Você está na página 1de 28

CADMIO

gruppo

IIB

valenza

2

numero atomico

48

peso atomico

112,41

gravità specifica

8,65 a 25°C

punto di fusione

320,9°C

punto di ebollizione

767°C

CADMIO

Isotopi naturali:

106

Cd

108

Cd

110

Cd

111

Cd

112

Cd

113

Cd

114

Cd

116

Cd

1,22%

0,88%

12,39%

12,75%

24,07%

12,26%

28,86%

7,58%

CADMIO

TLVs (mg/mc)

TLV-TWA TLV-STEL ACGIH IARC R

cadmio

0,01

A2

1

45

composti

0,002

1

45-49

CADMIO

FONTI DI INQUINAMENTO:

  • 1. Metallurgia

  • 2. Accumulatori Ni-Cd

  • 3. Saldo-brasatura

  • 4. Galvanica

  • 5. Industria orafa

  • 6. Vetrerie

7. Vernici

CADMIO

MONITORAGGIO BIOLOGICO

Cadmio sangue (µg/dL) non critico

0,5

Cadmio urine (µg/g creatinina) non critico 5,0

proteinuria a basso P.M. (ß 2 MG, lisozima, RBP) enzimi tubulari (orletto): GGT, ACE

CADMIO

Controlli

CdU<6

CdU 6-10 µg/g creatinina

CdU>10

CrP

0%

0%

0%

6%

PrU

0%

0%

0%

6%

GGTU

6%

50%*

73%*

88%*

ACEU

6%

30%

55%*

81%*

ß 2 U

3%

10%

18%

19%

ß 2 P

6%

30%

18%

50%*

CROMO

gruppo

VIB

valenza

2,3,6

numero atomico

24

peso atomico

52,0

gravità specifica

7,14 a 25°C

punto di fusione

1900°C

punto di ebollizione

2642°C

CROMO

Isotopi naturali 50 Cr

4,35%

52 Cr

83,79%

53 Cr

9,50%

54 Cr

2,36%

CROMO

TLVs (mg/mc)

TLV-TWA TLV-STEL ACGIH IARC R

metallico e III

0,5

A4

3

solubile VI

0,05

A1

1

45

insolubile VI

0,01

A1

1

45

CROMO

FONTI DI INQUINAMENTO:

  • 1. Industria galvanica (VI)

  • 2. Concia (III)

  • 3. Saldatura

  • 4. Acciai inossidabili

  • 5. Pigmenti

CROMO

MONITORAGGIO BIOLOGICO

BEI

Cromo urine (incremento durante il turno) 10 µg/g creat.

Cromo urina (fine turno) Valore di riferimento

30 µg/g creat. 2 µg/L

Cromo sangue (valori di riferimento) 0,75 µg/L

CROMO

MONITORAGGIO BIOLOGICO

1

2

3

CrU-

<5

>5

CrU fine turno

<5

>15

5-15

>15

5-15

Esp. Attuale Esp. Pregressa

trascurabile

accettabile accettabile

eccessiva

eccessiva

trascurabile

rilevante

moderata

rilevante

moderata

ARSENICO

gruppo

VA

valenza

3,5

numero atomico

33

peso atomico

74,9

gravità specifica

5,727 a 25°C

punto di fusione

814°C

punto di ebollizione

613°C

ARSENICO

Isotopi naturali

75 As

100%

ARSENICO

FONTI DI INQUINAMENTO OCCUPAZIONALE:

  • 1. Industria siderurgica

  • 2. Industria del vetro

  • 3. Industria ceramica

  • 4. Preparazione di farmaci

  • 5. Pigmenti

ARSENICO

FONTI DI INQUINAMENTO EXTRAPROFESSIONALE:

  • 1. Frutti di mare che contengono arsenobetaina (non tossica)

  • 2. Aria urbana (tracce)

  • 3. Acqua (tracce)

  • 4. Fumo di sigaretta

ARSENICO

METABOLISMO

Assorbimento per via inalatoria e gastro-enterica

Accumulo a livello della cute, degli annessi, di polmoni, fegato, rene e muscoli. Si lega ai gruppi -SH delle proteine.

As 3+

può

essere

ossidato

a

As 5+ ,

ma

anche

metilato

ad

acido

monometilarsonico

(MMA)

e

dimetilarsonico

(DMA).

As 5+

può

essere ridotto. La principale via di escrezione è quella renale.

segue

ARSENICO

METABOLISMO

Per esposizioni a basse dosi di As inorganico, nelle urine è misurabile nelle seguenti percentuali:

20% come As tal quale 20% come MMA 60% come DMA

ARSENICO

TOSSICITA’

acuta: nei casi di suicidio e omicidio con sintomi a carico dell’apparato gastro-enterico, cardiaco e vascolare. Provoca la morte in 30-60 minuti

cronica: fenomeni di affaticamento, problemi gastro- enterici, melanodermia, ipercheratosi, epatomegalia (cirrosi), neoplasie polmonari, epatiche e cutanee

ARSENICO

TLVs (mg/mc)

TLV-TWA TLV-STEL ACGIH IARC

R

ARSENICO

0,01

A1

1

45

ARSENICO

MONITORAGGIO BIOLOGICO

Arsenico inorganico + met. metilati (fine turno)

BEI 35 µg/L

Valori di riferimento

2-25 µg/L

FLUORO

gruppo

VIIA

valenza

1

numero atomico

9

peso atomico

19,0

gravità specifica

1,5127 a 25°C

punto di fusione

-219,61°C

punto di ebollizione

-188,13°C

FLUORO

Isotopi naturali

19 F

100%

FLUORO

METABOLISMO

Assorbito per via polmonare e gastro-enterica, non per via cutanea (solo nel caso di ustioni da acido fluoridrico).

Il t/2 nel plasma e nelle urine è praticamente identico: 5,68 e 5,11 ore, rispettivamente.

Il

99%

del

F

è

presente

nello

scheletro;

dopo

l’assorbimento compare rapidamente nelle urine.

FLUORO

TOSSICITA’

Si

accumula

nelle

ossa

e

può

causare

OSTEOSCLEROSI (indicata la radiografia del bacino)

E’ TUBULOTOSSICO (prossimale)

FLUORO

TLVs (ppm)

TLV-TWA TLV-STEL ACGIH IARC R

fluoro fluoruri (come F) 2,5 mg/mc

1

2

FLUORO

MONITORAGGIO BIOLOGICO

Fluoro urine (prima del turno) Fluoro urina (fine turno)

BEI 3 mg/g creat. 10 mg/g creat.