Você está na página 1de 41

MAIN 24 Fi

MAIN 24 i
Caldaia murale a gas ad alto rendimento
Caldera mural de gas de alto rendimiento
Caldeira mural a gs de alto rendimento
High efficiency wall-mounted gas-fired boilers

Yksek Verimli Duvara Aslabilen Gaz Yaktl Kombi

Manuale per luso destinato allutente ed allinstallatore


Manual de uso destinado al usuario y al instalador
Manual para o uso destinado ao utente e ao instalador
Installers and Users Instructions

Montaj ve Kullanma Klavuzu

BAXI S.p.A., fra le aziende leader in Europa nella produzione di apparecchi termici e sanitari per luso domestico (caldaie murali a gas, caldaie a terra, scaldacqua elettrici e piastre scaldanti in acciaio) ha ottenuto la certificazione CSQ secondo
le norme UNI EN ISO 9001. Questo attestato accerta che il Sistema di Qualit in uso presso BAXI S.p.A. di Bassano del Grappa, dove stata prodotta questa caldaia, soddisfa la pi severa delle norme - la UNI EN ISO 9001 - che riguarda
tutte le fasi organizzative ed i suoi protagonisti nel processo produttivo/distributivo.
BAXI S.p.A., entre las empresas leader en Europa en la produccin de aparatos trmicos y sanitarios para el uso domstico (calderas murales de gas, calderas de tierra, calentadores de agua elctricos y placas calentadoras de acero) ha obtenido
la certificacin CSQ segn las normas UNI EN ISO 9001. Esta atestacin certifica que el Sistema de Calidad utilizado por BAXI S.p.A. en Bassano del Grappa, donde se ha producido esta caldera, satisface la norma ms severa - la UNI EN ISO
9001 - que atae a todas las fases de la organizacin y sus protagonistas en el proceso productivo/distributivo.
BAXI S.p.A., entre as empresas lder na Europa na produo de aparelhos trmicos e sanitrios para o uso domstico (caldeiras murais a gs, caldeiras de terra, esquentadores de gua elctricos e placas aquecedoras em ao) obteve
a certificao CSQ segundo as normas UNI EN ISO 9001. Este atestado acerta que o Sistema de Qualidade em uso na BAXI S.p.A. de Bassano del Grappa, onde foi produzida esta caldeira, satisfaz a mais severa das normas - a UNI
EN ISO 9001 - que concerne a todas as fases organizativas e os seus protagonistas no processo produtivo/ distributivo.

CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI


QUALITA' DELLE AZIENDE

BAXI S.p.A., one of the leading European enterprises to produce central heating and hot water devices for domestic use (wall-mounted gas-operated boilers, floor-standing boilers, electrical water-heaters and steel heating plates) has
obtained the CSQ certificate of conformity to the UNI EN ISO 9001 norms. This certificate guarantees that the Quality System applied at the BAXI S.p.A. factory in Bassano del Grappa, where your boiler was produced, meets the standards
of the UNI EN ISO 9001 norm, which is the strictest and concerns all organization stages and operating personnel involved in the production and distribution processes.

UNI EN ISO 9001

BAXI S.p.A., evde kullanlan merkezi stma ve scak su cihazlar (duvara monteli gazla alan kazanlar, yere kurulan kazanlar, elektrikli su stclar ve elik stma levhalar) reten nde gelen Avrupal irketlerden biri,
UNI EN ISO 9001 normlarna uygunluk CSQ sertifikasyonunu elde etti. Bu sertifika, sizin kazannzn retildii Bassano del Grappadaki BAXI S.p.A. fabrikasnda uygulanan Kalite Sisteminin UNI EN ISO 9001
normun Standartlarn karladnn garantisini oluturmaktadr. Bu norm, retim ve datm srecine katlan tm organizasyon aamalar ve de iletim personeli ile ilgili olup en sk ekilde denetlemektedir.

Gentile Cliente,

IT

Indice

la nostra Azienda ritiene che la Sua nuova caldaia soddisfer tutte le Sue esigenze.
Lacquisto di un prodotto BAXI garantisce quanto Lei si aspetta: un buon funzionamento
ed un uso semplice e razionale.

SP
PT

Quello che Le chiediamo di non mettere da parte queste istruzioni senza averle prima
lette: esse contengono informazioni utili per una corretta ed efficiente gestione della Sua
caldaia.
Le parti dellimballo (sacchetti in plastica, polistirolo ecc.) non devono essere lasciate alla
portata dei bambini in quanto potenziali fonti di pericolo.

Istruzioni destinate all'utente


Avvertenze prima dell'installazione
Avvertenze prima della messa in funzione
Messa in funzione della caldaia
Regolazione della temperatura ambiente
Regolazione della temperatura dell'acqua sanitaria
Riempimento impianto
Spegnimento della caldaia
Arresto prolungato dell'impianto. Protezione al gelo (circuito di riscaldamento)
Cambio gas
Segnalazioni-Intervento dispositivi di sicurezza
Istruzioni per l'ordinaria manutenzione

GB
TR

BAXI S.p.A. dichiara che questi modelli di caldaie sono dotati di marcatura CE
conformemente ai requisiti essenziali delle seguenti Direttive:
- Direttiva gas 90/396/CEE
- Direttiva Rendimenti 92/42/CEE
- Direttiva Compatibilit Elettromagnetica 89/336/CEE
- Direttiva bassa tensione 73/23/CEE

3
3
3
4
4
4
4
4
4
4
5

Istruzioni destinate all'installatore


Avvertenze generali
Avvertenze prima dell'installazione
Dima per il fissaggio della caldaia alla parete
Dimensioni caldaia
Installazione dei condotti di scarico-aspirazione
Allacciamento elettrico
Collegamento del termostato ambiente
Collegamento dell'orologio programmatore
Modalit di cambio gas
Dispositivi di regolazione e sicurezza
Regolazioni da effettuare sulla scheda elettronica
Posizionamento elettrodo di accensione e rivelazione di fiamma
Verifica dei parametri di combustione
Caratteristiche portata / prevalenza alla placca
Schema funzionale circuiti
Schema collegamento connettori
Normativa
Caratteristiche tecniche

6
6
6
7
7
11
11
11
12
14
14
14
15
15
16-17
18-19
20
21

IT

Istruzioni destinate allutente

SP
020521_0700

Avvertenze prima dellinstallazione


Questa caldaia serve a riscaldare lacqua ad una temperatura inferiore a quella di ebollizione a pressione atmosferica. Essa deve essere allacciata ad un impianto di riscaldamento e ad una rete di distribuzione di acqua calda sanitaria, compatibilmente alle sue
prestazioni ed alla sua potenza.
Prima di far allacciare la caldaia da personale professionalmente qualificato, secondo la
Legge 5 marzo 1990 n 46, far effettuare:

PT
GB

a) Un lavaggio accurato di tutte le tubazioni dellimpianto onde rimuovere eventuali residui.


b) Una verifica che la caldaia sia predisposta per il funzionamento con il tipo di gas
disponibile. Questo rilevabile dalla scritta sullimballo e dalla targa presente sullapparecchio.
c)

TR

Un controllo che il camino abbia un tiraggio adeguato, non presenti strozzature e non
siano inseriti nella canna fumaria scarichi di altri apparecchi, salvo che questa non
sia realizzata per servire pi utenze secondo le specifiche Norme e prescrizioni vigenti.

d) Un controllo che, nel caso di raccordi su canne fumarie preesistenti, queste siano
state perfettamente pulite poich le scorie, staccandosi dalle pareti durante il funzionamento, potrebbero occludere il passaggio dei fumi.

Avvertenze prima della messa in


funzione
La prima accensione deve essere effettuata dal Servizio di Assistenza Tecnica autorizzato che dovr verificare:
a) Che i dati di targa siano rispondenti a quelli delle reti di alimentazione (elettrica,
idrica, gas).
b) Che linstallazione sia conforme alle normative vigenti (UNI-CIG 7129, 7131, Regolamento di Attuazione della Legge 9 gennaio 1991 n 10 ed in specie i Regolamenti
Comunali) di cui riportiamo uno stralcio nel manuale tecnico destinato allinstallatore.
c) Che sia stato effettuato regolarmente il collegamento elettrico alla rete pi terra.
I nominativi dei Centri di Assistenza Tecnica autorizzati sono rilevabili dal foglio allegato.
Il mancato rispetto di quanto sopra comporta il decadimento della garanzia.
Prima della messa in funzione togliere il film protettivo della caldaia. Non utilizzare per lo
scopo utensili o materiali abrasivi perch potrebbero danneggiare le parti verniciate.

figura 1

Messa in funzione della caldaia


Avvertenza: In fase di prima accensione, finch non viene scaricata laria contenuta
nella tubazione del gas, si pu verificare la non accensione del bruciatore ed il conseguente blocco della caldaia.
Si consiglia in questo caso di ripetere le operazioni di accensione, fino allarrivo del gas al

Procedere come di seguito descritto per le corrette operazioni di accensione:


1) alimentare la caldaia elettricamente;
2) aprire il rubinetto del gas;
3) ruotare la manopola del selettore (1) predisponendo la caldaia in posizione Estate
(

) o Inverno (

bruciatore, posizionando momentaneamente la manopola (1) in (

);

) (vedere anche figu-

ra 4).

4) agire sulle manopole dei dispositivi di regolazione della temperatura del circuito di
riscaldamento (12) e dellacqua calda sanitaria (13) in modo da accendere il bruciatore principale.
Per aumentare la temperatura ruotare la manopola in senso orario e viceversa per
diminuirla.
In posizione Estate (

) il bruciatore principale risulter acceso solo in caso di

prelievo di acqua calda sanitaria.

020521_0600

Posizioni selettore Estate / Inverno / Reset

figura 2

Reset

Inverno

OFF

Estate

GB
TR

Per lo spegnimento della caldaia occorre togliere lalimentazione elettrica


dellapparecchio. Con il selettore (1) nella posizione (0) la caldaia rimane spenta,
ma permane la presenza di tensione sui circuiti elettrici dellapparecchio.

Arresto prolungato dellimpianto


Protezione al gelo
(circuito di riscaldamento)
E buona norma evitare lo svuotamento dellintero impianto di riscaldamento poich ricambi
dacqua portano anche ad inutili e dannosi depositi di calcare allinterno della caldaia e dei
corpi scaldanti.
Se durante linverno limpianto termico non dovesse essere utilizzato, e nel caso di pericolo
di gelo, consigliabile miscelare lacqua dellimpianto con idonee soluzioni anticongelanti
destinate a tale uso specifico (es. glicole propilenico associato ad inibitori di incrostazioni e
corrosioni).
La gestione elettronica della caldaia provvista di una funzione antigelo in riscaldamento
che con temperatura di mandata impianto inferiore ai 5 C fa funzionare il bruciatore fino al
raggiungimento in mandata di un valore pari a 30 C.
Tale funzione operativa se:
*
la caldaia alimentata elettricamente;
*
c gas;
*
la pressione dellimpianto quella prescritta;
*
la caldaia non in blocco.

Regolazione della temperatura


dellacqua sanitaria
La valvola del gas dotata di un dispositivo di modulazione elettronica della fiamma in
funzione del posizionamento della manopola (13) di regolazione dellacqua sanitaria e
della quantit dacqua prelevata.
Questo dispositivo elettronico permette dottenere delle temperature dellacqua, in uscita
dalla caldaia, costanti anche per piccole portate di prelievo.
Per aumentare la temperatura ruotare la manopola in senso orario e viceversa per diminuirla.

Riempimento impianto

Cambio gas

Importante: Verificare periodicamente che la pressione, letta sul manometro (14), ad impianto freddo, sia di 0,7 - 1,5 bar. In caso di sovrapressione agire sul rubinetto di scarico
caldaia (figura 3b). Nel caso sia inferiore agire sul rubinetto di caricamento della caldaia
(figura 3a).
E consigliabile che lapertura di tale rubinetto sia effettuata molto lentamente in modo da
facilitare lo sfiato dellaria.
Durante questa operazione necessario che il selettore Estate/Inverno (rif. 1 di figura 4)
sia in posizione OFF (0).
Se si dovessero verificare frequenti diminuzioni di pressione chiedere lintervento del Servizio di Assistenza Tecnica autorizzato.

Le caldaie possono funzionare sia a gas metano che a gas GPL.


Nel caso in cui si renda necessaria la trasformazione ci si dovr rivolgere al Servizio di
Assistenza Tecnica autorizzato.

Segnalazioni-Intervento dispositivi di
sicurezza
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11

Selettore Estate-Inverno-Reset
Segnalazione di blocco gas
Segnalazione intervento termostato di sicurezza
Segnalazione mancanza di tiraggio
o intervento termostato fumi
Segnalazione mancanza acqua
Segnalazione anomalia sonda sanitario
Segnalazione anomalia sonda riscaldamento
Segnalazione presenza tensione
Segnalazione funzionamento in sanitario
Segnalazione funzionamento in riscaldamento
Segnalazione presenza fiamma

Le segnalazioni 27 visualizzano la temperatura raggiunta o dallimpianto di riscaldamento o dellacqua sanitaria a seconda sia in corso una richiesta di calore in riscaldamento o in sanitario.
In caso di anomalia viene visualizzato, mediante una segnalazione LAMPEGGIANTE, il
tipo di anomalia.
Per quanto concerne la segnalazione (4), sul pannello comandi della caldaia pu figurare

14
Figura 3a

il simbolo

14
Figura 3b

per i modelli a camera stagna a flusso forzato oppure il simbolo

per

i modelli a tiraggio naturale (privi di ventilatore) .

Rubinetto di caricamento

020521_0500

PT

Spegnimento della caldaia

Limpianto deve essere dotato di termostato ambiente (DPR 26 Agosto 1993 n 412 articolo 7 comma 6) per il controllo della temperatura nei locali.
In caso di temporanea assenza del termostato ambiente, nella fase di prima accensione,
possibile realizzare un controllo della temperatura ambiente agendo sulla manopola
(12).
Per aumentare la temperatura ruotare la manopola in senso orario e viceversa per diminuirla. La modulazione elettronica della fiamma permetter alla caldaia di raggiungere la
temperatura impostata adeguando la portata del gas al bruciatore alle reali condizioni di
scambio termico.

0303_2806

SP

Regolazione della temperatura ambiente

0303_2807

IT

Rubinetto di scarico

Figura 4

La caldaia dotata di un pressostato idraulico che, in caso di mancanza dacqua, non


consente il funzionamento della caldaia.

Segnalazione Descrizione
anomalia
Led
lampeggianti
Blocco gas

Ripristino

IT

Portare momentaneamente il selettore 1 in


posizione

Intervento termostato di sicurezza

SP

Portare momentaneamente il selettore 1 in


posizione

Mancanza tiraggio (MAIN 24 Fi)

Chiamare il Servizio di Assistenza


Tecnica autorizzato

Intervento termostato fumi


(MAIN 24 i)

Portare momentaneamente il selettore 1

Mancanza acqua nel circuito di


riscaldamento

Vedere capitolo riempimento impianto


di pagina 4

Sonda sanitario guasta

Chiamare il Servizio di Assistenza


Tecnica autorizzato

Sonda riscaldamento guasta

Chiamare il Servizio di Assistenza


Tecnica autorizzato

Presenza calcare sul circuito


sanitario

Chiamare il Servizio di Assistenza Tecnica


autorizzato. Portare momentaneamente il

PT

in posizione

selettore 1 in posizione

GB
TR

Nel caso dintervento ripetuto di uno di questi dispositivi di sicurezza rivolgersi al Servizio
di Assistenza Tecnica autorizzato.

Istruzioni per lordinaria manutenzione


Per garantire alla caldaia una perfetta efficienza funzionale e di sicurezza necessario,
alla fine di ogni stagione, far ispezionare la caldaia dal Servizio di Assistenza Tecnica
autorizzato (vedere DPR 26 Agosto 1993 n 412).
Una manutenzione accurata sempre motivo di risparmio nella gestione dellimpianto.
La pulizia esterna dellapparecchio non deve essere effettuata con sostanze abrasive,
aggressive e/o facilmente infiammabili (es. benzina alcoli, ecc.) e comunque devessere
effettuata con lapparecchio non in funzione (vedi capitolo spegnimento della caldaia a
pagina 4).

IT

Istruzioni destinate allinstallatore

SP
Avvertenze generali

Risulta inoltre indispensabile, al fine di preservare il corretto funzionamento e la garanzia


dellapparecchio, seguire le seguenti precauzioni:

PT
Attenzione: Con selettore (1) in posizione Inverno (

posizione (0) e poi ancora in (

2. Circuito di riscaldamento
2.1. impianto nuovo:
Prima di procedere allinstallazione della caldaia limpianto deve essere opportunamente pulito, allo scopo di eliminare residui di filettature, saldature ed eventuali
solventi, utilizzando prodotti idonei disponibili nel mercato.

). Tale attesa non riguarda la funzione sanitaria.

Le note ed istruzioni tecniche che seguono sono rivolte agli installatori per dar loro la
possibilit di effettuare una perfetta installazione. Le istruzioni riguardanti laccensione e
lutilizzo della caldaia sono contenute nella parte destinata allutente.
Si fa presente che le Norme Italiane che regolano linstallazione, la manutenzione e la
conduzione degli impianti duso domestico a gas sono contenute nei seguenti documenti:

Norme UNI-CIG 7129-7131 e CEI 64-8

Legge 9 gennaio 1991 n 10 e relativo Regolamento dAttuazione (DPR 26 Agosto


1993 n 412).

Disposizioni dei Vigili del Fuoco, dellAzienda del gas ed in specie i Regolamenti
Comunali.
Inoltre, il tecnico installatore devessere abilitato allinstallazione degli apparecchi per riscaldamento secondo la Legge 5 marzo 1990 n 46.
Oltre a ci va tenuto presente che:

La caldaia pu essere utilizzata con qualunque tipo di piastra convettrice, radiatore,


termoconvettore, alimentati a due tubi o monotubo. Le sezioni del circuito saranno, in
ogni caso, calcolate secondo i normali metodi, tenendo conto della caratteristica portata-prevalenza disponibile alla placca e riportata a pagina 21.

Le parti dellimballo (sacchetti in plastica, polistirolo ecc.) non devono essere lasciate
alla portata dei bambini in quanto potenziali fonti di pericolo.

La prima accensione deve essere effettuata dal Servizio di Assistenza Tecnica autorizzato, rilevabile dal foglio allegato.
Il mancato rispetto di quanto sopra comporta il decadimento della garanzia.

2.2.

Devono essere utilizzati allo scopo prodotti non acidi e non alcalini, che non attacchino i
metalli, le parti in plastica e gomma (es. SENTINEL X400 e X100) e per il loro utilizzo
devono essere osservate le prescrizioni fornite con i prodotti stessi.
Ricordiamo che la presenza di depositi nellimpianto di riscaldamento comporta dei problemi funzionali alla caldaia (es. surriscaldamento e rumorosit dello scambiatore).

Installazione della caldaia


Determinata lesatta ubicazione della caldaia fissare la dima alla parete.
Eseguire la posa in opera dellimpianto partendo dalla posizione degli attacchi idrici e gas
presenti nella traversa inferiore della dima stessa.
E consigliabile installare, sul circuito di riscaldamento, due rubinetti dintercettazione
(mandata e ritorno) G3/4, disponibili a richiesta, che permettono, in caso dinterventi importanti, di operare senza dover svuotare tutto limpianto di riscaldamento.
Nel caso di impianti gi esistenti e nel caso di sostituzioni consigliabile, oltre a quanto
citato, prevedere sul ritorno alla caldaia ed in basso un vaso di decantazione destinato a
raccogliere i depositi o scorie presenti anche dopo il lavaggio e che nel tempo possono
essere messi in circolazione.
Fissata la caldaia alla parete effettuare il collegamento ai condotti di scarico e aspirazione, forniti come accessori, come descritto nei successivi capitoli.
In caso dinstallazione della caldaia a tiraggio naturale modello MAIN 24 i effettuare il
collegamento al camino mediante un tubo metallico resistente nel tempo alle normali
sollecitazioni meccaniche, al calore ed allazione dei prodotti di combustione e delle loro
eventuali condense.

Avvertenze prima dellinstallazione


Questa caldaia serve a riscaldare lacqua ad una temperatura inferiore a quella di ebollizione a pressione atmosferica. Essa deve essere allacciata ad un impianto di riscaldamento e ad una rete di distribuzione di acqua calda sanitaria, compatibilmente alle sue
prestazioni ed alla sua potenza.
Prima di collegare la caldaia indispensabile effettuare:
a) Una verifica che la caldaia sia predisposta per il funzionamento con il tipo di gas
disponibile. Questo rilevabile dalla scritta sullimballo e dalla targa presente sullapparecchio.
b) Un controllo che il camino abbia un tiraggio adeguato, non presenti strozzature e non
siano inseriti nella canna fumaria scarichi di altri apparecchi, salvo che questa non
sia realizzata per servire pi utenze secondo le specifiche Norme e prescrizioni vigenti.
Un controllo che, nel caso di raccordi su canne fumarie preesistenti, queste siano
state perfettamente pulite poich le scorie, staccandosi dalle pareti durante il funzionamento, potrebbero occludere il passaggio dei fumi.
= LARGHEZZA CALDAIA 400 =

0303_2808

c)

impianto esistente:
Prima di procedere allinstallazione della caldaia limpianto deve essere opportunamente pulito da fanghi e contaminanti utilizzando prodotti idonei disponibili nel
mercato.

PUNTO AGGANCIO CALDAIA

0303_2401

TR

attesa ad ogni intervento del dispositivo di regolazione riscaldamento (5). Per riavere
immediatamente una nuova accensione del bruciatore principale portare il selettore (1) in

ALTEZZA CALDAIA 730

GB

1. Circuito sanitario:
se la durezza dellacqua supera il valore di 20 F (1 F = 10 mg di carbonato di calcio per
litro dacqua) si prescrive linstallazione di un dosatore di polifosfati o di un sistema di pari
effetto rispondente alle normative vigenti.

) sono necessari alcuni minuti di

MR: mandata riscaldamento G 3/4


US: uscita acqua calda sanitaria G 1/2
GAS: entrata gas alla caldaia G 3/4
ES: entrata acqua fredda sanitaria G 1/2
RR: ritorno impianto di riscaldamento G 3/4

Figura 5

Dimensioni caldaia
MAIN 24 i

020221_1400

MAIN 24 Fi

0209_1006

IT
SP
PT
GB
TR

Figura 6

020221_1300

Installazione dei condotti


di scarico - aspirazione
(Modello MAIN 24 Fi)
Linstallazione della caldaia pu essere effettuata con facilit e flessibilit grazie agli accessori forniti e dei quali successivamente riportata una descrizione.
La caldaia , allorigine, predisposta per il collegamento ad un condotto di scarico - aspirazione di tipo coassiale, verticale o orizzontale. Per mezzo dellaccessorio sdoppiatore
possibile lutilizzo anche dei condotti separati.
Devono essere utilizzati, per linstallazione, esclusivamente accessori forniti dal
costruttore!

Figura 7

Tipo di condotti

Lunghezza max condotti di


scarico

coassiali
separati verticali
separati orizzontali

5m
15 m
30 m

Per ogni curva


a 90 installata
la lunghezza max
si riduce di
1m
0,5 m
0,5 m

Per ogni curva


a 45 installata
la lunghezza max
si riduce di
0,5 m
0,25 m
0,25 m

Diametro
terminale
camino

Diametro
condotto
esterno

100 mm
133 mm
-

100 mm
80 mm
80 mm

condotto di scarico - aspirazione coassiale (concentrico)


Questo tipo di condotto permette lo scarico dei combusti e laspirazione dellaria comburente
sia allesterno delledificio, sia in canne fumarie di tipo LAS.
La curva coassiale a 90 permette di collegare la caldaia ai condotti di scarico-aspirazione in qualsiasi direzione grazie alla possibilit di rotazione a 360. Essa pu essere utilizzata anche come curva supplementare in abbinamento al condotto coassiale o alla curva
a 45.

(*) Il diaframma presente in caldaia va tolto solamente nei casi in cui la lunghezza del
condotto di scarico superi 1 metro.
In caso di scarico allesterno il condotto scarico-aspirazione deve fuoriuscire dalla parete
per almeno 18 mm per permettere il posizionamento del rosone in alluminio e la sua
sigillatura onde evitare le infiltrazioni dacqua.
La pendenza minima verso lesterno di tali condotti deve essere di 1 cm per metro di
lunghezza.

Giunto di fissaggio

Manicotto
elastico

Diaframma (*)

Linserimento di una curva a 90 riduce la lunghezza totale del condotto di 1 metro.


Linserimento di una curva a 45 riduce la lunghezza totale del condotto di 0,5 metri.

Figura 8

020221_1200

Esempi dinstallazione con condotti orizzontali

020221_1100

IT
SP
PT
L max = 5 m

GB

L max = 5 m

TR

L max = 4 m

L max = 4 m

020221_1000

Esempi dinstallazione con canne fumarie di tipo LAS

L max = 5 m

Esempi dinstallazione con condotti verticali

020221_0900

Linstallazione pu essere eseguita sia con tetto inclinato che con tetto piano utilizzando
laccessorio camino e lapposita tegola con guaina disponibile a richiesta.

L max = 4 m

L max = 4 m

L max = 2 m

Per istruzioni pi dettagliate sulle modalit di montaggio degli accessori vedere le notizie
tecniche che accompagnano gli accessori stessi.

L max = 3 m

condotti di scarico-aspirazione separati

IT

020130_0700

Questo tipo di condotto permette lo scarico dei combusti sia allesterno delledificio, sia in
canne fumarie singole.
Laspirazione dellaria comburente pu essere effettuata in zone diverse rispetto a quelle
dello scarico.
Laccessorio sdoppiatore costituito da un raccordo riduzione scarico (100/80) e da un
raccordo aspirazione aria.
La guarnizione e le viti del raccordo aspirazione aria da utilizzare sono quelle tolte in
precedenza dal tappo.
Il diaframma presente in caldaia va tolto in caso dinstallazione con questi tipi di condotti.

SP

La curva a 90 permette di collegare la caldaia ai condotti di scarico e di aspirazione in


qualsiasi direzione grazie alla possibilit di rotazione a 360. Essa pu essere utilizzata
anche come curva supplementare in abbinamento al condotto o alla curva a 45.

PT
GB

020221_0700

020221_0800

TR

Linserimento di una curva a 90 riduce la lunghezza totale del condotto di 0,5 metri.
Linserimento di una curva a 45 riduce la lunghezza totale del condotto di 0,25 metri.

Importante - La pendenza minima, verso lesterno, del condotto di scarico deve essere
di 1 cm per metro di lunghezza.
In caso dinstallazione del kit raccogli condensa la pendenza del condotto di scarico deve
essere rivolta verso la caldaia.

Esempi dinstallazione con condotti separati orizzontali

020221_0600

IT
SP
PT
GB
TR

(L1 + L2) max = 30 m

NB: Per la tipologia C52 i terminali per laspirazione dellaria comburente e per levacuazione dei prodotti della combustione non devono essere previsti su muri opposti alledificio.

020221_0500

Il condotto di aspirazione deve avere una lunghezza massima di 10 metri. In caso di


lunghezza del condotto di scarico superiore ai 6 metri necessario installare, in
prossimit della caldaia, il kit raccogli condensa fornito come accessorio.

L max = 10 m

020221_0400

Esempi dinstallazione con condotti separati verticali

L max = 12 m

L max = 10 m

Importante: il condotto singolo per scarico combusti deve essere opportunamente


coibentato, nei punti dove lo stesso viene in contatto con le pareti dellabitazione, con un
adeguato isolamento (esempio materassino in lana di vetro).
Per istruzioni pi dettagliate sulle modalit di montaggio degli accessori vedere le notizie
tecniche che accompagnano gli accessori stessi.

viceversa per diminuirlo.


Per una maggiore ottimizzazione possibile misurare, mediante lutilizzo di un analizzatore
dei prodotti di combustione, il tenore di CO2 nei fumi alla massima portata termica, e
regolare gradualmente il registro daria fino a rilevare il tenore di CO2 riportato nella tabella seguente, se dallanalisi viene rilevato un valore inferiore.
Per il corretto montaggio di questo dispositivo vedere anche le istruzioni che accompagnano laccessorio stesso.

Regolazione registro aria per scarico sdoppiato


La regolazione di questo registro risulta essere necessaria per lottimizzazione del rendimento e dei parametri della combustione. Ruotando il raccordo aspirazione aria viene
regolato opportunamente leccesso daria in funzione della lunghezza totale dei condotti
di scarico ed aspirazione dellaria comburente.
Ruotare questo registro in senso orario per aumentare leccesso di aria comburente e

10

indice
020130_0800

IT
SP
PT
GB

apertura

Figura 9

TR
CO2%
(L1+L2) MAX

POSIZIONE REGISTRO

04
418
1830

1
2
3

G.20

G.30

G.31

6,7

7,3

7,3

020130_0900

Allacciamento elettrico
La sicurezza elettrica dellapparecchio raggiunta soltanto quando lo stesso correttamente collegato ad un efficace impianto di messa a terra, eseguito come previsto dalle
vigenti Norme di sicurezza sugli impianti (Legge 5 marzo 1990 n 46).
La caldaia va collegata elettricamente ad una rete di alimentazione 220-230 V monofase
+ terra mediante il cavo a tre fili in dotazione rispettando la polarit Linea-Neutro.
Lallacciamento devessere effettuato tramite un interruttore bipolare con apertura
dei contatti di almeno 3 mm.
In casi di sostituzione del cavo di alimentazione devessere utilizzato un cavo armonizzato HAR H05 VV-F 3x0,75 mm2 con diametro massimo di 8 mm.
Accesso alla morsettiera di alimentazione

togliere tensione alla caldaia mediante linterruttore bipolare;


svitare le due viti di fissaggio del pannello comandi alla caldaia;
ruotare il pannello comandi;
togliere il coperchio ed accedere alla zona collegamenti elettrici (figura 10).

Il fusibile, del tipo rapido da 2A, incorporato nella morsettiera di alimentazione (estrarre
il portafusibile colore nero per il controllo e/o la sostituzione).

(L) =
(N) =

Linea marrone
Neutro celeste

( )=
terra giallo-verde
(1) (2) = contatto per termostato ambiente
morsettiera di alimentazione

Figura 10

Collegamento del termostato ambiente


(Vedere DPR 26 Agosto 1993 n 412)

accedere alla morsettiera di alimentazione (figura 11) come descritto al capitolo precedente;

togliere il ponticello presente sui morsetti (1) e (2);

introdurre il cavo a due fili attraverso il passacavo e collegarlo a questi due morsetti.

9402250715

Collegamento
dellorologio programmatore

collegare il motore del programmatore al connettore CN1 della scheda elettronica


principale (morsetti 1 e 2);
collegare il contatto in deviazione del programmatore ai morsetti (3 e 4) dello stesso
connettore togliendo il ponticello esistente.
In caso che il programmatore utilizzato sia del tipo a batteria, senza alimentazione, lasciare liberi i morsetti (1 e 2) del connettore CN1.

Figura 11

11

IT
SP

Modalit di cambio gas


La caldaia pu essere trasformata per luso a gas metano (G. 20) o a gas
liquido (G. 30, G. 31) a cura del Servizio di Assistenza Tecnica autorizzato.

Valvola Honeywell
mod. VK 4105 M

Valvola SIT
mod. SIGMA 845
Pc

Le modalit di taratura del regolatore di pressione sono leggermente


differenti a seconda del tipo di valvola del gas utilizzata (HONEYWELL o
SIT vedi figura 12).

Pb

PT

A) sostituzione degli ugelli del bruciatore principale;


B) cambio tensione al modulatore;
C) nuova taratura max e min del regolatore di pressione.

GB

A) Sostituzione degli ugelli

TR

sfilare con cura il bruciatore principale dalla sua sede;


sostituire gli ugelli del bruciatore principale avendo cura di bloccarli
a fondo onde evitare fughe di gas. Il diametro degli ugelli riportato
nella tabella 2.

B) Cambio tensione al modulatore

0207_0406

Le operazioni da eseguire in sequenza sono le seguenti:

togliere le 2 viti di fissaggio del coperchio del pannello comandi e


ruotarlo verso lalto;
posizionare il ponticello o lo switch, a seconda del tipo di gas utilizzato, come descritto nel capitolo a pagina 14.

Pa

C) Taratura del regolatore di pressione

collegare la presa di pressione positiva di un manometro differenziale, possibilmente ad acqua, alla presa di pressione (Pb) della
Figura 12
valvola del gas (figura 12). Collegare, solo per i modelli a camera
stagna, la presa negativa dello stesso manometro ad un apposito
T che permetta di collegare insieme la presa di compensazione
della caldaia, la presa di compensazione della valvola del gas (Pc) ed il manometro
stesso. (Una pari misura pu essere effettuata collegando il manometro alla presa
di pressione (Pb) e senza il pannello frontale della camera stagna);
Una misura della pressione ai bruciatori effettuata con metodi diversi da quelli descritti potrebbe risultare falsata in quanto non terrebbe conto della depressione
creata dal ventilatore nella camera stagna.

9912221500

C1) Regolazione alla potenza nominale:

aprire il rubinetto gas e ruotare la manopola (1) predisponendo la caldaia in posizione Inverno (

);

aprire il rubinetto di prelievo dellacqua sanitaria ad una portata di almeno 10 litri al


minuto o comunque assicurarsi che ci sia massima richiesta di calore;
togliere il coperchio del modulatore;
regolare la vite in ottone (A) di Fig. 13 fino ad ottenere i valori di pressione indicati
nella tabella 1 a pagina 13;
verificare che la pressione dinamica di alimentazione della caldaia, misurata alla
presa di pressione (Pa) della valvola del gas (figura 12) sia quella corretta (30 mbar
per il gas butano, 37 mbar per il gas propano o 20 mbar per il gas naturale).

C2) Regolazione alla potenza ridotta:

scollegare il cavetto di alimentazione del modulatore e svitare la vite (B) di Fig. 13


fino a raggiungere il valore di pressione corrispondente alla potenza ridotta (vedi
tabella 1 a pagina 13);

ricollegare il cavetto;

montare il coperchio del modulatore e sigillare.


C3) Verifiche conclusive

applicare la targhetta aggiuntiva, in dotazione alla trasformazione, con specificato il


tipo di gas e la taratura effettuata.

valvola Sit

Figura 13

12

0207_0405

valvola Honeywell

Tabella pressione al bruciatore - potenza resa

MAIN 24 Fi
mbar
G20
2,0
2,3
2,7
3,2
3,8
4,5
5,2
5,9
6,8
7,6
8,6
9,5
10,6
11,2

mbar
G30
5,1
5,7
6,6
8,0
9,6
11,2
13,0
15,0
17,0
19,2
21,5
24,0
26,6
28,2

IT

MAIN 24 i
mbar
G31
6,0
6,9
8,5
10,3
12,2
14,4
16,7
19,1
21,8
24,6
27,6
30,7
34,0
36,1

kW

kcal/h

9,3
10,5
11,6
12,8
14,0
15,1
16,3
17,4
18,6
19,8
20,9
22,1
23,3
24,0

8.000
9.000
10.000
11.000
12.000
13.000
14.000
15.000
16.000
17.000
18.000
19.000
20.000
20.600

mbar
G20
2,3
2,6
3,1
3,7
4,4
5,2
6,1
6,9
7,9
8,9
10,0
11,1
12,3
13,1

Potenza ridotta

Potenza nominale

mbar
G30
4,8
5,4
6,5
7,8
9,3
11,0
12,7
14,6
16,6
18,7
21,0
23,4
25,9
27,5

1 mbar = 10,197 mmH20

1 mbar = 10,197 mmH20

Tabella 1

Tabella 1

mbar
G31
6,3
6,7
8,3
10,1
12,0
14,1
16,3
18,7
21,3
24,0
27,0
30,0
33,3
35,3

kW

kcal/h

9,3
10,5
11,6
12,8
14,0
15,1
16,3
17,4
18,6
19,8
20,9
22,1
23,3
24,0

8.000
9.000
10.000
11.000
12.000
13.000
14.000
15.000
16.000
17.000
18.000
19.000
20.000
20.600

Tabella ugelli bruciatore

tipo di gas
diametro ugelli
n ugelli

G20
1,28
13

MAIN 24 Fi
G30
0,74
13

Tabella 2

Consumo 15 C - 1013 mbar


Potenza nominale
Potenza ridotta
p.c.i.

MAIN 24 Fi - MAIN 24 i
G20
G30
G31
2,78 m3/h
2,07 kg/h
2,04 kg/h
1,12 m3/h
0,84 kg/h
0,82 kg/h
34,02 MJ/m3
45,6 MJ/kg
46,3 MJ/kg

Tabella 3

13

G31
0,74
13

G20
1,18
13

MAIN 24 i
G30
0,74
13

G31
0,74
13

SP
PT
GB
TR

Dispositivi di regolazione e sicurezza

SP

Potenziometro di regolazione acqua sanitaria


Questo dispositivo definisce la temperatura massima dellacqua sanitaria. Pu essere impostato da un minimo di 35 C ad un massimo di 55 C a seconda della portata
acqua di prelievo.
Per aumentare la temperatura ruotare la manopola (13) in senso orario e viceversa
per diminuirla.

Pressostato aria (modello MAIN 24 Fi)


Questo dispositivo permette laccensione del bruciatore principale solo in caso di
perfetta efficienza del circuito di scarico dei fumi.
Con la presenza di una di queste anomalie:

terminale di scarico ostruito

venturi ostruito

ventilatore bloccato

collegamento venturi - pressostato interrotto


la caldaia rimarr in attesa e la spia (4) lampeggia.

TR

GPL
T-off

funzionamento dellapparecchio con gas METANO


tempo di attesa in riscaldamento di 3 minuti

Figura 13a

Con ponticelli in questa posizione (fig. 13b) si ha:


GPL
T-off

funzionamento dellapparecchio con gas GPL


tempo di attesa in riscaldamento di 10 secondi

Termostato fumi (modello MAIN 24 i)


Questo dispositivo, il cui sensore posizionato sulla parte sinistra della cappa fumi,
interrompe lafflusso del gas al bruciatore principale in caso di camino ostruito e/o
mancanza di tiraggio.
In queste condizioni la caldaia va in blocco e solo dopo aver rimosso la causa dellintervento possibile ripetere laccensione ruotando il selettore (1) momentaneamente in posizione (

Con ponticelli in questa posizione (fig. 13a) si ha:

).

Termostato di sicurezza
Questo dispositivo, il cui sensore posizionato sulla mandata del riscaldamento,
interrompe lafflusso del gas al bruciatore in caso di surriscaldamento dellacqua contenuta nel circuito primario. In queste condizioni la caldaia va in blocco e solo dopo
aver rimosso la causa dellintervento possibile ripetere laccensione ruotando il
selettore (1) momentaneamente in posizione (

Figura 13b

).
NB. Le regolazioni descritte devono essere effettuate con caldaia non alimentata elettricamente.

E vietato mettere fuori servizio questo dispositivo di sicurezza

Rivelatore a ionizzazione di fiamma


Lelettrodo di rivelazione, posto nella parte destra del bruciatore, garantisce la sicurezza in caso di mancanza gas o interaccensione incompleta del bruciatore principale.
In queste condizioni la caldaia va in blocco.
necessario ruotare il selettore (1) momentaneamente in posizione (

Posizionamento elettrodo di accensione


e rivelazione di fiamma

) per ristabi-

lire le normali condizioni di funzionamento.

Pressostato idraulico
Questo dispositivo permette laccensione del bruciatore principale solamente se la
pressione dellimpianto superiore a 0,5 bar.

Postcircolazione pompa
La postcircolazione della pompa, ottenuta elettronicamente, ha una durata di 3 minuti e viene attivata, nella funzione riscaldamento, dopo lo spegnimento del bruciaore
principale per lintervento del termostato ambiente.

Dispositivo antigelo (circuito riscaldamento)


La gestione elettronica della caldaia provvista di una funzione antigelo in riscaldamento che con temperatura di mandata impianto inferiore ai 5 C fa funzionare il
bruciatore fino al raggiungimento in mandata di un valore pari a 30 C.
Tale funzione operativa se la caldaia alimentata elettricamente, se c gas e se la
pressione dellimpianto quella prescritta.

Antibloccaggio pompa
In caso di mancanza di richiesta di calore, in riscaldamento, per un tempo di 24 ore
consecutive la pompa si mette in funzione automaticamente per 10 secondi.
Tale funzione operativa se la caldaia alimentata elettricamente.

Valvola di sicurezza idraulica (circuito di riscaldamento)


Questo dispositivo, tarato a 3 bar, a servizio del circuito di riscaldamento.

9912070100

GB

Potenziometro di regolazione riscaldamento


Questo dispositivo definisce la temperatura massima dellacqua di mandata del circuito di riscaldamento. Pu essere impostato da un minimo di 30 C ad un massimo
di 80 C.
Per aumentare la temperatura ruotare la manopola (12) in senso orario e viceversa
per diminuirla.

020521_0400

PT

Regolazioni da effettuare sulla scheda


elettronica

La caldaia costruita per soddisfare a tutte le prescrizioni delle Normative europee di


riferimento, in particolare dotata di:

020521_0300

IT

Figura 14

E consigliabile raccordare la valvola di sicurezza ad uno scarico sifonato. E vietato utilizzarla come mezzo di svuotamento del circuito di riscaldamento.

14

Verifica dei parametri


di combustione

IT

Per la misura in opera del rendimento di combustione e delligienicit dei prodotti di combustione, come disposto dal DPR 26 Agosto 1993 n 412, la caldaia dotata di due prese
destinate a tale uso specifico.
Una presa collegata al circuito scarico dei fumi mediante la quale possibile rilevare
ligienicit dei prodotti della combustione ed il rendimento di combustione.
Laltra collegata al circuito di aspirazione dellaria comburente nella quale possibile
verificare leventuale ricircolo dei prodotti della combustione nel caso di condotti coassiali.
Nella presa collegata al circuito dei fumi possono essere rilevati i seguenti parametri:

temperatura dei prodotti della combustione;

concentrazione di ossigeno (O2) od in alternativa di anidride carbonica (CO2);

concentrazione di ossido di carbonio (CO).


La temperatura dellaria comburente deve essere rilevata nella presa collegata al circuito
di aspirazione dellaria, inserendo la sonda di misura per circa 3 cm.

SP
PT
GB

Per i modelli di caldaie a tiraggio naturale necessario realizzare un foro sul condotto di
scarico dei fumi ad una distanza dalla caldaia di 2 volte il diametro interno del condotto
stesso.
Mediante tale foro possono essere rilevati i seguenti parametri:

temperatura dei prodotti della combustione;

concentrazione di ossigeno (O2) od in alternativa di anidride carbonica (CO2);

concentrazione di ossido di carbonio (CO).


La misurazione della temperatura dellaria comburente deve essere effettuata nei pressi
dellingresso dellaria nella caldaia.
Il foro, che deve essere realizzato dal responsabile dellimpianto in occasione della prima
messa in servizio, deve essere chiuso in modo da garantire la tenuta del condotto di
evacuazione dei prodotti della combustione durante il normale funzionamento.

TR

Caratteristiche portata/prevalenza alla


placca

PREVALENZA mH2O

0303_2403

La pompa utilizzata del tipo ad alta prevalenza adatta alluso su qualsiasi tipo di impianto di riscaldamento mono o a due tubi. La valvola automatica sfogo aria incorporata nel
corpo della pompa permette una rapida disaerazione dellimpianto di riscaldamento.

PORTATA l/h

Grafico 1

15

IT

Schema funzionale circuiti


MAIN 24 Fi

PT

020221_0200

SP

GB
TR

mandata
uscita
riscaldamento sanitario

gas

entrata
ritorno
sanitario riscaldamento

Figura 15

Legenda:
1 termostato di sicurezza
2 pressostato idraulico
3 valvola del gas
4 rampa gas con ugelli
5 elettrodo di accensione
6 scambiatore acqua-fumi
7 sonda NTC sanitario
8 convogliatore fumi
9 ventilatore
10 presa di pressione negativa
11 pressostato aria
12 presa di pressione positiva
13 sonda NTC riscaldamento
14 elettrodo di rivelazione di fiamma
15 bruciatore
16 vaso espansione
17 valvola automatica sfogo aria
18 pompa con separatore daria
19 manometro
20 valvola di sicurezza
21 by-pass automatico
22 sensore di precedenza sanitario
23 rubinetto di caricamento caldaia
24 rubinetto di scarico caldaia

16

Schema funzionale circuiti

IT

0208_2903

MAIN 24 i
SP
PT
GB
TR

mandata
uscita
riscaldamento sanitario

gas

Figura 16

Legenda:
1 rubinetto di scarico caldaia
2 pressostato idraulico
3 valvola del gas
4 rampa gas con ugelli
5 elettrodo di accensione
6 scambiatore acqua-fumi
7 sonda NTC sanitario
8 cappa fumi
9 termostato fumi
10 sonda NTC riscaldamento
11 elettrodo di rivelazione di fiamma
12 bruciatore
13 vaso espansione
14 valvola automatica sfogo aria
15 pompa con separatore daria
16 manometro
17 valvola di sicurezza
18 rubinetto di caricamento caldaia
19 sensore di precedenza sanitario
20 by-pass automatico
21 termostato di sicurezza

17

entrata
ritorno
sanitario riscaldamento

18

VENTILATORE

LEGENDA
P1:
Trimmer regolazione potenza in riscaldamento
P2:
Potenziometro sanitario
P3:
Potenziometro riscaldamento
P4:
Selettore E/I/OFF
JP1:
Jumper cambio gas MET/GPL
JP2:
Jumper tempo di attesa in riscaldamento 3/10

COLORE CAVETTI
C = Celeste
M = Marrone
N = Nero
R = Rosso
G/V = Giallo/Verde
B = Bianco
V = Verde

TERMOSTATO
AMBIENTE 230V

RETE DI ALIMENTAZIONE

MORSETTIERA DI ALIMENTAZIONE

SONDA NTC. RISC.

FUSIBILE

SONDA NTC
SAN.

SENSORE PRECEDENZA
SANITARIO

PRESSOSTATO IDRAULICO

POMPA

PRESSOSTATO ARIA

ELETTRODO DI
ACCENSIONE

TERMOSTATO DI
SICUREZZA

ELETTRODO DI RIVELAZIONE

PT
0309_2301

IT
Diagrama conexin conectores

MAIN 24 Fi

SP

GB

TR

19

LEGENDA
P1:
Trimmer regolazione potenza in riscaldamento
P2:
Potenziometro sanitario
P3:
Potenziometro riscaldamento
P4:
Selettore E/I/OFF
JP1:
Jumper cambio gas MET/GPL
JP2:
Jumper tempo di attesa in riscaldamento 3/10

COLORE CAVETTI
C = Celeste
M = Marrone
N = Nero
R = Rosso
G/V = Giallo/Verde
B = Bianco
V = Verde

TERMOSTATO
AMBIENTE 230V

RETE DI ALIMENTAZIONE

MORSETTIERA DI ALIMENTAZIONE

SONDA NTC. RISC.

FUSIBILE

SONDA NTC
SAN.

PRESSOSTATO IDRAULICO

POMPA

TERMOSTATO DI
SICUREZZA

TERMOSTATO FUMI

SENSORE PRECEDENZA
SANITARIO

ELETTRODO DI
ACCENSIONE

ELETTRODO DI RIVELAZIONE

0309_2302

Diagrama conexin conectores


IT

MAIN 24 i
SP
PT

GB
TR

Devono essere osservate le disposizioni dei Vigili del Fuoco, quelle dellazienda del gas
e quanto richiamato nella Legge 9 gennaio 1991 n. 10 e relativo Regolamento ed in
specie i Regolamenti Comunali.

GB
TR

Le norme italiane che regolano linstallazione, la manutenzione e la conduzione delle


caldaie a gas sono contenute nei seguenti documenti:
*
Tabella UNI-CIG n. 7129
*
Tabella UNI-CIG n. 7131
Si riporta, qui di seguito, uno stralcio delle norme 7129 e 7131.
Per tutte le indicazioni qui non riportate necessario consultare le norme suddette.
Le sezioni delle tubazioni costituenti limpianto devono essere tali da garantire una fornitura
di gas sufficiente a coprire la massima richiesta, limitando la perdita di pressione tra il
contatore e qualsiasi apparecchio di utilizzazione non maggiore di:
- 1,0 mbar per i gas della seconda famiglia (gas naturale)
- 2,0 mbar per i gas della terza famiglia (GPL)
Le tubazioni che costituiscono la parte fissa degli impianti possono essere di Acciaio,
Rame o Polietilene.
a) I tubi di acciaio possono essere senza saldatura oppure con saldatura longitudinale. Le
giunzioni dei tubi di acciaio devono essere realizzate mediante raccordi con filettatura conforme alla norma UNI ISO 7/1 o a mezzo saldatura di testa per fusione. I raccordi ed i pezzi
speciali devono essere realizzati di acciaio oppure di ghisa malleabile.
E assolutamente da escludere, come mezzo di tenuta, luso di biacca minio o altri
materiali simili.
b) I tubi di rame devono avere caratteristiche qualitative e dimensionali non minori di
quelle prescritte dalla UNI 6507. Per le tubazioni di rame interrato lo spessore non
deve essere minore di 2,0 mm.
Le giunzioni dei tubi in rame devono essere realizzate mediante saldatura di testa o
saldatura a giunzione capillare od anche per giunzione meccanica tenendo presente
che tale giunzione non deve essere impiegata nelle tubazioni sottotraccia ed in quelle interrate.
c) I tubi di polietilene, da impiegare unicamente per le tubazioni interrate, devono avere
caratteristiche qualitative non minori di quelle prescritte dalla UNI ISO 4437, con
spessore minimo di 3 mm.
I raccordi ed i pezzi speciali dei tubi di polietilene devono essere realizzati anchessi di
polietilene. Le giunzioni devono essere realizzate mediante saldatura di testa per fusione
a mezzo di elementi riscaldanti o mediante saldatura per elettrofusione.

Per lo scarico diretto allesterno (fig. B) non si devono avere pi di due cambiamenti di
direzione.
Ventilazione dei locali per apparecchi tipo B
E indispensabile che nei locali in cui sono installati gli apparecchi a gas possa affluire
almeno tanta aria quanta ne viene richiesta dalla regolare combustione del gas e dalla
ventilazione del locale.
Lafflusso naturale dellaria deve avvenire per via diretta attraverso:
- aperture permanenti praticate su pareti del locale da ventilare che danno verso lesterno;
- condotti di ventilazione, singoli oppure collettivi, ramificati.
Le aperture su pareti esterne del locale da ventilare devono rispondere ai seguenti requisiti:
a) avere sezione libera totale netta al passaggio di almeno 6 cm2 per ogni kW di portata
termica installata con un minimo di 100 cm2;
b) essere realizzate in modo che le bocche di apertura, sia allinterno che allesterno
della parete, non possono venire ostruite;
c) essere protette ad esempio con griglie, reti metalliche, ecc. in modo peraltro da non
ridurre la sezione utile sopra indicata;
d) essere situate ad una quota prossima al livello del pavimento e tali da non provocare
disturbo al corretto funzionamento dei dispositivi di scarico dei prodotti della combustione; ove questa posizione non sia possibile si dovr aumentare almeno del 50% la
sezione delle aperture di ventilazione.

Posa in opera dellimpianto


E vietato installare impianti per gas aventi densit relativa maggiore di 0,80 in locali con
pavimento al di sotto del piano di campagna.
Le tubazioni possono essere collocate in vista, sottotraccia ed interrate.
Non ammessa la posa in opera dei tubi del gas a contatto con tubazioni dellacqua.
E vietato luso delle tubazioni del gas come dispersori, conduttori di terra o conduttori di
protezione di impianti e apparecchiature elettriche, telefono compreso.
E inoltre vietata la collocazione delle tubazioni del gas nelle canne fumarie, nei condotti
per lo scarico delle immondizie, nei vani per ascensori o in vani e cunicoli destinati a
contenere servizi elettrici e telefonici.
A monte di ogni derivazione di apparecchio di utilizzazione e cio a monte di ogni tubo
flessibile o rigido di collegamento fra lapparecchio e limpianto deve essere sempre inserito un rubinetto di intercettazione, posto in posizione visibile e facilmente accessibile.
Se il contatore situato allesterno dellabitazione bisogna anche inserire un analogo
rubinetto immediatamente allinterno dellalloggio.
I bidoni di GPL devono essere collocati in modo da non essere soggetti allazione diretta
di sorgenti di calore, capaci di portarli a temperature maggiori di 50 C.
Ogni locale contenente bidoni di gas GPL deve essere aerabile mediante finestre, porte e
altre aperture verso lesterno.
In ogni locale adibito ad abitazione con cubatura fino a 20 m 3 non si pu tenere pi di un
bidone per un contenuto di 15 kg. In locali con cubatura fino a 50 m 3 non si devono tenere
installati pi di due bidoni per un contenuto complessivo di 30 kg. Linstallazione di recipienti
di contenuto globale superiore a 50 kg deve essere fatta allesterno.

G
O

N C
E

P
A

D
I H

Posa in opera degli apparecchi

Linstallatore deve controllare che lapparecchio di utilizzazione sia idoneo per il tipo di
gas con il quale verr alimentato.
Gli apparecchi fissi devono essere collegati allimpianto con tubo metallico rigido oppure
con tubo flessibile di acciaio inossidabile a parete continua.
Caldaie a flusso forzato
Da norma UNI 7129 (gennaio 1992).
Impianti a gas per uso domestico alimentati da rete di distribuzione. Progettazione,
installazione e manutenzione.

Posizionamento del terminale

Sotto finestra
Sotto apertura di aerazione
Sotto gronda
Sotto balcone
Da una finestra adiacente
Da unapertura di aerazione adiacente
Da tubazione scarichi verticali od orizzontali
Da un angolo delledificio
Da una rientranza delledificio
Dal suolo o da altro piano di calpestio
Fra due terminali in verticale
Fra due terminali in orizzontale
Da una superficie frontale prospiciente
senza aperture e terminale
entro un raggio di 3 m dallo sbocco dei fumi
Idem, ma con aperture e terminale
entro un raggio di 3 m dallo sbocco dei fumi

Distanza

oce.9402251015

PT

Il collegamento al camino e/o alle canne fumarie (Fig. A) deve:


*
essere a tenuta e realizzato in materiali adatti a resistere nel tempo alle normali
sollecitazioni meccaniche, al calore, allazione dei prodotti della combustione e delle
loro eventuali condense;
*
avere cambiamenti di direzione in numero non superiore a tre, compreso il raccordo
di imbocco al camino e/o alla canna fumaria, realizzati con angoli interni maggiori di
90. I cambiamenti di direzione devono essere realizzati unicamente mediante limpiego di elementi curvi;
*
avere lasse del tratto terminale dimbocco perpendicolare alla parete interna opposta del camino o della canna fumaria;
*
avere, per tutta la sua lunghezza, una sezione non minore di quella dellattacco del
tubo di scarico dellapparecchio;
*
non avere dispositivi dintercettazione (serrande).

oce.9306231145

SP

Apparecchi
oltre 16
fino a 35 kW
mm

A
B
C
D
E
F
G
H
I
L
M
N

600
600
300
300
400
600
300
300
300
2500
1500
1000

2000

3000

Figura A

Figura B

20

oce.9402251030

IT

Scarico dei prodotti di combustione per apparecchi tipo B


Gli apparecchi gas, muniti di attacco per tubo di scarico dei fumi, devono avere un collegamento diretto ai camini o canne fumarie di sicura efficienza: solo in mancanza di questi
consentito che gli stessi scarichino i prodotti della combustione direttamente allesterno.

Normativa

Caratteristiche tecniche

IT

Modello MAIN

24 Fi

24 i

Portata termica nominale

kW

26,3

26,3

Portata termica ridotta

kW

10,6

10,6

Potenza termica nominale

kW

24

24

kcal/h

20.600

20.600

kW

9,3

9,3

kcal/h

8.000

8.000

Rendimento diretto nominale

90,3

90,3

Rendimento diretto al 30% della portata

88

88

Pressione massima acqua circuito termico

bar

Potenza termica ridotta

Capacit vaso espansione

Pressione del vaso despansione

bar

0,5

0,5

Pressione massima acqua circuito sanitario

bar

SP
PT
GB
TR

Pressione minima dinamica acqua circuito sanitario

bar

0,2

0,2

l/min

2,5

2,5

Produzione acqua sanitaria con T=25 C

l/min

13,7

13,7

Produzione acqua sanitaria con T=35 C

l/min

9,8

9,8

Portata specifica (*)

l/min

11

11

Diametro condotto di scarico concentrico

mm

60

Diametro condotto di aspirazione concentrico

mm

100

Diametro condotto di scarico sdoppiato

mm

80

Diametro condotto di aspirazione sdoppiato

mm

80

Diametro condotto di scarico

mm

120

Portata minima acqua sanitaria

Portata massica fumi max

kg/s

0,020

0,021

Portata massica fumi min.

kg/s

0,017

0,018

Temperatura fumi max

146

120

Temperatura fumi min.

106

86

G20

G20

Tipo di gas

G30-G31 G30-G31

Pressione di alimentazione gas metano

mbar

20

20

Pressione di alimentazione gas butano

mbar

28-30

28-30

Pressione di alimentazione gas propano

mbar

37

37

Tensione di alimentazione elettrica

230

230

Frequenza di alimentazione elettrica

Hz

50

50

Potenza elettrica nominale

170

110

kg

33,5

29

mm

734

734

Peso netto
Dimensioni

altezza
larghezza

mm

400

400

profondit

mm

317

317

IP X4D

IP X4D

Grado di protezione contro lumidit e la penetrazione dellacqua (**)


(*) secondo EN 625
(**) secondo EN 60529

21

IT

Estimado Cliente,
Nuestra Empresa opina que la nueva caldera que Ud. ha comprado satisfar todas sus
exigencias.

Indice

La compra de un producto BAXI garantiza lo que Ud. se espera: un buen funcionamiento


y un uso simple y racional.

SP

Le pedimos que no ponga aparte estas instrucciones sin leerlas: contienen informaciones
tiles para una correcta y eficiente gestin de su caldera.
No se deben dejar las partes del embalaje (saquetes de plstico, poliestireno, etc.) al
alcance de nios, en cuanto potenciales fuentes de peligro.

Instrucciones para el usuario

PT

Advertencias antes de la instalacin


Advertencias antes de la puesta en funcin
Puesta en funcin de la caldera
Regulacin de la temperatura ambiente
Regulacin de la temperatura del agua sanitaria
Llenado instalacin
Apagamiento de la caldera
Larga parada de la instalacin.
Proteccin contra el hielo (circuito de calefaccin)
Cambio gas
Seales-Intervencin de los dispositivos de seguridad
Instrucciones para el mantenimiento ordinario

GB
TR

BAXI S.p.A. afirma que estos modelos de calderas estn dotados de marcacin
CE conforme a los requisitos esenciales de las siguientes Normas:
- Norma gas 90/396/CEE
- Norma Rendimientos 92/42/CEE
- Norma Compatibilidad Electromagntica 89/336/CEE
- Norma baja tensin 73/23/CEE

23
23
23
24
24
24
24
24
24
24
25

Instrucciones para el instalador


Advertencias generales
Advertencias antes de la instalacin
Plantilla de fijacin de la caldera a la pared
Dimensiones caldera
Instalacin de los conductos de descarga-aspiracin
Conexin elctrica
Conexin del termostato ambiente
Conexin del reloj programador
Modalidades de cambio gas
Dispositivos de regulacin y seguridad
Regulaciones a efectuar en la tarjeta electrnica
Posicionamiento electrodo de encendido y deteccin llama
Control de los parmetros de combustin
Caractersticas caudal / diferencia de nivel en la placa
Diagrama funcional circuitos
Diagrama conexin conectores
Caractersticas tcnicas

22

26
26
26
27
27
31
31
31
32
34
34
34
35
35
36-37
38-39
40

IT

Instrucciones para el usuario

SP
020521_0700

Advertencias antes de la instalacin


Esta caldera sirve para calentar el agua a una temperatura inferior a la de ebullicin a
presin atmosfrica. Se debe conectar a una instalacin de calefaccin y a una red de
distribucin de agua caliente sanitaria, compatiblemente con sus prestaciones y su
potencia.
Antes de que la caldera sea conectada por personal profesionalmente calificado, es
necesario hacer efectuar:

PT
GB

a) Un lavado esmerado de todas las tuberas de la instalacin para remover eventuales


residuos.
b) Un control de la caldera para ver si est predispuesta para el funcionamiento con el
tipo de gas disponible, indicado en la inscripcin sobre el embalaje y en la placa del
aparato.
c)

TR

Un control de la chimenea para asegurarse de que posea un tiro adecuado, no presente estrangulaciones y no estn introducidos en el conducto de humo tubos de
desages de otros aparatos, a condicin de que ste no se haya realizado para
servir diferentes usuarios, segn las especficas Normas y prescripciones vigentes.

d) Un control para ver si, en el caso de uniones en conductos de humo preexistentes,


stas hayan sido limpiadas perfectamente, porque las escorias. separndose de las
paredes durante el funcionamiento, podran obstruir el flujo de los humos.

Advertencias antes de la puesta en


funcin
El primer encendido debe ser efectuado por el Servicio de Asistencia Tcnica autorizado,
que tendr que controlar:
a) Que los datos de placa sean conformes a los de las redes de alimentacin (elctrica,
hdrica, gas).
b) Que la instalacin sea conforme a las normativas vigentes, de la cuales indicamos
un extracto en el manual tcnico destinado al instalador.
c) Que se haya efectuado regularmente la conexin elctrica a la red ms tierra.
La falta de conformidad con lo arriba mencionado compuerta la caducidad de la garanta.
Antes de la puesta en funcin, remover la pelcula protectiva de la caldera. No utilizar a
tal fin herramientas o materiales abrasivos porque podran daar las partes pintadas.

figura 1

Advertencia: En fase de primer encendido, hasta que no se haya descargado el aire


contenido en la tubera del gas, es posible que el quemador no se encienda, con
consiguiente bloqueo de la caldera.
En este caso se aconseja repetir las operaciones de encendido, hasta que el gas llegue

Puesta en funcin de la caldera

al quemador, ubicando momentneamente el botn (1) en (

) (vase tambin figura 4).

Obrar como descrito a continuacin para las correctas operaciones de encendido:


1) alimentar la caldera elctricamente;
2) abrir el grifo del gas;
3) hacer girar el botn del selector (1) predisponiendo la caldera en posicin Verano
(

) o Invierno (

);

4) obrar sobre los botones de los dispositivos de regulacin de la temperatura


del circuito de calefaccin (12) y del agua caliente sanitaria (13) para encender
el quemador principal.
Para aumentar la temperatura hacer girar el botn en sentido retrgrado y viceversa
para disminuirla.
En posicin Verano (

) el quemador principal resultar encendido slo en caso

de toma de agua caliente sanitaria.

020521_0600

Posiciones selector Verano / Invierno / Reset

figura 2

Reset

Invierno

OFF

23

Verano

IT
SP

Regulacin de la temperatura ambiente

Apagamiento de la caldera

La instalacin puede ser equipada con un termostato ambiente para el control de la


temperatura en los locales.
En caso de falta del termostato ambiente es posible realizar un control de la temperatura
ambiente obrando sobre el botn (12).
Para aumentar la temperatura hacer girar el botn en sentido retrgrado y viceversa para
disminuirla. La modulacin electrnica de la llama consentir a la caldera alcanzar la
temperatura programada adaptando el caudal del gas al quemador a las reales condiciones
de cambio trmico.

Para apagar la caldera es necesario quitar la alimentacin elctrica del aparato. Con el
selector (1) en la posicin (0) la caldera permanece apagada, pero persiste la presencia
de tensin en los circuitos elctricos del aparato.

Larga parada de la instalacin


Proteccin contra el hielo
(circuito de calefaccin)
Es buena costumbre evitar el vaciado de toda la instalacin de calefaccin porque cambios
de agua producen tambin intiles y daosos depsitos calcreos dentro de la caldera y
de los cuerpos calentadores.
Si durante el invierno la instalacin trmica no es utilizada, y en el caso de peligro de
hielo, se aconseja mezclar el agua de la instalacin con idneas soluciones anticongelantes
destinadas a este uso especfico (ej. glicol propilnico junto a inhibidores de incrustaciones
y corrosiones).
La gestin electrnica de la caldera est provista de una funcin antihielo en calefaccin
que, con temperatura de impulsin instalacin inferior a 5C, hace funcionar el quemador
hasta alcanzar un valor de 30C en impulsin.
Esta funcin es operativa si:
* la caldera es alimentada elctricamente;
* hay gas;
* la presin de la instalacin es la prescrita;
* la caldera no est bloqueada.

PT
Regulacin de la temperatura del agua
La vlvula del gas est provista de un dispositivo de modulacin electrnica de la llama
en funcin del posicionamiento del botn (13) de regulacin del agua sanitaria y de la
cantidad de agua tomada.
Este dispositivo electrnico consiente obtener temperaturas del agua, en salida de la
caldera, constantes tambin para pequeos caudales de toma.
Para aumentar la temperatura hacer girar el botn en sentido retrgrado y viceversa para
disminuirla.

Llenado instalacin
Cambio gas

Importante: Controlar peridicamente que la presin, leda en el manmetro (14), con


instalacin fra, sea 0,7 - 1,5 bar. En caso de sobrepresin obrar sobre el grifo de desage
caldera (figura 3b). Si es inferior, obrar sobre el grifo de carga de la caldera (figura 3a).
Se aconseja abrir dicho grifo de manera muy lenta para facilitar la purga del aire.
Durante esta operacin es necesario que el selector Verano/Invierno (ref. 1 de figura 4)
est en la posicin OFF (0).
En caso de frecuentes disminuciones de presin, solicitar la intervencin del Servicio de
Asistencia Tcnica autorizado.

Las calderas pueden funcionar ya sea con gas metano como con gas GPL.
Dirigirse al Servicio de Asistencia Tcnica autorizado, en el caso de que sea necesaria la
transformacin.

Seales- Intervencin de los


dispositivos de seguridad
0303_2806

1
2

Selector Verano - Invierno - Reset


Seal de bloqueo del gas

Seal intervencin termostato de seguridad

o intervencin termostato

humos
4 Seal falta tiro
5 Seal falta de agua
6 Seal anomala sonda sanitario
7 Seal anomala sonda calefaccin
8 Seal de presencia de tensin
9 Seal funcionamiento en sanitario
10 Seal funcionamiento en calefaccin
11 Seal de presencia de llama
Las seales 2 7 visualizan la temperatura alcanzada por la instalacin de la calefaccin
o por el agua sanitaria segn se encuentre en curso un pedido de calor en calefaccin o
en sanitario.
En caso de anomala, una seal PARPADEANTE mostra el tipo de anomala.
En relacin a la seal (4), en el panel de mandos de la caldera puede figurar el smbolo

14
Figura 3a

para los modelos cmara estanca de flujo forzado o bien el smbolo

Grifo de carga

para los

modelos de tiro natural (sin ventilador).

020521_0500

TR

sanitaria

0303_2807

GB

14
Figura 3b

Grifo de desage

Figura 4

La caldera est provista de un presstato hidrulico que, en el caso de falta de agua, no


consiente el funcionamiento de la caldera.

24

Sealizacin Descripcin
anomala
Led
parpadeantes
Bloqueo gas

Restablecimiento

IT

Llevar momentneamente el selector 1

en posicin
Intervencin termostato de Llevar momentneamente el selector 1
seguridad
en posicin
Falta de tiro (MAIN 24 Fi)

SP

Llamar el Servicio de Asistencia


Tcnica autorizado

PT

Intervencin termostato humos Llevar momentneamente el selector


(MAIN 24 i)
1 en posicin
Falta de agua en el circuito de Ver captulo llenado instalacin de
pgina 24
calefaccin
Sonda sanitario averiada

Llamar el Servicio de Asistencia


Tcnica autorizado

Sonda calefacci n averiada

Llamar el Servicio de Asistencia


Tcnica autorizado

GB
TR

Presencia caliza en el circuito Llamar el Servicio de Asistencia Tcnica


autorizado. Llevar momentneamente el
sanitario
selector 1 en posicin
.

En caso de intervencin repetida de uno de estos dispositivos de seguridad, consultar


con el Servicio de Asistencia Tcnica autorizado.

Instrucciones para el mantenimiento


ordinario
Para garantizar una perfecta eficiencia funcional y de seguridad de la caldera es necesario,
al trmino de cada estacin, hacer inspeccionar la caldera por el Servicio de Asistencia
Tcnica autorizado.
Un mantenimiento esmerado asegura siempre un ahorro en la gestin de la instalacin.
La limpieza externa del aparato no se debe efectuar con substancias abrasivas, agresivas
y/o fcilmente inflamables (ej. gasolina, alcoholes, etc.) y, de todo modo, se debe efectuar
cuando el aparato no est en funcin (vase captulo apagamiento de la caldera en
pgina 24).

25

IT

Instrucciones para el instalador

SP
c)

Advertencias generales
PT
Atencin: Con selector (1) en posicin Invierno (

Adems es indispensable, para preservar un funcionamiento correcto y la garanta del


aparato, tener las siguientes precauciones:

) es necesario esperar unos minutos

a cada intervencin del dispositivo de regulacin calefaccin (5). Para obtener


inmediatamente un nuevo encendido del quemador principal, mover el selector (1) en

1. Circuito sanitario:
si la dureza del agua supera el valor de 20F (1F = 10 mg de carbonato de calcio por litro
de agua) se prescribe la instalacin de un dosificador de polifosfatos o de un sistema de
igual efecto que responda a las normas vigentes.

). Esta espera no atae a la funcin sanitaria.

2. Circuito de calefaccin
2.1 instalacin nueva:
Antes de proceder a la instalacin de la caldera, el sistema debe ser oportunamente
limpiado para eliminar residuos de filetes, soldaduras y eventuales solventes, utilizando
productos idneos disponibles en el comercio.
2.2 instalacin existente:
Antes de proceder a la instalacin de la caldera, el sistema debe ser oportunamente
limpiado de lodo y contaminantes utilizando productos idneos disponibles en el comercio.

Las notas y las instrucciones tcnicas indicadas a continuacin se dirigen a los instaladores
de modo que puedan efectuar una instalacin perfecta. Las instrucciones concernientes
el encendido y la utilizacin de la caldera estn contenidas en la parte destinada al usuario.
El proyecto, la instalacin y el mantenimiento de las instalaciones es competencia exclusiva
de personal cualificado y deber ser realizado de acuerdo con el vigente Reglamento de
Calefaccin, Climatizacin y Agua Caliente Sanitaria e Instrucciones Tcnicas
Complementarias (IT.IC.).
Adems de lo arriba mencionado se debe tener presente que:

La caldera puede ser utilizada con cualquier tipo de placa convectora, radiador,
termoconvector, alimentados por dos tubos o monotubo. Las secciones del
circuito sern, de todo modo, calculadas segn los mtodos normales, tomando
en cuenta la caracterstica caudal-diferencia de nivel disponible en la placa e
indicada en pgina 35.

En el caso de instalacin externa (balcones, terrazas...) no se debe exponer la


caldera a los agentes atmosfricos, como viento, agua, hielo, que podran
perjuiciar su funcionamiento y seguridad. La falta de conformidad con dicha
prescripcin compuerta la caducidad inmediata de la garanta.
A tal fin, se aconseja la creacin de un alojamiento tcnico amparado de la
intemperie.

No se deben dejar las partes del embalaje (saquetes de plstico, poliestireno,


etc.) al alcance de nios, en cuanto potenciales fuentes de peligro.

El primer encendido se debe efectuar por el Servicio de Asistencia Tcnica


autorizado.
La falta de conformidad con lo arriba mencionado compuerta la caducidad de la garanta.

Deben ser utilizados a este fin productos no cidos ni alcalinos, que no ataquen los
metales, las partes de plstico y goma (ej. Sentinel X 400 e X 100), y para su utilizacin
deben ser observadas las prescripciones suministradas con los mismos productos.
Recordamos que la presencia de depsitos en la instalacin de calefaccin implica
problemas funcionales a la calderas (ej. recalentamiento y rumorosidad del
intercambiador).

Instalacin de la caldera
Determinada la exacta ubicacin de la caldera fijar la plantilla a la pared.
Efectuar la puesta en obra de la instalacin empezando por la posicin de las uniones
hdricas y gas presentes en el travesao inferior de la plantilla.
Se aconseja instalar, en el circuito de calefaccin, dos grifos de paso (impulsin y retorno)
G3/4, disponibles a pedido, que, en caso de intervenciones importantes, consienten obrar
sin la necesidad de vaciar toda la instalacin de calefaccin.
En el caso de instalaciones ya existentes o de substituciones se aconseja, adems de lo
arriba mencionado, incluir en el retorno a la caldera y en bajo un depsito de decantacin
destinado a contener las incrustaciones o escorias presentes tambin despus del lavado
y que, con el paso del tiempo, pueden entrar en circulacin.
Una vez fijada la caldera a la pared, efectuar la conexin a los conductos de descarga y
aspiracin, suministrados como accesorios, como descrito en los captulos sucesivos.
En el caso de la instalacin de la caldera de tiro natural modelo MAIN 24 i efectuar la
conexion a la chimenea por medio de un tubo metlico resistente en el tiempo a los
normales esfuerzos mecnicos, al calor y a la accin de los productos de combustin y
de sus eventuales condensados.

Advertencias antes de la instalacin


Esta caldera sirve para calentar el agua a una temperatura inferior a la de ebullicin a
presin atmosfrica. Se debe conectar a una instalacin de calefaccin y a una red de
distribucin de agua caliente sanitaria, compatiblemente con sus prestaciones y su
potencia.
Antes de conectar la caldera, es indispensable efectuar:
a) Un control de la caldera para ver si est predispuesta para el funcionamiento con el
tipo de gas disponible, indicado en la inscripcin sobre el embalaje y en la placa del
aparato.
b) Un control de la chimenea para asegurarse de que posea un tiro adecuado, no presente estrangulaciones y no estn introducidos en el conducto de humo tubos de
desages de otros aparatos, a condicin de que ste no se haya realizado para
servir diferentes usuarios, segn las especficas Normas y prescripciones vigentes.

0303_2808

= LARGURA DA CALDEIRA 400 =

PUNTOS DE ENGATE
DA CALDEIRA

0303_2401

TR

posicin (0) y, despus, otra vez en (

ALTURA DA CALDEIRA 730

GB

Un control para ver si, en el caso de uniones en conductos de humo preexistentes,


stas hayan sido limpiadas perfectamente, porque las escorias. separndose de las
paredes durante el funcionamiento, podran obstruir el flujo de los humos.

MR: impulsin calefaccin G 3/4


US: salida agua caliente sanitaria G 1/2
GAS: entrada gas en la caldera G 3/4
ES: entrada agua fra sanitaria G 1/2
RR: retorno instalacin de calefaccin G 3/4

Figura 5

26

Dimensiones caldera
MAIN 24 i

020221_1400

MAIN 24 Fi

0209_1006

IT
SP
PT
GB
TR

Figura 6

020221_1300

Instalacin de los conductos de


descarga - aspiracin
(Modelo MAIN 24 Fi)
La instalacin de la caldera puede ser efectuada con facilidad y flexibilidad gracias a los
accesorios suministrados y descritos a continuacin.
Originalmente, la caldera est predispuesta para la conexin a un conducto de descarga
- aspiracin de tipo coaxial, vertical o horizontal. Por medio del accesorio desdoblador se
pueden utilizar los conductos tambin separadamente.
Para la instalacin se deben utilizar exclusivamente accesorios suministados por el constructor!

Figura 7

Tipo
de conductos

Largo mx.
conductos de descarga

Por cada curva


de 90 instalada,
el largo mx. se reduce de

Por cada curva


de 45 instalada,
el largo mx. se reduce de

Dimetro
terminal
chimenea

Dimetro
conducto
externo

coaxiales
separados verticales
separados horizontales

5m
15 m
30 m

1m
0,5 m
0,5 m

0,5 m
0,25 m
0,25 m

100 mm
133 mm
-

100 mm
80 mm
80 mm

... conducto de descarga - aspiracin coaxial (concntrico)


Este tipo de conducto consiente la descarga de los productos de la combustin y la
aspiracin del aire comburente ya sea fuera del edificio, como en conductos de humo de
tipo LAS. La curva coaxial de 90 consiente conectar la caldera a los conductos de
descarga-aspiracin en cualquier direccin, gracias a la posibilidad de rotacin de 360.
La se puede utilizar tambin como curva suplemental acoplada al conducto coaxial o a la
curva de 45.

(*) Se debe remover el diafragma presente en la caldera slo si el largo del conducto de
descarga supera 1 metro.
En el caso de descarga hacia afuera, el conducto descarga-aspiracin debe salir de la
pared por 18 mm, como mnimo, para consentir el posicionamiento del rosetn de aluminio
y su selladura, a fin de evitar las infiltraciones de agua. La inclinacin mnima hacia
afuera de estos conductos debe ser 1 cm. por metro de largo.

Junta de fijacin

Manguito
elstico

Diafragma (*)

La introduccin de una curva de 90 reduce el largo total del conducto de 1 metro.


La introduccin de una curva de 45 reduce el largo total del conducto de 0,5 metros.

Figura 8

27

020221_1200

Ejemplos de instalacin con conductos horizontales

020221_1100

IT
SP
PT
L max = 5 m

GB

L max = 5 m

TR

L max = 4 m

L max = 4 m

020221_1000

Ejemplos de instalacin con conductos de humo de tipo LAS

L max = 5 m

Ejemplos de instalacin con conductos verticales

020221_0900

La instalacin se puede efectuar ya sea con techo inclinado como con techo plano,
utilizando el accesorio chimenea y la especial teja con la vaina disponible a pedido.

L max = 4 m

L max = 4 m

L max = 2 m

Para instrucciones ms detalladas sobre las modalidades de montaje de los accesorios


vase las noticias tcnicas que acompaan los accesorios mismos.

28

L max = 3 m

... conductos de descarga-aspiracin separados

IT

020130_0700

Este tipo de conducto consiente la descarga de los productos de la combustin ya sea


fuera del edificio, como en conductos de humo individuales.
La aspiracin del aire comburente se puede efectuar en zonas diferentes a las de descarga.
El accesorio desdoblador se compone de una unin reduccin descarga (100/80) y de
una unin aspiracin aire.
La empaquetadura y los tornillos de la unin aspiracin aire a utilizar son los que se
haban removido precedentemente del tapn. El diafragma presente en la caldera debe
ser removido en caso de instalacin con estos tipos de conductos.

SP

La curva de 90 consiente conectar la caldera a los conductos de descarga y de aspiracin


en cualquier direccin, gracias a la posibilidad de rotacin de 360. La se puede utilizar
tambin como curva suplemental acoplada al conducto o a la curva de 45.

PT
GB

020221_0700

020221_0800

TR

La introduccin de una curva de 90 reduce el largo total del conducto de 0,5 metros.
La introduccin de una curva de 45 reduce el largo total del conducto de 0,25 metros.

29

Importante - La pendiente mnima, hacia el exterior, del conducto de salida debe ser de
1 cm por metro de longitud.
En el caso de la instalacin del Kit recolector de la condensacin la pendiente del conducto
de descarga debe estar dirigida hacia la caldera.

Ejemplos de instalacin con conductos separados horizontales

020221_0600

IT
SP
PT
GB
TR

(L1 + L2) max = 30 m

NB: Para los tipos C52 las terminales para la aspiracin del aire comburente y para la
descarga de los productos de la combustin no deben ser situadas en paredes opuestas
del edificio.

020221_0500

El conducto de aspiracin debe tener una longitud mxima de 10 metros. Cuando la


longitud del conducto de descarga es superior de 6 metros es necesario instalar, cerca
de la caldera, el kit recolector de la condensacin dotado como accesorio.

L max = 10 m

020221_0400

Ejemplos de instalacin con conductos separados verticales

L max = 12 m

L max = 10 m

Importante: el conducto individual para descarga productos de la combustin debe ser


adecuadamente aislado, en los puntos donde el mismo est en contacto con las paredes
de la habitacin, con un aislamiento idneo (por ejemplo una colchoneta de lana de
vidrio).
Para instrucciones ms detalladas sobre las modalidades de montaje de los accesorios
vase las noticias tcnicas que acompaan los accesorios mismos.

Girar este registro en sentido horario para aumentar el exceso de aire comburente y
viceversa para disminuir lo.
Para una mayor optimizacin es posible medir, con el uso de un detector de los productos
de la combustin, el tenor de CO2 en los humos al mximo caudal trmico y regular
gradualmente el registro de aire hasta registrar el tenor de CO2 descrito en la siguente
tabla, si con el anlisis se obtiene un valor inferior.
Para el correcto montaje de este dispositivo tambin ver las instrucciones que acompaan el mismo.

Regulacin del registro del aire para salida desdoblada


La regulacin de este registro resulta necesaria para la optimizacin del rendimiento y de
los parmetros de la combustin. Girando el tubo de aspiracin del aire se regula
oportunamente el exceso de aire en relacin a la longitud total de los conductos de
descarga y aspiracin del aire comburente.

30

indice
020130_0800

IT
SP
PT
GB

abertura

Figura 9

TR
CO2%
(L1+L2) MAX

POSICIN REGISTRO

04
418
1830

1
2
3

G.20

G.30

G.31

6,7

7,3

7,3

020130_0900

Conexin elctrica
La seguridad elctrica del aparato se obtiene slo cuando el mismo est correctamente
conectado a una eficaz instalacin de puesta a tierra, realizado de conformidad con las
Normas vigentes de seguridad de las instalaciones.
La caldera debe ser conectada elctricamente a una red de alimentacin 220-230 V
monofsica + tierra, por medio del cable de tres hilos del equipamiento base, respetando
la polaridad Lnea-Neutro.
La conexin debe ser efectuada por medio de un interruptor bipolar con abertura de los
contactos de por lo menos 3 mm.
En el caso de substitucin del cable de alimentacin, se debe utilizar un cable armonizado
HAR H05 VV-F 3x0,75 mm2 con dimetro mximo de 8 mm.
... Acceso al tablero de bornes de alimentacin

cortar tensin a la caldera por medio del interruptor bipolar;


destornillar los dos tornillos de fijacin del panel mandos a la caldera;
hacer girar el panel mandos;
remover el tapa y acceder a la zona conexiones elctricas (figura 10).

El fusible, del tipo rpido de 2A, est incorporado en el tablero de bornes de alimentacin
(extraer el portafusible negro para el control y/o la substitucin).

(L) =
(N) =

Lnea castaa
Neutro celeste

( )=
(1) (2) =

tierra amarillo-verde
contacto para termostato ambiente

tablero de bornes de alimentacin

Figura 10

Conexin del termostato ambiente

acceder al tablero de bornes de alimentacin (figura 11) como descrito en el captulo


precedente;
remover el puente sobre los bornes (1) y (2);
introducir el cable de dos hilos a travs del pasacabo y conectarlo a estos dos bornes.

Conexin del reloj programador


conectar el motor del programador al conector CN1 de la tarjeta electrnica principal
(bornes 1 y 2);

conectar el contacto en desviacin del programador a los bornes (3 y 4) del mismo


conector, removiendo el puente existente.
Si el programador utilizado funciona con batera, sin alimentacin, dejar libres los bornes
(1 y 2) del conector CN1.

9402250715

Figura 11

31

IT
SP

Modalidades de cambio gas


El Servicio de Asistencia Tcnica autorizado puede transformar la caldera de modo que
sea utilizada con gas metano (G. 20) o gas lquido (G. 30, G. 31).

Las modalidades de calibrado del regulador de presin difieren


ligeramente segn el tipo de vlvula del gas utilizada (HONEYWELL
o Sit, vase figura 12).

Vlvula Honeywell
mod. VK 4105 M

Las operaciones a efectuar en secuencia son las siguientes:

PT

A) substitucin de los inyectores del quemador principal;


B) cambio tensin del modulador;
C) nuevo calibrado mx. y mn. del regulador de presin.

Vlvula SIT
mod. SIGMA 845
Pc
Pb

A) Substitucin de los inyectores


extraer con cuidado el quemador principal de su asiento;
substituir los inyectores del quemador principal asegurndose de
bloquearlos perfectamente para evitar escapes de gas. El dimetro
de las toberas se muestra en la tabla 2.

B) Cambio tensin del modulador

remover los 2 tornillos de fijacin de la tapa del panel mandos y


hacerlo girar hacia arriba;
posicionar el puente o el interruptor, segn el tipo de gas utilizado,
como descrito en el cpitulo en pgina 34.

C) Calibrado del regulador de presin

conectar la toma de presin positiva de un manmetro diferencial,


posiblemente de agua, a la toma de presin (Pb) de la vlvula del
gas (figura 12). Conectar, slo para los modelos a cmara estanca,
la toma negativa del mismo manmetro a un especial T que
consienta conectar entre ellos la toma de compensacin de la
caldera, la toma de compensacin de la vlvula del gas (Pc) y el
manmetro mismo. (Se puede efectuar una medicin equivalente conectando el manmetro a la toma de presin (Pb) y sin el
panel frontal de la cmara estanca);
Una medicin de la presin en los quemadores efectuada con
mtodos diferentes a los descritos podra resultar incorrecta, dado
que no tomara en cuenta la depresin creada por el ventilador
en la cmara estanca.

Pa

Figura 12
9912221500

C1) Regulacin a la potencia nominal:

abrir el grifo gas y hacer girar el botn (1), predisponiendo la caldera en posicin
Invierno (

);

abrir un grifo de toma del agua sanitaria a un caudal de pro lo menos 10 litros por
minuto o de todas maneras asegurarse de que exista una mxima deman da de
calor;
remover la tapa del modulator;
regular el tornillo de latn (A) Fig. 13 del manguito hasta obtener los valores de
presin indicados en la tabla 1 en pgina 33;
controlar que la presin dinmica de alimentacin de la caldera, medida en la toma
de presin (Pa) de la vlvula del gas (figura 12), sea correcta (28 mbar para el gas
butano, 37 mbar para el gas propano o 20 mbar para el gas natural).

C2) Regulacin a la potencia reducida:

desconectar un cablecito de alimentacin del modulador y destornillar el tornillo (B)


Fig. 13 hasta alcanzar el valor de presin correspondiente a la potencia reducida
(vase tabla 1 en pgina 33);

conectar el cablecito;

montar la tapa del modulador y sellar.


C3) Controles finales

aplicar la placa adicional indicante el tipo de gas y el calibrado efectuado.

Vlvula Honeywell

Vlvula Sit

Figura 13

32

0207_0405

TR

0207_0406

GB

Tabla presin en el quemador - potencia producida

MAIN 24 Fi
mbar
G20
2,0
2,3
2,7
3,2
3,8
4,5
5,2
5,9
6,8
7,6
8,6
9,5
10,6
11,2

mbar
G30
5,1
5,7
6,6
8,0
9,6
11,2
13,0
15,0
17,0
19,2
21,5
24,0
26,6
28,2

IT

MAIN 24 i
mbar
G31
6,0
6,9
8,5
10,3
12,2
14,4
16,7
19,1
21,8
24,6
27,6
30,7
34,0
36,1

kW

kcal/h

9,3
10,5
11,6
12,8
14,0
15,1
16,3
17,4
18,6
19,8
20,9
22,1
23,3
24,0

8.000
9.000
10.000
11.000
12.000
13.000
14.000
15.000
16.000
17.000
18.000
19.000
20.000
20.600

mbar
G20
2,3
2,6
3,1
3,7
4,4
5,2
6,1
6,9
7,9
8,9
10,0
11,1
12,3
13,1

Potencia reducida

Potencia nominal

mbar
G30
4,8
5,4
6,5
7,8
9,3
11,0
12,7
14,6
16,6
18,7
21,0
23,4
25,9
27,5

1 mbar = 10,197 mmH20

1 mbar = 10,197 mmH20

Tabla 1

Tabla 1

mbar
G31
6,3
6,7
8,3
10,1
12,0
14,1
16,3
18,7
21,3
24,0
27,0
30,0
33,3
35,3

kW

kcal/h

9,3
10,5
11,6
12,8
14,0
15,1
16,3
17,4
18,6
19,8
20,9
22,1
23,3
24,0

8.000
9.000
10.000
11.000
12.000
13.000
14.000
15.000
16.000
17.000
18.000
19.000
20.000
20.600

Tabla inyectores quemadore

tipo de gas
dimetro inyectores
n inyectores

G20
1,28
13

MAIN 24 Fi
G30
0,74
13

Tabla 2

Consumo 15 C - 1013 mbar


Potencia nominal
Potencia reducida

p.c.i.

MAIN 24 Fi - MAIN 24 i
G20
G30
G31
2,78 m3/h
2,07 kg/h
2,04 kg/h
1,12 m3/h
0,84 kg/h
0,82 kg/h
34,02 MJ/m3
45,6 MJ/kg
46,3 MJ/kg

Tabla 3

33

G31
0,74
13

G20
1,18
13

MAIN 24 i
G30
0,74
13

G31
0,74
13

SP
PT
GB
TR

Dispositivos de regulacin y seguridad

SP

Potencimetro de regulacin agua sanitaria


Este dispositivo define la temperatura mxima del agua sanitaria. Puede ser
programado de un mnimo de 35C a un mximo de 55C segn el caudal de agua
de extraccin.
Para aumentar la temperatura hacer girar el botn (13) en sentido retrgrado y viceversa para disminuirla.

Presostato del aire(modelo MAIN 24 Fi)


Este dispositivo impide que se encienda el quemador principal si el circuito de
evacuacin de humos no es perfectamente eficiente.
En presencia de una de estas anomalas:

terminal de descarga obstruido

Venturi obstruido

ventilador bloqueado

conexin Venturi-presostato interrumpida


la caldera permanecer en espera y la luz (4) parpadea.

TR

GPL
T-off

funcionamiento del aparato con gas METANO


tiempo de espera en calefaccin de 3 minutos

Figura 13a
Sistema con puentes en esta posicin (fig. 13b):
GPL
T-off

funcionamiento del aparato con gas GPL


tiempo de espera en calefaccin de 10 segundos

Termostato humos (modelo MAIN 24 i)


Este dispositivo, cuyo sensor est posicionado en la parte izquierda de la cam pana
humos, interrumpe la entrada del gas en el quemador principal en caso de chimenea
obstruida y/o falta de tiro.
En estas condiciones la caldera se bloquea y slo despus de haber eliminado la
causa de la intervencin es posible repetir el encendido girando el selector (1)
momentneamente en posicin (

Sistema con puentes en esta posicin (fig. 13a):

).

Termostato de seguridad
Este dispositivo, cuyo sensor est posicionado en la salida de la calefaccin,
interrumpe el aflujo del gas al quemador en caso de sobrecalentamiento del agua
contenida en el circuito primario. En estas condiciones la caldera se bloquea y slo
despus de haber eliminado la causa de la intervencin es posible repetir el
encendido girando el selector (1) momentneamente en posicin (

Figura 13b

).
NB. Las regulaciones descritas deben ser realizadas con caldera no alimentada
elctricamente.

Est prohibido desactivar este dispositivo de seguridad

Detector por ionizacin de llama


El electrodo de deteccin, colocado en la parte derecha del quemador, garantiza la
seguridad en caso de falta gas o interencendido incompleto del quemador principal.
En estas condiciones la caldera se bloquea.
Es necesario girar el selector (1) momentneamente en posicin (

Posicionamiento electrodo de
encendido y deteccin llama

) para restablecer

las normales condiciones de funcionamiento.

Presstato hidrulico
Este dispositivo consiente el encendido del quemador principal slo si la presin de
la instalacin es superior a 5 bar.

Postcirculacin bomba
La postcirculacin de la bomba, obtenida electrnicamente, dura 3 minutos y es
activada, en la funcin calefaccin, despus del apagamiento del quemador principal
por la intervencin del termostato ambiente.

Dispositivo antihielo (circuito de calefaccin)


La gestin electrnica de la caldera est provista de una funcin antihielo en
calefaccin que, con temperatura de impulsin instalacin inferior a 5 C, hace
funcionar el quemador hasta alcanzar un valor de 30 C en impulsin.
Esta funcin es operativa si la caldera es alimentada elctricamente, si hay gas y si
la presin de la instalacin es la prescrita.

Antibloqueo bomba
En caso de falta de peticin de calor, en calefaccin, por un periodo de 24 horas
consecutivas, la bomba entra en funcin automticamente por 10 segundos.
Esta funcin es operativa si la caldera es alimentada elctricamente.

Vlvula de seguridad hidrulica (circuito de calefaccin)


Este dispositivo, calibrado a 3 bar, est al servicio del circuito de calefaccin.

9912070100

GB

Potencimetro de regulacin calefaccin


Este dispositivo define la temperatura mxima del agua de impulsin del cir cuito de
calefaccin. Puede ser programado de un mnimo de 30C a un mximo
de 80C.
Para aumentar la temperatura hacer girar el botn (12) en sentido retrgrado y viceversa para disminuirla.

020521_0400

PT

Regulaciones a efectuar en la tarjeta


electrnica

La caldera es construida para satisfacer todas las prescripciones de las Normativas


europeas de referencia; en particular, est provista de:

020521_0300

IT

Figura 14

Se aconseja empalmar la vlvula de seguridad con un desage provisto de sifn. Est


prohibido utilizarla como medio para vaciar el circuito de calefaccin.

34

Control de los parmetros de


combustin

IT

Para la medicin en obra del rendimiento de combustin y de la higienicidad de los


productos de la combustin, la caldera est provista de dos tomas destinadas a este uso
especfico.
Una toma est conectada al circuito descarga de los humos y consiente medir la
higienicidad de los productos de la combustin y el rendimiento de combustin.
La otra est conectada al circuito de aspiracin del aire comburente, en la cual se puede
controlar la eventual recirculacin de los productos de la combustin, en el caso de
productos coaxiales.
En la toma conectada al circuito de los humos se pueden medir los parmetros siguientes:

temperatura de los productos de la combustin;

concentracin de oxgeno (O2) o, en alternativa, de gas carbnico (CO2);

concentracin de xido carbnico (CO).


La temperatura del aire comburente se debe medir en la toma conectada al circuito de
aspiracin del aire, introduciendo la sonda de medicion para cerca 3 cm.

SP
PT
GB

Para los modelos de calderas de tiro natural es necesario hacer un agujero en el conducto
de desage de los humos a una distancia de la caldera de 2 veces el dimetro interno del
conducto mismo.
Este agujero consiente medir los siguientes parmetros:

temperatura de los productos de la combustin;

concentracin de oxgeno (O2) o, en alternativa, de gas carbnico (CO2);

concentracin de xido carbnico (CO).


La medicin de la temperatura del aire comburente se debe efectuar en las cercanas de
la entrada del aire en la caldera.
El agujero, que se debe realizar por el responsable de la instalacin en ocasin de la
primera puesta en funcin, debe ser cerrado para asegurar la estanqueidad del conducto
de evacuacin a los productos de la combustin durante el normal funcionamiento.

TR

Caractersticas caudal/diferencia de
nivel en la placa

ALTURA DE ELEVACION mH2O

0303_2403

La pompa utilizada es del tipo de alta diferencia de nivel, adecuada para el uso en cualquier
tipo de instalacin de calefaccin mono o de dos tubos. La vlvula automtica purga aire
incorporada en el cuerpo de la bomba consiente una rpida desaireacin de la instalacin
de calefaccin.

CAUDAD l/h

Grafico 1

35

IT

Diagrama funcional circuitos


MAIN 24 Fi

PT

020221_0200

SP

GB
TR

impulsin
salida
calefaccin sanitario

gas

entrada
sanitario

Figura 15

Leyenda:
1
termostato de seguridad
2
presstato hidrulico
3
vlvula del gas
4
rampa gas con inyectores
5
electrodo de encendido
6
cambiador agua-humos
7
sonda NTC sanitario
8
canalizador humos
9
ventilador
10
toma de presin negativa
11
presstato aire
12
toma de presin positiva
13
sonda NTC calefaccin
14
electrodo de deteccin de llama
15
quemador
16
depsito expansin
17
vlvula automtica purga aire
18
bomba con separador de aire
19
manmetro
20
vlvula de seguridad
21
by-pass automtico
22
sensor de precedencia sanitario
23
grifo de carga caldera
24
grifo de desage caldera

36

retorno
calefaccin

Diagrama funcional circuitos

IT

0208_2903

MAIN 24 i
SP
PT
GB
TR

impulsin
salida
calefaccin sanitario

gas

entrada
sanitario

Figura 16

Leyenda:
1
grifo de desage caldera
2
presstato hidrulico
3
vlvula del gas
4
rampa gas con inyectores
5
electrodo de encendido
6
cambiador agua-humos
7
sonda NTC sanitario
8
campana humos
9
termostato humos
10
sonda NTC calefaccin
11
electrodo de deteccin de llama
12
quemador
13
depsito expansin
14
vlvula automtica purga aire
15
bomba con separador de aire
16
manmetro
17
vlvula de seguridad
18
grifo de carga caldera
19
sensor de precedencia sanitario
20
by-pass automtico
21
termostato de seguridad

37

retorno
calefaccin

COLOR CABLEOTOS
C = Celeste
M = Castano
N = Negro
R = Rojo
G/V = Amarillo-Verde
B = Blanco
V = Verde

TERMOSTATO
AMBIENTE 230V

VENTILADOR

RED DE ALIMENTACION

FUSIBLE

SONDA NTC CALEF.

TABLERO DER BORNES DE ALIMENTACION

38
SONDA NTC SAN.

SENSOR PRECEDENCIA
SANITARIO

PRESOSTATO HIDRAULICO

BOMBA

PRESOSTATO AIRE

ELECTRODO
DE ACENDIDO

TERMOSTATOS
DE SEGURIDAD

NOTA
P1:
P2:
P3:
P4:
JP1:
JP2:

ELECTRODO DE DETECCION

GB

TR
Trimmer regulacin potencia en calefaccin
Potencimetro sanitario
Potencimetro calefaccin
Selector E/I/OFF
Jumper cambio gas MET/GPL
Jumper tiempo de espera en calefaccin 3/10

PT
0309_2301

IT
Diagrama conexin conectores

MAIN 24 Fi

SP

COLOR CABLEOTOS
C = Celeste
M = Castano
N = Negro
R = Rojo
G/V = Amarillo-Verde
B = Blanco
V = Verde

TERMOSTATO
AMBIENTE 230V

RED DE ALIMENTACION

FUSIBLE

SONDA NTC CALEF.

TABLERO DER BORNES DE ALIMENTACION

39
SONDA NTC SAN.

PRESOSTATO HIDRAULICO

BOMBA

TERMOSTATOS
DE SEGURIDAD

TERMOSTATOS HUMOS

SENSOR PRECEDENCIA
SANITARIO

ELECTRODO
DE ACENDIDO

NOTA
P1:
P2:
P3:
P4:
JP1:
JP2:

ELECTRODO DE DETECCION

Trimmer regulacin potencia en calefaccin


Potencimetro sanitario
Potencimetro calefaccin
Selector E/I/OFF
Jumper cambio gas MET/GPL
Jumper tiempo de espera en calefaccin 3/10
0309_2302

Diagrama conexin conectores


IT

MAIN 24 i
SP
PT

GB
TR

IT

Caractersticas tcnicas
Modelo MAIN

24 Fi

24 i

kW

26,3

26,3

Caudal trmico reducido

kW

10,6

10,6

Potencia trmica nominal

kW

24

24

kcal/h

20.600

20.600

Caudal trmico nominal

SP
PT
GB

Potencia trmica reducida

kW

9,3

9,3

kcal/h

8.000

8.000

Rendimiento directo nominal

90,3

90,3

Rendimiento directo al 30% del caudal

88

88

Presin mxima agua circuito trmico

bar

Capacidad depsito de expansin

Presin del depsito de expansin

bar

0,5

0,5

Presin mxima agua circuito sanitario

bar

Presin mnima dinmica agua circuito sanitario

bar

0,2

0,2

TR
Caudal mnimo agua sanitaria

l/min

2,5

2,5

Produccin agua sanitaria con T = 25C

l/min

13,7

13,7

Produccin agua sanitaria con T = 35C

l/min

9,8

9,8

Caudal especfico (*)

l/min

11

11

Dimetro conducto de descarga concntrico

mm

60

Dimetro conducto de aspiracin concntrico

mm

100

Dimetro conducto de descarga desdoblado

mm

80

Dimetro conducto de aspiracin desdoblado

mm

80

Dimetro conducto de descarga

mm

120

Alcance msico humos mx.

kg/s

0,020

0,021

Alcance msico humos min.

kg/s

0,017

0,018

Temperatura humos mx.

146

120

Temperatura humos min.

106

86

G20

G20

Tipo de gas

G30-G31 G30-G31

Presin de alimentacin gas metano

mbar

20

20

Presin de alimentacin gas butano

mbar

28-30

28-30

Presso de alimentao gs propano

mbar

37

37

Tensin de alimentacin elctrica

230

230

Frecuencia de alimentacin elctrica

Hz

50

50

Potencia elctrica nominal

170

110

kg

33,5

29

mm

734

734

Peso neto
Dimensiones

alto
ancho

mm

400

400

profundidad

mm

317

317

IP X4D

IP X4D

Grado de proteccin contra la humedad y la penetracin del agua (**)


(*) segn EN 625
(**) segn EN 60529

40

BAXI S.p.A., nella costante azione di miglioramento dei prodotti, si riserva la possibilit di modificare i dati espressi in questa documentazione in qualsiasi momento e senza
preavviso. La presente documentazione un supporto informativo e non considerabile come contratto nei confronti di terzi.

BAXI S.p.A., en la constante accin de mejoramiento de los productos, se reserva la posibilidad de modificar los datos indicados en esta documentacin en cualquier momento y sin
previo aviso. La presente documentacin constituye un soporte informativo y no puede ser considerada un contrato hacia terceros.

BAXI S.p.A., na constante aco de melhoramento dos produtos, reserva-se a possibilidade de modificar os dados expressos nesta documentao em qualquer momento e sem
prvio aviso. A presente documentao um suporte informativo e no considervel como contracto nos confrontos de terceiros.

BAXI S.p.A., in its commitment to constantly improve its products, reserves the right to alter the specifications contained herein at any time and without previous warning. These
Instructions are only meant to provide consumers with use information and under no circumstance should they be construed as a contract with a third party.

BAXI S.p.A., rnlerini srekli olarak iyiletirme amacyla, burada yer alan teknik bilgileri nceden haber vermeksizin herhangi bir zamanda deitirme hakkn mahfuz tutar. Bu

talimatlar, sadece kullancya bilgi salama amacnda olup hi bir koulda nc bir taraf ile bir szleme olarak yorumlanamaz.

BAXI
Ediz. 3 - 09/04

S.p.A.

36061 BASSANO DEL GRAPPA (VI) ITALIA


Via Trozzetti, 20
Tel. 0424 - 517111
Telefax 0424/38089

codice 923.239.2