Você está na página 1de 2

CHE NE DITE ? Il pensiero televisivo Avete presente i cani da pastore?

Appena viene dato il largo alle pecore, i cani si mettono a rincorrere una pecora, poi laltra, poi una terza... senza concludere nulla. Cos certe trasmissioni televisive, passano da un pensiero allaltro, senza approfondire nulla, senza chiarire nulla. Guai se ci si attarda in un ragionamento serio: il conduttore ti toglie subito la parola per timore che il pubblico si annoi o sia incapace di andare oltre la battuta incisiva, vigorosa, emotiva. Ecco: prima ancora dessere un insulto alla morale, molte trasmissioni sono un insulto alla logica, al cervello. Per fortuna non tutti gli spettatori sono come i cani da pastore! Ad un certo punto vi sono spettatori che fanno fare uno scatto intelligente al telecomando: chiudono audio e video e si mettono a leggere! vero: vanno pi adagio, per vedono pi a fondo, vedono dentro: sono intelligenti (da intus-legere). Saggi gli spettatori che tagliano le unghie alla televisione! Saggi e preziosi: ricordano che una testa ben fatta vale pi di cento teste ben piene! La pubblicit Oggi facile vivere! Basta lasciarsi guidare da quello che ti dicono gli altri! Meglio: da quello che ti dice unaltra: la pubblicit. La pubblicit ti prende in braccio dal mattino alla sera: ti programma la giornata offrendoti i biscotti giusti con il caffelatte giusto quando ancora sei a letto, fino alla sera quando ritorni a letto, con la sua camomilla della dolce notte. Ti prende per mano, la pubblicit, e non ti lascia pi andare. E attento a non seguirla! Non sei aggiornato, non sei importante, odori di alito cattivo, ti vengono i brufoli, soffri di adiposi... Solo con lei puoi vincere la forfora sui capelli, solo con lei puoi far brillare la biancheria grigia, solo con lei puoi sconfiggere la cellulite! Evidentemente il buon Dio mi ha congegnato male! Per fortuna c lei, la pubblicit, ad aggiustarmi dai capelli alle scarpe... Perch guai a piacere a me stesso, guai a complimentarmi con il mio naso, con le mie labbra! Tutto da rifare! Oh, terribile, subdola, violenta pubblicit! Disubbidirti la mia serenit!
Da Il Bollettino Salesiano

2 Domenica Ordinaria 17 Giugno 2012


Foglio informativo parrocchiale ad uscita settimanale. Ciclostilato in proprio ad uso interno. Parrocchia di BRENTA SS. Vito e Modesto Parrocchia di CARAVATE SS. Giovanni Battista e Maurizio

30

Prima lettura (Dal libro del profeta Ezechile 17,22-24) IO INNALZO LALBERO UMILE Salmo responsoriale (Dal Salmo 91) BELLO RENDERE GRAZIE AL SIGNORE. Seconda lettura (Dalla seconda lettera di S. Paolo apostolo ai Corinzi 5,6-10) CI SFORZIAMO Dl ESSERE GRADITI AL SIGNORE VANGELO (Marco 4,26-34) IL SEME GERMOGLIA E CRESCE In quel tempo, Ges diceva [alla folla]: Cos il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa. Il terreno produce spontaneamente prima lo stelo, poi la spiga, poi il chicco pieno nella spiga; e quando il frutto maturo, subito egli manda la falce, perch arrivata la mietitura. Diceva: A che cosa possiamo paragonare il regno di Dio o con quale parabola possiamo descriverlo? come un granello di senape che, quando viene seminato sul terreno, il pi piccolo di tutti i semi che sono sul terreno; ma, quando viene seminato, cresce e

diventa pi grande di tutte le piante dellorto e fa rami cos grandi che gli uccelli del cielo possono fare il nido alla sua ombra. Con molte parabole dello stesso genere annunciava loro la parola, come potevano intendere. Senza parabole non parlava loro ma, in privato, ai suoi discepoli spiegava ogni cosa. Domenica 24 Giugno 2012 Prima lettura (Dal libro del profeta Isaa 49,1-6) IL SIGNORE Ml HA CHIAMATO Salmo responsoriale (Dal Salmo 138) IO TI RENDO GRAZIE: HAI FATTO Dl ME UNA MERAVIGLIA STUPENDA. Seconda lettura (Dagli Atti degli Apostoli 13,22-26) GIOVANNI AVEVA PREPARATO LA VENUTA Dl GES VANGELO (Luca 1,57-66.80) GIOVANNI IL SUO NOME Per Elisabetta si comp il tempo del parto e diede alla luce un figlio. I vicini e i parenti udirono che il Signore aveva manifestato in lei la sua grande misericordia, e si rallegra-

Pag. - 4 -

Pag. - 1 -

vano con lei. Otto giorni dopo vennero per circoncidere il bambino e volevano chiamarlo con il nome di suo padre, Zaccara. Ma sua madre intervenne: No, si chiamer Giovanni. Le dissero: Non c nessuno della tua parentela che si chiami con questo nome. Allora domandavano con cenni a suo padre come voleva che si chiamasse. Egli chiese una tavoletta e scrisse: Giovanni il suo nome.Tutti furono meravigliati. Allistante gli si apr la bocca e gli si sciolse la lingua, e parlava

benedicendo Dio. Tutti i loro vicini furono presi da timore, e per tutta la regione montuosa della Giudea si discorreva di tutte queste cose. Tutti coloro che le udivano, le custodivano in cuor loro, dicendo: Che sar mai questo bambino?. E davvero la mano del Signore era con lui. Il bambino cresceva e si fortificava nello spirito. Visse in regioni deserte fino al giorno della sua manifestazione a Israele.

Parrocchia SANTI VITO e MODESTO - BRENTA Parrocchia SANTI GIOVANNI BATTISTA e MAURIZIO - CARAVATE calendario dal 18 al 24 giugno 2012

LUN 18
Caravate Brenta S. Agostino ore 17.30 Parrocchia Rosario, celebrazione della Parola e culto Eucaristico ore 18.00 S. Messa def.ta TODESCHINI MARIUCCIA

MAR 19
Caravate S. Agostino ore 9.00 S. Messa

MER 20

PARROCCHIA DI CARAVATE - AVVISI


Inizio del Grest
Il Grest inizier luned 18 giugno e si concluder venerd 6 luglio. Orari: dalle ore 14.30 alle ore 17.30 dal luned al venerd.

Caravate

S. Agostino

ore 17.30

Rosario, celebrazione della Parola e culto Eucaristico

GIO 21
Caravate Brenta

memoria SAN LUIGI GONZAGA


S. Agostino ore 9.00 S. Messa Parrocchia ore 18.00 S. Messa int. Fam DANESE

+ alle ore 11.15 solenne Santa Messa cantata dalla corale parrocchiale; + alle ore 12.45 pranzo comunitario in Oratorio; + alle ore 21.00 in chiesa parrocchiale concerto di inaugurazione ufficiale del nuovo organo.

Solennit patronale: Domenica 24 giugno

VEN 22
Caravate S. Agostino ore 17.30 Rosario, celebrazione della Parola e culto Eucaristico

LO SPIRITO DI LIBERTA Che cos lo spirito di libert? Non posso definirlo; posso soltanto dirvi qual la mia fede. Lo spirito di libert lo spirito che non troppo sicuro davere ragione. Lo spirito di libert lo spirito che cerca il pensiero degli altri. Lo spirito di libert lo spirito che soppesa gli interessi altrui insieme con i propri preconcetti. Lo spirito di libert non dimentica che neppure un passero pu cadere a terra inosservato. Lo spirito di libert lo spirito di Colui che, 2000 anni orsono, insegn allumanit una lezione che luomo non ha mai imparato, ma non ha nemmeno dimenticato del tutto: che pu esserci un regno dove i pi umili saranno ascoltati e giudicati accanto ai pi grandi. Learned Hand Pag. - 2 -

SAB 23
Brenta Caravate Parrocchia Parrocchia ore 18.00 S. Messa def.ta DI BARTOLO STEFANIA ore 18.00 S. Messa

DOMENICA 24 GIUGNO: solennit NATIVIT SAN GIOVANNI BATTISTA


Caravate Brenta Caravate S. Agostino ore 8.00 S. Messa def.to SAVIOLI GIOVANNI Parrocchia ore 10.00 S. Messa Parrocchia ore 11.15 S. Messa solennit patronale def.to DE SILVESTRI CARLO

Pag. - 3 -