tendenze meteo ci siamo goduti tutto quel che la giornata ci ha portato a partire dal sole, il vino, le trombette sul VHF, la caparbiet del comitato e tutto quel che cera! Linvernale appunto invernale ma non troppo. Paolo Multineddu Terra Three

per info: redazione.avnews@gmail.com oppure seguici su: www.avventuravela.it - www.facebook.com/AvventuraVelaNews

pagina 6

Cagliari - Gioved 23 Febbraio 2012 - Anno I - N10 - Edizione GRATUITA

News
Periodico Gratuito di Informazione sulle attivit di AvventuraVela VECCHI DIARI DI BORDO... VIAGGI TRA PENSIERI, EMOZIONI E SENSAZIONI... SCAMPOLI DI VITA VISSUTA IN MARE.

Crocierina Carloforte - Masua con Avventura Vela


18,19 giugno 2011 Gioved 16 giugno 2011 sono passati appena 10 giorni dalla crocierina organizzata in occasione del Girotonno a Carloforte e ho gi la possibilit di reimbarcarmi. Ops, questa volta lEvento improvviso, la partenza prevista a breve come? Venerd 17? Ehm non che sia scaramantico (nooo) ma ci sar un motivo, delle solide basi a supporto della tesi che recita di Venere e di Marte n ci si sposa n si parte. Per di pi cade di 17!!! Apposto!!! E un sabato fenomenale. Sole e leggera brezza. Tanti bagni e tuffi. Quando il sole riscalda ci rinfreschiamo aperitivizzandoci con i beveroni di Francesca. Il mare calmo ci consente di visitare, in apnea, il grottino del soffione (da qualcuno ribatezzato del soffocotto). Si tratta di un grottino situato proprio davanti al Pan di Zucchero. E individuabile dallesterno grazie a dei soffi daria, provenienti dallinterno e dovuti al moto ondoso, che nebulizzano lacqua. Un respiro profondo, qualche metro in apnea e ci ritroviamo a galleggiare in una bolla daria. Sopra la parte buia del grottino. Sotto il contrasto blu della luce che penetra dallesterno. Le orecchie rimbombano, c fresco. Una figata. Lunico pecca non avere una macchina fotografica subacquea. Vabb rimarr comunque un bel ricordo :).

Prime foto della Paperella

Sento Ettore e Gianluca... un posto in barca c! Pronto per una Venerd 17 giugno 2011 nuova Avventuravela! Si salpa, ed indovinate un po? Mai essere troppo poco scaraBagaglio pronto, questa volta, mantici. Le credenze su Venere dopo lesperienza Girotonno, e Marte sono veritiere. Il maestrale ci sballotta tanto di giorpreparato in tempo record. no quanto di notte. Il Genoa si squarcia. Roberto cade in mare nel tentativo di issare la vela. Ci becchiamo anche una bella passata dacqua. Il pentolone con lacqua per la pasta si rovescia sui piedi dello sfortunato Luca. Iole non fa altro che rimettere. Francesca sembra pi di la che di qua. Ettore prega in aramaico. Mai sfidare le leggende, per quanto possano sembrare metropolitane! Per la cambusa per 6 persone, ci ha pensato Roberto chiss se anche lui ha avuto il mio stesso timore (vedi Il mio primo Diario di Bordo). Io ho procurato semplicemente lacqua Gassata e il caff. Pare che il liquido con le bollicine sia di fondamentale importanza per la sopravvivenza del comandante. Purtroppo non Ricominciamo sono riuscito a portare ci che mi aveva richiesto luomo che Sabato 18 giugno 2011 non vedremo mai su FB sar Lunico inconveniente, al sottoscritto, capitato appena fuori E invece no! Quanto appena descritto ci che sarebbe potuto accadere partendo la sera di venerd 17. Ma come si dice Prevenire Meglio che curare! e cos, Ettore, Roberto, Francesca, Iole, Luce e il sottoscritto abbiamo levato lancora la mattina di sabato 18!!! Chiamateci scemi!

per la prossima volta ;)

dal porto. Mi dirigevo a prua e... STOC! Un rumore sordo rimbomba fino a poppa. Subito Ettore lho sentito, lho sentito, quello era rumore di mignolino! Male? Male? Male?. Non so, saranno tutte quelle bollicine che butta gi, ma aveva ragione. Un incontro ravvicinato del tipo pi doloroso, neanche sul carrello, ma sulla guida su cui poggia il carrello del fiocco (eppure la mamma me lo diceva sempre solleva quei piedi!!!). In realt, per dovere di cronaca, Ettore aveva quasi ragione. Non era il mignolino del piede ma quello subito prima. Come si chiama ehm per le dita dei piedi un po come per il nome dei 7 nani nessuno li ricorda mai senza laiuto di Zio Google ;)

Rotta per il Pan di Zucchero. Ma ecco, per mare, anzich il classi- Ritorniamo a nuoto su Valentina co avviso Orza a Prua si sente III e........ Papera a Prua. Chiss quale povero bambino sta piangendo Pierluca Fadda il salvagente a forma di papera che issiamo a bordo con il mezzo marinaio :). Ora tutto perfetto. Continua su AVNEWS n11 Valentina III ha la Polena e noi la nostra Mascotte :).

per info: redazione.avnews@gmail.com oppure seguici su: www.avventuravela.it - www.facebook.com/AvventuraVelaNews

Cagliari - Gioved 23 Febbraio 2011 - Anno I - N10 - Edizione GRATUITA

pagina 7

News
Periodico Gratuito di Informazione sulle attivit di AvventuraVela

Da venerd 22 giugno a domenica 24 giugno 2012

Umberto Pellizzari a Cagliari


Corso di apnea full immersion
Da venerd 22 giugno a domenica 24 giugno 2012, nella splendida cor- Tutte le lezioni (teoriche e pratiche) sono tenute da Umberto Pelizzari, nice del Golfo di Cagliari, la BlueWorld organizza un corso di apnea full coadiuvato dal suo staff Istruttori Apnea Academy. immersion con il pluriprimatista Mondiale di Apnea profonda Umberto Pelizzari. La logistica scelta permette di non utilizzare mezzi di trasporto durante lo stage per gli spostamenti, in quanto presso lHotel Setar usufruiremo Durante le lezioni di teoria saranno trattati i seguenti argomenti: fisio- dellaula per la teoria, di uno spazio allaperto per le lezioni di respiraziologia dellapnea, tecniche di respirazione, tecniche di rilassamento, trai- ne e rilassamento e della piscina per lapnea statica. Per le uscite in mare, ning autogeno, tecniche di allenamento fisico per apneisti (corsa, nuoto, per le quali verranno utilizzati i gommoni dappoggio degli amici del Sub palestra) e tecniche di allenamento specifico per apneisti (apnea statica, Sinnai (www.subsinnai.it), utilizzeremo le strutture del Centro Velico, a apnea dinamica, apnea profonda), programmi personalizzati di allena- soli 100 metri dallhotelnSetar. mento, la sincope, tecniche di ginnastica tubarica, pinneggiata nelle varie specialit, compensazione ai vari livelli.Le lezioni pratiche si terranno Ogni giorno verr cos organizzato: in piscina (apnea statica) e in mare (apnea in assetto costante e variabile, dalle 8.30 alle 12.00 mare provando lebbrezza della discesa con zavorra). dalle 12.00 alle 14.00 piscina dalle 15.00 alle 17 teoria Verranno inoltre trasmessi filmati didattici e relativi a record e compe- dalle 17 alle 19.30 mare o esercitazioni in tecniche di respirazione e rilastizioni in apnea profonda. Tutti i partecipanti al corso saranno filmati in samento. acqua e si potranno osservare in video per la correzione tecnica degli Per maggiori info: www.blueworldasd.it e www.umbertopelizzari.com AVSTAFF errori.

A.S.D. AVVENTURAVELA

Iniziano a prendere forma gli eventi per i soci AV

EVENTI ESTATE 2012

(da venerdi 6 a lunedi 9 aprile 2012)

Crociera di Pasqua e Pasquetta a Carloforte

Henry a Buggerru.

(date da confermare: da venerdi 27 aprile a martedi 1 maggio 2012)

Sagra del Cus Cus Tabarchino a Carloforte

di Carloforte. Ad arricchire levento contribuiranno la mostra mercato di prodotti tipici, arti e mestieri, lingua e tradizioni.

Per una Pasqua veramente alternativa AvventuraVela vi far veleggiare lungo le magnifiche coste della sardegna Sud-Occidentale, facendo base nella suggestiva cittadina di Carloforte, sullIsola di San Pietro. Meriteranno una visita le pi belle rade dellisola e della costa, il Pan di Zucchero a Masua e, meteo permettendo, escursioni a terra per esplorare le vecchie memorie minerarie della zona, come Porto Flavia e la Galleria

Il Cus Cus Tabarchino, detto anche Cashc, una delle ennesime varianti del famoso piatto nord africano, che rimasto nella tradizione culinaria della popolazione di origine genovese che dallIsola di Tabarka in Africa colonizz nel 1738 lIsola di San Pietro, allora disabitata. La variante Carlofortina perci un mix di tradizioni liguri, nordafricane e sarde, nel quale i sapori intensi e ricchi delle verdure sono esaltati da una generosa dose di peperoncino piccante secco.

(date da confermare: da venerdi 14 a AvventuraVela vi porter via domenica 16 settembre 2012) mare alla scoperta di questa stu-

Creuza de Ma Festival della Musica per Film a Carloforte

Leone, potremo assaporare al meglio lappuntamento pi importante del Festival: i concerti dal vivo. Questa piazza infatti un anfiteatro naturale tra case e vie nella parte alta del paese, la zona dei pescatori, un luogo dallacustica perfetta.

penda manifestazione e delle meraviglie del territorio dellIsola di San Pietro e dintorni, per godere ancora del piacevole caldo estivo di settembre.

Creuza de M, festival dedicato alla musica per il cinema, focalizza la sua attenzione sullaspetto musicale del lavoro cinematografico, un viaggio musicale attraverso i film che, proiettati nelle suggestive sale di Carloforte, ci trasporteranno in unatmosfera nostalgica e speLa Sagra celebra dunque questo ciale. piatto a base di semola cotta a vapore, e lo fa nella suggestiva La sera inoltre, nella magica Calata Mamma Mahon nel Porto cornice della Piazza di Porta

Per maggiori informazioni, sulla partecipazione alle attivit di Avventuravela, potete visitare il sito: www.avventuravela.it scrivere allindirizzo: info@avventuravela.it contattarci tramite Facebook: www.facebook.com/avventura. vela www.facebook.com/AvventuraVelaNews

per info: redazione.avnews@gmail.com oppure seguici su: www.avventuravela.it - www.facebook.com/AvventuraVelaNews

pagina 8

Cagliari - Gioved 23 Febbraio 2012 - Anno I - N10 - Edizione GRATUITA

News
Periodico Gratuito di Informazione sulle attivit di AvventuraVela

Mare: AV vi accompagner nel suo pi intimo, sollevando un lembo della sua immensa coperta blu...
Un viaggio alla scoperta del tesoro sommerso, nascosto tra grotte, coralli, alghe...
Proseguiamo questaffascinante itinerario, ripercorrendo le principali tappe evolutive degli organismi viventi, procedendo dagli esseri pi semplici a creature sempre pi complesse. Il MARE E VITA ma sottacqua, la vita meglio. Un modo diverso per rimanere senza fiato! Un viaggio appassionante nelle sue profondit, da vivere come intimo rapporto con il mare, con il desiderio che questa nuova avventura, possa contribuire a una sua migliore conoscenza e a un pi attento rispetto del suo delicato equilibrio. (Evidenziate in BLU, le specie animali e vegetali gi ammirate e studiate nelle precedenti immersioni) Vegetali Piante superiori (Fanerogame marine: Posidonia) Animali (Invertebrati) Poriferi (Spugne) Cnidari o Celenterati (Meduse, Anemoni, Coralli e Madrepore) Vermi (Platelminti, Nemertini, Sipunculidi, Echiuridi, Anellidi) Molluschi (Lumache con o senza conchiglia) Artropodi (Crostacei: aragoste, granchi, ragni di mare..) Foronidei e Brachiopodi Echinodermi (Ricci, Stelle marine, Oloturie) Cordati (Ascidie e Vertebrati: pesci, rettili, uccelli e mammif.). siti di pesci, altri si trovano liberi ed erranti. Nella classe TURBELLARI, sono comprese in maggioranza specie libere, acquatiche che ricordano una sottile velina ovale, variamente colorate di fucsia, arancio, nero, con righe di colore diverso, il cui modello pu essere considerata la ben nota Planaria rosa, Prostheceraeus roseus, molto comune lungo tutte le nostre coste. TIPO NEMERTINI Hanno corpo nastriforme, cio leggermente appiattito dorsoventralmente ma estremamente allungato, ed un vero apparato digerente munito di ano; comprendono i pi lunghi animali conosciuti; alcune specie, come il Lineus longissimus del Mare del Nord, possono superare i 30 m. Sono quasi tutti predatori: catturano le prede per mezzo di una proboscide estroflettibile, talvolta dotata di uno stiletto velenifero; il veleno una complessa miscela di diverse tossine, la pi rilevante simile alla nicotina del tabacco. La maggior parte delle specie sono marine e vivono nascoste tra alghe o coralli, da cui escono preferibilmente la notte. Il Lineus ruber di colore rosso scuro, una grossa specie mediterranea, arriva sino a 40 cm e pu vivere diversi anni.

Dallobl...

I VERMI Gli organismi marini chiamati comunemente VERMI sono tra i meno conosciuti tra gli animali che vivono nel Mediterraneo. Nonostante la loro apparente somiglianza, appartengono a ceppi evolutivamente molto lontani. Tra i numerosi tipi di vermi marini, la maggior parte include specie generalmente di piccole dimensioni, alcuni sono parassiti di altri animali; unica caratteristica comune in questi invertebrati, la simmetria bilaterale, laspetto vermiforme, molle, senza arti sviluppati, n conchiglia. Per lambiente subacqueo, sono cinque i tipi di maggior interesse: Platelminti, Nemertini, Sipunculidi, Echiuri e Anellidi. In questa sezione, descriveremo

le specie maggiormente rappresentate nel Mediterraneo. TIPO PLATELMINTI Come suggerito dal loro nome greco verme piatto, hanno corpo appiattito dorso-ventralmente. Possiedono un vero e proprio apparato digerente ma non un vero orifizio terminale. Si conoscono circa 25.000 specie, viven-

ti in diversi ambienti sia terrestri Francesca & Egidio che acquatici. Molti sono paras- (I Vermi - parte 1/3)

RICHIEDI LA TESSERA DI STILE ALPINO A NOME DI AVVENTURAVELA PER UN ULTERIORE SCONTO

Abbigliamento Tecnico per ogni esigenza


Viale Marconi, 10 - Cagliari

per info: redazione.avnews@gmail.com oppure seguici su: www.avventuravela.it - www.facebook.com/AvventuraVelaNews

Cagliari - Gioved 23 Febbraio 2011 - Anno I - N10 - Edizione GRATUITA

pagina 9

News
Periodico Gratuito di Informazione sulle attivit di AvventuraVela

Racconti brevi sulla vita di Mario Arselle e dei suoi compagni di avventura dalladolescenza fino al progetto Fly Zone.

TRA SBURRASCHE E SCALLAZZI


Il progetto FlyZone, Crowdsailing on FJ
Ultimo Capitolo: Il Progetto! Il mio primo Flying Junior, del blasonato cantiere Alpa, ha impiegato 34 anni ad arrivare in citt. Lo ordinai nei miei sogni di adolescente, dopo una vacanza mozzafiato tra lisola Gavallo e Lavezzi. Mare blu, blu, blu, celeste, celeste e ancora blu e poi giorni e giorni disteso a dormire sereno e non aver bisogno di parlare e dire niente. Tornai che ancora avevo voglia di sentire i miei piedi nudi baciare il legno della coperta, baciarlo con la lingua e far scivolare il dorso e ticchettare con le dita come se fosse la mia donna. Tornai in porto e alle mie routines. Non conoscendo nessun armatore, provavo a trotterellare sulle cassette di cime di rapa che mio padre portava da Barletta. Il teak ed il mogano erano decisamente tutta unaltra cosa. Volevo una barca con tutto il mio cuore. Mi ero innamorato di quella vita, del silenzio, io che nascondevo i miei dolori sparando cazzate a pi non posso. Il mare non mi chiedeva di scappare, voleva che piangessi se ne avessi avuto voglia, poi per riscaldava il mio petto e curava le mie ferite. Volevo una barca con tutto il cuore ma sembrava tutto cos lontano e impossibile. Continuavo a cercare una soluzione, ma un lavoro mi avrebbe liberato solo anni dopo. Tutti continuavano imperterriti a chiedermi dobloni e sesterzi, troppi per lepoca, per sentirmi un marinaio. Ma come! Io, isolano circondato dal mare, costretto a terra per questioni di vile denaro. Il mare la rinascere la classe FJ in tutta la Sardegna. Una classe blasonata e una barca amata alla follia, che il nostro movimento abbraccia stretta stretta. Un gruppo di appassionati del mare che vuole incontrarsi e lasciar da parte per qualche ora le tristezze della vita e fare posto alla goliardia, alle risate, allavventura, la creativit e le imprese ardite. Veleggiate notturne, da, economica, creata in miglia- long distances e meditazioni ia di esemplari e a basso costo. marine, per adesso nelle baie di Il suo gavone di prua ampio che Pula e Capitana. fa reggere il peso e non rende le regate una questione di dieta Cagliari come Auckland e Sare anoressia. Comodit anche in dinia like New Zeland il notre e sdraiarsi con piacere in mil- stro motto, a ricordare unIsola dallaltra parte del mondo in cui le posizioni. la popolazione naviga abitualQuote da 200 a 350 euro, un FJ mente con una barca di propriecon altre persone e si sposa il pro- t, la vela rappresenta lo sport getto, e via gi a planare senza il nazionale e tutti si godono intenproblema di trovare equipaggio. samente o mare. Possibilmente un socio anziano che sa dove mettere le mani, un Un raduno di classe, uninedita socio progettista bricoleur per regata Long Distance di 12 miglia la classe FJ tuning e per ripara- e, a fine Agosto, il giro di Sarre le piccole anomalie tecniche degna a tappe: ecco i prossimi e due new entries che portano appuntamenti. E poi ancora entusiasmo e gioia di veleggia- uscite in tranquillit, andando re. Dopo un anno di esperienze, piano, perdonando e facendo errori e piccole vittorie, FlyZone la pace con noi stessi, con il noha trovato una formula interes- stro modo di fare e di pensare, sante. Lequipaggio di velisti si la nostra Flylosophy. Siete tutforma lentamente, in uno o due ti i benvenuti. Unitevi a noi, vi mesi; un contratto semplice da aspettiamo ;-) Ci potete trovare nella nuova Pagina Facebook aperta appena inaugurata: FlyZone - Crowdsailing on FJ ; E-mail: flyzonesailing@gmail.com; Tel. 339 5644608; 347 7931765.

medicina pi potente per la mia malinconia, pensai, e non deve costare niente. Sognavo altri requisiti per entrare nel mondo della vela, come la goliardia, lo sprezzo del pericolo, la capacit di ciondolarsi allegramente dopo una giornata di lavoro e mollando gli ormeggi, lasciare a terra le preoccupazioni di sempre e di tutti i giorni.

Per tutti questi motivi nato il progetto FlyZone, il piccolo contributo di un gruppo di appassionati del mare per una vela a costi accessibili. Lobiettivo dare a tutti lopportunit di possedere unimbarcazione e navigare in piena libert. Eliminare lo stereotipo della vela come sport praticato da un target di livello alto o medio alto, per focalizzarsi su quello costituito prevalentemente da simpatici scoglionati indifferentemente ricchi o con le gentil marinai, poter cambiapezze al culo. re equipaggio liberamente e la possibilit di lasciare il gruppo Dopo il primo corso di vela, mai quando si vuole, una Exit Strapi lostacolo di dover spendere tegy, vedendosi riconosciuta 1.200 euro o pi per lacquisto una quota leggermente inferiodi una deriva. FlyZone propone re a quella pagata per entrare. la condivisione di un vascello. La Mai pi barche ferme a filare la scelta non poteva che cadere sul resina, e poi ecco una nuova via Flying Junior, una barca como- per raggiungere lobiettivo di far

per info: redazione.avnews@gmail.com oppure seguici su: www.avventuravela.it - www.facebook.com/AvventuraVelaNews

pagina 10

Cagliari - Gioved 23 Febbraio 2012 - Anno I - N10 - Edizione GRATUITA

News
Periodico Gratuito di Informazione sulle attivit di AvventuraVela

Cucinare in barca divertente, ma un p diverso dal cucinare a casa... alcuni accorgimenti...


Capitolo 2 Cambusiere prepara laperitivo! Una serata magica , il vento calato del tutto e il forte sole di luglio si corica dipingendo di rosso lorizzonte tra gli scogli surreali, ultimo bagnetto al tramonto e poi. NOOOOOOOO ABBIAMO FINITO IL PROSECCO! Un avvenimento simile spesso in grado di far perdere le staffe anche ai pi pacati, da questo possiamo capire quanto sia importante una cambusa ben organizzata. Fare la spesa per una crociera molto diverso che farla per casa. Una volta preso il mare non si torna in porto perch si dimenticato il latte, e dato che quasi sempre si naviga per vacanza e che in vacanza tutti vogliono star bene, meglio che la cambusa sia abbondante, completa e soddisfi pienamente i gusti di tutti i membri dellequipaggio.

I segreti di bordo secondo Francesco Ruscazio

Lequipaggio perfetto
Pochi accorgimenti per una crociera serena

Se mangiate salsiccia ricordate che gli ambienti, in barca, sono tutti collegati!
damente, si in realt sempre in movimento... anche solo per mantenersi in equilibrio, e questo porta a bruciare molte calorie. Una bruschetta a met pomeriggio con pomodoro fresco, un filo dolio, basilico e magari unacciughina sopra sar sempre ben accetta da tutti e sollever lo spirito dellequipaggio. Il volontario che decider di prepararla senza compiere particolari sforzi avr il suo momento di gloria e verr visto da tutti come un eroe . Cucinare in barca divertente, ma un po diverso dal cucinare a casa. Richiede alcuni accorgimenti, primo fra tutti il calcolare bene i tempi: se abbiamo deciso di spostarci in una rada dove pensiamo di arrivare verso le 7 di sera e avremo un bel vento di Bolina, possiamo pensare di mangiare un piatto che non richieda pi di unora e mezza di preparazione, in maniera tale da iniziare quando la barca gi alla fonda e relativamente stabile, piuttosto che arrischiarci a far due ore di navigazione sbandati con la falchetta in acqua e un pentolone di zuppa di ceci bollente che dondola pericolosamente sotto coperta. C inoltre da ricordare che gli ambienti in barca son tutti collegati e che non sempre il ricambio daria sufficiente, quindi se volete mangiare salsiccia e cipolle o friggere gli ottimi arancini con la ricetta di zia Carmela di Messina, ricordate che gli stessi aromi potreste ritrovarveli in cabina e dovrete conviverci per un po. Un ultimo consiglio quello di portare sempre con voi acciughe in abbondanza, portano fortuna! Francesco Ruscazio

lo di tasca propria e di offrirlo al resto dellequipaggio, senza lamentarsi in alcun modo del fatto che gli altri non se la sentano di aprire il portafogli a quella sua costosissima delizia. Allo stesso modo Piera, che a dieta e mangia solo insalata, non si far forte di questo per ridurre la cambusa degli altri e metter la sua quota Piero non pu vivere senza lo yo- senza recriminare alcunch. gurt greco, Giovanna beve solo succo di gramigna e Maria va Le abitudini alimentari delle perpazza per il pecorino di Villanova sone sono le pi svariate, ci sono Monteleone. Nei limiti del ragio- per cose fondamentali che posnevole, una cambusa completa sono esser considerate al limite dovr abbondare di succo di gra- delle dotazioni di sicurezza. Lacmigna quanto di yogurt greco e qua senza dubbio la prima, in di pecorino, in modo tale che se mare bene berne tanta, il sole Maria decidesse una sera di pre- e il sale disidratano e non si pu parare lo Tzatziki, Piero ne avr pensare di restarne senza. Una comunque abbastanza per star quantit appropriata di 2 litri sereno almeno fino alla succes- al giorno per membro dellequisiva sosta in porto, e Giovanna paggio e il mio consiglio quello non tirer una maniglia in testa di prenderla subito tutta, non si a Maria se dovesse decidere di sa mai cosa il signor Eolo abbia assaggiare il suo salutare e ama- in serbo per noi, e se dovessimo ripararci in qualche rada senza rissimo succo! la possibilit di muoverci per 2 Ovviamente se il benestante Toni giorni bene stare tranquilli e adora il caviale Beluga e il resto sapere di aver tutto quello che dellequipaggio non se la sente serve, senza ritrovarsi costretdi affrontare una spesa simile, ti a comprare litri e litri dacqua Toni avr il buon gusto di pagar- allunico baretto raggiungibile

con il tender (sempre che ci sia), a prezzi da Champagne millesimato. Fondamentali sono anche tutti i cibi che si conservano bene: tonno in scatola, pelati, mais, fagioli, pasta, riso, etc. etc Non sempre possiamo tenere il frigorifero della barca acceso e in genere non lo si tiene mai a temperature molto basse, quindi importante che tutto il cibo deperibile venga consumato poco dopo aver lasciato il porto. Frutta e verdura sono molto gradevoli e tonificanti, ed bene che una buona cambusa ne abbondi. Tuttavia anche in questo caso preferibile scegliere prodotti che si mantengano bene, per almeno qualche giorno, anche fuori dal frigo e che non rischino troppo di esser ammaccati durante la navigazione, complice magari uno stivaggio non molto accorto, dovuto alla fretta di partire. Una cosa molto piacevole in barca non mangiare solo durante i pasti stabiliti, ma scandire la giornata con una serie di piccoli aperitivi. In mare, anche se si ha limpressione di oziare placi-

per info: redazione.avnews@gmail.com oppure seguici su: www.avventuravela.it - www.facebook.com/AvventuraVelaNews

Cagliari - Gioved 23 Febbraio 2011 - Anno I - N10 - Edizione GRATUITA

pagina 11

News
Periodico Gratuito di Informazione sulle attivit di AvventuraVela

NOTIZIE DA TUTTI I CAMPI


Con 2-1 Luna di Tommaso Sancio inizia a distanziare, dopo averlo superato due settimane fa, Vermentino di Silvio Ligia. Primo successo di stagione per Luna Galana di Bruno Contu. Poco, pochissimo vento nell ottava giornata di campionato. Due prove snervanti e lente dove le regolazioni di fino, lassetto e la costante attenzione hanno fatto la differenza. Un 2 posto ed un 1 di classe ci portano in testa alla classifica con quattro punti di differenza. Ma il campionato non finito e gli avversari sono bravi e determinati. Tommaso Sancio - Luna PRIMEEEEEEEEEEEEEEE In una bellissima domenica quasi primaverile, usciamo dal porto con adeguata scorta ed entriamo nel campo di regata dopo un adeguato briefing condito anche da chiacchiere, resoconti e consigli non propriamente di natura velistica ma assolutamente godibili! Gi lintelligenza e lequipaggio di Expressiv pronto! Ma non immaginavamo di essere cos pronte! La prima bolina non male, la poppa un po sofferta come per gli altri visto il vento debole, ma nella seconda bolina la scelta tattica (sempre molto democratica a decidere siamo almeno in tre) di percorrere il bordo che gli altri avevano snobbato, stata vincente! Il delirio a bordo iniziato a met della seconda poppa, quando si materializzato leffettivo distacco con i nostri diretti avversari (i cari ragazzi di nacciosamente recuperavano VELE BIANCHE - GRUPPO E su di noi panico! Il nostro coCiao caro, come sono andate gradevoli molti avrebbero do- mandante balbettava incredulo: oggi le regate? vute semplicemente ringraziar- Ma sono loro come possiRisposte ricevute in porto: le, quale anticipo di primavera, bile! sono troppo vicine! Per fortuna momenti brutti ma Ehm cera poco vento, e invece va be... quellonda accidenti!, que- Le due regate di Terra Three passeggeri, dato che sul lato di ste condizioni mi penalizzano... sono state piacevoli come sem- poppa la distanza di sicurezza ho la barca pesante e oggi E pre: prima partenza un p lenta, stata ripristinata (nonostante basta! Meglio di cos non poteva seguita da una scelta corretta lostinazione di mantenere landatura a farfalla quanto mi sta andare: dopo regate annullate del campo di regata, ci ha per- sulle balle!) e abbiamo tagliato per le condizioni meteo avverse messo di stare nel gruppo, sal- il traguardo con ampio anticipo. e lultima giornata che tutti rivo poi perderci vicino alla boa Lasciarli dietro al traguardo cordiamo bene per il freddo e il di sopravento, quando le due sempre motivo di sportiva sodvin brul, queste temperature barche con prua 603 e 618 mi- disfazione non sono nel nostro la spiaggiata telefonando ad GRAN CROCIERA - GRUPPO C AVNews da una cabina telefoniLa rivincita non poteva andare molto peg- ca di Reykjavk. Finalmente! Giornata grandiosa gio... e spettacolare, tutto quadra e il Bene bene, il vento tiene, anzi Jonathan vola. Comunque, torniamo alla gior- si stabilisce fisso a 25 nodi e alla nata perfetta: 20/25 nodi di seconda boa doppiamo Enif. Anzitutto diciamo che ho avu- vento, circa 30 gradi e barca to la buona idea di approfittare perfettamente pulita con vele Arriviamo con 1H52 dal secondella pausa invernale prolunga- nuove ad ala rigida. do: La Lupa Occhialuta (Larmata per spedire lequipaggio a un tore di T Come Giro aveva dato corso di preparazione specifica Partiamo primi e alla prima boa forfait visto lo smacco e passato presso un monastero di monaci abbiamo 42 di vantaggio su a fil di spada tutto lequipaggio, tibetani nei pressi di Shannan. T Come Giro, mentre Elixir si riaprendo di fatto le selezioni I problema che al ritorno si arenava al Poetto per colpa del per uno nuovo). sono presentati 7 monaci con nuovo skipper che voleva fare una lettera in cui si spiegava un inchino a suo padre Schet- Il Comitato ci accoglie con Il che lequipaggio si era sperduto tino. Nessun ferito comunque: gran Pavese e suoni di tromba, sullHimalaya e che loro erano lo ha comunicato direttamente ma per la seconda prova ci dani sostituti: ho pensato che Schettino Junior 10 minuti dopo no un handicap e la disputiamo
VELE BIANCHE - GRUPPO D J24 - PRUA 102

Belligh) ma soprattutto con jadine ed ornella allattacco torra..! Tra le urla della timoniera che mi investivano non appena lo spy perdeva pressione, le parole di terrorismo che minacciavano un accorciamento del distacco sugli avversari e i gridolini di gioia ancora un po soffocati dei membri dellequipaggio un po pi ottimisti Giriamo questa tanto agognata boa e dopo un attimo di incertezza, visto che la boa di arrivo inspiegabilmente pareva muoversi TRIPUDIO! SIAMO PRIME! E come si conviene alle star pi amate in pochi minuti siamo state investite dagli applausi e complimenti provenienti dalle altre barche, ma soprattutto dai nostri avversari! Insomma una STANDING OVATION PER MEDIFARMA GIRLS DD delle Medifarma Girls gruppo di vele bianche ma precederli aiuta a tenere sempre alto lumore a bordo! Nella seconda gara i nostri amici si sono tenuti discosti, per cui nessun panico, fiuuu! Le solite e tante discussioni a bordo sulla condotta della barca, sulle manovre e qualche ammutinamento, hanno lasciato il posto al traguardo, a tanta soddisfazione, sorrisi e volti arrossati dal sole ma anche dal vino. Gianluca Murgia Terra Three con tutto lequipaggio con una mano legata dietro la schiena: nonostante questo, stravinciamo con 1H25 di vantaggio e, in attesa del secondo, facciamo il bagno e la doccia. Bene... ma scusate cosa questo suono?... Ach sono le 7:30... la sveglia, mi devo preparare che comincia lottava giornata del Trofeo Invernale Marina di capitana..meglio non tardare... ci manca solo che arriviamo ultimi anche alla partenza. Stefano Ottaviani Jonathan Livington

per info: redazione.avnews@gmail.com oppure seguici su: www.avventuravela.it - www.facebook.com/AvventuraVelaNews

pagina 12

Cagliari - Gioved 23 Febbraio 2012 - Anno I - N10 - Edizione GRATUITA

News
Periodico Gratuito di Informazione sulle attivit di AvventuraVela

E fondamentale, per giocare, conoscere le regole del gioco

LE REGOLE DI REGATA 2009-2012


Tratte dal sito FIV - Federazione Italiana Vela
61 REQUISITI DELLA PROTESTA 61.1 Informare il protestato (a) Una barca che intende protestare deve informare laltra barca alla prima ragionevole occasione. Se la sua protesta riguarda un incidente avvenuto nella- 61.3 Tempo limite per la protesta rea di regata, che la vede coinvolta o che essa ha visto, deve gridare Protesto! Una protesta duna barca, o del comitato di regata o del comitato per le proed esporre in maniera visibile una bandiera rossa alla prima ragionevole oc- teste per un incidente che il comitato osserva nellarea di regata, deve essere casione per ciascuna azione. La barca terr la bandiera esposta sino a quando consegnata allufficio di regata entro il tempo limite stabilito nelle istruzioni di essa non pi in regata. Comunque, regata. Se non stato stabilito, il tempo limite di due ore dopo larrivo dellul(1) se laltra barca non si trova a portata di voce, la barca protestante non ha tima barca in regata. Altre proteste del comitato di regata o del comitato per le lobbligo di richiamare, ma deve informare laltra barca alla prima ragione- proteste devono essere consegnate allufficio di regata non oltre due ore dopo vole occasione; la barca non ha lobbligo di esporre una bandiera rossa; (3) se dallincidente derivano danni o lesioni che sono evidenti per le bar- 62 RIPARAZIONE che coinvolte nellincidente medesimo, ed una di esse intende protestare, 62.1 Una richiesta di riparazione o una decisione del comitato per le proteste di le prescrizioni di questa regola non le si applicano, ma essa dovr adoperarsi prendere in considerazione una riparazione, deve essere fondata sul reclamo per informare laltra barca entro il tempo limite della regola 61.3. o sulla possibilit che il punteggio di una barca in una regata o in una serie di (b) Un comitato di regata o un comitato per le proteste che intende protestare regate stato, non per sua colpa, significativamente peggiorato da: una barca deve informarla alla prima ragionevole occasione. In ogni caso, se la (a) unazione non corretta o da unomissione del comitato di regata, del coprotesta riguarda un incidente che il comitato ha osservato nellarea di regata, mitato per le proteste o dellautorit organizzatrice, ma non a seguito di una esso deve informare la barca dopo la fine della regata, entro il tempo limite decisione del comitato per le proteste, quando la barca era parte delludienza; della regola 61.3. (b) lesioni o danni materiali dovuti allazione di una barca che stava violando (c) Se il comitato per le proteste decide di protestare una barca a norma della una regola della Parte 2, o di un mezzo non in regata che era obbligato a tenersi regola 60.3(a)(2), esso deve informarla alla prima ragionevole occasione, chiu- discosto; dere ludienza corrente, procedere secondo quanto richiesto dalla regola 61.2 e (c) prestare aiuto (tranne che a s stessa o al suo equipaggio) in attuazione 63 e dar corso alludienza congiunta della protesta originale e di quella nuova. 61.2 Contenuto della protesta Una protesta deve essere fatta in iscritto e deve identificare (a) il protestante e il protestato; (b) lincidente, includendo dove e quando sia avvenuto; (c) ogni regola che il protestante ritenga sia stata violata; e (c) il nome del rappresentante della barca protestante. 62.2 La richiesta deve essere per iscritto e consegnata allufficio di regata non tardi del tempo limite per le proteste o di due ore dopo lincidente, quale che sia il termine pi tardivo. Il comitato per le proteste deve estendere il tempo se della regola 1.1; o (d) una barca contro la quale sia stata imposta una penalit a norma della regola 2 o sia stato preso un provvedimento disciplinare a norma della regola 69.1 (b). che il comitato ha ricevuto la relativa informazione. Il comitato per le proteste (2) se la lunghezza dello scafo della barca protestante inferiore a 6 metri, deve estendere il tempo se vi una buona ragione per farlo. zato in qualsiasi momento prima delludienza, ed i requisiti (c) e (d) possono essere regolarizzati prima o durante ludienza.

Comunque, se il requisito (b) rispettato, il requisito (a) pu essere regolariz- vi una buona ragione per farlo. Non richiesta la bandiera rossa.

per info: redazione.avnews@gmail.com oppure seguici su: www.avventuravela.it - www.facebook.com/AvventuraVelaNews

Cagliari - Gioved 23 Febbraio 2011 - Anno I - N10 - Edizione GRATUITA

pagina 13

News
Periodico Gratuito di Informazione sulle attivit di AvventuraVela

CLASSIFICHE INVERNALE DI CAPITANA - 8^ GIORNATA


Prua 103 105 102 101 106 108 107 104 Barca Paco-Jadine Ornella allattacco....torra ExpresSiv-Medifarma Belligh Alia Eupalinos Achab.adda Lybissonis Armatore/Timoniere Pace Vito Laura De Luisa Barbara Cao Simone Nenna Giorgio Cabras Ornella Vacca Giorgio Cabras Antonello Ciabatti 1 1 6 2 3 6 6 6 6 Classe J24 2 3 4 1 1 8 6 6 8 2 3 8 3 2 8 6 6 8 6 6 8 6 6 8 6 6 9 5 2 1 4 3 5 8 8 9 6 2 1 4 3 6 9 5 9 7 2 1 4 3 7 9 5 9 8 2 1 4 3 7 9 7 9 9 1 2 5 4 6 3 9 9 10 1 2 3 5 6 4 9 9 11 1 3 2 4 9 9 9 9 12 1 2 4 3 9 9 9 9 13 1 2 3 4 9 9 9 9 14 2 3 1 4 6 9 9 9 15 1 4 3 2 6 9 9 9 Totale 15 28 35 37 75 86 87 99

Prua 202 206 207 201 208 204 203 205

Barca SIV Arborea Maricl-Un mare di vela SIV CFadda Arbatax Bajana SIV Masnata Chimici Sardegna Grendi Marchingegno

Armatore/Timoniere Lorenzo Gemini Pietro Fois Roberto Cuboni Raffaele Balzano Ignazio Cocco Gianmarco Verachi Sergio Carta Carlo Marongiu

Classe Melges 24 1 2 3 4 5 1 1 2 9 1 7 4 4 1 3 4 8 3 2 2 2 2 1 3 4 5 3 6 4 9 8 5 5 9 6 3 6 8 5 7 6 7 7 9 5 Classe Altura ORC 1 2 3 4 5 4 4 5 1 1 1 1 5 2 2 4 4 5 4 3 2 3 5 3 4 4 4 5 5 5

6 1 9 2 3 4 6 9 5

7 1 4 8 2 5 3 6 7

8 1 3 4 2 5 7 8 6

9 1 2 6 4 9 5 7 3

10 1 2 3 4 9 7 5 6

11 1 3 2 5 9 6 4 7

12 3 2 1 5 6 7 4 9

13 1 2 3 5 6 7 4 9

14 2 1 3 5 7 4 6 9

15 3 6 2 1 5 4 7 9

16 1 5 6 4 3 2 7 9

Totale 13 31 31 32 59 60 64 77

Prua 302 301 303 304 305

Barca Nal to come giro Caesar Tatsun Patricia

Armatore/Timoniere Mattia Meloni Tore Plaisant Luciano Dubois Filippo Dore Francesco Da Rios

6 1 2 3 4 5

7 1 2 3 4 5

8 1 2 3 4 5

9 3 1 2 4 5

10 1 3 2 4 6

11 3 4 2 1 6

12 1 4 2 3 6

13 3 1 5 2 6

14 2 1 3 4 6

Totale 18 18 31 34 55

Prua 405 301 409 407 406

Barca Elixir TO COME GIRO Restless csc pulce La Lupa Occhialuta 3

Classe Gran Crociera Gruppo B Armatore/Timoniere 1 2 3 4 5 6 Giovanni Marchetti 1 1 6 1 2 1 Salvatore Plaisant 2 2 6 2 1 2 Cabriolu Roberto 3 3 6 3 3 3 Antonio Concu 4 5 6 5 4 4 Davide Macciotta 5 4 6 4 5 5

7 2 1 3 4 5

8 1 2 3 6 4

9 2 1 3 4 5

10 1 2 3 4 6

11 1 2 3 4 6

12 1 2 3 4 6

13 2 1 4 5 3

14 2 1 3 5 4

Totale 14 17 33 47 50

CFADDA CUP
per info: redazione.avnews@gmail.com oppure seguici su: www.avventuravela.it - www.facebook.com/AvventuraVelaNews

Fonte www.invernalemarinadicapitana.it

Prua 501 506 503 505 502 504

Barca Veladiabetica - Sueno 1 Hot Foot CRAL Saras Xalest MAtyra II Aloha Aloha

Classe Gran Crociera Gruppo A Armatore/Timoniere 1 2 3 4 5 6 Antonio Cabras 1 2 1 3 1 2 Paolo Pirisi 4 1 2 1 3 1 Attilio Leone 7 7 3 2 2 4 Fois Sandro 3 3 7 5 5 3 Gerolamo Razeto 2 7 7 4 4 5 Paolo Basso 6 4 7 6 6 6

7 2 1 5 6 3 4

8 1 6 7 4 2 3

9 1 2 7 3 4 5

10 1 2 3 4 6 5

11 1 2 3 4 6 5

12 1 2 3 4 5 6

13 1 2 5 3 6 4

14 1 7 2 3 5 4

Totale 12 19 39 39 46 52

pagina 14

Cagliari - Gioved 23 Febbraio 2012 - Anno I - N10 - Edizione GRATUITA

News
Periodico Gratuito di Informazione sulle attivit di AvventuraVela
Prua 302 404 403 304 415 416 412 401 419 305 Barca Nalu Abbardente Sims IV Tatsun ENIF Morning Star Sibelia Jonathan Livingston Blues Patricia Classe Gran Crociera Gruppo C Armatore/Timoniere 1 2 3 4 Mattia Meloni 7 7 8 1 Sandro Loche 2 1 8 4 Stefano Liguori 1 2 8 5 Filippo Dore 4 7 8 2 Luciano Biggio 5 7 8 3 Giovanni Grivel 7 7 8 8 Alessandro Sias 3 3 8 6 Hoder Grassi 6 7 8 7 Andrea Mannias 7 7 8 8 Francesco Da Rios 7 7 8 8

CLASSIFICHE INVERNALE DI CAPITANA - 8^ GIORNATA


5 6 7 8 1 1 1 1 3 2 2 2 2 3 3 4 4 4 7 6 5 6 5 3 7 7 4 5 6 5 6 11 10 10 9 8 8 8 8 7 9 9 10 9 9 1 5 2 4 3 6 11 9 8 7 10 1 3 2 4 5 7 6 11 11 11 11 1 2 4 3 6 5 7 11 11 11 12 1 3 2 4 6 5 7 11 11 11 13 2 3 8 1 5 4 11 6 11 11 14 1 3 2 5 4 6 11 7 11 11 Totale 12 26 27 41 50 63 68 87 91 96

Prua 413 411 408 410

Barca JOD L JOD E SIV Proeco SIV Volvo Auto Cagliari

Classe Gran Crociera Gruppo G Armatore/Timoniere 1 2 3 4 Luca Mereu 1 5 5 2 Silvia Abis 2 3 5 1 Franco Ricci 4 2 5 3 Massimo Coni 3 1 5 4 Classe Vele Bianche Gruppo D Armatore/Timoniere 1 2 3 4 Tommaso Sancio 1 2 6 2 Silvio Ligia 2 1 2 1 Luca Casu 7 7 1 4 Bruno Contu 3 3 3 3 Andrea Catania 7 5 6 6 Cristiano Pietro Grisanti 7 7 8 8 Alberto Ledda 7 7 8 8 Classe Vele Bianche Gruppo E Armatore/Timoniere 1 2 3 4 Delogu Antonio 1 2 2 1 Enrico Napoleone 2 1 4 2 Giuseppe Fanni Carlo Cottiglia Paolo Antonio Caboni Marco Bonansea Delio Cisc 3 5 4 8 6 3 4 5 8 6 3 1 8 8 8 3 5 4 7 6

5 3 5 1 2

6 3 4 1 2

7 5 3 1 2

8 1 4 3 2

9 1 2 3 4

10 1 2 3 4

11 1 2 4 3

12 2 1 4 3

13 3 1 2 5

14 4 1 3 2

Totale 22 22 26 28

Prua 604 610 612 605 606 613 614

Barca Luna Vermentino Stagme alla larga Luna Galana Soxi Six - VI Legio Kimm Tinky Winky

5 4 1 3 2 8 8 6

6 3 1 2 4 8 8 8

7 1 2 3 4 8 8 8

8 1 3 2 4 5 6 8

9 3 1 2 4 5 6 8

10 1 3 2 4 6 8 8

11 1 3 2 4 5 8 8

12 1 3 2 4 5 8 8

13 2 4 3 1 6 8 8

14 1 3 2 4 6 8 8

Totale 16 20 24 35 62 82 84

Prua 602 615 619 608 601 607 611

Barca Lyra Tinky Winky 2 Losna Wyuna Terrathree Asterix Dispettosa

5 1 2 3 5 4 7 6

6 1 2 3 6 4 7 5

7 4 1 3 2 5 7 6

8 3 4 1 2 5 6 7

9 1 2 3 4 5 6 7

10 1 2 4 3 5 7 6

11 1 3 2 6 5 4 7

12 2 1 3 4 5 6 7

13 1 8 8 2 3 4 8

14 2 8 8 1 3 4 8

Totale 14 22 30 33 47 65 69

Prua 609 616 621 617 603 620 618

Barca Koala Miokana x-live Patuk Valentina 3 Fin Lizzy Giro di Boa

Classe Vele Bianche Gruppo F Armatore/Timoniere 1 2 3 4 Bruno Carta 1 1 1 2 Leucio Magnante 5 5 2 1 Franco Cacciapaglia 5 5 7 7 Raymond Fadda 5 5 3 3 Gianluca Costa 2 2 7 4 Giuseppe Sanna 5 5 7 6 Gianluca Costa 3 3 7 5

5 1 2 7 3 4 6 5

6 1 2 7 3 4 5 6

7 1 2 7 3 4 6 5

8 2 3 1 4 5 6 7

9 1 2 3 4 5 6 7

10 1 2 3 4 5 6 8

11 3 1 2 4 6 5 8

12 3 1 2 4 5 6 8

13 2 3 1 4 6 5 7

14 3 1 2 4 5 6 7

Totale 14 19 38 39 45 61 62

CFADDA CUP
per info: redazione.avnews@gmail.com oppure seguici su: www.avventuravela.it - www.facebook.com/AvventuraVelaNews

Fonte www.invernalemarinadicapitana.it